Calvarese: “Gasperini? Se lo dicono tutti, qualcosa non va nella comunicazione degli arbitri”

26-10-2021 13:00
28 C.

Ospite di Radio Punto Nuovo, l’ex arbitro Gianpaolo Calvarese ha commentato le parole di Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta espulso ieri, che ha chiesto più comunicazione da parte dei direttori di gara: “Ha detto che non capisce certe decisioni e che le scelte andrebbero spiegate, anche Caressa chiede più trasparenza da parte degli arbitri. Se lo dicono in molti magari qualcosa non funziona davvero nella comunicazione. Con la tecnologia si potrebbe anche rendere disponibile a tutti la comunicazioni tra arbitro e Var”.

Bookmark(1)

By brignuca
Avatar

28
Inserisci un commento

Please Login to comment
23 Albero dei commenti
5 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
23 Autori
95FrankClod1907diredax70Raindogorobico72 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
95Frank
Membro
95Frank
Raindog: ".... nel rugby se simuli sei una merda e finisci male".

La "simulazione" e' disprezzata (quasi) ovunque e in (quasi) tutti gli sport.
Tra le eccezioni negative, il calcio Spagnolo.

Anche nel nostro calcio ;a "simulazione" e' divenuta purtroppo un (quasi) pregio a meta' degli anni '50, anche per "merito" di un "illustre" giornalista (molto apprezzato in Italia) che teorizzava la "furbizia" come unica arma vincente. per le squadre Italiane (e latine in genere) contro le superiori qualita' nordiche ......
95Frank
Membro
95Frank
Scozia: "..... anche io ritengo che Gasperini sia stato improvvido nel fare quelle dichiarazioni ..."

Di fronte a situazioni che ricordano Calciopoli, o ci si piega, o si sceglie di reagire (consci, ovviamente, delle relative conseguenze).

Non ci possono essere vie di mezzo.

D'altra parte, nella vita, si puo' scegliere se essere un uomo vero, un mezzo uomo, un ominicchio, o un quaquaraqua'.
diredax70
Membro
diredax70
A prescindere dal suo storico di carriera non mi sembra che abbia parlato contro Gasperini. Ne dite
Raindog
Membro
Raindog
Senza una comune correttezza dei partecipanti al gioco non si risolve niente. Non ha senso ricorrere sistematicamente all' inganno e pretendere corretti giudizi da parte di chi arbitra.
Qualcuno ha citato il rugby, nel rugby se simuli sei una merda e finisci male.
orobico72
Membro
orobico72
Che coraggio far finta di nulla eh
mostam
Membro
mostam
Certo che questi proprio non conoscono la vergogna.....
Con lui in sala vara Ci hanno rubato una coppa Italia.....
La scorsa stagione si è inventato un rigore per un tuffo di Quadrado che ha regalato la champions alla vecchia sabauda...... E ANCORA HA IL CORAGGIO DI PARLARE???

MI VIENE IL VOMITO
Oscar1962
Membro
Oscar1962
Vien quasi da ridere.
Perché proprio lui non spiega come e perché non abbia visto il mani di Bastos in finale di Coppa Italia?
Magari mi sentirei un po' meno preso per il culo.
Non avverrà mai quindi si taccia che è meglio altrimenti è l'ennesimo che tiene la faccia come il culo.
pdmgio
Membro
pdmgio
Qualcosa non va SOLO nella comunicazione???
Per tener fede al loro designatore non sono nient'altro che una manica di bRocchi!
castebg
Membro
castebg
Madò, un ex-arbitro che fa sua la "mia" proposta di conversazioni pubbliche tra VAR e Arbitro (giusto ricordare che si tratta di uno scopiazzare sport in cui già accade come il rugby)?!?
So che è una cosa giusta perchè le esperienze rugbystiche parlano in tal senso ma sentirselo dire così da un ex membro della Gran-Casta arbitrale del calcio italiano spiazza parecchio!!!
Qualcosa si muove? Qualche movimento per la trasparenza nasce?
Speriamo...
ReMo
Membro
ReMo

L'atteggiamento del Gasp, sta cominciando a raccogliere consensi, seppure frammisti a reprimende.Credo che un esame senza prevenzioni, consenta l'obiettiva richiesta di una chiarezza trasparente e senza limitazioni. In fondo si chiede di poter conoscere la motivazione per cui viene comminata una sanzione, nonaltro e se la difesa è un sacrosanto diritto, è logico dover conoscere i termini dell'accusa. Un rapporto paritario, fondato sul reciproco rispetto, deve allinearsi ad una linearità, che escluda silenzi o vietila possibilità di confronti. Rapporti impostati diversamente non sono corretti ed ogni intervento inteso allaloro rimozione è logico e giusto. Anche qui il Gasp è un precursore che merita considerazione e rispetto.

