04-04-2020 21:52 / 45 c.

L'Atalanta non solo si trova nell'epicentro del Coronavirus senza sapere quando l'emergenza rientrerà e potrà tornare in campo per la Serie A e la Champions, ma nemmeno dove. Lo stadio di San Siro infatti, come fa notare la rosea, è stato al centro di polemiche dopo la cosiddetta 'partita zero' del 19 febbraio tra Atalanta e Valencia che avrebbe scatenato il contagio nella città bergamasca e in quella spagnola. Del resto, l'articolo 24.6 del regolamento Uefa per la Champions specifica che “se la Uefa, per qualunque ragione, ritiene che una sede non sia più adatta, può chiedere al club di proporne un’altra in linea con i requisiti e, qualora non sia in grado di indicarla, deciderne una alternativa, in campo neutro”. 

CAMPO NEUTRO- Da escludere ovviamente il Gewiss Stadium, i cui lavori non sono ancora terminati e quindi non rispetta i requisiti richiesti dalle norme Uefa ed è anche al centro del contagio. Si fa quindi largo l'ipotesi che l’Atalanta potrebbe dover trovare un’altra sede neutra per i suoi incontri europei, probabilmente all’estero.

fonte calciomercato.com



di Marcodalmen




  1. Bisogna   avere  anche  un  minimo   di  ottimismo  altrimenti  NON  NE   USCIAMO   PIU' !
    Come  e'  arrivato  un  giorno  se  ne  andra' ,  di  questo sono   sicuro  , al   MOMENTO   giusto   si   tornera'   a giocare ,  certo  prima  a porte  chiuse  , e  noi  TUTTI  con  le mascherine o  sciarpe (estive) nei vari streeming o  bar  vicino  casa  o a casa  i 60enni  meglio  a casa .
    Sul  discorso autorizzazioni e  licenze  in italia e  mi  dispiace  dirlo  80%  al  nord il  resto   al sud e  isole  e' un veroINFERNO  di  carte , di  contro leggi   e  contro   leggi  dell'era    giurassica , uffici COMUNALI e ASL vari  che si mettono a DISCUTERE sulla CARTA   da  darti,   ti SBATTONO   da un ufficio all'altro  fino a quando il tuo  geometra   alza  la  voce o si  arrende  , l'importante  che  tu PAGHI , non  sai perche'   paghi  ma   DEVI  PAGARE !
    Ricordo che  x  mettere un  lavandino nel  mio esercizio bar di  45 metri  ,ho  dovuto metterlo con  FOTOCELLULA ,  poi  NORMALE  e  infine a   PEDALE ! sicuro  che  al prossimo   controllo  (se  riapriro')  non  andra  bene , idem  X l'armadietto x il vestiario personale ecc..   !
    Siamo questi ,  contro  queste   ISTITUZIONI e  BUROCRAZIE    non  ci  pUOI   fare niente  , lasciamo  perdere poi  il   discorso  PARCHEGGI a  pagamento  2  euro all'ora , in tutto  il  centro cosi'  tutti  vanno  all'orio center . Scusate lo  sfogo ma ho  VISSUTO la burocrazia di  BERGAMO sulla  mia  pelle  ed e'  dura  digerirla .  
    N.B. ORA , SULLE  RIGHE BLU' NON  SI  PAGA  IL  PARCHEGGIO  fino a  giugno , in  compenso NON  SI  PUO'  CIRCOLARE IN AUTO ! 


  2. Premesso che a cospetto dello tsunami che ci ha colpito tutto passa non in secondo ma in terzo piano, perché il sindaco Gori ha rilasciato un'intervista a Marca parlando di "Bomba biologica" ? Era davvero così necessario ? Ci vuole responsabilità secondo me..


  3. E invec


  4. Amò turna...... RESPECT 


    • Cose da neurodeliri !


      • Vero Remo
        Ai giornalisti (?!?!) di TMW e di Calciomercato bisognerebbe dare l'Oscar della cialtroneria.


