06-07-2019 16:15 / 12 c.

Logo_ASD_Mozzanica

A seguito della decisione da parte dell'Atalanta Bergamasca Calcio di non voler prendere in esame i progetti proposti dalla dirigenza della società ASD Mozzanica e quindi di dare un futuro certo all'Atalanta Mozzanica, la stessa società attraverso la propria presidentessa Ilaria Sarsilli, comunica che alle attuali condizioni la società non parteciperà al campionato 2019-'20.

"Ci troviamo a dover prendere una decisione molto dolorosa, ma obbligata a meno di uno sviluppo dell'ultima ora, sul quale però ormai nutro sempre meno speranze con il passare dei giorni. Voglio però precisare che l'ASD Mozzanica non è fallita come ho letto da diverse parti e questa cosa mi infastidisce molto, perché denota oltre ad una poca conoscenza dei fatti da parte di chi scrive anche una totale mancanza di rispetto per la nostra società e per quello che abbiamo fatto in questi anni. La nostra probabile assenza al prossimo campionato è il frutto di una decisione sofferta da parte mia, ma come abbiamo ripetuto in questi giorni più volte non è possibile continuare come si è fatto fino ad oggi. Società come la nostra non possono competere con le grandi, per sopravvivere è necessario avere alle spalle un club professionistico che possa garantire alle nostre ragazze un futuro nel calcio femminile, ora più che mai, poiché l'avvento del professionismo nel nostro mondo è da più fonti dato come imminente."

"Ringrazio fin da ora tutte le ragazze che sono passate da Mozzanica, tutti gli staff tecnici e tutti i collaboratori che ci hanno aiutato e hanno creduto nel nostro progetto. Il calcio femminile sta cambiando molto velocemente, forse troppo. Speravo di poter dare un fututo alle nostre ragazze, che le nostre richieste potessero essere ascoltate, ma così non è stato fino ad oggi e il termine per l'iscrizione è dietro l'angolo..."

 

 

Fonte TuttoMercatoWeb.com



di Fabry98




  1. Saró ottuso e politicamente scorretto, ma non ho mai accettato che il calcio femminile diventi sport professionistico per mera decisione politica.
    Anch'io vorrei campare giocando a pallone quindi voglio che pure i campionati over 40 diventino professionistici. E pure i campionati di calxio balilla e di Subbuteo... 
     


  2. Mi dispiace moltissimo..



  3. Quoto in pieno Virgilio.Volevo aggiungere una idea:non pensate che le varie squadre giovanili femminili potrebbero essere il trampolino per una prima squadra fra qualche anno in serie A?Un caro saluto a voi tutti.


  4. Mah,
    ci saranno sotto questioni di altra natura.
    Magari qualcuno pensava di fare il padrone con i soldi degli altri.
    O magari qualcun altro ha detto, prendo in mano tutto io e mettiti da parte e questo (questa) ha detto no, il capo sono io e non cedo nulla.
    O magari qualcuno non voleva vendere tutta la baracca, oppure voleva un'esagerazione e qualcun altro l'ha lasciata andare 
    Sono illazioni, ovviamente.
    Ma mi pare che Percassi non faccia le cose senza valutare.


    • Come al solito, dalla società Atalanta (maschile) per ora nessun commento sulla vicenda. Ho sentito la campana del Mozzanica, mi piacerebbe sentire anche l'altra.....


      • Penso che dovrai aspettare ........
        L'Atalanta NON ha alcun obbligo immediato di rispondere.
         
        Che piaccia, oppure NO.


        • Lo so che non ha l'obbligo di rispondere. Sul piano della comunicazione, la società è sempre stata piuttosto carente. È forse l'unico difetto che gli si può imputare


  5. Strano Percassi che e' sempre un precursore dei tempi in tutti i campi in cui ha operato non colga questa opportunita'... oppure puo' darsi che voglia coglierla "in proprio" ovvero senza appoggiarsi a societa' "esterne" come il Mozzanica in questo caso.
    Bisogna anche vedere quanto ci vorra' perche' il calcio femminile, che in altri paesi è molto piu' popolare che da noi, possa diventare un "asset" per una squadra di calcio professionistica. Alla fin fine sono i numeri che parlano nel caso nostro visto che non siamo una societa' dove si possa investire "in perdita" per tanto tempo come ad esempio puo' fare una juve, un milan, o altre squadre.
    E senza un adeguato ritorno economico che consenta di pagare iscrizioni, stipendi decenti etc. etc. la vedo dura per l'affermazione del calcio femminile nel nostro paese..


  6. Premetto che mi spiace tanto forse perche da ex allenatore per anni di squadre femminili tra cui il Mozzanica ci tengo comunque tantissimo.         Il problema è una questione di soldi , ritorno di immagine su tv giornali etc etc . Per fare una squadra da serie A buona servono comunque investimenti, le giocatrici non sono professioniste non costano come i maschi ma se andate a vedere cosa percepiscono per esempio le giocatrici dei gobbi sommando per 20 atlete arriviamo almeno a 400000 euro di ingaggi che molti diranno non sono tanti piu spese di trasferte alloggi e magari posti di lavoro part time per le atlete. E il ritorno? Se non ci fossero stati i mondiali ricordo e sfido chiunque a trovare gli anni passati non dico mezza pagina ma neanche un quarto di servizi sulla gazzetta dello sport e non dico su altre testate.  A malapena cerano i risultati su un trafiletto. Certo dall anno scorso sky faceva vedere una partita a settimana devo dirvi di che squadra principalmenfe? Insomma il ritorno d'immagine e veramente poco e l investimento seppur ridicolo rispetto agli ometti non e rrascurabile...... mi auguro comunque un ripensamento del presidente che comunque continua a portare avanti una serie di squadre femminili del settore giovanile con ottimi risultati. 
    Comunque solo la.Dea il resto è noia 


  7. Buongiorno a tutti,
     
    dico la mia, non sono un grande fan del calcio femminile, non l'ho mai seguito e sicuramente non inzio a seguirlo ora. Pero' e' chiaro che qui ci sono di mezzo passione e colori. E' uno strumento di aggregazione e mi pare anche che queste ragazze non si siano mai risparmiare nel portare avanti i colori della nostra Atalanta. Sarebbe un vero peccato se, come squadra e come esempio che oramai siamo diventati, si cadesse in basso di fronte a un piccolo investimento che se non altro puo' essere un beneficio di immagine. 
    Siamo ancora in tempo

    N.


    • C'è tempo fino a mercoledì ma mi sembra di avere capito, leggendo l'intervista alla presidente, che alla società Atalanta (maschile) dell'Atalanta Mozzanica non gliene freghi piu' niente. E sinceramente non ne capisco il motivo. Non penso sia per motivi economici, ci saranno sotto altre storie che noi tifosi dell'Atalanta (maschile e femminile) non sappiamo. Comunque è un peccato, un peccato davvero.


  8. Chissà perché Atalanta Bergamasca Calcio non da una mano visto il boom che sta avendo il calcio femminile adesso
    Mi pare strano che il presidente Percassi scelga di non intervenire in aiuto.. 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.