Under 21: Conti migliore in campo

11-10-2016 22:03 9 C.

Missione compiuta. L’Italia Under 21 accede alla fase finale di Euro 2017 conquistando il primo posto del gruppo 2 proprio grazie allo 0-0 contro la Lituania e costringendo la Serbia (vittoriosa per 3-1 sulla Slovenia) alla seconda piazza e quindi agli spareggi. Partita scorbutica quella di Kaunas con i padroni di casa che hanno fatto di tutto per non perdere, riuscendoci. Italia pericolosa nel primo tempo in due occasioni e anche nella ripresa soprattutto quando in pieno recupero Morosini coglie la traversa. SVEDKAUSKAS SALVA I SUOI  – Di Biagio presenta in campo un 4-3-3 con Di Francesco, Rosseti e Ricci in attacco. In mezzo al campo con capitan Benassi ci sono Grassi e Cataldi. Terzini Conti e Barreca con Caldara e Ferrari davanti a Cragno. 4-2-3-1 per il ct lituano Vingilys che come unica punta mette Ruzgis con a supporto Stankevicius, Sirgedas e Kazlauskas. Silkaitis e Artimavicius davanti alla difesa. Si gioca in clima atmosfericamente molto freddo e l’Italia ci mette un po’ a trovare le misure per colpire l’avversaria. Tant’è che il primo tentativo è lituano con un tiro da fuori di Sirgedas con pallone di poco sul fondo. Al 17′ bello schema su calcio di punizione e conclusione bassa di Di Francesco con gran parata di Svedkauskas. Poi c’è offside di Caldara che tentava il tap-in vincente. Prima vera occasione azzurra al 20′ quando Benassi ci prova da fuori ma trova la deviazione in tuffo di Svedkauskas. Verso la mezz’ora angolo di Cataldi e Caldara di testa spedisce la sfera altissima. Al 41′ la migliore chance italiana dei primi 45′: gran sinistro da fuori di Ricci e splendida respinta di Svedkauskas. PETAGNA ENTRA E SBAGLIA – Squadre confermate anche per il secondo tempo e dopo 2′ Cataldi mette palla in area e sul secondo palo c’è il colpo di testa di Di Francesco con sfera sul fondo. Al 12′ Di Biagio effettua la prima sostituzione inserendo Petagna al posto di Rosseti e portando a quattro il numero degli atalantini in campo. E Petagna ha subito la chance per segnare: palla che rimbalza in area e l’attaccante la mette sul fondo con l’esterno destro da ottima posizione. TRAVERSA DI MOROSINI – Benassi è sempre molto attivo e dopo aver concluso alto da fuori area, al 26′ serve Conti che dal fondo destro rimette palla bassa in area ma nessun compagno arriva su quel ghiotto pallone che chiedeva solo di essere spinto in rete. Al 28′ Conti decide allora di fare tutto da solo, vince due rimpalli e una volta in area scarica col destro verso il secondo palo: sul fondo di nulla. Nell’ultimo minuto di recupero l’occasione più importante per l’Italia che arriva dopo un calo fisico e qualche sofferenza di troppo in difesa. La confezionano due nuovi entrati, Mazzitelli e Morosini: cross perfetto del centrocampista del Sassuolo dalla sinistra e colpo di testa del fantasista bresciano che coglie in pieno la traversa. DI BIAGIO: “SIAMO FELICI, QUALIFICAZIONE MERITATA” –  “Volevamo vincere e fare una prestazione importante, è stata una gara non esaltante contro una squadra molto ostica, però la qualificazione è ampiamente meritata per quello che abbiamo fatto vedere nell’arco dell’anno e mezzo di questa prima parte del biennio”. E’ il commento del ct Gigi Di Biagio, al termine dello 0-0 di oggi a Kaunas. “Siamo molto contenti, stiamo continuando a crescere – ha aggiunto il tecnico -. Ripeto prestazione non al massimo delle possibilità, ma qualificazione molto meritata. Avevamo detto che questo era uno dei gironi più equilibrati, non a caso la Lituania che è penultima in classifica questa sera ci ha messo in difficoltà. Detto questo siamo molto contenti perché al di là dei risultati e delle prestazioni, la crescita dei ragazzi è notevole; basti pensare alle tante assenze che c’erano questa sera fra elementi in Nazionale A e infortunati. Siamo molto contenti di avere un parco giocatori molto importante. Adesso abbiamo questi mesi per lavorare, per crescere ancora e magari scoprire qualcun altro”. Lituania-Italia 0-0 Lituania (4-2-3-1): Svedkauskas 7; Petrauskas 6, Janusevskis 6,5, Gaspuitis 6,5, Baravykas 5,5; Silkaitis 6, Artimavicius 6; Stankevicius 6, Kazlauskas 6 (47’st. Lasickas sv), Sirgedas 6; Ruzgis 5 (29’st. Upstas 6). In panchina: Germonas, Zarskis, Simkus, Stanulevicius, Trucinskas. Allenatore: Vingilys 6 Italia (4-3-3): Cragno 6; Conti 6,5, Caldara 6, Ferrari 6, Barreca 6; Benassi 6,5, Cataldi 6,Grassi 5,5 (45’st. Mazzitelli 6); Di Francesco 6 (33’st. Morosini 6,5), Rosseti 5 (12’st. Petagna 5,5), Ricci 6. In panchina: Gollini, Biraschi, Verre, Somma. Allenatore: Di Biagio 6 Arbitro: Andris Treimanis (Lettonia) Ammoniti: Janusevskis, Petrauskas, Ferrari, Grassi, Ricci e Conti Angoli: 7-3 per l’Italia Recupero: 1′ pt, 2′ st Spettatori: 500 circa.

fonte repubblica.it

Bookmark (0)
ClosePlease loginn
0 0 votes
Article Rating

By marcodalmen


CONDIVIDI SU
Accedi


Iscrviti
Notifica di
9 Commenti
Nuovi
Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
9
0
Would love your thoughts, please comment.x