  5. Questo è il livello del giornalismo in Italia (guardare anche gli "articoli" de La Stampa sui medici russi, laur de macc!)!
    Ma che dire dell'opinione pubblica?
    Sui social e nei commenti in calce ad articoli, notizie e filmati c'è ancora gente che scrive dssenza vergognarsi nemmeno un poco che in fin dei conti i bergamaschi se la sono cercata questa epidemia, incoscienti kamikaze e untori, che sono accorsi in massa a vedere quella che per la vulgata nazionalpopolare è divenuta la "partita zero" dell'Atalanta col Valencia (ma qualcuno si confonde e scrive pure la partita col Milan o altre squadra, beata ignoranza!) quando già c'era il covid in circolazione! 
    Io ormai non ne posso più!
    Ma solo faccio notare, e questo è assai più grave, che quella partita sta diventando lo scaricabarile sulla quale la politica, le istituzioni e i loro leccaderetano (giornali, giornalisti ed esperti) trovano comodo riversare le varie e vere responsabilità e cause del pesante contagio avvenuto nella Lombardiaorientale in primo luogo e meridionale! 
    Io non vorrei che i bergamschi da vittime divenissero untori di loro stessi e degli altri (leggasi il caso del ristoratore di Lecce) e fungano da capro-espiatorio una volta finita la crisi. E la partita fosse presentata al'opinione pubblica italiana (quella che guarda la D'Urso e il Grande Fratello, per intenderci) come l'episodio chiave per spiegare la virulenza della pandemia, scavalcando così quelle gravi e reali che retserebbero nell'ombra!


    • Ma anche in Francia sta crescendo il fatto che Lione-Juventus sia la partita zero....il problema invece sta nelle istituzioni di ogni genere dall'Italia alla Francia alla Spagna, assenza di piani sulle pandemie dal 2009, posti in terapia intensiva ridotti e guarda caso noi, I francesi, gli spagnoli ed altri paesi mandiamo alcuni pazienti in Germania dove hanno 28000 posti di terapia intensiva già portati a 40000....ed i morti la sono meno perché possono ricevere tutti negli ospedali....i crucchi sono egemoni, antipatici ed altro ma sull'organizzazione dello stato e servizi al cittadino dovremmo imparare.


      • Ciao Lucanember,
        Quello che scrivi circa l'organizzazione in Germaniae' e' assolutamente vero.
        Sanno organizzarsi a tutti i livelli, con semplicita', efficienza e grande coesione.
         
        Noi siamo un po' all'opposto: geniali, fantasiosi, brillanti (a volte), in eterna ricerca della bellezza (anche quando la "bellezza" proprio non c'entrerebbe ....) spesso a scapito della funzionalita'.
         
        Ma quello che ci frena (o ci frega) costantemente, e' un "sistema" burocratico asfissiante e unico al mondo per la sua inefficienza ed invasivita' (salvo qualche episodica eccezione).
         
        Il nostro paese ha bisogno di essere "riformato" dalle fondamenta per quanto riguarda la Costituzione (inutilmente bella, ma obiettivamente carente in fatto di funzionalita'), le Leggi, i Regolamenti, le strutture (politiche, giudiziarie e amministrative) e l'azzeccagarbuglismo di tanti, troppi "burocrati! (che si auto-preservano).
         
        Tanto per cominciare, bisognerebbe poter rovesciare velocemente il concetto cardine del nostro ordinamento,
        da: (1) "TUTTO E' PROIBITO SE NON ESPERRAMENTE AUTORIZZATO (LICENZE)"
        a: (2) "L'ESERCIZIO DI UNA ATTIVITA' E' LIBERO SE NON ESPRESSAMENTE PROIBITO DALLA LEGGE PENALE".
         
        Noi siamo organizzati come al punto (1) e, nella concessuine delle "licenze" (anche per le cose piu' elementari), comincia ad incepparsi il sistema.
         
        Germania, Olanda, paesi Scandinavi e Nordici in genere, sono organizzati, come al punto (2).
        Li', e' sufficiente assicurarsi (presso studi legali/fiscali/tecnici competenti in materia) che quanto si intende fare NON vada contro la Legge (penale) o i Regolamenti.
         
        Su un'altre nota (divieti legati a Covid-19) e sulla base delle tue preoccupazioni, espresse anche ieri, ho l'impressione, per la prima volta, che le cose comincino a migliorare (anche se lentamente).
         
         
         


        • Interessante e bella spiegazione Frank, grazie, condivido tutto ciò che hai scritto


  6. Incompetenti totali  sotto ogni punto di vista.


  7. Cos'è ? 
    c'è un LOTITO anche nella Uefa adesso che decide lui dove come quando dovremmo giocare ?
    e poi tutti sti requisiti dello stadio , considerato che si gioca magari a porte chiuse , a che servono ?
    se sononporte chiuse , allora puó andare bene anche uno dei campi di Zingonia ! ( x assurdo ! )


  8. Quante cagate in poche righe.


  9. Ah si certo il massimo del giornalismo questo articolo che tra l'altro segue a ruota quello pubblicato meno di 72h fa che diceva che le partite casalinghe della nostra squadra in Champion si sarebbero giocate a Bari o a Lecce ..


