13-03-2019 10:30 / 14 c.

gravina figc

Una sola giornata di squalifica e 15mila euro di multa, la sanzione comminata a Gian Piero Gasperini per l’aggressione ai danni di Massimo Ienca avvenuta due giorni fa tra le mura del “Ferraris”. Il tecnico dell’Atalanta se l’è cavata con poco, ma il segretario generale della Sampdoria è intenzionato a procedere per vie legali e a sporgere denuncia. Il comunicato  apparso ieri sul sito della Dea, tramite cui Gasperini ha espresso il proprio dispiacere per il gesto commesso – in maniera piuttosto formale e distaccata – ha convinto però il presidente della FIGC Gabriele Gravina.

Se sui social si è scatenato il caos per il gesto dell’ex allenatore del Genoa, il numero uno della federazione ha usato parole morbide per quanto accaduto domenica: «Io credo che il commento sia racchiuso a mio avviso nella stessa dichiarazione di Gasperini, che ha chiesto scusa per quello che ha fatto. C’è poco da aggiungere, è evidente che se lo stesso autore del gesto ha ammesso questo errore e chiede scusa, c’è poco da aggiungere. È un gesto da censurare ed è auspicabile che non sia né emulato, ma soprattutto ripetuto e che debba essere condannato in maniera evidente. Ma ho apprezzato molto il gesto di Gasperini – ha dichiarato Gravina a margine dell’inaugurazione del Torneo di Viareggio – che effettivamente ha riconosciuto a mente fredda di aver sbagliato».

fonte sampnews24.com



di Marcodalmen




  1. ... E caos sia... Fomentiamo pure la goliardata del Vate 
    ... Così magari a nessuno, deputato a scegliere il Mister, viene in mente di portarsi in casa il nostro Gasp 
    .. Trooooooppppooooo litigarello per le squadre di così detta potenziale Alta Classifica... 
    Vai Gasp... Prendi a pallate qualche altro pseudo dirigente... 


  2. Praticamente sul dispositivo della sentenza c’è scritto: lenca Sucaaaaaaa!


  3. La sentenza vs. Ienca fa pari e patta con i fatti di Firenze nel post partita di Coppa.
    Scommettiamo? Tutto a tacere. Alé. 
     
     


  4. Non dice più nulla Gravina sui fatti di Firenze?


  5. Sticazzi 'aggressione' per una spinta.
    Va bene che Ferrero lavora nel cinema ma qui ci aggiungiamo pure il teatro.
    Alà barlafüs!!! 


  6. certo che si son fatti molto permalosi in certe piazze


  7. unodibergamo -
     13/03/2019 alle 10:39
    Ma pensa....noi invece aspettiamo fiduciosi che Gravina chieda scusa alla tifoseria Atalantina per le sue parole dette a caldo dopo i fatti di Firenze


    • Si tu dicevi che chi aveva il biglietto non nel settore ospiti non poteva entrare...e anzi rischiava chissà cosa!!! Mentre inveve siamo entrati tutti....tutti tranquillamente!!! Prima di scrivere verificate ciò che dite!!!!grazie


      • SubbuteoGroup -
         13/03/2019 alle 13:58
        Addirittura in tribuna laterale con il biglietto di curva.
        Soluzione di buon senso ma tecnicamente Unodibergamo ha scritto il giusto  


    • Io aspetto le scuse per aver detto peste e corna per la decisione del Uefa in merito alla esclusione dei Bilan in Europa League. .."Una squadra italiana con quel blasone non può essere esclusa dall'Europa" dimenticando che al suo posto sarebbe entrata non una squadra nipponica. .ma una squadra che mi risulta faccia il campionato italiano di Serie A e ha come massimo vanto i conti sempre in ordine. .


    • Unodibergamo: "....... noi invece aspettiamo fiduciosi che Gravina chieda scusa alla tifoseria Atalantina per le sue parole dette a caldo dopo i fatti di Firenze".
       
      In aggiunta, io aspetto fiducioso che Gravina chieda scusa alla tifoseria Atalantina per quanto fatto dagli arbitri dalla partita di Empoli in poi ........


    • Infatti...ma credo speranza vana...sono politicanti...
       
       
       


    • esatto


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.