Vedo nero

23-01-2024 04:16 48 C.

Considerazioni su due argomenti sensibili: le bandiere negli stadi che non lasciano vedere le partite e il razzismo negli stessi


Ho seguito con molto interesse in questi ultimi giorni le discussioni nei nostri commenti relativi a due dei problemi del nostro ambiente, uno locale e uno… mondiale

Mi ha colpito, in particolare, il frequente dialogo tra sordi come se “urlarsi” virtualmente addosso, senza rischiare niente di fisico tra l’altro, potesse essere la soluzione dei problemi.

Vi propongo due soluzioni che, ve lo dico subito, sono estreme ma cercano di essere costruttive e vi sfido ad argomentare le vostre idee senza trascendere nei toni se non offendere direttamente, perche’ questa sembra ultimamente la vera sfida.

Premesso che non son nessuno e le pubblico solo per discuterne, pacatamente come spero.

 

Primo problema:
LE BANDIERE CHE IMPEDISCONO LA VISUALE SUI NOSTRI SPALTI (SPECIE IN CURVA)

Ho letto moltissimi commenti, ne ho capito le ragioni opposte e capito che ci sono pro e contro per sostenere l’una e poi l’altra. Forse e’ un argomento che, pochi lustri fa, non sarebbe nemmeno esistito ma i tempi cambiano ed è giusto cercare di gestire il rispetto reciproco.

La mia proposta
Spostare tutti gli sbandieratori nei punti piu’ alti degli spalti e fargli pagare meta’ biglietto.
Di quanta gente stiamo parlando? 100? 200? ecco, ti presenti con una bandiera con superficie piu’ ampia di un TOT prestabilito e usufruisci di uno sconto del 50% e poi invitato ad occupare gli spalti piu’ alti.
Scendi durante la partita? ti si vede subito e ti si spiega che devi tornare in alto. Non lo vuoi fare? lasci gli spalti subito. Tu, la bandiera la puoi lasciare ad altri, sempre che tornino in cima.

I nostri giocatori dal campo di gioco le bandiere le vedono lo stesso anche se sono in cima e intanto dai a tutti la possibilita’ di vedere la partita dagli spalti.


Secondo problema
IL RAZZISMO

Qui sta la vera mia proposta estrema e…. capiro’ se non mi capirete.

Dopo i fatti di Udinese – Milan ho letto sui social paragoni tra la tifoseria friulana e quelle veronese e atalantina dimostrando che ormai, ci piaccia o meno, il clichè è quello. Tra l’altro tre nobilissime citta’ che tanto hanno fatto e dato alla nazione intera.

Al tempo stesso mi lasciano perplesse alcune zone grigie dell’argomento razzismo:

Dove fissare il limite
– Se un’intero stadio fa il verso della scimmia l’insulto e’ chiaro e la sanzione sacrosanta e irrimediabile. Ma se sono in 5 in tutta una curva a dare dello “zingaro”? Sto parlando genericamente, non mi riferisco al caso Vlahovic a Bergamo perche’ non so quanti fossero a farlo nell’occasione
Da che punto facciamo partire la sanzione? compiliamo un vademecum con gli insulti, i toni e i gestacci permessi e quelli no? misuriamo i decibel delle urla e fissiamo un limite al di sopra del quale punire? cronometriamo per quanto tempo li sentiamo?
Perche’, ad un certo punto, il limite e’ da mettere, o no? e dove? e, fuori dal razzismo, sicuri sicuri che dare del FDP sia meno grave che dare dello zingaro a qualcuno?

