20-03-2017 22:22 / 7 c.

Il noto giornalista sportivo e grande esperto di calciomercato, Alfredo Pedullà, attraverso il suo sito ufficiale, ha dedicato un lungo ed importante approfondimento ad Alberto Grassi, centrocampista classe ’95 di proprietà del Napoli ed ora in prestito all’Atalanta, squadra che lo ha lanciato ad alti livelli.

“Nel ventinovesimo turno di Serie A l’Atalanta supera con un rotondo 3-0 il Pescara, a porre la propria firma e a contribuire in maniera netta al successo è Alberto Grassi. Il centrocampista, alla sua tredicesima presenza stagionale, trova la prima gioia nel massimo campionato. Un gol dal sapore speciale, in fin dei conti la prima volta non si scorda mai: palla messa in mezzo dalla sinistra dal Papu Gomez, tempo di inserimento perfetto e piattone destro a botta sicura che batte Albano Bizzarri. Un segnale chiaro che non sorprende più di tanto, il ragazzo ha tutte le caratteristiche di un predestinato. Grassi nasce a Lumezzane il 7 marzo del 1995, inizia a muovere i primi passi nell’Augusta Lumezzane. Successivamente viene inserito nel settore giovanile dell’Atalanta all’età di sette anni, con il club bergamasco svolge tutta la trafila fino ad arrivare nella formazione Primavera, vincendo anche un Campionato Berretti nella stagione 2012-2013. Il debutto in Serie A con la maglia dell’Atalanta è datato 22 novembre 2014, a 19 anni. A schierarlo in campo è il tecnico Stefano Colantuono durante la gara interna persa per 2-1 contro la Roma. Nel quarto turno di Coppa Italia contro l’Avellino, il 3 dicembre 2014, gioca l’intero primo tempo. Il suo percorso di crescita è graduale, ma le sue doti si notano sin da subito. Nel corso della stagione 2014-2015 disputa altre due partite di campionato, venendo schierato da Edy Reja (subentrato in panchina a Colantuono). Il ct della Nazionale Under 21, Gigi Di Biagio, lo osserva e poi gli affida le chiavi del centrocampo azzurro”.

“Durante la scorsa annata viene impiegato spesso come mezzala nel centrocampo a tre, gioca in totale 13 delle prime 21 partite di campionato. Le sue capacità e le sue geometrie in mezzo al campo stregano numerosi club, ma è il Napoli ad aggiudicarselo. Infatti, il 27 gennaio del 2016 viene acquistato a titolo definitivo dai partenopei, con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2020. Sceglie la maglia numero 88, la stessa che aveva a Bergamo. Nel primo allenamento, però, riporta un infortunio che lo terrà fuori fino al 15 febbraio. Conclude la stagione senza mai scendere in campo con il Napoli. A torneo finito, nelle battute finali del mercato estivo, precisamente il 30 agosto, torna all’Atalanta in prestito. Gioca la sua prima partita stagionale con i nerazzurri l’11 settembre del 2016, mentre il 30 novembre realizza il momentaneo 2-0 nella sfida del quarto turno preliminare di Coppa Italia, nemmeno a farlo apposta, proprio contro il Pescara: si tratta del suo primo gol in assoluto in competizioni professionistiche. Nel frattempo Grassi cresce, dimostra grande personalità e Gian Piero Gasperini gli concede sempre più spazio. L’Atalanta quest’anno vola e Grassi è uno dei principali protagonisti, uno dei numerosi giovani valorizzati dal club nerazzurro nell’arco della stagione”.

“Il gol siglato ieri, il primo in A, non è che il primo di una lunga serie. L’Atalanta l’ha lanciato, Gasperini sta plasmando il suo talento, ma il futuro di Grassi – a dir poco roseo e ancora tutto da scrivere – sarà senz’altro tinto di azzurro: prima con la maglia del Napoli, poi in Nazionale maggiore”

fonte spazionapoli.it

di Marcodalmen




  1. Speriamo che resti ancora con noi.


  2. De Laurentis approva (che poi, parla di "stampa del Nord!")
    Ben fatto Pedulla'
    (mamma se sono.................scadutiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.........................................)
     


  3. Pedullà è diventato spudoratamente filonapoletano


  4. talmente protagonista che a gennaio volevano mandarlo ad Empoli perchè qui giocava poco.... mah


  5. Peculato esperto di mercato? È un giornalista che spara 100 notizie all'ora, per forza ogni tanto ne azzecca una!!


  6. Che Grassi sia uno dei principali protagonisti della stagione di quest'anno dell'Atalanta mi pare esagerato.....
    In questo caso non interviene il suo procuratore a dire che non è vero e da noi gioca troppo poco??


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.