L’appuntamento di CL con i ‘piastrellisti gialli’, intervista esclusiva dalla Spagna!

13-09-2021 13:15
9 C.

JAVIER LOPEZ SULLA SFIDA VILLAREAL-ATALANTA

Il conduttore radiofonico della trasmissione Per Pilotes (radio Canals), intervistato da Rodrigo Dìaz, ci racconta della prossima sfida di Champions.

Uno dei momenti più alti, fin’ora, dell’ascesa della nostra squadra è coinciso con uno dei momenti più drammatici della storia della nostra città. La doppia sfida di C.L. con il Valencia, che per molto tempo è stata definita il detonatore della pandemia.
Ma, come spesso accade, il calcio sa estrarre dal cilindro delle situazioni più difficili le storie più piacevoli.
E’ stato appunto in quella occasione che è nata una solida amicizia fra atalantini.com e la trasmissione radiofonica Per Pilotes, sulle frequenze di Radio Canals (Valencia).
Collaborazione che spesso ci vede intervenire ai loro microfoni e molto spesso si traduce in aperitivi, birrette e cene. Magari sui longomare valenciani.
Sta per partire una nuova stagione di Champion League. L’Atalanta è presente, ma non il Valencia. Però ci sarà la compagine di Vila-Real, che da Valencia dista poco meno di un’ora d’auto.
Abbiamo quindi chiesto a Javier Lopez, conduttore della trasmissione Per Pilotes, di parlarci di come si vive questa sfida da quelle parti. E come la vede lui.
Javier, oltre ad essere un fine conduttore radiofonico, è un profondo esperto di calcio. La simpaticissima moglie Esther conferma che la sua vita è legata a doppio filo allo sport del pallone. Conosce tutto del calcio spagnolo e del calcio europeo, anche se il suo cuore è visceralmente legato al “suo” Valencia.
L’abbiamo incontrato e gli abbiamo chiesto di parlarci della prossima sfida di Champions che ci vede affrontare quelli del “submarino amarillo”

Ciao Javier, raccontaci un po’ del Vila-real.
Il Villareal o Vila-Real è una squadra spagnola che prende il nome dalla città dove gioca, situata a una sessantina di km da Valencia. Conta circa 51.300 abitanti. E’ una città dedita principalmente all’agricoltura e all’industria della piastrella. Infatti, uno dei suoi soprannomi più comuni è “equip tauleller” (squadra di piastrellisti), anche se ultimamente sono molto più conosciuti come “submarino amarillo” (sottomarino giallo) o “equip groguet” (squadra gialla) per i colori della loro divisa.

(NdR – Per storia, dimensioni della comunita’ che rappresentano, per il sopprannome e la storia recente di successo ci ricordano il Sassuolo, da qui il nostro titolo)

Per quanto riguarda la sua storia sportiva, la sua presenza nell’elite del calcio spagnolo è relativamente recente. La sua prima presenza nella massima serie risale solo al 1998 ed è durata una sola stagione. Nel 2000 sono risaliti di nuovo e ci sono rimasti fino ad ora, ad eccezione della stagione 2012/2013. Ha ottenuto il secondo posto nel 2007/08, diverse partecipazioni in Champions League. Ormai è una squadra stabilmente presente nelle competizioni europee. Il punto massimo lo ha ottenuto vincendo la Europa League lo scorso maggio, battendo il Manchester United, unico titolo nei suoi 98 anni di storia.

Quale è stata la reazione della gente al sorteggio del Gruppo F della Champions League?
Dopo la vittoria dell’Europa League, si sentono sicuri di passare agli ottavi assieme al M.U., con i quale si giocheranno il primo posto. Sono consapevoli che l’Atalanta è una squadra molto pericolosa, ma confidano in una vittoria al Madrigal e di uscire indenni da Bergamo. In merito agli svizzeri del Young Boys, la tifoseria del Vila-real li considera come semplici invitati alla festa, senza alcuna possibilità.

