ATALANTA-GENOA, Otis l’ha vista così

18-01-2021 15:00
26 C.


By Otis
Otis

26
Inserisci un commento

Please Login to comment
15 Albero dei commenti
11 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
19 Autori
moreto95FrankOtisKrakatoaTony1907 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
95Frank
Membro
95Frank
Continuo a pensare che Malinovskyi sia un ottimo giocatore (punto di forza della nazionale Ucraina).

Pero' ho l'impressione che, nel campionato italiano, difensori molto esperti tatticamente, NON gli lascino (quasi) mai il tempo per tirare efficacemente.

Secondo me, dovrebbe quindi imparare a velocizzare la sua preparazione al tiro, o passare rapidamente la palla ad un compagno smarcato (per non farsela portare via come troppo spesso purtroppo accade).

La serie A non e' il campionato belga, e neppure la nazionale Ucraina.
moreto
Membro
moreto
concordo. su questo aspetto tecnico fondamentale,deve proprio ancora migliorarsi
Tony1907
Membro
Tony1907
Il giorno in cui vinceremo una partita di culo per un episodio farò una grande festa.
prytz
Membro
prytz
avanti col rafforzamento della squadra, via Lammers, via Papu .. sotto a chi tocca ..(nel frattempo gli sfigati hanno aggiunto Mandzukic ..sigh.. sarà sempre più dura competere ..)
ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU
Se gli arbitri italiani permetteranno di tartassare reiteratamente Ilicic senza tirare fuori i cartellini il nostro potenziale si ridurrà notevolmente
Brenno
Membro
Brenno
ormai commenti alla " volemose bene "
Baloo
Membro
Baloo
L'Atalanta ha cambiato mentalità.
Queste partite gli anni precedenti si vincevano o si perdevano. Anni scorsi il Gasp non avrebbe esitato a mandare in campo 2o3 punte di ruolo per vincerla, ieri spaventato dai contropiede presi nel primo tempo ha cambiato Zapata con Muriel
Certo 1 punto è meglio che niente. Però bisognerà poi vedere al termine della stagione come sarà il bilancio finale. Perché 2 pareggi non fanno una Vittoria. Il (non) gioco varrà la candela?
prytz
Membro
prytz
Perfetto, questo è uno dei concetti che ho intuiti quest'anno . Infatti l'anno scorso spesso toglieva un difensore e inserire una punta inserendo De Roon in difesa . Ieri non abbiamo visto niente del genere, Lammers a immalinconirsi in panca con Toloi e Djmsiti in area avversaria a tentare - male - di fare goal . Dove è finito il coraggio del mister ?
moreto
Membro
moreto

PRYTZ ... non manca il coraggio. in questa stagione anomala servono anche i punticini come non maiVedrai che alla fine punti come quelli di ieri peserannosemmai non vanno buttati quelli come a Bologna : lì veramente sono stati persiogni turno cè almeno una se non due partite con risultati a sorpresa. e sono proprio le squadre di bassa classifica con un organizzazione ( Spezia ) o con una rosa di qualità superiore (Genoa ) che leveranno di volta in volta punti a quelle dell'altaquesta stagione se una partita non la riesci a vincerla, è meglio almeno parteggiarla,xchè nel tentativo di farlo a tutti i costi ci puoi lasciare le penne ( esempio Samp e Verona)è una stagione anomala xchè compressa e pure senza il fattore campo

