08-06-2018 13:43 / 28 c.

L’AS Roma è lieta di annunciare l’ingaggio del calciatore Bryan Cristante.

Il club rende noto di aver raggiunto un accordo per la stipula di un contratto di acquisto a titolo temporaneo, a far data dal 1° luglio 2018 e fino al 30 giugno 2019, dei diritti alle prestazioni sportive del centrocampista classe ’95 dalla Atalanta BC. 

L’accordo prevede un corrispettivo fisso di 5 milioni di euro, e l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo per 15 milioni di euro, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive.

L’accordo prevede inoltre il pagamento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 10 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte del club e del calciatore di determinati obiettivi sportivi.

Con il calciatore è stato raggiunto un accordo per la stipula di un contratto che avrà validità fino al 30 giugno 2023.

“Sono molto felice perché venire qui alla Roma era il mio obiettivo”, le parole di Cristante. “C’era una forte e reciproca volontà da parte mia e del club di trovare un accordo e lo abbiamo trovato in pochissimo: sono sicuro che potrò fare del mio meglio e dare il mio contributo a questa squadra”.

Negli ultimi 18 mesi Bryan ha vestito la maglia dell’Atalanta, guadagnando anche la convocazione con la Nazionale maggiore dell’Italia. In particolare nella stagione 2017-18 con i nerazzurri è sceso in campo in 46 occasioni realizzando ben 12 reti.

Cresciuto nel settore giovanile del Milan, Cristante ha fatto il suo debutto in rossonero in una gara di Champions League contro il Viktoria Plzen nel dicembre 2011 a soli 16 anni, esordendo poi in Serie A nel novembre 2013 in Chievo-Milan.

Acquistato dal Benfica nell’estate del 2014, il centrocampista friulano è rimasto in Portogallo per un anno e mezzo totalizzando 20 presenze totali e conquistando un campionato e una coppa di lega.

Dopo i prestiti al Palermo e al Pescara, dal gennaio 2017 Bryan è passato all’Atalanta dove è diventato presto un titolare della squadra di Gasperini.

Dopo aver rappresentato l’Italia dall’U16 all’U21, Cristante ha esordito con la Nazionale maggiore il 6 ottobre del 2017 nella gara contro la Macedonia valida per le qualificazioni ai Mondiali, collezionando poi altre 4 presenze in azzurro, l’ultima il 4 giugno scorso nel pareggio contro l’Olanda.

“Con l’acquisto di Bryan la Roma si è assicurata uno dei centrocampisti più promettenti del calcio italiano”, ha dichiarato il DS Monchi. “Mi auguro che nel futuro diventi uno dei pilastri del club e della Nazionale”.(asroma.com)



di Marcodalmen




  1. L'unica critica che possiamo fare noi tifosi é sull'aspetto tecnico (quindi capisco chi dice dovevamo tenerlo).
    da un punto di vista economico fa ridere contestare le cifre.. sicuramente i percassi hanno dimostrato di sapere gestire la società alla grande da un punto di vista economico.
    i bonus fanno comodo anche all' atalanta che così spalma gli introiti su più anni (nessuna azienda ha interesse a concentrare troppi utili in un solo esercizio).
    chiaro che poi dipende se i 5 mln per anno scattano alla prima presenza in stagione o se il bonus viene riconosciuto se cristante diventa il capocannoniere della serie A, ma questo non lo sa nessuno di noi