Qual è il sentimento della tifoseria in merito alla partita di domani contro l’Atalanta?
Anche se sanno di cosa è capace l’Atalanta in coppa, visto quello che ha fatto nella scorsa edizione e visto con quale facilità ha eliminato noi del Valencia, sono convinti di ottenere la prima vittoria della stagione, dopo i tre pareggi di inizio campionato, e di cominciare la Champions con il piede giusto. Se ci mettiamo anche il recupero del goleador Gerard Moreno, quello dell’organizzatore di gioco, ed ex capitano del Valencia, Dani Parejo, assieme all’assenza di Muriel, se chiedi oggi chi vincerà, la maggioranza dei tifosi scommetterebbe su una vittoria della squadra di Unai Emery.

Quali sono i punti di forza del Vila-real?
Senza dubbio il gioco d’attacco. La miglior arma degli “amarillo” è il lungo possesso palla, molto elaborato, fino a trovare lo spunto di uno dei giocatori di maggior tecnica, e ne hanno diversi, così da creare molte occasioni da rete.
La lista dei giocatori di qualità e molto lunga, Parejo, Trigueros, Chukuweze, Danjuma, Coquelin, Iborra, Gerard Moreno. Gente capace di dar fastidio a qualsiasi avversario e di trasformare una partita di Champions in un vero incubo.

E i punti deboli?
La difesa e l’allenatore.
Pur avendo dei buoni giocatori in difesa, come Pau Torres, Albiol, Mandi, Capoue, non sono molto sicuri dietro. Concedono diverse occasioni e prendono abbastanza gol. L’instabilità in porta, con Sergio Asenjo e Rulli che non convincono, oltre al fatto che hanno cercato un portiere di valore fino alla fine del mercato, fanno della difesa il punto debole della squadra.
Veniamo a Unai Emery. Nonostante la vittoria dell’Europa League, il tecnico è molto criticato per il settimo della scorsa stagione. Tanto che il presidente e la tifoseria sono convinti di avere una squadra che dovrebbe stare molto più in alto di dove si trova.
Può sembrare contradditorio che ti dica che il punto debole è l’allenatore, proprio quello che gli ha fatto vincere il suo primo titolo della storia. Ma si tratta di un allenatore che conosciamo molto bene in Spagna e soprattutto qui a Valencia. Spesso non è in grado di chiudere le partite e le pareggia o perde, quando erano già vinte.
La sua peggiore prestazione è conosciuta in tutto il mondo. Barcellona – PSG 6-1. E’ riuscito a fallire una qualificazione, quando l’aveva ormai già acquisita. Unai Emery è anche questo.

Secondo te, come deve affrontare la partita l’Atalanta per uscire indenne dal Madrigal?
Per lo stile di gioco delle due squadre, credo che sarà una partita equilibrata, con molti gol. Sappiamo bene che l’Atalanta è una squadra votata all’attacco senza farsi troppe remore. Sinceramente, credo che sia la maniera migliore per affrontare il Vila-real.
I “Groguet” sono conosciuti in Spagna per voler sempre dominare il possesso palla e offrire un buon gioco di tocchi e controllo. Se l’Atalanta riesce a pressare forte, rubare palla e ribaltare velocemente l’azione, potrebbe creare molti danni.
Certo, quando attaccano loro, l’Atalanta deve stare molto unita dietro e non lasciare spazi a Gerard Moreno, perché è pericolosissimo.
Facendo grande intensità a centrocampo, potrebbe prenderne il controllo, dato che Dani Parejo no si caratterizza per il fisico. E’ molto dipendente dal possesso palla, se lo si pressa e lo si fa correre, potrebbe andare in sofferenza.
Però, bisogna tener conto che il Vila-real è una squadra che sta bene fisicamente, dato che ha riposato nel fine settimana grazie al fatto che la Liga ha spostato la partita di campionato a causa delle assenze dei sudamericani impegnati con le nazionali. L’Atalanta deve tenerne conto, soprattutto nei minuti finali della gara, dove presumibilmente le gambe degli “amarillo” saranno più fresche.
In definitiva, l’Atalanta deve essere ben compatta in difesa, fare una forte pressione e cercare di ribaltare l’azione con la maggior rapidità possibile.