La vittima degli insulti
Insieme a quanto sopra un’ altra variabile è la sensibilita’ del soggetto offeso.
Non voglio parlare di scenate, l’argomento e’ grave, ma mi chiedo perche’ spesso i coinvolti siano sempre gli stessi (per esempio Vlahovic in Italia e Vinicius del Real Madrid in Spagna) pur in un campionato che vede gente provenire da tutto il mondo.
Perche’ ci son tanti tuffatori e simulatori nel calcio? perche’ sanno di poter trarre vantaggio da un comportamento piuttosto facile da porre in essere.
La domanda che vi faccio e’ questa: se Magnan del Milan non avesse minacciato di abbandonare la partita e avesse fatto finta di niente sarebbero stati meno gravi gli insulti provenienti dagli spalti? ovviamente no. Sarebbero piu’ lievi le sanzioni in arrivo a Udine? forse non ci sarebbero nemmeno state.
Umanamente capisco il portiere del Milan cui va la solidarieta’ di tutti ma capite il controsenso della cosa? la sanzione dipende dal polverone sollevato dalla circostanza che a sua volta si basa sulla sensibilita’ di un singolo. Che puo’ agire in buona come in mala fede, se ha il pelo di farlo. Proprio come nei rigori, se non fosse che l’argomento e’ estremamente piu’ serio perchè è comunque un affronto particolarmente bastardo, infimo e diretto  alla persona.

I moralizzatori
– Chi ci dobbiamo sorbire per darci lezioni in merito?

1) la nostra federazione che svende il nostro calcio agli arabi (che non san piu’ come spenderli) per pochi milioni in piu’ e in posti dove è vietato farsi il segno della croce dopo un gol o rispettare un minuto di silenzio (vedi quanto successo ieri per Gigi Riva) e

2) la stessa FIFA che durante l’era Blatter ne ha fatte di cotte e di crude (sentenze alla mano) e sotto Infantino denota un modus operandi che apparentemente non e’ cambiato di una virgola (come dimostra l’assegnazione dei mondiali al Qatar e la costante omissione su come sia stata trattata la manodopera locale nella costruzione di quegli stadi). Non dico altro.

La mia proposta, anzi la mia provocazione
E’ forte, estrema. La gente vuole il circo? e allora diamoglielo: ammettiamo OGNI tipo di insulto ai giocatori. Se sei un professionista da tot milioni all’anno il “pacchetto” potrebbe comprendere anche questo. O no? Vorrei sapere cosa sarebbero disposti a sentirsi dire tanti che mi stan leggendo anche solo per mezzo milione di euro all’anno, non facciamo gli ipocriti….
Fine della discriminazione razziale, fine della discriminazione sessuale, fine della discriminazione territoriale. Per due ore la settimana.

Lo so, scrivo per paradosso e Se ferisco la sensibilita’ di qualcuno me ne scuso ma sono personalmente esasperato da una situazione che e’ probabilmente irrisolvibile perche’ l’ignoranza non la si batte a prescindere.

Con la nostra federazione che continua a spendere tante inutili parole ad ogni occasione senza sapere che pesci pigliare e il resto dello sport mondiale a giudicarci razzisti per poi voltare il capo (è il caso della Francia, della Spagna e di altri) quando c’e’ da accogliere quella massa di disperati che emigrano da situazioni critiche e che ci vedono gestire il problema con una umanità che pochi possono vantare. Che e’ quel che piu’ conta. Altro che calcio……

 

Calep

 

 

Bookmark (0)
ClosePlease loginn
1 3 votes
Article Rating

By Staff di Atalantini.com


CONDIVIDI SU
Accedi


Iscrviti
Notifica di
48 Commenti
Nuovi
Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
thealamo
thealamo
25 Gennaio 2024 10:39

tranchant. 1) bandiere. ci sono settori e settori, a ventanni in Nord ne portavamo io ed il frate una di 2mt x 1.50. altri tempi altre…..pulsioni. ora, se me le sbandierassero in creberg mentre si gioca….andrei giu’ a….convincerli con le buone…….. 2)quando saranno puniti con gravi ed indistinte sanzioni (ricordo che la responsabilita’ penale e’ SOLO PERSONALE!!! (senno’ torniamo al medioevo quando tutta la popolazione della citta’ assediata che nn si arrendeva subito veniva trucidata!!) le tifoserie di Lazio, Milan Inter , riomma , napule etc etc….solo allora, ne riparlero’. Facile colpire la ns curva od i mansueti furlan…..fatelo a… Leggi di piu' »