  2. la situazione di Cristante mi è sembrata piuttosto chiara ed è stato descritto prima da altri
    la ABC SPA voleva venderlo .. c'erano varie squadre italiane interessate che si sono accordate tra di loro perchè non si facesse un'asta .. quindi nessuno ha disturbato la Roma (perchè avranno avuto via liberi su altri obiettivi) ..probabilmente anche i clubs stranieri che potevano essere interessati han capito come funzionanon le cose in Italia e ne son rimasti fuori .. l'agente e l'entourage avevano tutto l'interesse a che si facesse questo trasferimento ..
    pertanto le formule sono per forza quelle che sono , cioè "deludenti ma necessarie"..
    l'unico momento in cui si può invertire la rotta è all'inizio , cioè qualcuno che sia deciso a non vendere o il giocatore a non muoversi
    il resto sono "sogni" ; è chiaro che siamo una società con cui si possono fare affari , rivendendo bene e con un buona ricarica già dopo un paio d'anni ..
    può anche andare bene così, se si considera il giocatore calcisticamente sostituibile con facilità ..
    ma secondo me non sanno come sostituirlo e questo sembra un grosso problema .. se poi una richiesta di 12 milioni per Soriano è considerata eccessiva e si lascia campo libero agli altri , mi preoccupo ancora di più


  3. L'AS ROMA è una società quotata. Credo vi sia obbligo di maggior disclaimer da parte loro su questo tipo di transazioni. Gli interessati possono dare un occhio al sito di Borsa Italiana (me prope no!)


  4. I discorsi sui prezzi sono irrilevanti. Nessuno di noi ha modo di conoscere le motivazioni che formano il prezzo e che possono essere le più varie, tecnico contabili e contro intuitive. 
    Si tratta di discorsi sul nulla cosmico. L'unica cosa che rileva é che il giocatore non é più dell'Atalanta. 


  5. Non sono d'accordo con quanto scritto dall'amico Thaitanic, il prezzo lo fa il mercato solo se un giocatore lo metti effettivamente sul mercato, stimolando la concorrenza fra varie squadre, anche estere, senza la fretta di vendere in tempi brevi. Molte nostre cessioni, di certo questa di Bryan, mi sono parse invece trattative "bloccate", di fatto portate avanti in maniera concreta con un unico interlocutore. E qui penso vi sia una commistione di accordi pregressi: con l'entourage del giocatore, sia relativamente al giocatore in questione (io vengo da te senza tirare troppo sull'ingaggio, accetto senza problemi il riscatto dal Benfica, poi tu però non tiri troppo la corda sulla mia cessione ed accetti la destinazione a me più gradita) sia considerando più ad ampio raggio il parco giocatori gestito da quell'agente (non scordiamoci che Riso gestisce diversi calciatori attualmente nella nostra rosa). Con la squadra di destinazione (in questo caso la Roma), accontentandosi di una cifra "onesta" a fronte di altri tipi di "favori" presenti e futuri (prestiti gratuiti o cessioni a condizioni altrettanto "oneste" di calciatori che interessano a noi, dandoci la priorità rispetto ad altre squadre). Il modus operandi di Percassi con tutte le big italiane (Juve, Inter, Roma) mi pare piuttost evidente e consolidato. Giusto ? Sbagliato ? Boh, ogni scelta ha dei pro e dei contro, io su alcuni giocatori agirei più alla Lotito o alla Cairo, ma alla fine con la propria azienda ognuno fa ciò che preferisce ... 


    • Scozia, quella che tu descivi e' una prassi di mercato quasi esclusivemente "italiana" e di qualche altro paese latino.
       
      Purtroppo, sembrerebbe molto difficile uscirne:
      favori, contro-favori, "amicizie", e pochissima concorrenza vera.


  6.  In effetti anch'io di tutti sti giri ci capisco poco, ma poco importa, basta che siano contenti I Percassi e siamo contenti tutti. 
    Comunque forsa Dea.  


  7. Quanta ansia ....


  8. Per me è tutto legato a questioni finanziarie... Ricavi / Debiti / Necessità di mettere costi fissi o meno nel conto economico .
    A noi , a spanne, non conviene prenderli subito i soldi,perchè a fine anno pagheremmo le tasse sugli utili..e inoltre già adesso sappiamo di aver la stagione 2020 pagata..mia mal..