Che errori non deve commettere l’Atalanta?
Prima di tutto, non deve pensare di essere più forte del Vila-real.
L’atalanta è una squadra che si è sempre comportata bene in Champions e che staziona ormai da anni nel top della serie A. Questo potrebbe indurre a pensare di essere superiore all’avversario. Ma il Vila-real è una squadra che ha un gran progetto, ha vinto la ultima Europa League e ha giocato alla pari con il Chelsea nella finale della Supercoppa, perdendo solo ai rigori.
Dentro al campo, come abbiamo già detto, non deve commettere l’errore di accettare i gioco lento e il possesso del Vila-real. Deve imprimere un forte ritmo e una grande pressione. Non deve lasciare che il Vila-real giochi al ritmo che predilige, perché alla fine creerà grossi problemi.

Come sta il tuo Valencia C.F.?
Con l’arrivo del nuovo allenatore Pepe Bordelas sembra che abbiamo ritrovato un’identità di sforzo e lotta. Siamo tornati nelle parti alte della classifica e la squadra si è rafforzata grazie all’iniezione di un fondo, che ci ha permesso di portare giocatori come il portiere Mamardashviliy, che ha dimostrare di poter essere un investimento per il futuro del Valencia. Anche e il centrale Alderete, arrivato dal Herta Berlino, ha dato un buon impatto alla solidità difensiva e assieme a Paulista formano una coppia di centrali di alto livello.
Inoltre, abbiamo potuto trattenere Gonzalo Guedes, che è al top della sua carriera e anche i due “canterani” Carlos Soler e Gaya, ormai punti fermi della nazionale spagnola.
Il Valencia non ha affatto una delle sue migliori rose, ma con l’impegno che la squadra sta dimostrando può aspirare a tornare in Europa la prossima stagione.

Per chi farai il tifo domani?
Ovviamente per l’Atalanta.
Dopo il mio viaggio a Milano per assistere a San Siro ad Atalanta-Valencia e incontrare il mio grande amico Stefano, l’Atalanta è una squadra che ha preso un pezzetto del mio cuore.
Inoltre, Valencia e Vila Real sono club distanti solo 60km, ed è già noto che nel mondo del calcio il primo che vuoi che perda è il tuo vicino.
Auguro all’Atalanta buona fortuna in questo campionato e mando un forte abbraccio al popolo atalantino.
Forza Atalanta, vinci per noi. (pronunciato in italiano, nell’intervista originale)

Rodrigo Dìaz

Bookmark(0)

By staff
staff

9
Inserisci un commento

Please Login to comment
7 Albero dei commenti
2 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
8 Autori
Dal1907dolcissimo2Max57Francesco64salvatori Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Dal1907
Membro
Dal1907
Non so, ma ho l'impressione impressione che domani li asfaltiamo di brutto...
dolcissimo2
Membro
dolcissimo2
sara durissima, ma vinciamo
Max57
Membro
Max57
Non so il perché, ma ho paura di prendere un'imbarcata...
Francesco64
Membro
Francesco64
Bellissima entrevista. Scommetto comunque che NESSUNO a Bergamo possa sottovalutare il Villarreal, vincitore dell’ultima Europa League. Se la condizione regge, andremo in Spagna con tutta l’umiltà del caso.
salvatori
Membro
salvatori
se gasperini vincesse un europa league gli sarei grato anche se mi portasse in b e l' anno successivo se ne andasse al brescia .
Francesco64
Membro
Francesco64
E vincesse due derby consecutivi pure!
maurom72
Membro
maurom72
Cioè questi contestano Emery?...veramente tutto il mondo è paese
mr magoo
Membro
mr magoo
Partita durissima non essendo ancora noi al meglio.
Serve una gran prestazione.
claudiocaniggia
Membro
claudiocaniggia
Concordo.
Considerando la ns condizione fisica e psicologica, servira' un prestazione di carattere, per non dire con due palle cosi'.... e chissà che non possa essere l'occasione per svoltare in meglio e ripartire alla grande.

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.