SempreInBotta
SempreInBotta
24 Gennaio 2024 20:13

Questo post mi sembra riempi home page…senza senso.
il razzismo è strumentalizzato, c’è sempre stato e sempre ci sarà; discorso bandiere, a chi gli danno fastidio stia a casa sul divano, non si è al cinema!
viva l’insulto libero, torce, bombe carta e bandiere.

Kaiser
Kaiser
23 Gennaio 2024 21:11

Le bandiere e il razzismo… per risolvere il tutto ci vuole solo un po di educazione, rispettosi degli altri e un po di intelligenza e saper vivere apprezzando le diversità. La società e le persone stanno perdendo i valori ( educazione civica),sta svanendo il rispetto verso gli altri,si dovrebbe vivere in una società dove deve essere il benessere colletivo Oggi siamo portati ad apparire, far cose per essere protagonisti al centro dell’attenzione e sentirsi importanti, egocentrici, egoisti, omertosi, pensando ai propri interessi, bullizzando e rendere inferiori chi è diverso. Bisogna apparire sui social, belli, rifatti, in perfetta forma e pieni… Leggi di piu' »

Manuel1976
Manuel1976
23 Gennaio 2024 18:58

Non sò se ridere o piangere.. .uno scritto del tutto scriteriato e privo di una qualsiasi base logica. Gli sbandieratori si mettono in basso per farsi riprendere dalle telecamere e si pensa di poterle mettere in alto dove non le vede nessuno. Far pagare dei prezzi differenti se si hanno o meno delle bandiere: una cosa proceduralmente inapplicabile, scriteriata e ridicola. Il problema razzismo quando la maggior parte delle volte si tratta di campanilismo o di sfotto….. Ho come l’impressione che da qualche tempo a questa parte , questo mio amato sito stia, ahimè, scivolando nella confusione alla rinfusa….boh….certi articoli… Leggi di piu' »

BRENNO71
BRENNO71
23 Gennaio 2024 12:54

Poche parole.In curva ( almeno li) tifo libero e ben vengano le bandiere e/o i 2 aste.in oltre il problema non si pone visto che dal prox anno ci saranno 9000 posti disponibili in sud.Razzismo? Il razzismo è un altra cosa.Io mi ricordo che anche noi abbiamo fatto cori del genere a gente tipo Gattuso o Totti x fare 2 nomi e questi non mi sembrano neri…in terra d’Albione è la normalità che se un giocatore si comporta come il bimbo minkia,poi ogni volta che tocca palla venga coperto dai buuuu di tutto lo stadio,che sia nero,bianco,giallo,rosso o verde.quindi aria… Leggi di piu' »

SubbuteoGroup
SubbuteoGroup
23 Gennaio 2024 13:39
Reply to  BRENNO71

Oltre a Quagliarella e Sorrentino terú.
Coro andato a avanti nei secoli e nei secoli…

dolcissimo2
dolcissimo2
23 Gennaio 2024 20:23
Reply to  SubbuteoGroup

Non vedo l’ora che arrivi Terraciano😀

KAAL69
KAAL69
23 Gennaio 2024 12:47

HAI SPIEGATO CON PAROLE DIVERSE IL SENSO DEL MIO POST L’ALTRO GIORNO ma i BUONISTI DI STO CAXO che pensan di essere all’ONU e nn su un sito di tifosi nn capiscono proprio.
IPOCRISIA PORTAMI VIA

orobico72
orobico72
23 Gennaio 2024 12:40

Basterebbe abbassarle quando l’azione è sotto la curva, come si faceva ai tempi dei kaos e delle brigate. Come basterebbe non fare più ululati. Aspettarsi buon senso da chi non ne ha è pura utopia. Prima o poi arriveranno provvedimenti drastici, come già succede in altri stadi, e purtroppo non ci saranno più bandiere