Krakatoa
Membro
Krakatoa
Un commento assolutamente appropriato. Brao Moreto.
Mapi-BA
Membro
Mapi-BA
Ciao Otis.
Capisco come giustificazione il catenaccio del Genoa, le botte che hanno tirato con la compiacenza dell’arbitro , ma non possiamo parlare di stanchezza dei nostri giocatori più creativi perché né Zapata né Ilicic hanno giocato in Coppa Italia, a parte i pochi minuti finali di Ilicic con il Cagliari (serviti solo a fargli prendere un cartellino).
Affermi inoltre che in certe partite non basta la voglia, la fame e la grinta. Spero di sbagliarmi, ma per me ieri proprio questi tre fattori, voglia fame e grinta, che ho visto brillare con il Cagliari, erano a mio avviso un po’ latitanti. Soprattutto nel primo tempo. Qualche sprazzo di voglia nel secondo tempo.
Per questo mi chiedo. Qual è la vera Atalanta? Quella che ha giocato con il Benevento, il Cagliari e il Sassuolo o quella di ieri? È possibile che basti l’atteggiamento di una squadra avversaria di bassa classifica per modificare così il nostro volto?
Spero in una grande prestazione con l’Udinese. Per me il Gasp dovrà buttare in campo i più affamati.
mmfa
Membro
mmfa
Ciao Mapi BA (che chissà perché mi viene in mente Maria Pia da Bari, ma va beh), credo che un errore che facciamo noi sia di giudicare una squadra e la partita in relazione alla posizione di classifica e non dal modo in cui gioca. Credo che sia un approccio sbagliato personalmente perché ci leva l’oggettività della prestazione del momento. Vero che il Genoa nel secondo tempo ha fatto di tutto per non subire ma più che altro credo che sia un modo di evitare di portare il confronto sulla condizione. Perché magari il Genoa tiene una performance di un certo tipo per un tempo o 60 minuti (ad esempio), per cui visto che un punto a Bergamo è grasso che cola per tutti ci hanno provato a fare qualcosa per vincerla nel primo tempo e poi a limitare i danni nel secondo. A me la cosa che ha “indispettito” di più sono i cambi a 3 minuti dalla fine. Mi metto al posto di Lammers che da tempo non vede il campo e lo trovo umiliante per lui. Per me il difetto che abbiamo è che attacchiamo sempre allo stesso modo, imparato questo un bravo allenatore che capisce i nostri movimenti sa disinnescare le azioni corali e gli basta mettere un mastino su Ilicic. Non diamo per scontato i salvataggi di Gollini perché per quanto beffardo possa sembrare abbiamo anche rischiato grosso. Tuttavia se lo Spezia vince a Napoli il Genoa come è già successo può strappare in punto a Bergamo.
Mapi-BA
Membro
Mapi-BA
Maria Pia da Bari è corretto. Facile da decodificare.
È vero che noi soffriamo sempre con le squadre che vengono a conquistare un punticino a Bergamo. Un punto strappato all’Atalanta per alcune squadre vale una vittoria.
E quello del Genoa era un copione già scritto. Lo sapevamo. Ce lo aspettavamo e si è verificato. Il problema è che ci siamo adattati noi a loro. Li abbiamo subiti troppo, rischiando grosso fra l’altro, magari confidando in interventi arbitrali che non sono arrivati, invece di scatenare una grinta e un’aggressività di cui per me siamo capaci.
Basta vedere come abbiamo tirato i calci d’angolo. Sono state nove (dico nove) occasioni per tirarci fuori dal pantano. Invece eseguiti tutti con sufficienza, un compitino da fare....
Concordo su Lammers. Rientra fra gli “affamati” che spero di vedere in campo.
HASTASIEMPRE
Membro
HASTASIEMPRE
