Home In Evidenza Conte: Atalanta? Ci sarà da soffrire, ma l’obiettivo è quello di far...

Conte: Atalanta? Ci sarà da soffrire, ma l’obiettivo è quello di far soffrire loro al tempo stesso”

20

-Siamo arrivati in fondo al campionato. Cosa si porta dentro da questa esperienza strana causata dall’emergenza Covid?

È stata sicuramente un’annata molto impegnativa, sotto tanti punti di vista. Questa esperienza ha portato tanta fatica. Si è trattato di una situazione nuova, ci sono comunque degli aspetti positivi dei quali si potrà far tesoro in futuro. 

-Domani affronteremo l’Atalanta. Che partita si aspetta?  

Mi auguro che sarà una bella partita, piacevole per chi la guarda e per chi gioca. Si giocherà a viso aperto, senza calcoli. L’Atalanta è una squadra che è diventata una realtà ben consolidata in Italia, visto il percorso degli ultimi anni. Inoltre sono ai quarti di Champions League. Ci sarà da soffrire, lo sappiamo ma l’obiettivo è quello di far soffrire loro al tempo stesso. 

-Sarà la sfida tra la miglior difesa (Inter) e il miglior attacco del campionato…

Io penso sempre che sia giusto avere un buon equilibrio tra fase offensiva e difensiva. L’Atalanta ha segnato tantissimi gol, sono molti bravi, segnano consecutivamente da più di 20 partite, hanno grandi meriti e giocatori di qualità. Noi siamo la miglior difesa e il secondo miglior attacco, inseguiamo da un punto di vista offensivo. Sarà una sfida nella sfida, dove speriamo di prevalere noi, ecco.

Ha detto che ‘abituarsi a sentire la pressione è qualcosa di importante’. Pensa che passi anche da questo il percorso di crescita della sua squadra?

Assolutamente sì. È importante abituarsi a giocare con la pressione di chi magari è dietro in classifica e ti vuole superare. La partita con il Napoli è stata bellissima: giocata nella giusta maniera, con attenzione e determinazione in tutte le fasi contro un’ottima squadra. Ora ci prepariamo ad affrontare questa ultima gara: penso sia giusto concludere bene la stagione, ci vogliamo misurare per vedere a che punto siamo arrivati, l’ho detto anche ai ragazzi.

-Ritmi elevati, molti giocatori coinvolti. Soddisfatto che tutti si siano fatti trovare pronti?

Sono soddisfatto, ma allo stesso tempo non avevo dubbi da questo punto di vista. Io e lo staff alleniamo affinché siano tutti pronti sia dal punto di vista tattico, sapendo bene cosa devono fare, sia da un punto di vista fisico, tutti nella giusta maniera e nella giusta intensità. Da parte dei giocatori c’è stata una grande risposta, questo è un gruppo di ragazzi molto professionali.

Oggi è il suo compleanno, ha ricevuto tanti auguri. Ha un messaggio particolare? 

Ho detto ai ragazzi che ho festeggiato l’anno scorso i 50 anni con loro. Adesso festeggiamo i 51: è passato un anno e lo sentiamo tutto, dal punto di vista lavorativo.

(Fonte: Inter TV)

Bookmark(0)

20
Inserisci un commento

Please Login to comment
13 Albero dei commenti
7 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
16 Autori
Vic66RaindogOiggaivmepermeTREINEROBLU Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Vic66
Membro
Vic66
Ma si fa anche la tinta ?
meperme
Membro
meperme
Una partita giocata con 11 uomini dietro la linea della palla la definisce bella e quando è vento qua per salvarci giocava con un ridicolo 4 2 4. Che fenomeno.
libero
Membro
libero
Guarda che siamo noi i dentisti e non usiamo mai l’anestesia
Baja66
Membro
Baja66
Mi sembra Raul Cremona
Raindog
Membro
Raindog
ma mooolto meno simpatco. Speriamo stasera somatizzi
SubbuteoGroup
Membro
SubbuteoGroup
Ennesima supercazzola milanesizzata del parrukkino.
Domani solo mazzate per te.
neroblubg
Membro
neroblubg
Stai lontano da bordo campo che domani il colonnello ti tira un siluro, che ti va volare il parrucchino in tribuna...

Ma questo non è quello del secondo posto=primo dei perdenti? Dai che domani arrivi quarto così non sai più cosa dire....
NYDEA
Membro
NYDEA
Speriamo che il siluro venga deviato dal parrukkino e finisca sulla copertura della Ubi disintegrandola
ReMo
Membro
ReMo

Sentire quest'uomo parlare di sofferenza, di cui spesso è l'immagine, mette in azione effetti subliminali. Tutto deriva dall'ampiezza sconfinata dei suoi desideri, tendenti a prevedere ed abbracciare l'impossibile. La sensazione dei suoi successi, si ferma, a mio avviso, alla determinazione degli emolumenti da percepire, la cui concretizzazione presuppone una trattativa con allocchi, di elevatissimo livello, attagliati per soddisfare richieste economiche fuori da ogni logica. Evidentemente, la composizione della squadra ,da allinearsi ai suoi desideri, non è il meglio dell'economicità, pur appalesando livelli di eccellenza qualitativa. Se i risultati sul campo non confortano le ambiziose aspettative, il nostro, soffre ed esterna… Leggi di piu' »

DEA62FM
Membro
DEA62FM
Con quello che guadagna i risultati ottenuti sono deludenti e insufficienti .... Fuori dalla chempions in una società che a ha speso fior di euro per mettere a sua disposizione una squadra competitiva in tutte le competizioni (i costi di ingaggio ai giocatori supera di dieci volte quello dell'Atalanta) rispetto a Gasperini è lontano anni luce in capacità...... l'unica sua fortuna è trovare società stupide come l'Inter disposte a sborsare tanti soldi per pagare il suo contratto..... LUNGA VITA AL GASP ALLA DEA
tgui
Membro
tgui
Peccato sia a porte chiuse ,ti avremmo ricordato con affetto
dagliStates
Membro
dagliStates
E comunque un interista oggi mi ha detto: mi auguro vinciate voi perché noi il secondo posto non lo meritiamo. Mi rimane il dubbio abbia voluto gufare...
dagliStates
Membro
dagliStates
Intervista vera: "noi facciamo un gioco difensivista abbastanza di m.... che si chiama "palla lunga a Lukaku". Domani speriamo di reggere e soprattutto in arbitri bravi che non vedano i nostri falli di mano in aerea e vedano solo i loro, come successo con il Napoli (per noi) e la Juve (per loro). Con queste premesse, possiamo vincere. E comunque quando piove, il governo è ladro e non ci sono più le mezze stagioni e il calcio senza pubblico non è calcio. "
Intervista ufficiale: quella riportata sopra.
maccabeo
Membro
maccabeo
Tagliati la frangetta che ti va negli occhi
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Tranquillo più di cosi non dovrebbe crescere
BSoares
Membro
BSoares
Figa oiggaiv
Il capello trapiantato cresce o non cresce?
BSoares
Membro
BSoares
A che me ma sa ergogne n po a dil ma francamente go mai pensàt
TREINEROBLU
Membro
TREINEROBLU
No, la misura e la forma sono sempre le stesse, come le bambole di mia sorella..
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Facciamogli lo scalpo che cosi cambia modello
DEA62FM
Membro
DEA62FM
Ala` giupi