Clicca sulla barre nere per andare ai commenti relativi




































































Ha scritto in riferimento a: "
ATALANTA – SPAL 1-2: La vendetta delle Facce di Ritorno
" il giorno 21-01-2020 15:31:00


C'è troppo terrore tra i commentatori .. 

Non credo affatto che anche i ns. giocatori abbiano timore che le squadre dietro recuperino e che quelle davanti si allontanino troppo ..

Continueranno a giocare con lo spirito giusto, aggressivo , con ambizioni di provare a batterer tutti ..

[Non dò neanche corda ai pensieri cattivi ("a pensar male a volte..") i riscatti di ns. giocatori della Spal, i 10 milioni in più per Mancini se loro arrivano nei primi 4 .. spero invece in un calcio veramente pulito ! ]

Non credo neanche perderanno troppo tempo nell'analisi della sconfitta, che è stata abbastanza casuale ed immeritata ..

Certo, riuscire a capire come fare a rendere al meglio questa squadra è un bel tema ; gente come Muriel e Malinowski va sfruttata ed ultimamente non lo stiamo facendo .. Si sta puntando su giocatori cui fare ritrovare la condizione ma non puoi averne in campo troppi contemporeamente ..soprattutto se non sei disposto mai in nessun caso a cambiare di una virgola il tuo credo tattico (e  ma perchè non giocare così (falso nueve),  ripartiamo da lì, recuperando gli acciaccati .

Se è vero che siamo usciti dalla C.I. perchè puntiamo sul campionato, torniamo alla squadra che ci ha deliziato recentemente .

Se poi non si punta più a tornare in Champion dal campionato, ma direttamente vincendo qs. Champion  sinceramente, lo potete confermare ? Avete qualche informazione concreta ?

 













Ha scritto in riferimento a: "ATALANTA – SPAL, Otis l’ha vista così" il giorno 21-01-2020 15:16:30


quando i nodi vengono al pettine come ieri ci rendiamo conto che il concetto di 15/16 titolari è teorico e forse serve a far restare coeso il gruppo.

del resto la formazione tipo è sempre la stessa e sono loro i titolari, gli altri, più o meno bravi, sono riserve. non è per sminuire nessuno, ma è un dato di fatto. se la partita è importante e c'è da scegliere la formazione e tutti sono a disposizione, i nomi son sempre i soliti.

bravi quando riescono a supplire a chi manca quando serve, ma quando non ci si riesce, va capito che chi va in campo in certe condizioni fa quel che può.

posso accettare che ci sia una buona gamma di esterni per cui Gosens, Hateboer e Castagne giocano con regolarità, ma ci sono giocatori che quando mancano si sente di brutto. il trio delle meraviglie stesso, se manca uno dei 3 siamo decisamente meno incisivi.

uno serve all'altro per incidere. sappiamo cosa vuol dire a turno dover rinunciare a Gomez, Ilicic e Zapata, non ci sono sostituti alla loro altezza tra chi prende il loro posto. idem a centrocampo quando manca De Roon, quel lavoro lo fa lui e quando manca si vede.

presumere che si sia sempre in grado di trovare sul mercato gente come Ilicic o Gomez che vengono portati a Bergamo e si rivalutano mi sembra troppo ottimistico. forse non ci rendiamo conto della fortuna che abbiamo avuto ad avere avuto certi giocatori in questo frangente storico sotto un allenatore come Gasp. ma ci rendiamo conto che a 28 anni Ilicic a firenze lo hanno fatto partire per 5 milioni? no dico... noi dei primavera che non hanno mai visto il campo li abbiamo ceduti per il doppio!!

chiamalo savoir faire della dirigenza, botta di culo, congiunzione astrale o tutt'e 3, ma non è che ogni anno ci si possono aspettare colpi del genere.

sono situazioni uniche ma scordiamoci di trovare la copia di Ilicic o del Papu.

Non buttiamo ai futuri giocatori la croce addosso di dover essere le copie di questi campioni di oggi perché sono unici, non saranno mai come loro.

I nuovi che arrivano hanno il diritto di essere loro stessi con le loro curve di apprendimento, errori e si spera successi.

Devono trovare gli spazi giusti e fare esperienze. se restano in panca o hanno davanti miti che non possono raggiungere non si evolveranno mai.