Un'ultima nota per rompere una lancia in favore di Malinovsky (io giocando a calcio a bassissimi livelli come trequartista mi vedo parecchio in lui): Fateci caso, quasi nessuna squadra che gioca col trequartista ottiene chissà quali risultati. Lo stesso Dybala alla Juve (fenomeno un paio di anni fa da seconda e prima punta) viene messo alla gogna giocando adesso da trequartista, e stiamo parlando di un giocatore riconosciuto da tutti come grande campione. Purtroppo quando la squadra non gira è sempre il trequartista a farne le spese per primo.... Io per Mali e Mira vedo bene un 4-3-3 da centrocampo in su: De Roon e Freuler Malinovski mezzale. Murie e Mira ai lati di Zapata. So però che Gasp non farà mai difesa a 4, quindi a mio modo di vedere per questi due ragazzi.........
melu87
Membro
melu87
Se non sbaglio è lo stesso ruolo che fa in nazionale
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Senza averti ascoltato provo a dire la mia.
Ci sta la giornata cosi cosi....ma una volta preso il totale possesso del campo una seconda punta in area io l'avrei vista benissimo
Naturalmente col senno di poi....se trovavamo un gol saremmo tutti felici e contenti......ma al di là del palo di hate ben poco in porta.
HASTASIEMPRE
Membro
HASTASIEMPRE
Ciao a tutti: torno a scrivere e partecipare ai post dopo anni di assenza causa impegni lavorativi. Ma ho sempre ben seguito il sito.
Secondo me per i due sovietici il problema è sostanzialmente il seguente: Miranchuk è un attaccante esterno di attacco a 3 (potrebbe giocare bene ad esempio con zapata centrale e lui e muriel sui lati). Non è attaccante centrale. Malinovski è essenzialmente una mezzala (gioca così in nazionale ucraina). E' comunque vero che nel Genk giocava trequartista. Purtroppo, o ti chiami Maradona o un trequartista fa 1 partita buona ogni 3. E' il classico rendimento del trequartista. Avere Papu Gomez che giocava come giocava, era un lusso per un giocatore che gioca sulla trequarti. Purtroppo, tutti e due i giocatori giocano in ruoli non propriamente perfetti per loro, e stiamo parlando del più forte gicoatore di Russia e del più forte giocatore di Ucraina. E quando hai in rosa i più forti giocatori di queste due nazionali, stai comunque parlando di giocatori di caratura internazionale, ma secondo me Miranchuk è stato preso pensando di giocare con un attacco in linea a 3, cosa che poi ha cominciato a venir meno a partire da ottobre, con Miranchuk sostanzialmente già in rosa.....
moreto
Membro
moreto
ciao OTIS
x me quelli di ieri non sono punti persi
poco tempo fa ,partite simili,nel tentativo di vincerle,le abbiamo perse (una su tutte la Sampdoria )
ieri abbiamo raccolto un punto che si rivelerà importante nel proseguo del campionato.
i punti persi sono altri : vedi Bologna.
nota tattica : ieri si è sentita da matti la mancanza di PASALIC. è mancata la capacità di buttarsi negli spazi soprattutto al centro visto che loro erano impegnatissimi a triplicare ILICIC a dx e a raddoppiare DUVAN a sin.
così facendo hanno lasciato molti spazi in mezzo che MALINOVSKY non ha saputo sfruttare.
infatti il MISTER nel secondo tempo ha inserito MURIEL e successivamente MIRANCHUK con l'intento di sfruttarli.
qualche palla infatti lì è arrivata. prova ne è il fatto che x contenere quella zona ,il Genoa ha scelto di smettere di giocare palla e trincerarsi.
a quel punto poi ci è mancato il guizzo che avrebbe potuto sbloccarla
pazienza.
la testa deve adesso andare a Udine con la consapevolezza che affrontiamo una squadra forte soprattutto fisicamente ma che comunque dietro commette più errori di questo attuale Genoa che così strutturato adesso non c'entra più nulla con la retrocessione e farà perdere punti anche alle nostre dirette concorrenti
Chiudo sottolineando la prova di CZYBORRA, che non si dimostra proprio così scarso. anzi è un bel torellino con grande esplosività e resistenza nella corsa
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Ciao Moreto,concordo in pieno su Pasalic,in queste partite la sua assenza si sente eccome.
Solda
Membro
Solda
