12-01-2019 15:52 / 9 c.

cabezas11

Dopo l'anonima apparizione al Fluminense durante la quale ha visto poco il campo, Bryan Cabezas, secondo il sito "El Comercio" (che la riprende dalla pagina Twitter della squadra), è stato mandato in prestito fino al 2020 in Ecuador all'Elemec (13 titoli nazionali) con diritto di riscatto per i sudamericani.

Vista la giovane età (Bryan è ancora 21enne), speriamo in un riscatto in modo che possa far valere le sue qualità.

 



di Brignuca




  1. sembra il nome di un’officina meccanica,piuttosto che una squadra di calcio...speriamo sia di buon auspicio!


    • E' infatti l'acronimo di EMpresa ELECtrica del Ecuador, con sede nel Maine (USA). L'Emelec assieme al Barcelona di Guayaquil e' una delle squadre piu' titolate del paese latinoamericano.Il relativo derby e' di particolare interesse tanto che si e' disputato anche a Madrid e a New York, Vamos Dea from Ecuador! 


  2. crazyhorse200 -
     12/01/2019 alle 18:04
    Quando lo vedi in Libertadores contro il Boca sia all andata che al ritorno sembrava Garrincha... pagato 1.5 milioni da noi.  Poi il mistero ... sarà Fisiologico sbagliare qualche acquisto ovviamente ma questo sembrava buono... veramente un mistero 
    Oppure da quelle parti i controlli li fanno poco... Mha davvero strano . 
    Pure Comencini a Vicenza andava a mille allora..  Poi 


    • vivoatalanta -
       12/01/2019 alle 18:27
      Quando prendemmo Comandini feci i salti di gioia...
      Che abbaglio!


  3. Al ga mia la cabeza :ol cò !!!
    giocatore da scaricare purtroppo !


  4. credo fosse alla fluminense, non al palmeiras.
    resta cmq un mistero...


  5. boh.. gente che l'ha visto allenarsi a zingonia per un anno ha detto che questo aveva i numeri.... si vede che non ha la testa purtroppo per lui e per noi.. siamo al terzo prestito "buco nell'acqua"...


    • In effetti anche in quei pochi scampoli di partita che fece con la prima squadra (se non erroro all'olimpico con la Roma) aveva fatto vedere buona tecnica e una discreta corsa.... davvero un peccato, visto che ormai stiamo solo cercando di scaricarlo da qualche parte, nonostante la giovane età


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.