Giudice sportivo: Gollini una giornata, al Gasp 5.000 euro di multa

04-05-2021 20:16
20 C.

Nove giocatori squalificati per un turno in Serie A.

Si tratta di Gollini (Atalanta), Marlon (Sassuolo), Hernani (Parma), Castillejo (Milan), Igor (Fiorentina), Fares (Lazio), Mancini (Roma), Nzola (Spezia), Tameze (Hellas Verona).

Inoltre, sanzione di 5000 euro Gian Piero Gasperini “per avere, al 4° del secondo tempo, reagito in maniera plateale all’assegnazione di un calcio di rigore in favore della squadra avversaria colpendo con un calcio ad una sedia posta vicina alla propria panchina e aver inoltre rivolto espressioni insultanti a persone riconducibili alla Società avversaria presenti in tribuna che lo avevano provocato”. Anche il Sassuolo multato di 5000 euro “per non aver impedito che persone riconducibili alla propria Società ponessero in essere, per tutta la durata del secondo tempo, reiterate provocazioni nei confronti dei componenti della panchina della squadra avversaria”.

Bookmark(0)

By Gandalf
Gandalf

20
Inserisci un commento

Please Login to comment
16 Albero dei commenti
4 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
19 Autori
grandeivanprytzLorenz67zeuscastebg Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
grandeivan
Membro
grandeivan
Azzzzoo...5000 euro per una sedia..??
Per quella cifra la prossima volta speriamo dia fuoco a tutta la panchina ...almeno si toglie uno sfizio...
prytz
Membro
prytz
mentre a Paratici e Pirlo che accerchiano l'arbitro a fine primo tempo , insieme a Bonucci ed altri sfigati, e gli puntano pure il dito contro , un cacchio .. l'arbitro si è pure dimenticato di fare rapporto ; gli avevano detto che non avrebbe più arbitrato se non in serie C
Lorenz67
Membro
Lorenz67

quello che fa schifo non sono i 5k di multa al Gasp e ai piastrellisti che probabilmente conoscendolo l'hanno provocato, ma l'assoluta assenza di una benche' minima nota nei referti di arbitro e quarto uomo dello scandaloso "assalto" all'arbitro avvenuto a Udine da parte dei dirigenti gobbi! Cioe' fatemi capire al Gasp gli contano le parolacce che dice (visto che non e' la prima volta che finisce nei referti arbitrali...) e questi davanti alle telecamere fanno scenate vergognose e nessuno prende nota di nulla e nemmeno mezzo euro di multa o squalifica?!?Comincio a pentirmi sempre di piu' che non abbiano fatto sta superlega che almeno ce li levavamo dai cocotes per sempre!

zeus
Membro
zeus
insulto libero
castebg
Membro
castebg
Come dice anche Moreto, vedo sempre poca uniformità nel punire queste "espressioni insultanti"...
Gasp viene sempre beccato e multato (quando non addirittura cacciato dal campo) mentre Inzaghi JR e Conte, che tutti vediamo e sentiamo persino dalla TV smoccolare in modo plateale, sono sempre in campo (al limite ammoniti) e con pochi soldini da sborsare.
Che Gasperini infonda agli arbitri un super-udito alla Superman?!?
farabundo
Membro
farabundo
e scrivetele ste "espressioni insultanti" cosï uno si fa un idea se la multa è meritata o sotto resistono dogmi superati
moreto
Membro
moreto
se adoperassero lo stesso metro con PLUTO INZAGHI oppure con CONTE oggi avrebbero in mano un gruzzoletto di euri niente male
ah, dimenticavo che nel loro caso l'area tecnica è tutto il terreno di gioco più la pista di atletica
mentre i quarto uomo e i i giudici di campo federali non vedono e non sentono sempre fedeli alla cupola palazzinara
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Si ho capito. ma la sedia si può riparare o no ?
ReMo
Membro
ReMo
Comincia a prendere consistenza la voce per cui Gian Piero Gasperini, bersaglio pressochè abituale degli strali di condanna del giudice sportivo, sarà destinatario d'ufficio dell'istituendo premio 'Il parafulmine d'oro'.
Anche se sarebbe tempo di dargli un taglio, per decenza e per il limite che deve essere posto alle cattive ed inveterate abitudini.
Ratman
Membro
Ratman
Cioè tu mi provochi, io reagisco e abbiamo colpa uguale? Bella la giustizia sportiva....
ReMo
Membro
ReMo
Dopo aver assistito a reiterati tentativi di fare male ai propri giocatori, da parte di un Berardi lasciato impunito per tutto il corso della partita, da un arbitro incapace, gli tocca ora di sorbire l'ennesima penalizzazione pecuniaria che è diventata cespite ordinario di reddito per un'organizzazione a delinquere. Lasciare impuniti delitti contro la serietà sportiva, cui gli zebrati sono abbonati, a titolo assolutamente gratuito, viene compensato dai prelievi che sono abituala appannaggio di un mister, onesto nella sostanza ma reattivo alle
ingiustizie, che si guarda dal farsi scorrere addosso. Come nelle elemosine ed oblazioni il denaro resta anonimo, lqui le multe hanno un solo destinatario, fisso ed inamovibile, come l'efferatezza di chi le commina.
Viene automatico collegare il fatto che il tentativo di promozione della nuova lega calcistica, ufficialmente esacrata, abbia invece vigorosi supporti nelle fila di chi si promuove difensore d'ufficio delle signore, a scapito delle trovatelle del calcio. Ogni riferimento alle piazze di Torino e di Bergamo non è e non vuole essere assolutamente casuale.
Ma ancora una volta mi pongo una domanda non ci facciamo sentire o non ci vogliono ascoltare. Problema
da definire e malvezzo da rimuovere, senza remora alcuna.
Riccardo88
Membro
Riccardo88
Tra squalifiche, multe e cartellini mi sa che il Mister guida indisturbato la classifica dell’allenatore più indisciplinato 😂
Grande Gasp! Incontenibile!
ivan66
Membro
ivan66
io sto col
mostam
Membro
mostam
E x Paratici nulla. A loro è consentito invadere il campo e affrontare il direttore di gara.
Naturalmente presidente AIA e designatore muti.
Ma andate a ...............
Indecenti e senza schiena dritta!!!!

#iostoconilGasp
TREINEROBLU
Membro
TREINEROBLU
È riscopriato l’amore tra il palazzo e la rube.
Reeno
Membro
Reeno
Ma infatti il vero schifo e' questo. Nonostante le lamentele di Marino e le immagini TV nessuna punizione? Poi vanno in Europa e li prendono a pesci in faccia
GINO
Membro
GINO
Straquoto, disgustato per quanto visto, ancora di + con quella menta di chiffi...HA FATTO LA PUPU NELLE BRAGHETTE Riccardino cuor di leone
zizzi1955
Membro
zizzi1955
Invece Paratici può fare quello che vuole e resta sempre impunito. Sempre più schifato. E nessuno dice nulla. Chi tace acconsente.
lupodelnord
Membro
lupodelnord
il Gasp non le manda a dire,diciamo che si è tolto (pur sapendo di pagare)qualche "sassuolino" dalla scarpa... p.s. Sassuolo sempre meno squadra simpatia
ste63neroblu
Membro
ste63neroblu
...un sassuolino dopo l'altro ... si fanno le piastrelle

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.