07-07-2017 13:30 / 11 c.

Se lo chiede l'ottimo sito ultimouomo.com


Il 5 luglio l’Atalanta ha annunciato l’acquisto dalla Fiorentina di Josip Ilicic dalla Fiorentina, le cifre ufficiali non sono note ma si parla di circa 5.5 milioni di euro, per battere la concorrenza della Sampdoria che non l’ha presa bene. Immaginare il matrimonio tra Ilicic e Gian Piero Gasperini è un’operazione affascinante: il prototipo del calciatore talentuoso ma sommamente incostante, e almeno all’apparenza indolente, che incontra un allenatore che non negozia su intensità, applicazione e continuità.

A questo va aggiunto che la stagione appena trascorsa è stata probabilmente la peggiore in Italia di Ilicic: i numeri grezzi raccontano di soli 5 gol e 4 assist, contro i 13 gol e 6 assist della stagione precedente (senza dubbio la migliore alla Fiorentina). Ilicic ha vinto la non invidiabile classifica dei giocatori che tirano troppo calciando verso la porta avversaria 77 volte per raccogliere solo 3 gol, con una media di quasi 26 tiri per ogni gol, evidenziando anche una cattiva selezione dei tiri stessi visto che, potenzialmente, gli avrebbero fruttato solamente 4.4 xG.

Un tiro così brutto che forse in realtà è un passaggio geniale. Ma molto più probabilmente è un tiro brutto. Difficile capire le intenzione di un giocatore indolente come Ilicic.

Anche per questo Ilicic è stato un serio candidato al titolo di giocatore più fumoso della stagione, dopo che l’anno precedente era stato addirittura inserito nella top 11 della serie A.

Nell’altalena di rendimento delle due ultime due stagioni si possono trovare dei motivi per guardare con ottimismo al futuro di Ilicic con Gasperini. Il rendimento dello sloveno sotto la guida di Paulo Sousa è stato fortemente influenzato da quello dell’intera squadra: nel 2015-16, e in particolare nella prima metà della stagione, la Fiorentina di Sousa ha prodotto forse il miglior calcio dell’intera serie A, molto organizzato e propositivo, e Ilicic ha trovato il contesto ideale per esprimere le sue qualità, mettendo in ombra le sue debolezze.

Questo invece è decisamente un brutto tiro. Da posizione defilata, lontano dalla porta. Di destro. Con due avversari a un metro di distanza.

In fase di possesso palla la Fiorentina disegnava in mezzo al campo un quadrato, costituito dai due interni e dai due trequartisti, con cui dominava il possesso e di cui lo sloveno occupava il vertice avanzato di destra, giocando negli half-spaces dello schieramento difensivo avversario. Le ricezioni a piede invertito di Ilicic preparavano poi il campo alle conclusioni e agli assist, favoriti dall’ottimo movimento senza palla dei compagni. In fase di non possesso la Fiorentina tendeva a difendere in avanti e Ilicic in posizione di trequartista nel 4-4-1-1 difensivo dei viola, si occupava di pressare i centrocampisti bassi avversari.

Esaurito il ciclo propositivo della gestione Sousa, lo sloveno è stato risucchiato nel grigiore generale della squadra e a prevalere sono stati gli aspetti deteriori del calciatore, la sua tendenza a cercare soluzioni individuali e la mancanza di intensità.

Ok, però ricordate che Ilicic sa anche tirare bene!

Il calcio che Ilicic si troverà a giocare all’Atalanta ha alcune similitudini, ma soprattutto differenze con quello che ha lasciato alla Fiorentina. Di certo troverà un contesto parecchio organizzato e l’esperienza alla Fiorentina dimostra che il suo talento può esprimersi al meglio solo dentro meccanismi chiari e definiti che il suo nuovo allenatore certamente gli fornirà.

Il suo ruolo ideale nel calcio di Gasperini sembra essere quello di grimaldello tattico avanzato nei moduli fluidi continuamente proposti dal tecnico piemontese. Nel 3-4-3 di base, Ilicic può occupare la posizione di punta di destra ma se alla Fiorentina quello stesso ruolo lo portava a ricevere la palla negli spazi interni, il gioco offensivo dell’Atalanta – che si sviluppa quasi integralmente sulle catene laterali – lo porterà a dialogare coi compagni di fascia in posizione più aperta, per poi chiudere internamente nella fase di finalizzazione della manovra.