Godiamo finché durano di Gomez & co, ma disintossichiamoci dall'aspettativa di vedere il loro modo di giocare in altri ragazzi o saremo delusi.

 









Ha scritto in riferimento a: "
ATALANTA – SPAL 1-2: La vendetta delle Facce di Ritorno
" il giorno 21-01-2020 14:57:13


Lucanember: "...... Stanchi????? Ma se sabato a Milano volevamo!!! Ed abbiamo chiuso in crescendo ...."

 

Mai sentito parlare di "ripresa di preparazione" per ripristinare "peak form" al momento voluto?

 

Sabato "volavano" (anche dopo 90 minuti tiratissimi).

Ieri, dopo 20/25 minuti, se li guardavo quando inquadrati in primo piano, mi domandavo come avrebbero potuto fare a RIMANERE IN PIEDI per altri 70 minuti .....

 

Stessa sensazione a Leicester in precampionato (io ero presente).

 

Stessa sensazione a Zagabria (partita vista in TV - poco prima del fischio d'inizio Hateboer e de Roon parlottavano con un'espressione che io ho interpretato (all'istante) cosi': "come c..... faremo a finire la partita, conciati come siamo? ......."

Ma nonostante quella partita (per noi disastrosa) la Dinamo se ne e' dovuta toranare a casa .... e noi siamo andati ai sedicesimi di Champions .......

 

Mantenere "peak form" per tutta la durata di un campionato e' semplicemente IMPOSSIBILE.

 

Come sicuramente saprai, con "RIPRESE DI PREPARAZIONE, ben conoscendo i rischi che si corrono nell'immediato, si puo' ottimizzare il rendimento sul lungo periodo.

 

Secondo me, siamo in piena RIPRESA DI PREPARAZIONE che dovrebbe dare frutti:

(a) contro il Valencia,

(b) nei momenti topici del campionato.

 

PS. Purtroppo, secondo me, anche il Valencia e' in piena ripresa di preparazione (ha appena perso pesantamente contro la terz'ultima spagnola).





Ha scritto in riferimento a: "Il tuo giudizio su La Penna" il giorno 21-01-2020 14:42:40


Non capisco questo commento nella maniera più assoluta.

1) Essere un arbitro di personalità non è di per sè una virtù; la virtù è sempre e anzitutto essere competente. La personalità è un pro solo se c'è prima competenza sennò è un limite enorme perchè si rischiano arbitri che, ad esempio, per personalità eccessiva non ascoltano il VAR (e di esempi ne trovi quanti ne vuoi).

2) Ottimo arbitro (come lo definisci tu) è un arbitro che interpreta bene episodi facili e sbroglia matasse intricate commettendo pochi errori sul totale degli episodi. Non è che, riprendo il punto 1, se hai personalià sei un ottimo arbitro. Guardiamo alla gara di ieri, gara semplice senza episodi dubbi grossi e potenzialmente decisivi: errori da una parte e dall'altra anche abbastanza marchiani (pur, ripeto, senza diventare decisivi). Mi pare ovvio che "ottimo" un arbitraggio con errori così stupidi in una gara facile per gestione non si possa definire. La Penna ha fatto pochi errori perchè c'erano pochi espisodi, punto. Ergo ha sbagliato molto pur avendo pochi episodi da valutare e anche poco decisivi.

3) definire alcuni commenti "imbarazzanti" perchè giudicano male un arbitro (che competente non si è mostrato) non lo trovo davvero corretto. Al limite potevi sostenere che è sbagliato dare all'arbitro le colpe della sconfitta (credimi ti avrei, come moltissimi, appoggiato). Trovo, paradossalmente, più "imbarazzante" definire "ottimo" l'arbitro di ieri e portare, come unica giustificazione il fatto che abbia personalità.

Magari mi smentirai ma sul corner non è che abbia applicato male il regolamento, non l'ha proprio applicato: ha bloccato la ripresa del gioco ma la palla era già finita in calcio d'angolo. Perchè la palla da restituire? Mica ha bloccato lo svolgimento di un'azione!! Non mi si venga a sostenere la tesi che la palla non era ancora uscita perchè o si hanno riprese frame by frame (nel caso era uscita da un millesimo di secondo) o non è provabile nella maniera più assoluta.

 







Pagina 1 | Pagina 2 | Pagina 3 | Pagina 4

Website Statistics