Brenno
Brenno
23 Gennaio 2024 12:31

chi frequenta gli stadi sa che in mezzo c’è di tutto e molte volte mi da’ veramente fastidio il comportamento di alcuni dei nostri tifosi ( un misto di ignoranza e maleducazione), ma mi dà anche fastidio il comportamento di alcune verginelle che si sentono oltraggiate da alcune persone in mezzo a migliaia di persone ululanti ,ma il bello viene dopo: si alza la deprecazione con indegno e condanna estrema dai soliti ” sepolcri imbiancati”

Mauri62
Mauri62
23 Gennaio 2024 12:08

Io voglio solo i cinque minuti di odio. È Orwell, va applicato.

Maurizio Mosca
Maurizio Mosca
23 Gennaio 2024 11:40

Il liberi tutti all’insulto anche razziale ore alla settimana direi che poco edificante, passa il messaggio che posso dare del negro di merda a lukaku e lui in quanto miliardario non deve offendersi, mentre ad un qualsiasi l’operaio la stessa frase vale una sanzione come previsto dal codice civile. La cosa è molto più semplice soprattutto in uno stadio di proprietà: individuare singoli e bannarli dallo stadio esattamente come accade in gb. Regole ci sono come in ogni locale privato.. vedi Udine e noi. Negli stadi non di proprietà è compito delle forze dell’ordine

Luca86
Luca86
23 Gennaio 2024 11:22

Bandiere: Proposta inattuabile. A) perché come fai ad avere lo sconto? Boh B) gestione degli sbandieratori a carico di chi? Boh C) tanto vale fare un settore (uno spicchio) della curva chiuso come era la tribuna sud e metterci chi vuole sbandierare.. ha senso? Non credo Razzismo: Difficile tirare una riga “di confine” Basterebbe tifare per la propria squadra senza insultare quella altrui (utopia? Forse, ma questa è la soluzione reale) “bresa süní” ha la stessa valenza di “zingaro” o “scimmia” ? Grammaticalmente si. Quindi con ogni insulto rischi prima o poi di pestare una “merda” … Lo stesso “buuu”… Leggi di piu' »

unodibergamo
unodibergamo
23 Gennaio 2024 11:21

Dichiarazioni del Ministro Piantedosi “Tutti al Viminale, dalla Figc ai club. Sul razzismo colpire i singoli, non il sistema” Ha poi ha aggiunto “Ho già sentito il collega Abodi. Nei prossimi giorni organizzeremo un nuovo incontro con tutto il mondo del calcio. Atleti, club, tifosi, operatori del settore hanno il diritto di andare avanti senza essere condizionati da singoli o gruppetti di criminali razzisti”. Sarebbe interessante capire quando parla di tifosi a chi si riferisci il buon Ministro perché alla fine la sensazione è che per l’ennesima volta il “mondo del calcio” pensi di affrontare e risolvere il problema senza… Leggi di piu' »

Nemesis68
Nemesis68
23 Gennaio 2024 11:21

Questione bandiere: la soluzione proposta da Calep è inapplicabile per ragioni già ottimamente argomentate da un altro utente (Unodibergamo). L’unico compromesso intelligente è quello di limitarne l’utilizzo ai tempi morti di gioco (prima della partita, intervallo, gioco fermo per infortuni o altro, post partita): se non ci si arriva col buonsenso o con un accordo “informale” tra chi “gestisce” la curva deve provvedere il proprietario dell’impianto, ovvero l’Atalanta BC, dettando le regole del gioco … probabilmente il discorso non attirerà l’attenzione finchè qualche abbonato deciderà di non rinnovare la tessera esplicitando il motivo delle bandiere che impediscono un integrale godimento… Leggi di piu' »

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 11:13

Riguardo alla questione bandiere caro Calep consentimi di dire che trovo la tua proposta un poco bizzarra ed irrealizzabile a livello pratico. Le bandiere grandi, troppo in alto, finirebbero per incastrarsi nelle tubature della copertura, darebbero comunque fastidio a molta gente posizionata lì attorno e l’effetto coreografico sarebbe pessimo. C’è un’unica soluzione al problema: che, come era una volta, le bandiere vengano sventolate solo ad inizio e fine partita o dopo un gol.

