15-02-2017 14:49 / 13 c.

Risultati immagini per tutto è bene cio che finisce bene

Il contenzioso tra la Società e Beppe Corti, per sei anni responsabile area scouting e il cui sodalizio con la Società è cessato nel mese di giugno 2016, ha trovato una amichevole definizione.Beppe Corti e la Società hanno infatti chiarito e superato gli equivoci sorti nel recente passato a fronte di notizie apparse sugli organi di stampa.Beppe Corti e l’Atalanta Calcio con il Presidente Antonio Percassi esprimono stima e soddisfazione reciproca per l’intercorso rapporto e per i risultati raggiunti.

fonte atalanta.it

di Marcodalmen




  1. ah...ma un bel "ma chi se ne frega" no????


  2. ROMAGNANEROBLU -
     15/02/2017 alle 17:59
    Meglio così x tutti 


  3. tarallucci e vino


  4. Beh,  allora speriamo che adesso finalmente qualcuno  ci dica come si sono effettivamente svolti  i fatti contestati 


    • Ma anche no!! Affari loro che a noi non devono interessare. C è una società, un presidente con un organigramma ben preciso, hanno emesso un comunicato quindi stop.  


      • "hanno emesso un comunicato" 
         
        ah beh, allora avanti, neuroni sedati e via andare.
        staff, una bandierina sovietica no?


        • Quando si fa una transazione in nove casi su dieci si mette per iscritto che le parti non dichiareranno i contenuti della conciliazione. Nel rarissimo caso in cui non si faccia é comunque implicito che, definita amichevolmente la questione, nessuno ci torna piú sopra.
           
          Comunque la bandiera della gloriosa Unione Sovietica fa sempre piacere :p 


    • ma nache un chissene va più che bene


  5. SuperSaudati -
     15/02/2017 alle 15:59
    ...magari ci ripensano e lo riassumono.....ovviamente solo in qualità di assistente di crazyhorse che sarà invece il nuovo capo-scout!!!  
     


  6. Ma si porta con lui anche tutti i fenomeni che ha fatto comprare?


  7. con una stretta di mano ed ognuno per la propria strada


  8. Onde per cui...???? Come finisce...????


    • con una stretta di mano ed ognuno per la propria strada


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.