16-02-2017 23:45 / 29 c.

Pescara, Zeman ha detto sì: oggi ritorna in panchinaEsonerato Oddo e' durato solo un giorno l'interregno del nostro ex Luciano Zauri.

Alla guida del Pescara da subito torna Zdenek Zeman che ha gia' ottenuto la promozione in A nella citta abruzzese nel 2012 quando contava tra i suoi giocatori gente come Verratti, Immobile e Insigne. Per la serie : "ci riuscivo anch'io"...

di Staff




  1. Grazie Ragazzi per gli apprezzamenti, e mi piacerebbe un giorno arrivare al gemellaggio tra Atalanta e Pescara, perché ci accomuna la stessa passione e conpetenza calcistica. Se viposso dare un consiglio sono parecchi i giocatori del Pescara che potrebbero fare comodo all'Atalanta. Zampano, Biraghi, Caprari,Verre,Memushai,Brugman,Benali ma anche Vitturini in prospettiva. Grazie a tutti.


    • SergiodeBrusa -
       17/02/2017 alle 18:08
      L unico gemellaggio ,tra quelli che avevamo in tempi passati , che c è  oggi è quello con la ternana. 
      Poi recentemente c è stato il gemellaggio con l Eintrach di Francoforte  che speriamo di incontrare magari InE.L..
      In effetti Il Pescara mi ha sempre suscitato simpatie anche in passato (a partire dal delfino come simbolo)e anche a me non dispiacerebbe affatto un gemellaggio con i suoi tifosi. Detto questo anche se non si arriverà a tanto qui sarai sempre il benvenuto, e a parte i 90  minuti tra le 15 e le 16 ,45 del 19 marzo per il resto ti faccio in bocca al lupo x tutte le altre partite 


      • Sei simpaticissimo Sergio e ti dico che qui si può parlare del Pescara meglio che sul muro dei tifosi del Pescara. Lì se parli male di Oddo ti aggrediscono, se non sei furibondo contro il Presidente ti danno del venduto o chietino. Auguro all'Atalanta di agganciare il terzo posto e di andare in Champion's.
        Oggi ad un giornalista che faceva notare  a Zeman di essere troppo vecchio per allenare ancora, lui ha risposto: conosco persone più giovani di me che stanno peggio del sottoscritto. Saluto a te e a tutti gli utenti.


  2. Complimenti Rino74, grande conoscitore di calcio... Sono d'accordo con te per molti aspetti.
    Zeman non credo che riuscira' a salvare il Pescara dalla retrocessione ma sarà solo il rilancio per la prossima stagione, partendo da alcuni giovani che trova già, poi aggiungerà altri che farà arrivare dai campionati così detti minori.. Avevo letto che lui le  attenzioni non le rivolge solo sui calciatori della serie A e B ma anche di lega pro e serie d. E poi Zeman è uno che ha vinto quasi niente ma è quello che ha lanciato più calciatori giovani di qualità, pure altissima.
     
     


  3. SuperSaudati -
     17/02/2017 alle 11:30
    ...c'entra poco con l'articolo..o forse molto...però bello leggere i post appassionati (e anche ben motivati fra l'altro) del pescarese Rino74...


    • Ti ringrazio molto..... mi sento bene in questo posto veramente siete tifosi lodevoli. Grazie di tutto.


  4. Se rimarrà anche la prossima stagione di B è un'ottima scelta. Il Pescara non aveva difesa già prima con Oddo, quindi con Zeman non è che ci perda molto, il loro problema era anche il buttarla dentro... Magari inizieranno a segnare.
     
    Che poi tra parentesi, a me Benali piacerebbe vederlo alla Dea come esterno d'attacco di riserva, non mi sembra male. L'altro del Pescara che vorrei vedere a Bergamo è Memushaj. Secondo me sono gli unici due da Serie A dei biancoazzurri e con il Gasp potrebbero fare bene.