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 11:10

Dobbiamo metterci in testa che lo stadio non è più un luogo nel quale si può fare e dire di tutto. Telecamere ovunque, gente che riprende coi telefonini e manda i video in rete. Conoscendo il livello di ipocrisia della società attuale dovremmo farci tutti più furbi, e magari approfittarne per progredire a livello di educazione, che male non fa. Evitando qualsiasi gesto o coro che in qualche modo possa essere considerato (anche proditoriamente) razzista. Possiamo dire tutto ciò che vogliamo, anche a ragione, ad esempio che certi cori o situazioni vengano ben notate in alcuni stadi ed ignorate in… Leggi di piu' »

95Frank
95Frank
23 Gennaio 2024 11:24
Reply to  Scozia

(1) Vlahovich NON e’ uno “zingaro”, ma uno “slavo”.
Un po’ come se ti chiamassero “napoletano”, anziche’ (presumo) “bergamasco”.

(2) Quel coro era chiaramente inteso come un “insulto”.

(3) Forse, senza tanti “predicozzi” (prolissi ed infiniti) sarebbe bene guardarci ogni tanto allo specchio (perche’ la “perfezione” NON e’ notoriamente “umana”).

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 11:54
Reply to  95Frank

Prima di guardarmi allo specchio consentimi di ringraziarti per avermi sollevato l’umore mattutino. Vedere te scrivere di “predicozzi prolissi ed infiniti” è davvero esilarante 😂

Nemesis68
Nemesis68
23 Gennaio 2024 14:51
Reply to  Scozia

E per fortuna che non ha messo “reiterati”, altrimenti sarebbe stato da Oscar dell’ironia.

coder
coder
23 Gennaio 2024 11:36
Reply to  Scozia

Si continua a non comprendere l’aspetto discriminatorio di un insulto. Riporto a tal proposito e per conoscenza colettiva una definizione completa del concetto di discriminazione con relativi agganci surisprudenziali. Ai sensi dell’art. 43 del d. lgs. n. 286/1998, è considerato discriminatorio ogni comportamento che, direttamente o indirettamente, comporti distinzione, esclusione, restrizione o preferenza basata sulla razza, il colore, l’ascendenza, l’origine o la convinzione religiosa. In particolare, oltre a essere oggettivamente discriminatorio, il comportamento deve avere lo scopo o l’effetto di distruggere, o quantomeno di compromettere, il riconoscimento, il godimento o l’esercizio dei diritti umani e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale e culturale e in ogni… Leggi di piu' »

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 11:46
Reply to  coder

Ok. Ora attendo l’estratto integrale della dichiarazione sui diritti dell’uomo. Giusto per completezza eh. Ich grüße dich.

coder
coder
23 Gennaio 2024 12:07
Reply to  Scozia

Risposta che vorrebbe essere ironica invece è solo cretina.

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 12:13
Reply to  coder

Tu invece spicchi sempre per tolleranza ed educazione. Il mio consiglio, amorevole, è di rilassarti un attimo. Fa bene alla salute sai.

coder
coder
23 Gennaio 2024 12:24
Reply to  Scozia

egregio io ho parlato della tua risposta, non ho dato valutazioni sulla persona visto che non ti conosco, capita anche alle migliori persone dare una risposta cretina, poco male. Tu invece sei passato subito sul personale, il che la dice lunga proprio nei termini di educazione che citi. Il mio post era ad eventuale uso collettivo, per conoscenza, visto che in troppi non comprendono la differenza tra insulto generico personale e insulto a contenuto discriminatorio. Non era per forza rivolto a te. Poi è vero, sono intollerante all’ignoranza ottusa esibita, e cerco di limitarla con gli argomenti, ma sono comunque… Leggi di piu' »

Scozia
Scozia
23 Gennaio 2024 12:34
Reply to  coder

Ok ok, va bene così, mi arrendo e me ne tiro fuori. Buona vita.

