07-12-2018 12:20 / 10 c.

Dalle colonne del giornale locale "L'Eco di Bergamo", Franco Causio, ex dirigente dell'Udinese e stabilitosi in Friuli, parla della partita di domenica e dice che per i bianconeri sara' partita molto delicata soprattutto in relazione alle ultime due sconfitte della Dea visto che l'Atalanta di Gasperini raramente ne sbaglia tre di fila. Dice di averla seguita ultimamente e che gli e' piaciuta e che la trasformazione della squadra bergamasca negli ultimi anni è molto opera del Gasp che conosce bene da quando il nostro mister era alle prime armi come giocatore nelle giovanili della Juventus e lui, Causio, era già "Il Barone", uno dei giocatori piu' forti del campionato di quegli anni, sapienza calcistica che gli valse piu' tardi anche un titolo mondiale nel '82 con pieno merito nell'Italia di Bearzot

Risultati immagini



di Staff




  1. Grazie per la correzione e perdonate il sermone


  2. Se ricordo bene nel mondiale '82 giocò pochissimo (c'era Conti) Un tempo contro il Perù e pochi minuti nella finale di Madrid.
    Rimane il fatto che fu un ottimo giocatore.
     





  3. Comunque scritto così sembrerebbe che il Gasp allenasse la primavera di quella squadra quando il Barone era ancora giocatore... credo che invece si saranno affrontati in campo, data l’eta, quando Gasperini era un giovanotto. D’altra parte oggi è difficile pretendere una parvenza di veridicità in una qualsiasi storia scritta da pseudo giornalisti...


    • No, colpa nostra che non ci siamo spiegati bene, abbiamo corretto. I due hanno nove anni di differenza


  4. ma rubentino !



    • E che c'entra ? Diresti lo stesso anche del grande Scirea, allora ?


      • Si, fosse andato al Real Madrid non avrebbe macchiato così la sua carriera.
         


      • era solo una battuta 
        non voglio sminuire la bravura del/dei giocatori avversari quando palesemente manifesta 
        semplicemente mi piace distinguere sempre fra il meglio (tutto ciò ke è ATALANTA ) e il resto 
        se poi il resto sono la banda bassotti RUBENTUS ...
        se uno è atalantino dentro ,senza volerne agli altri , è SOLO ATALANTA !
        tutto lì
        scusa se ho urtato la tua sensibilità
        nonera voluto



  5. Giocatore di classe superiore.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.