    • Più che altro bel rendiconto finanziario o al massimo nel budget.
      Nel conto economico la natura dei costi (fissi o variabili) viene rilevata in base al consuntivo annuale ma non è un discriminate analitico.
      A.s. Roma S.p.a al termine dell'esercizio 2018 iscriverà a bilancio 5 milioni di € per il titolo temporaneo di Cristante.
       
      Poi va beh i soldi sono di Odiassea S.r.l che, in quanto holding, deciderà in quale controllata girocontare le liquidità.
       


      • Ho dato per scontato un passaggio.
        Mi faccio bonificare sul conto dell'Atalanta (odio quando dicono di Atalanta per darsi un tono) e poi posso girocontare o girofondare al mia controllata in quanto il tutto, contabilmente, rientra all'interno di un bilancio consolidato.
        Quindi, tecnicamente, i soldi di Cristante possono essere utilizzati anche per necessità delle altre aziende.


      • sicuro? secondo me l'operazione e' di Atalanta Bergamasca calcio spa, odissea non c'entra una mazza, la controlla possendendo le quote ma non puo' "decidere su quale ditta del gruppo versare i soldi di cristante". possedere la maggioranza delle quote ti permette di decidere come gestire un azienda ma non puoi far sparire i soldi dal conto di tale azienda. i soldi sono dell'atalanta non di odissea. almeno io credo proprio che sia cosi.


  9. secondo me si incassa tutto fino in fondo
    ma sono comunque formule che tendono a generare liquidità in modo continuativo x più anni
    tradotto : permettono di avere sempre bilanci in ordine senza farsi spolpare dalle tasse x igli attivi in bilancio e permettendo sempre margine di manovra nelle varie sessioni di mercato anticipando anche ,eventualmente la concorrenza
    inoltre permettono di fare spese programmate in infrastutture ( Zingonia e Stadio )
    e non da ultimo, permattono di avere buone relazioni con i club più "potenti " del nostro campionato
     
    ciò detto : tanto di cappello al PRES e sempre solo "ROMA MERDA !!! "


  10. da quanto avevo letto settimana scorsa su un sito romano (che spesso ci azzecca, ma soprattutto perchè essendo quotata in borsa la società è obbligata a comunicare le operazioni di mercato) anticipava (perchè non era ancora ufficiale): 
    - 5 milioni prestito biennale fino al 30/06/2020
    - alla prima presenza scatta l'obbligo di acquisto alla scadenza del prestito (se per assurdo non scendesse mai in campo non c'è alcun obbligo di acquisto) per un valore di 15 milioni (01/07/2020)
    - mentre i 10 milioni sono bonus spalmati su due anni (5 il primo 30/06/2019 + 5 il secondo 30/06/2020) per il raggiungimento di facili obbiettivi sportivi della roma (scrivevano al superamento dei 69 punti o qualcosa del genere....)
    totale 30 milioni netti netti
     
    invece leggendo quanto sopra sembrerebbe un prestito annuale e i bonus siano legati sia alla roma che al giocatore
     


  11. credo che queste vendite tra societa' della stessa categoria con prezzo finale legato a "bonus" siano assolutamente da vietare per l'enorme conflitto di interessi che si va a creare che alla fine finirebbe per falsare l'esito di partite se non addirittura del campionato.
    Ricordo ad esempio la vendita di Padoin alla juve con bonus ed ultima partita di campionato Juve-Dea (o il contrario)... immaginatevi se ad esempio la societa' avesse avuto "su" qualche milione di bonus come pagamento per l'obiettivo scudetto?!? Potrei accettarlo tra societa' non militanti nello stesso campionato ma cosi' alla fine si arrivera' ad un groviglio tale di interessi dove ci sara' prima o poi qualche partita il cui risultato sara' dettato dai soli interessi economici.... come fa la lega a non capirlo?!?


    • perchè vogliamo parlare del caso "Bonaventura" ???? 
       
      Completamente d'accordo, da vietare assolutamente!