Nemesis68
Nemesis68
23 Gennaio 2024 16:02
Reply to  coder

Ho letto con interesse quanto hai postato, e mi ha colpito in particolare che il tutto sia declinato verso la discriminazione (di qualsiasi tipo) più che non verso il solo razzismo (per quanto sia la forma di discriminazione sicuramente più nota e storicamente rilevante). Paradossalmente, il primo modo per risolvere il problema sarebbe combattere la discriminazione delle tifoserie e delle piazze (la “fede” calcistica vale come convinzione religiosa? (provocazione semiseria …) Perchè le sentenze di Bergamo e quella di oggi di Udine, per quanto astrattamente giuste, sono l’ennesima riprova che il sistema non ha una coerenza e una logica, se… Leggi di piu' »

Aga88
Aga88
23 Gennaio 2024 10:59

Il problema delle bandiere è nato dal declino della Curva Nord : una volta c’erano regole non scritte che venivano rispettate. Ora tutti fanno quello che vogliono solo per farsi vedere

Oiggaiv
Oiggaiv
23 Gennaio 2024 10:17

Per il discorso bandiere basterebbe usare il buon senso che in passato veniva utilizzato regolarmente anche se purtroppo pare essere in via d’estinzione, discorso razzismo : è un discorso molto più serio che a fronte della poca credibilità dirigenziale di tutto il mondo calcistico si presta ormai troppo facilmente a tristi strumentalizzazioni,si diceva una volta che per estirpare i problemi bisognerebbe partire dalla radice, nel terzo millennio probabilmente questo non vale più, proverei a partire da chi usufruisce dei frutti, che comincino a dare esempi veri e positivi alle nuove generazioni che crescono,ormai è giunta l’ora.

ROMAGNANEROBLU
ROMAGNANEROBLU
23 Gennaio 2024 09:47

A tutti i problemi c’è la soluzione Bandiere si sventola prima della partita tra i due tempi e a partita finita I tifosi culturalmente si sfogano insultado gli avversari le forze dell’ordine e tutti quelli che gli stanno sui coglioni Non è un problema di razzismo Diverso il discorso se dalle parole si passa ai fatti qui si dovrebbe daspare a vita Perché ferisce più la penna della spada ma se prendi un pugno in faccia te lo tieni

Celtic Frost
Celtic Frost
23 Gennaio 2024 09:37

Vuoi mettere le bandiere in cima alla curva? …e come faranno gli sbandieratori di Siena a farsi vedere in tv? …perché a loro interessa solo quello, mica la partita..

e-dea
e-dea
23 Gennaio 2024 09:17

In entrambe le questioni le sintesi che dovrebbero governare si chiamano buonsenso e civiltà. Tuttavia sperare che questa applicazione possa avvenire in uno stadio dove almeno 20.000 persone ribollono di eccitazione e passione, diventa una pia illusione. Allora, a mio avviso, la soluzione si chiama “regola” e la deve dettare la società. Facile per le bandiere: durante la fase di gioco non si sventola, punto. Meno semplice la parte degli urlatori. Soprattutto per città come BG, ormai marchiate a fuoco per radicati motivi geopolitici. In estrema sintesi credo che oltre all’individuazione e allontanamento dei tenori intolleranti la società non possa… Leggi di piu' »