Perché non essere ottimisti quando c’è così tanta qualità?

Inoltre, la discreta duttilità dello sloveno, può garantire a Gasperini la flessibilità richiesta dal suo camaleontico adattarsi allo schieramento avversario: partendo dal centro-destra Ilicic può occupare la posizione di trequartista puro, disegnando per la sua squadra un 3-4-1-2 o, addirittura, la posizione di mezzala in un 3-5-2. Anche in fase di non possesso palla, la tendenza ossessiva della squadra nerazzurra a difendere in avanti può nascondere in parte le sue mancanze difensive.

L’Atalanta ha investito sul talento di Ilicic, convinta probabilmente che l’organizzazione di Gasperini possa creare un contesto favorevole per vedere la versione migliore del calciatore sloveno. La scommessa è stimolante e, in teoria, alla portata sia di Gasperini che di Ilicic.

di Staff




  1. Da bambino Josip sognava il *ilan, e ditemi - ditemi voi - quale bambino non sogna il *ilan ?
    Una volta a Maribor vennero dei tizi bassi e tarchiati a vederlo giocare e dopo la gara lo rapirono , drogandolo 
    Si risvegliò a Palemmmno, dove Mangiafuoco Zampa gli disse : "Occhio, che devi giocar bene, se vuoi tornar libero"
    Ma il Grillo Parlante lo liberò e lo portò alla corte di sgugnizzo Montella, fasciandogli i piedi nei mocassini
    Però Josip seguiva i cattivi consigli di Lucignolo Lijaic e di cattivone Vargas e voglia di correre ne aveva poca ..
    Ma quando vide Mastro Delio rifilare uno scapellotto al suo amico Lucignolijaic , d'improvviso capì che lui pure poteva fare un brutta fine ..
    E già s'era ormai infilato nella boccaccia di Ferrero il Balenotto , quando là dentro , proprio in fondo trovò Mastro Kurtic , alla prese con le battute di pesca, e che già la conosceva la via per andarsene da lì .
    La dove trovò nuova la luce e riabbracciò pure la Fatina che farà di lui
    non più un giocatore di legno, ma uno con testa ed anima






    • Qua si strempia, quando comincia il ritiro al fresco di Rovetta?


  2. per mè a parole vale un  bel nulla come un 
    parola al campo


  3. comunque ottimo sito ultimouomo.com pero' fi'a...devo andare in ferie per leggere tutto quello che scrivono....


  4. Io lo ritengo un grande acquiso anche xchè lui e il mister si conoscono! 
    Sono molto fiduciosf


  5. crazyhorse200 -
     07/07/2017 alle 14:13
    X info .
    Il Palermo del Gasp giocava con il 3-4-2-1 con Kurtic centrocampista ed ilicic da mezza punta con Brienza dietro a Dybala in alternativa all'ARGENTINO Miccoli.
    quindi penso che voglia riproporre questo schieramento.
    certo che Kurtic da mezzala offensiva dava piu' copertura , ma meno qualita'.
    VEDREMO COME FARA' VATE


    • Azz...che squadra era 'sto Palermo....non me lo ricordavo così forte.....
      Probabile come dici tu Crazyhorse che l'ossatura della nuova Atalanta possa essere questa...
      Comunque il  mago Gasp sicuramente farà rendere Ilicic al meglio,ne sono certo!
      Ma avete visto che sinistro ha questo qui??
      Papu a sinistra che rientra e tira di destro,Peto in mezzo a far da sponda e Ilicici che rientra da destra e spara di sinistro.
      Non vedo l'ora !!!


  6. comunque, a proposito di indolenza e di lune, non sembrava da meno KESSIE
    senza citare il re degli indolenti : CACCIA !


  7. non dimentichiamoci che il mago GASP  lo ha già avuto ed allenato
    e lo ha sicuramente voluto forte della sua convinzione che ci volevano oltre il PAPU altri due elementi di caratura tecnica superiore, possibilmente in attacco
    se il giocatore si lascia plasmare e segue il dettame del mister, con ogni probabilità il nostro gioco in attacco ci guadagna ,senza dimenticare le sue capacità sui calci piazzati
     
    ps : sembra quasi quasi che noi dai tempi di MAGRIN in questo fondamentale non abbiamo poi più trovato nessuno (a parte l'innominabile DONI )


  8. il senso che gli darà il 
    avanti pino


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.