    • Infatti c'era il bonus, Padoin è andato ai gobbi il 31 gennaio per 5 milioni +1 in caso di vittoria dello scudetto con gobbi-dea all'ultima...in questo caso invece non lo so, perché ad esempio alcuni milioni del bonus di Gagliardini e Caldara erano/sono solo per il numero di presenze del giocatore...poi è verosimile che ci sia anche una parte di bonus legata ai risultati di squadra e lì non posso darti torto...è legale ma non dovrebbe.


  12. Ragazzi, ma è inutile lamentarsi dei bonus dei cazzi e dei controcazzi, volete che Percassi sia un fesso? Il prezzo lo fa il mercato e se l'Atalanta ha ceduto Cristante a queste condizioni significa NON C'ERA nessuno che offriva di più. Poi ricordatevi che con loro ci sono in ballo "altri affari" 
     
    Il senso qual'è? Facciamoci i cazzi nostri, di tifosi, quanto incassa sono affari suoi, basta che la squadra resti forse e SI SPERA che quanto incassato venga reinvestito, in cassa ci sono un sacco di soldi, la mia speranza da tifoso è che con quei soldi si renda la rosa più competitiva possibile, ma non è affar nostro sapere e capire le modalità. 
     
    sopratutto se queste "modalità" le accetta uno che a detta di tutti "l'è u manec" in di affari!
     
     


  13. Ma perché non vendere all'estero? Almeno queste ridicole formule forse non le usano


    • Premesso che puoi vendere soltanto se c'e' qualcuno che compra, ti risulta che siano arrivate richieste dall'estero migliori di quelle pervenute dall'Italia?
       
      Se dall'estero non sono pervenute offerte migliori, come fai a dire che che sarebbe meglio vendere all'estero?
       
      Quello che puoi (forse) dire e' che su certi mercati, in particolare la Premier League, circolano cifre piu' alte e, magari certe formule con bonus vari sono meno comuni.
      Ma, poiche' in passato parecchi acquisti della Premier League in Italia non hanno dato i risultati sperati, gli inglesi sembrano ora piu' propensi ad effettuare la maggioranza dei loro acquisti altrove.
       
      Chi rimane "fregato", prima di ritornare ci pensa due volte (e questo non vale soltanto nel calcio).


  14. non sono un affarista ne un contabile della società, ma speravo un po' meglio...se non raggiunge i bonus sono solo 15mln????????????


  15. Bisogna tifare Roma in Champions anche l'anno prossimo in sostanza se i bonus sono legati ai risultati della squadra 


  16. Queste cessioni mi fanno ridere. 
    Tutte legate a bonus vari, riscatti e controriscatti, diritti o obblighi di sto cazzo. 
    Ma vendere a un tot al chilo non è più possibile ? 


    • Sono spese legate ai ricavi sostanzialmente. Più ricavo e più posso darti


  17. Vero che non c'è forse qualcuno più bravo dei percassi a fare affari, ma 20 milioni più 10 di bonus non sono una grande cifra. Soprattutto i bonus ne andremo ad incassare 5


    • E come fai a dirlo? Hai un elenco dettagliato delle condizioni che fanno scattare i bonus? Di norma i bonus sono un pretesto per spalmare una parte del prezzo più in là, alla fine del periodo di osservazione e, al più, per pararsi da eventuali problemi che di fatto impediscano l'utilizzo del giocatore.
      Ad esempio, il bonus scatta al raggiungimento di tot presenze, cosa di per sè abbastanza fisiologica salvo che ci sia una stagione "alla Conti" in cui il giocatore sia praticamente fermo quasi tutto l'anno.
      Non credo che Percassi sia stato così sprovveduto da accettare bonus di difficile raggiungimento (tipo scudetto della Roma) ma, molto più probabilmente, saranno bonus raggiungibili con una certa facilità (es, Roma classificata nelle prime otto o cose di questo tipo).


    • ci siamo abituati bene. per me anche solo 20 sono tantissimi per cristante. appena preso al posto di gagliardini disperazione ricordo..


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.