michi1907
Membro
michi1907
neppure oggi conferenza stampa?
Scozia
Membro
Scozia
Leggo molte critiche ai media locali, ma su questa questione mi sento di spezzare una lancia in loro favore. Anche io ritengo che Gasperini sia stato improvvido nel fare quelle dichiarazioni, che non fanno altro che aumentare l'astio nei suoi confronti e nei confronti dell'Atalanta da parte di una classe arbitrale che, fatti alla mano, già non ci amava alla follia. Riguardo alla comunicazione ed alla gestione VAR tutto sarebbe molto semplice: 1) permettere al VAR di intervenire su qualunque situazione dubbia avvenuta in campo, senza limitazioni o regole di ingaggio cervellotiche; 2) consentire agli allenatori di fare 2-3 chiamate VAR a partita, come avviene nel tennis con il challenge; 3) definire in maniera chiara ed inequivocabile, con incontri fra arbitri, allenatori e giocatori, la casistica per il fallo di mano in area. E poi però rispettarla (perché incontri in tal senso già ci furono, poi però in campo ognuno faceva ancora come gli pareva a seconda delle squadre coinvolte). Perché quella del fallo di mano in area è la situazione più controversa e che porta a enormi difformità di interpretazione su casi dalla dinamica molto simile. Una volta applicati i tre punti succitati, dare via ad una live communication fra arbitro e VAR trasmessa dall'impianto acustico dello stadio, come avviene per il football americano. Temo però, essendo il nostro sistema non proprio limpido (eufemismo), che non vi sia la volontà politica di rendere le cose coerenti e trasparenti.
wigners_friend
Membro
wigners_friend
Con 1) e 2) aumenteranno i rigorini dati alle "grandi" e quelli tolti alle altre, te ne rendi conto, sì? Segni nel finale alla Juve, Allegri chiama il VAR, e guardando e riguardando, con Chiellini e Bonucci che strillano, qualcosa esce sempre fuori. La verità è che il protocollo originale va benissimo, si deve applicare bene quello. Ma in Italia facciamo così, se una legge viene applicata male non cerchiamo di applicarla bene, la cambiamo.
marcotrisma
Membro
marcotrisma
Prima e' ANDATO da Gotti a SPIEGARE UN'AMMONIZIONE X Samir dopo la QUARTA VOLTA che falciava Ilicic poi da 30 METRI da' il giallo a Gasp. e dopo un po' da METACAMPO il ROSSO senza sentir nessuna ragione contrapposta alla sua . Ma che arbitro e' ?
Infelice l'uscita di Calvarese ,fa domande a cui Rizzoli e adesso Rocchi hanno gia' risposto ... BENE COSI' , avanti con i GIOVANI o meglio ....RAGAZZINI ! BUFFONI
GINO
Membro
GINO
Chidergli di essere trasparenti e' come domandargli di darsi una martellata sui @@.
Il solo arbitro degno di questo incarico è stato Agnolin...Ricordate anche l'unico fatto fuori dal sistema MEDITATE!! Scoprire che questi signori si beccano 200.000 c.a. all'anno e capire che io con i miei abbonamenti li foraggio pure, sinceramente mi fa inkazzare e di brutto!!
kagome
Membro
kagome
poi chissà come mai ci si stupisce se salta una conferenza stampa pre-partita....
95Frank
Membro
95Frank
SubbuteoGroup: "..... spiegatelo anche a quei Parrukkoni della TV locale che ieri sera davano addosso al Gasp per le sue dichiarazioni"

Gasperini ha sempre avuto la "schiena dritta" e ha pagato per questo.
All'estro e' stimatissimo per questo.

In Italia, c'e' cho lo apprezza ..... ma ci sono anche alcuni (simili ai vecchi "servi della gleba" abituati a baciare la mano di chi li bastonava regolarmente) che si scandalizzano .....
Clod1907
Membro
Clod1907
Questi Parrukkoni si sono esibiti in una sfrenata lezione di moralismo becero giustiziando tout-court il Gasp per il suo peccato versando anche la lacrimuccia di rito per il difetto di dire quello xhe pensa senza ipocrisie
Clod1907
Membro
Clod1907
Per leggere qualcuno che si pone il problema della scarsa capacita' al dialogo degli arbitri dopo la sbroccata de Gasp ( in buona/cattiva - a secondo dei punti di vista - compagnia questo turno) s'è dovuto sentire i media.
Ho invece assistito sentenze di condanna definitiva al Gasp dai moralisti dei media locali.
Mi ha veramente irritato questo comportamento da caccia alle streghe di questi tristi personaggi che vivono di luce riflessa dello splendore del gioco del Gasp e sono i primi che ne vogliono dstruggere il lavoro e l'immagine della dea.
Andate a tifare milan e chi di dovere gli ricordi che siamo in un paese dove ancora si debba fare un processo prima di emettere condanne.
Gasp di loro non ti curar...
teremotbg
Membro
teremotbg
Perché non inizia lui e ci spiega cosa È successo in finale di coppa Italia con la Lazio
pdmgio
Membro
pdmgio
E magari, in stile rugby, aprire le comunicazioni del reverendissimi et illustrissimi sigg arbitri.
chile54
Membro
chile54
Infatti penso che far sentire a tt in diretta VAR. Possa togliere nel bene o nel male dubbi di INTRALLAZZI DI PALAZZO😇
grandeivan
Membro
grandeivan
Io so solo che in Champions i casi di questo genere si riducono quasi a zero, ivi compresi svenimenti e urla da coltellata dei giocatori.... Fatevi una domanda e datevi una risposta
tibidabo
Membro
tibidabo
e se lo dice quello che ci ha negato un rigore nella finale di Roma.....
SubbuteoGroup
Membro
SubbuteoGroup
Il quarto uomo dovrebbe avere la funzione di spiegare alle panchine le decisioni del capo arbitro. Come si fa nel basket, dove il colloquio è continuo e a volte,vengono tollerate proteste anche sostenute. Ma ci si parla.
Spiegatelo anche a quei Parrukkoni della TV locale che ieri sera davano addosso al Gasp per le sue dichiarazioni.
Mamma mia che tristezza....
zeus
Membro
zeus
Parrucconi con reverenza clericale stile medioevo?
GNKY
Membro
GNKY
Esempio perfetto.
Clod1907
Membro
Clod1907
Veramente, irritanti perbenisti.
Da voltastomaco

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.