albisarnico
albisarnico
23 Gennaio 2024 08:49

Mi soffermo solo sulla questione bandiere. Leggo termini come “repressione”. E , sì , dico che è la sola cosa che potrebbe sistemare la problematica in questione. Mi pare evidente a tutti, ormai, che le “triadi” non esistano. “Cervello e rispetto” NON E’ rispondere a chi brontola con frasi tipo “se te sta mìa bè , va en tribùna” , quando addirittura non si arriva alle minacce (ovviamente, sempre con dietro i “soci”, perchè spesso poi da soli non sono così cuori di leone…) , ma prendere atto che a qualcuno – o a molti – diano fastidio. E non… Leggi di piu' »

mmfa
mmfa
23 Gennaio 2024 08:44

questione razzismo ed offese. non so se ci sono soluzioni, dico solo che se le sanzioni devono essere applicate solo ad Atalanta, Udinese e Verona ma non alle romane, milanesi, torinesi, Napoli e Fiorentina quando dai loro spalti viene detto e fatto di tutto allora non si va da nessuna parte. perché il video di Udine e secondo la polizia sono meno di 10 le persone che hanno fatto il coro, a fronte di quante migliaia? dai, siamo seri. a roma, firenze e milano si sentiva che tutto lo stadio cantava offese alla madre di Gasperini. non c’è razzismo perché… Leggi di piu' »

coder
coder
23 Gennaio 2024 10:41
Reply to  mmfa

Vedo che si continuano a fare paragoni tra insulti senza comprenderne la differenza di gravità, semplicemente perchè molti non sanno cosa è e cosa è stato il razzismo e i danni che ha provocato e ancora provoca. Anche l’articolo qui sopra non aiuta alimentando la confusione invece di chiarire. Sfugge a molti l’aspetto discrimanatorio dell’insulto razzista che lo caratterizza per gravità rispetto a un generico insulto personale che ne certifica semplicemente la maleducazione congenita di chi lo fa. Giusto invece deplorare il metodo di giudizio che in particolare preserva altre tifoserie, specie quelle romane che ad ogni partita ne combinano… Leggi di piu' »

xanco75
xanco75
23 Gennaio 2024 08:31

Per quanto riguarda i bandieroni una volta venivano usati più con la testa, con moderazione….. C’erano determinati momenti dove sbandieravano ma se arrivavano azioni pericolose o si fermavano o scendevano per permettere a quelli dietro…..erano anche altri tempi e la colluttazione in curva anche per questi casi era sempre a rischio…. Nella partita contro lo Sporting mi sono messo ahimè sotto con degli amici vicino al bandierone…. Risultato non ho visto il loro goal, non ho visto il doppio palo e tanto altro con tutti i bambini in quella zona che “imprecavano” contro ai fenomeni dei bandieroni… Detto questo insieme… Leggi di piu' »

tozzi69
tozzi69
23 Gennaio 2024 08:24

Allora.questione bandiere x chi ha una certa età si ricorda bene che sbandieravano prima dell inizio partita poi solo quando segnavano altri tempi sicuramente più rispettosi di adesso dovrebbero vietarle e basta ma è risaputo che lo stadio è porto franco sul razzismo situazione troppo complessa secondo la mia opinione i cori sono una brutta cosa da condannare ma il razzismo e altra cosa.io avendo vissuto all estero posso dire che il razzismo è ovunque e ci sarà sempre però in qualche paese c’è tolleranza zero anche se mascherato però agli eventi sportivi sono sempre al loro posto educati e… Leggi di piu' »

unodibergamo
unodibergamo
23 Gennaio 2024 08:23

Proposta bandiere Apprezzo il tentativo Calep ma la tua proposta manca dei fondamentali di conoscenza del fenomeno e delle sue “regole”. In prima battuta non parliamo di 100/200 bandiere ma di una decina di esse e questo già di suo ridimensiona il fenomeno. Le bandiere, piaccia o meno, di fatto rappresentano (salvo rarissimi casi) entità e gruppi più o meno organizzati e la logica vuole da sempre che le stesse siano a controllo, appannaggio e “custodite” dai legittimi proprietari. Sono “regole” non scritte come tante altre ma che vanno considerate e rispettate. Tra l’altro la tua proposta è di impossibile… Leggi di piu' »

