11-01-2019 20:00 / 9 c.

musa barrow (ansa)

L'Atalanta con i giovani difficilmente sbaglia e Musa Barrow ne è la riprova. Il 20enne gambiano ha esordito in Serie A lo scorso anno, dopo 23 gol in 18 partite in Primavera, mostrando personalità da vendere. A segno contro Benevento, Genoa e Lazio si è guadagnato la riconferma nella stagione successiva e ora Gasperini si appresta a lanciarlo dal primo minuto in Coppa Italia contro il Cagliari (lunedì 14 alla Sardegna Arena).

Il centravanti africano ha iniziato il 2018 col botto, grazie a 4 reti in 6 presenze in Europa League, poi si è bloccato. La contemporanea ascesa di Zuvan Zapata (capocannoniere indiscusso dei bergamaschi), e la ripresa di Josip Ilicic, hanno fatto il resto, ma Musa non è tipo che si arrende facilmente.

Alla Sardegna Arena Barrow sarà il pericolo numero uno per la difesa rossoblù, assieme al compagno di reparto Papu Gomez. Noi de L'Unionesarda.it lo abbiamo incontrato a Zingonia, centro sportivo dell'Atalanta, e pare avere le idee piuttosto chiare.

Musa Barrow e Papu Gomez (Ansa)
Musa Barrow e Papu Gomez (Ansa)

Musa, partiamo dalle sue origini. Come si passa dal Gambia alla Serie A?

"Preferisco non parlare del mio passato, ma posso dire che mi sono subito trovato a mio agio in Italia. Ho iniziato dalla Primavera e poi c'è stato il salto in prima squadra, dove tutti mi hanno accolto alla grande. Per me è un onore essere all'Atalanta".

Lei ha solo 20 anni. Chi sono i suoi idoli? Non mi riferisco solo al campionato italiano...

"Ora non gioca più, ma ho sempre ammirato Francesco Totti. Siamo calciatori completamente diversi e occupiamo ruoli differenti, ma la sua qualità nel passaggio era impressionante. Vorrei diventare come lui".

ll razzismo è presente negli stadi italiani. Lei ha mai avuto problemi di questo tipo?

"Mi è dispiaciuto molto per Koulibaly, ma io non ho mai avuto alcun tipo di problema. A Bergamo mi sono ambientato benissimo e tutti mi trattano bene".

Musa Barrow esulta con De Roon (Ansa)
Musa Barrow esulta con De Roon (Ansa)

Passiamo al campo. Si aspetta di giocare dall'inizio in Coppa Italia?

"Può essere un'ottima occasione per me. Sono focalizzato sulla squadra, la vittoria è più importante. Vedremo".

Tutti dicono che ha potenzialità enormi. Lei come si giudica?

"Punto sempre al massimo, anche perché il calcio è il mio lavoro. Gioco con Gomez, Zapata, Ilicic...Tutti grandi campioni che mi stimolano a fare meglio. In allenamento i miei compagni mi sorprendono costantemente e io voglio emularli. Senza dimenticare le mie qualità".

Cosa pensa del Cagliari di Maran?

"Con tutto il rispetto che ho per loro, dobbiamo vincere. Lo scorso anno ci hanno battuto sia all'andata che al ritorno ed è una grande motivazione. Direi che può bastare, ora tocca a noi".

Musa Barrow è stato grande protagonista la scorsa stagione (Ansa)
Musa Barrow è stato grande protagonista la scorsa stagione (Ansa)

Coppa Italia a parte. Crede che i sardi si possano salvare?

"Sono un'ottima squadra soprattutto in casa. La salvezza arriverà dai match in Sardegna".

E voi, dove volete arrivare?

"Vogliamo andare più avanti possibile nella competizione. Abbiamo una grande rosa che ci permette di non pensare troppo agli avversari".

È mai stato in Sardegna?

"Se si esclude il calcio, no. Ma vorrei andarci".

Il presidente dell'Atalanta Percassi e Musa Barrow (foto Instagram)
Il presidente dell'Atalanta Percassi e Musa Barrow (foto Instagram)

Conosce qualcuno dei rossoblù?

"Personalmente no, ma c'è grande rispetto".

Curiosità: chi gioca al Fantacalcio e ha lei in squadra la contatta sui social?

"Sì, tantissimo. Complimenti, insulti, un po' di tutto. Ma non ci faccio caso, perché loro non pensano a te ma ai loro risultati. Se li fai vincere sei il migliore, altrimenti cambiano opinione nei tuoi confronti. Non riesco a rispondere a tutti, dunque preferisco lasciar perdere".

fonte unionesarda.it



di Marcodalmen




  1. No scusate, al di là dell'intervista, ma questi sono venuti fisicamente a Zingonia da Cagliari per intervistare un giocatore dell'Atalanta (senza alcun legame geografico o da ex con Cagliari, peraltro)? 


    • Magari hanno telefonato


      • "Noi de L'Unionesarda.it lo abbiamo incontrato a Zingonia, centro sportivo dell'Atalanta". 
        Pota, o non sanno cosa vuol dire in italiano "incontrare" (ma se fosse una telefonica che senso avrebbe dire a Zingonia), o sono dei cazzari, oppure sono venuti del bù. 


        • Pota, è venuto del bù il giornalista, ha postato la foto con Barrow su Instagram. Vive a Milano quindi non partiva dalla Sardegna apposta (il che rende la cosa molto meno strana), però almeno si è mosso, quando mai un giornalista del bugiardino si schioda dalla scrivania? 


          • Questi sono giornalisti, come quelli di una volta che consumavano le suole delle scarpe per andare a cercare le notizie. Non come i tanti giornalai di oggi che fanno copia incolla , magari anche di notizie vecchie o inesistenti  spacciandole per scoop 


            • sarà venuto in pellegrinaggio a Sotto il Monte o a passare le feste di Natale con i parenti.
              Quindi ne avrà approfittato.
               
               


  2. Grande Musa
    Lunedì doppietta e cagliari a casa.



    • Lo vedo motivato e concreto il giovane,prevedo un paio di pere poi posso essere smentito ma mi piace l'entusiasmo.      Vamos dea 


  3. Grande Musa !! Spacca il mondo da seconda punta


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.