    • Sono d'accordo sui due citati, di cui anche io ho già parlato bene


  5. Ragazzi vi voglio raccontare un aneddoto. Nell'anno della promozione subito dopo la morte di Mancini, storico portiere del Foggia, e preparatore dei portieri del Pescara, la squadra fece un filotto di 5 sconfitte consecutive e stqva addirittura uscendo dalla griglia playoff. C'era una partita decisiva a Padova e nello spogliatoio, prima di scendere in campo, Zeman disse ai suoi:Ragazzi ripulite il cervello da tutto quello che è successo, entrate in campo e fate divertire il mondo. Il risultato di quella partita, dove il Padova stava uno o due punti davanti a noi in classifica fu Pafova 0 Pescara 6. Questo aneddoto lo ha raccontato Balzano e spiega tutta la grandezza del personaggio. Lui non ha detto scendete in campo e sbranateli, ma ha detto fate divertire il mondo (un concetto altissimo che nel mondo del calcio e nella vita in genere non si pratica più). Mi scendono le lacrime


  6. Me li vedo già Bovo e il due metri avanti Stendardo con Zeman  


    • Su questo hai ragione, lui farà giocare molti ragazzi della primavera. Comunque mell'anno della promozione a Pescara giocavano Bocchetti di 32 anni e Sansovini di 33 e a vole subentrava Gessa di 34 anni. Bisogna vedere la volontà di mettersi a disposizione.


      • non era una critica a Zeman, sia chiaro, per me Zeman è un buon allenatore, certo come per altri bisogna dargli ciò che chiede per il SUO gioco, la mia fumata  era riferita ai due cherubini, Bovo non lo conosco troppo ma mi sembra troppo lento per la difesa allegra di Zeman, ma Stendardo pretendeva il posto qui, con Zeman se non fa non uno ma ben 3 passi indietro finirà in tribuna esattamente come a Bergamo.
         
        Con Zeman ci vogliono giocatori che si mettano a TOTALE disposizione del mister, per certi versi mi ricorda un po' Gasperini, mette in tribuna anche i "nomi" se non fanno ciò che gli si chiede.


  7. Ottima scelta
    E batterà la giuve 


  8. contemascetti -
     17/02/2017 alle 6:58
    Zeman in A secondo me non è ma riuscito a fare granché semplicemente perché col suo tipo di gioco appena sbagli paghi. In B contro squadre più scarse e senza troppe pressioni può effettivamente far esplodere i giovani e ottenere grandi risultati ( tranne a Brescia ahah). Poi i gusti sono gusti, qui a Bg abbiamo gente che ritiene il Colantuono ed il suo calcio esasperatamente utilitaristico un mago...forse la giusta strada sta nel mezzo....ed attualmente siede in panca da noi ....


  9. Commenti ingenerosi su Zeman... certo non è un profeta, ma soprattutto quando si trova squadre giovani riesce a tirare fuori il meglio... certo poi la difesa non sarà blindata, ma le sue squadre giocano sempre benissimo.. penso che a pescara serva innanzitutto ritrovare serenità e la voglia di andare allo stadio, per cui zeman potrebbe essere il mister perfetto (anche se naturalmente non cambierà la stagione)


  10. ormai il Pescara e' in b e peggio di Oddo non può fare. Magari Oddo diventerà un grande ma negli ultimi mesi il Pescara era impresentabile. Zeman cercherà di dare un gioco e punterà sui giovani. A Pescara ha fatto benissimo e la conclusione dell'articolo x me è ingiusta. Ricordo, ho diversi amici a Pescara, che l'anno della promozione e' stato splendido e all'inizio nessuno credeva sarebbero arrivati a tanto. Immobile prima di allora sembrava la classica "falsa promessa" (se non sbaglio nel Siena di conte aveva fatto pochissimo...).
    per me da qua alla fine qualche partita in più la indovina...


  11. Salve a tutti, chiamare Zeman è stato un colpo di teatro altissimo del nostro Presidente, accerchiato dai tifosi, super contestato (gli hanno bruciato 2 autovetture). Adesso improvvisamente non ci importa più nulla di retrocedere malamente, ma l'importante è che si vedi uno schema offensivo 10 tiri in porta a partita e poi l'anno prossimo con una decina di ragazzini terribili presi dalla lega pro proveremo la risalita. Zeman non è certo un allenatore bravo a subentrare in corsa, ma rappresenta una filosofia calcistica unica ed inimitabile, la bellezza del calcio pulito, l'importanza della fatica e degli allenamenti per riuscire a correre più degli avversari, rappresenta la voglia di costruire contro il calcio moderno teso solo a distruggere il gioco altrui, rappresenta il calcio pulito contro quello delle farmacie. Zeman non forma i fisici dei calciatori nelle palestre ma sui gradoni dello stadio con i sacchi da 15 kg di sabbia sulla schiena. Il tifoso di Zeman non se ne frega nulla di perdere tutte le partite, ma vuole vedere il portiere sulla trequarti ad impostare l'azione, le sovrapposiizioni selvagge, le verticalizzazioni improvvise i tagli degli attaccanti esterni, vuole vedere gli schemi offensivi, trenta palle gol a partita. Pure se chiamava Rumignani (il più catenacciaro della storia del calcio) probabilmente avremmo perso tutte le partite per 1 a.0, con il maestro possiamo prendere pure 5 goal a partita ma non ce ne frega nulla. Abbiamo fame e sete di calcio del calcio vero. Non mi aspetto miracoli sono già proiettato all'anno prossimo, ma un miracolo è già stato fatto.......non ce ne può fregare di meno di retrocedere, siamo già proiettati a quello che questo autentico maestro di calcio potrà fare in serie b, a patto che gli si lasci carta bianca di decidere tutto ( calciatori, metodi di allenamento, campi di allenamento, possibilità di mettere fuori squadra gli elementi che remano contro). L'anno prossimo le grosse squadre faranno a pugni per mandare i loro giovani calciatori della primavera da nou, visto quello che sa fare ZZ con i giovani. Considero Gasperini Sarri e Zeman gli unici insegnanti di calcio in circolazione e purtroppo sono pochi e negli ultimi anni non ne stanno nascendo più. Forza Atalanta e Forza Pescara.