  10. Continuano a ragionare sull'oggi
    Ma se si ragiona su giugno/luglio probabilmente il posto più "sicuro" sarà probabilmente proprio bergamo, al gewiss stadium
    Io sono convinto che in provincia più di 1/3 forse la metà l'hanno preso sto virus, troppa gente che conosco ha avuto sintomi più o meno chiari, anche giovanissimi... Solo a sentire chi ha perso il senso del gusto/olfatto ti fai un idea di quanto ha già girato a Bergamo il virus
    E se fosse vero che una volta immunizzati sei a posto per sempre
    Voglio essere ottimista e pensare che ci attendono ancora 2 mesi difficili ma il peggio è alle spalle a differenza del mondo compresa la Cina intera


    • SergiodeBrusa -
       05/04/2020 alle 13:34
      L immunità eterna è una chimera,  ci potrà essere un immunità limitata nel tempo ( speriamo tempo sufficiente a crare un vaccino)ma non così scontato visto che giusto oggi ho saputo del primo caso di recidiva di una donna in Italia. 


    • Concordo con te, in bergamasca il 50 % almeno ha contratto il virus è sul corriere di oggi un ricercatore ha proposito delle riapertura graduali ha detto...il primo posto più sicuro in Italia sarà la Lombardia in estate autunno


  11. ste63neroblu -
     05/04/2020 alle 8:50
    Siamo all'articolo zero!!!


  12. Ad oggi è solo l'Alaska immune al covid-19...... Mah... Vedremo come andrà a finire ma soprattutto che riescano a debellare questo virus killer che da noi sta facendo disastri inimmaginabili


  13. In antardide non c'è il virus perciò giocano tutti lì


  14. Ma come si fa a continuare a cascare nelle trappolone di quella fonte? Ma dai... dopo che te burlet Det du e tri olte, la quarta ta ga borlet pio det...


  15. Articolo campato in aria che non ha una benché minima logica..
    Sospendere immediatamente lo stipendio all autore 


  16. Sta diventando sempre più estesa l'area mondiale in cui il coronavirus si è manifestato e pertanto , a breve, non esisterà alcuna zona da poter considerare estranea al fenomeno. Resta beninteso scontato che la eventuale disputa delle partite avverrà a completa cessazione degli allarmi in atto e , con tutta probabilità, saranno disputate escludendo la presenza del pubblico. Se, oltretutto, si vorrà provvedere ad una opera di sanificazione dell'impianto, non si vede ragione del sussistere delle problematiche tanto vacuamente propalate. Se le partite saranno disputate niente, ma proprio niente, preclude, ragionevolmente, che possano essere giocate a san Siro.


  17. Forse pensano che lo stadio di San Siro sia ancora infetto? Basta fare una bella sanificazione e risolto il problema


  18. Questo grazie ai fenòmeni che continuano a insistere su quella partita, vorrei poi capire quanti dei primi infetti erano lì se non sono almeno 100 si parla del nulla..  Partita zero solo sui giornali evidenze Zero! E anche se ci fossero dei contagiati presenti a s siro, cone si dimostra che l hanno presa lì e non al bar? O al orìocenter? 


  19. Sarà a porte chiuse 
    La possono giocare pure a Bergamo secondo me 
     


  20. i quarti sull'atollo di arj



    • SubbuteoGroup -
       05/04/2020 alle 10:39
      Tutti al Velidhu Resort.
      Garantisco personalmente.


  21. Quindi non giocheranno più ne Milan ne Inter visto che è lo stadio incriminato??
    giornalista terrorista 


  22. 30 secondi della mia vita sprecati per leggere questa spazzatura.
    IL NULLA COSMICO


  23. Non sanno più cosa inventarsi per riempire il giornale..  Articolo inutile... 


  24. Ma quando toccheranno il fondo questi giornalisti?
    Articolo pieno zeppo di illogicita' e contraddizioni.
     


  25. Questa è la mano che ci vogliono dare?!


  26. Ma cosa vuol dire:
    "Lo stadio di San Siro infatti, come fa notare la rosea, è stato al centro di polemiche dopo la cosiddetta 'partita zero"?
    Non è successo il covid-19 perché San Siro non era adatto a ricevere un gruppo di infetti.
    Questo articolo è una cazzata pazzesca, vorrebbe significare se invece di giocare a San Siro si fosse giocato a Torino non sarebbe successo niente.
    Giornalai


  27. Che questioni ridicole...ma se è a porte chiuse di cosa si sta parlando?...bah...


  28. è 3 anni che giochiamo in trasferta...No problem...anzi...giochiamo meglio fuori di solito 


  29. Fino al 2021 si giocherà a porte chiuse ovunque, quindi no ptoblem


  30. Siam bergamaschi e non conosciam confine...nessuna paura anche se giocheremo all'estero


  31. Perchè non Verona!
     


  32. Ma che cagata di articolo... 
    Se giocheranno a porte chiuse, quale è il problema di San Siro?


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.