Costa: ‘Riapertura stadi, pronti a discutere sul distanziamento. Ritorno alla normalità? Spero a fine settembre’

30-07-2021 09:09
12 C.

Sermone: SPERARE L'IMPOSSIBILE – Chiesa Evangelica Metodista di Padova

Andrea Costa, Sottosegretario del Ministero della Salute, è intervenuto a Radio Kiss Kiss e ha espresso il suo parere circa le linee guida per la riapertura degli stadi a partire dalla prima giornata di campionato (22 agosto): “Accolgo positivamente la parole di Gravina, i campioni dello sport dovrebbero essere testimonial di questa campagna di vaccino. I calciatori possono aiutarci tantissimo nel comunicare un messaggio positivo per la campagna vaccinale. Sarebbe stato l’ideale se lo avessero fatto spontaneamente. Dobbiamo proseguire con la campagna di vaccino, siamo in una situazione in cui i cittadini si stanno vaccinando e siamo al 57% dei cittadini vaccinati”.

Costa ha poi aggiunto: “C’è la consapevolezza che il calcio rappresenti un settore importante e c’è massima attenzione. Ho colloquiato con Gravina che mi ha esternato delle preoccupazioni. Ai cittadini dobbiamo dare prospettive e pensiamo ad una percentuale del 50% dei tifosi negli stadi. La volontà deve raggiungere altri numeri e rispetto alle percentuali applicate c’è stato un incremento. Per ciò che riguarda gli stadi la questione del distanziamento di un metro crea difficoltà. Da parte mia massima disponibilità, abbiamo qualche settimana per offrire al calcio una situazione che sia normale. Abbiamo l’obiettivo dell’immunità a fine settembre e da lì in poi potremmo guardare ad un paese che va verso la normalità“.

fonte calciomercato.com

Bookmark(0)

By marcodalmen
marcodalmen

12
Inserisci un commento

Please Login to comment
7 Albero dei commenti
5 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
9 Autori
romy67pointbreakgiambomarcotrismacorra1907 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
pointbreak
Membro
pointbreak
Ancora con sta storia? Ma c'è ancora qualcuno che è convinto di un ritorno alla normalità? Ma dai! Hanno cominciato a marzo 2020 a tempestarci con il " nulla sarà più come prima.." ..e come facevano a saperlo già allora. Il nuovo mantra è distanziamento sociale fatevene una ragione. Ci siamo vaccinati ma a ottobre saremo ancora chiusi in casa. Il green pass una minchiata fotonica. I miei e vostri nonni sono morti per darci la libertà e personalmente contano quanto i morti di covid. ....e qui parliamo ancora si riaprire gli stadi.
marcotrisma
Membro
marcotrisma
Richiamata il vecchio Spadafuora , quello si' sapeva cosa fare , sempre !
corra1907
Membro
corra1907
No vax.? No stadio. Semplice.
giambo
Membro
giambo
In linea di massima potresti avere ragione ma va considerato il fatto che questo che somministrano non è un vaccino tradizionale, che necessita di anni di studi controlli analisi e verifiche, bensì di un farmaco che è stato autorizzato in “fretta e furia “ Bypassando diversi step di controllo e sicurezza
romy67
Membro
romy67
Giambo,che lavoro fai?
romy67
Membro
romy67
Mi spiego meglio, non vorrai paragonare le Enormi risorse umane ed economiche messe in campo a livello mondiale per questo vaccino in una pandemia senza precedenti rispetto ad un'altro vaccino creato in condizioni di normale ?...si può avere dubbi sulla durata in mesi, ma non sull'efficacia del vaccino stesso( lo dicono I numeri) poi è chiaro che non può far bene a tutti, come del resto pure gli altri vaccini già in commercio da anni. Non esiste che abbiano baypassato gli step di controllo.
DELKA1907
Membro
DELKA1907
È si perché se me lo dice un calciatore mi convince a vaccinarmi. Ridicoli
farabundo
Membro
farabundo
ah la normalità, cosa è la normalità?
orobico72
Membro
orobico72
Puzza un po' di demagogia questa dichiarazione, vista la situazione che sta evolvendo. Non è bello che a farla sia il sottosegretario del ministero della salute e non un tizio padano qualunque
DELKA1907
Membro
DELKA1907
Ci vedo un po di razzismo, se il tizio era meridionale o romano?
orobico72
Membro
orobico72
Nessun razzismo, io chiamo così il leader della lega, avvezzo alla demagogia
Rudenko
Membro
Rudenko
Ma basta promettere cose che non si possono mantenere!

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.