Io recrimino il mancato inserimento di Lammers, inserirlo sempre a 2 minuti dalla fine è quasi una presa in giro. Ieri ci avrebbe fatto comodo.
Malinovsky ha sbagliato parecchio ma ieri era difficile perché l'area Genoana era sempre affollatissima però ha sempre il grande merito di provare a saltare l'uomo e verticalizzare...a scaricare sono buoni tutti.
barbudos72
Membro
barbudos72
Mi arriverà addosso di tutto ma secondo me in queste partite il Gasp non riesce a dare una lettura vincente.
E' dal 2016 che quando incontriamo squadre catenacciare o con il pullman davanti alla porta o la sblocchiamo con un episodio oppure pareggiamo se non addirittura perdiamo. Questo a mio avviso è un errore tattico, non siamo in grado di scardinare un sistema di gioco ultra difensivo. Come ha snaturato il gioco inserendo Pessina per il Papu dando maggiore equilibrio alla squadra dovrebbe trovare una chiave di lettura diversa quando incontra certi allenatori che se ne infischiamo del gioco ma guardano solo a non prenderle.
Fermo restando che nel secondo tempo abbiamo dominato e se un episodio ci girava a favore avremmo fatto 3 gol in scioltezza, purtroppo così non è stato e abbiamo continuamente cozzato contro il muro genoano.
Gestione dei cartellini anche secondo me sbagliata, ha fatto pestare ben bene Ilicic quando 1 ammonizione nel primo tempo sacrosanta avrebbe diminuito la pressione sullo sloveno dando maggiore spazio alle giocate.
Malynovsky ahimè non è la prima partita che dimostra dei limiti preoccupanti in fase di impostazione, numerosi errori nei passaggi e nei dribbling. Sia chiaro che il suo utilizzo l'ho trovato sensato, serviva uno che tirasse da fuori contro il pullman ma non l'ha mai fatto.
Ma allora perchè non iniziare con zapata e muriel insieme? Con un pullman davanti ti serve chi fa salire la squadra aprendo degli spazi con il fisico e uno che tira da fuori, sinceramente non ho capito la scelta iniziale.
Non ho la presunzione di insegnare qualcosa al Gasp ma è chiaro che da un grande come lui mi aspetto dei correttivi al solito modulo quando incontriamo squadre del genere.
Miranchuk non sembra ancora inserito negli schemi del Gasp (ci vuole tempo) e spesso mi è sembrato vagare senza meta, quando creiamo occasioni a valanga anche lui ne beneficia ma quando c'è tanta densità nel campo sembra abbia difficoltà a trovare gli spazi giusti.
C'è da dire che per fortuna non tutti sono come ranieri o ballardini e giocano per vincere la partita (vedasi dezerbi) altrimenti avremmo parecchi problemi.
Sotto con Udinese, sarà una partita molto difficile. Ho visto alcune partite e non giocano male, raccolgono molto meno di quello che seminano.
Massima attenzione.
forza dea
Oscar1962
Membro
Oscar1962
Infatti dal 2016 di partite ne abbiamo vinte poche, e vero.
Oscar1962
Membro
Oscar1962
è
VAN
Membro
VAN
Caro Otis, non commenta l'inserimento tardivo di Lammers. Io, riguardo al giocatore, credo che ci mangeremmo le mani nel caso lo dovessimo cedere, prestito oneroso, secco, o altro.
Con le ns ambizioni non possiamo perdere un attaccante nei prossimi mesi: mi domando se siano impazziti tutti, o se prevalga, anche in questo caso, la difficoltà a gestire un gruppo NECESSARIAMENTE più numeroso.
Le lacrime di coccodrillo non portano da nessuna parte!
Eligio
Membro
Eligio
D'accordo su tutto. E' mancata solo la giocata contro il muro genoano. Poi ci sta subire anche qualcosa come nel primo tempo. Non si può pensare di non subire neanche un tiro (siamo abituati troppo bene) Riguardo a Malinosky secondo me deve migliorare nella protezione della palla. Perchè se la fa rubare troppe volte, è meglio uno scarico piuttosto che cercare il dribbling in mezzo a 2/3 che non è nelle sue corde.

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.