    • Pur rispettando la tua opinione,e condividendo il fatto che Zeman possa essere per voi la scelta migliore per ripartire dalla serie b,mi sembra esagerato definire zeman L unico maestro di calcio insieme a sarri e gasperini. Essere maestri di calcio,significa far giocare bene la squadra,difesa compresa. E pur condita da qualche miracolo calcistico,la carriera di zeman è costellata anche da molti flop,soprattutto in serie a. Cosa che non si può dire d i due colleghi da te citati!


      • Mi piace poter dibattere con chi non la pensa come me e per questo dico che se ci atteniamo solo ai risultati Sarri ha ottenuto il secondo posto col Napoli come Zeman ha ottenuto il secondo posto con la Lazio. Zeman ha fallito a Parma e a Napoli come Sarri non si è riuscito ad imporre a Pescara finendo per allenare il lega pro il Sorrento. Pensa che a Sorrento ha ottenuto più risultati Simonelli che Sarri. Gasperini che io definisco maestro di calcio ha fallito all'Inter, ma dietro ad un fallimento bisogna analizzare il periodo, la squadra, quanta libertà viene lasciata all'allenatore. Se ad es. PERCASSI avesse detto a Gasperini, deve giocare Paloschi e non Petagna perché ho fatto un investimento importante, o comunque avesse fatto giocare i senatori al posto dei giovani, forse si sarebbe condannato a fare un campionato anonimo. Per me essere maestri di calcio significa essere come le insegnanti di scuola elementare dove entri che conosci a mala pena.le lettere ed esci che leggi spedito. Conti e Petagna così come Verratti Insigne e Immobile, prima di essere stati toccati dalla fortuna erano ragazzi che si divertivano a calciare il pallone senza alcun concetto di squadra. Con Gasperini e Zeman hanno compreso come ci si muove come si sta in campo, sono cioè diventati calciatori. Non bisogna fermarsi ad analizzare i risultati, a volte le analisi sono più profonde. Buona giornata.


  12. Quel "ci riuscivo anch'io..." è un po' ingeneroso.
    Sarebbe come se tra cinque anni venissero denigrati i meriti del Gasp che ci ha portato in Europa, solo perchè i vari Kessiè, Gagliardini etc. etc. si sono confermati giocatori di alto livello.


    • Inoltre, io ricordo benissimo nel 2012 gli scienziati del calcio dicevano Zeman è finito è un ex allenatore, questa squadra farà fatica a salvarsi, tutti ragazzini non hanno esperienza, il campionato di b è logorante. Nessuno conosceva Verratti, Immobile e Insigne......vi hi spiegato nel post precedente cosa facevano e dove giocavano questi tre. La stessa cosa succede nell'Atalanta..... Conti io me lo ricordo a Lanciano cosi come Petagna, Gagliardini l'anno prima stava in b, Freuler e Spinazzola chi lo conoscevano. E poi quale allenatore avrebbe fatto giocare Petagna al posto di Paloschi? Zeman è stato fondamentale per le carriere di Salamon Sau Farias Insigne Verratti Immobile Soddimo Sansovini Maniero Crisetig Capuano Romagnoli Florenzi Totti Di Biagio Vucinic Bojnov Osvaldo Stroppa Gautieri. Quando li ha fatti giocate lui questi calciatori erano acerbissimi e non li conoscrva nessuno. Totti con lui ha esordito a.17 anni. Facciamo peccato a non riconoscere meriti a quest'uomo.