peter1907
peter1907
23 Gennaio 2024 11:52
Reply to  unodibergamo

  :wpds_clap: 

farabundo
farabundo
23 Gennaio 2024 07:48

dove sono io in curva le bandiere non mi dan fastidio (fila A9 lato tribuna coperta).
ma nel tempo (soprattutto in trasferta ho bestemmiato in aramaico per questo problema, mi ricordo a cremona e la prima a reggio emilia quest’anno che ho cambiato 5 posizioni prima di vedere qualcosa). io le farei attaccare su in cima sulla struttura di copertura.
sul razzismo o pseudo tale la questione è i numeri.
qui al vlaovic non eran 4 gatti ma almeno mezza curva (quindi 4500 persone). credo che le sanzioni vadano rapportate al numero.
in quel caso fu giusta

ennekappa
ennekappa
23 Gennaio 2024 07:36

Sul secondo punto condivido la provocazione di Calep, però funzionerebbe solo in un mondo ideale, in cui devono valere almeno 3 condizioni: 1 La goliardia è tale solo se c’è rispetto In un gruppo di veri amici ti puoi permettere gli insulti più pesanti, perché sai che nessuno si offenderà. Già con qualcuno che non conosci bene difficilmente lo farai: chi hai di fronte potrebbe prenderla male, anche perché non può essere sicuro che sia solo per ridere o se tu sia uno stronzo. In un mondo senza razzismo ogni coro può essere goliardico, come quelli campanilistici verso il paese… Leggi di piu' »

Alpeggio
Alpeggio
23 Gennaio 2024 07:28

avendo visto il video “incriminato” ancora mi chiedo come abbia fatto Maignan a sentire le urla di quel tizio singolo, a quella distanza, con la bolgia del gol.. e poi lui parlava di ululati, non di insulto razzista… o ce ne sono stati altri o il fesso che ha urlato – e che poi ha pure postato il video – è il classico “capro espiatorio” per fare tutti felici e contenti

unodibergamo
unodibergamo
23 Gennaio 2024 08:27
Reply to  Alpeggio

Non è per gli ulutati del tizio che li urla dopo il goal che Maignan ha abbandonato il campo e che la partita è stata sospesa. Il tutto è avvenuto prima da parte di altre persone che sono in corso di identificazione, il tizio di turno che ha fatto sta roba e sto video post goal è solo un povero coglione e sai quale è la cosa assurda? Che tutti i media, senza distinzione alcuna, hanno cominciato a dire che hanno identificato il primo tifoso urlatore, dimenticandosi di mettere l’accento sul fatto che non è lui ( o non è… Leggi di piu' »

Eligio
Eligio
23 Gennaio 2024 07:26

Per le bandiere ormai è una moda che sta dilagando in tante curve (sia in A che in B). O ci si arriva con il buonsenso o ci si arriverà con i divieti. Non ha senso pagare un biglietto e vedere la partita a pezzi. Per il razzismo servirebbe meno ipocrisia prima di tutto dalla stampa. Il caso di Udine ne è l’emblema, per colpa di 5 persone (facciamo che fossero anche 50) ci va di mezzo una città intera. Si cerca di individuare i responsabili e si puniscono perchè le colpe sono personali, sempre. Non si beccheranno tutti ma… Leggi di piu' »

jacomino
jacomino
23 Gennaio 2024 07:16

Troppo complesso il discorso del razzismo per limitarsi a due righe.

Per quanto riguarda le bandiere basterebbe un minimo di buon senso e rispetto. Senza spostare nessuno, sarebbe sufficiente sventolarle a gioco fermo o quando si staziona sotto la sud, e non quando ci sono , ad esempio, angoli sotto la nord

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
48
0
Would love your thoughts, please comment.x