    • Hai perfettamente ragione e aggiungo di più: chi denigra Zeman attribuisce tutti i meriti a Verratti Insigne e Immobile. Nell'anno della serie b di Zeman, Verratti era gia da noi e i vari Galderisi, Cuccureddu e pure Di Francesco lo hanno fatto marcire in panchina e lo facevano giocare con il contagocce perché acerbo troppo giovane e leggerino. Insigne giocava nel Foggia in lega pro e Immobile forse aveva giocato fino ad allora una decina di partite in serie.b.siglando un solo goal. Voglio dire che.quei.tre non li conoscrva nessuno e sono diventati, dopo la cura.Zeman, Verratti, Immobile e Insigne? Vi faccio un altro esempio? Se all'Atalanta ci fosse stato Colantuono al posto di Gasperini sarebbero stati scoperti i vari Conti Caldara, Spinazzola, Freuler, Gagliardini, Petagna? O avrebbero giocato solo i calciatori esperti tipo Carmona, Migliaccio, Paloschi e via discorrendo? Sapete qual'e' l'unics fregatura? Che  Zeman,purtroppo, ha già 70 anni e tra poco smetterà e nessun allenatore giovane ha la sua filosofia, rimarrà unico ed inimitabile.


      • SergiodeBrusa -
         17/02/2017 alle 8:59
        Ciao Rino  ,non ti devi stupire opinioni poco lusinghiere sul calcio di zeman qui a Bergamo. Se pensi che il giornalista storico che scrive di Atalanta da più di 50 anni (Corbani) quando parla di zeman lo fa spesso in modo ironico riferendosi alla sua allegra fase difensiva, o che fino a due anni fa erano in molti a ritenere Colantuono il miglior allenatore possibile per la Dea. 
        Gasperini è stato un grande anche in questo,  ha cambiato la mentalità ha dimostrato che si possono ottenere ottimi risultati anche con un calcio offensivo!
        Zeman è però molto più integralista del Gasp ,che cambia spesso modulo anche nel corso di una partita.
        Infatti il boemo è amatissimo in alcune piazze dove ha allenato, ma decisamente meno in altre ,anche perché è un personaggio fuori dagli schemi ,sicuramente anomalo x il calcio moderno.
        Il suo Foggia del trio Signori Rambaudi Baiano, mi fece divertire parecchio  (ricordo un 4-4 a bergamo),comunque per me è la scelta migliore x Pescara. 


        • Io sono caduto in depressione il giorno dopo il suo abbandono per tornare alla Roma e oggi si corona un sogno, gli allenamenti a porte aperte posso portare mio figlio a vedere come insegna calcio ai ragazzini. Non me ne importa nulla del risultato sportivo Lui rappresenta il calcio pulito, il calcio di una volta, rappresenta l'unicum. Peccato che abbia 70 anni. Lancerà nuovi talenti e se dalla b ci farà risalire in A i detrattori saranno pronti a dire beh con Punko Panko e Pallino ci andavo pure io in serie A. Zeman come tutti i personaggi sui generis o lo si ama o lo si odia. Pensa che  a Pescara ritrova Peppino Pavone il ds del Foggia dei miracoli. Lui oggi per il suo integralismo può allenare ed ottenere risultati in una sola città:Pescara


          • Quoto al 100% sia Dalmen che Rino, e all'elenco di Rino aggiungo anche un certo Marquinhos che mi pare se la sia cavata benino martedì contro Suarez...stavolta staff cartellino giallo! 


  13. De gustibus...


  14. crazyhorse200 -
     17/02/2017 alle 1:16
    Zeman in B con dei ragazzi giovani che corrono e con un po.di talento può ancora dire la sua. In.serie A con una squadra chiamo cosi farà schifo come Oddo.  Ma prendere un allenatore un po piu accorto in fase difensiva no vero ? Va be cavoli.loro . 
    Rischiano di battere il record di punti in serie A . Ma in negativo 


    • SergiodeBrusa -
       17/02/2017 alle 8:13
      Mi sembra abbastanza chiaro che Zeman sia stato preso per il prossimo campionato di b , ma il suo insediamento ora serve per valutare la rosa e decidere chi potrà essere utile e adatto ai suoi schemi la prossima stagione. 


      • Beh si è del tutto evidente questo, ha 3 mesi per studiare la situazione e spero la studi bene. Comunqu e a molti tifosi del Pescara è passata la malinconia di essere ultimi in classifica.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.