21-05-2019 02:30 / 16 c.

U20 Germany v U20 Italy - International Friendly

Stasera (20/5) Marco Varnier è stato ospite in tv  ed ha avuto occasione di raccontare i motivi della sua lunga assenza dall'infortunio di luglio ad oggi.

L'infortunio è consistito non solo nella rottura del crociato ma anche ad interessamento di menisco, cartilagine e collaterale.

L'operazione per sistemare il legamento ha avuto luogo a fine luglio a Barcellona dove si è svolta la prima parte della rieducazione e ci si è accorti che nel ginocchio si sono formate aderenze che impedivano l'estensione completa del crociato, allora a novembre intervento in artroscopia per fare pulizia. Dopo questo intervento è ricominciata la riabilitazione ma si è manifestato un fastidio al piatto tibiale per un edema spongioso, il tutto si traduceva nel fatto che Varnier riusciva a fare tutto l'allenamento tranne la corsa. Allora si è passati ad insistere su bici e piscina ma il dolore non passava per cui ha dovuto smettere di allenarsi intensamente  ed a fine marzo inizio aprile è passato alla camera iperbarica. All'inizio una seduta da un'ora e mezza poi doppia seduta. A regime la giornata tipo consisteva di mattinata con seduta camera iperbarica quindi cyclette seguita dal pranzo con la squadra; nel pomeriggio allenamento per conto suo per chiudere di nuovo con la camera iperbarica. Ora sta meglio lavora più intensamente ed ha iniziato a correre ma sente ancora il ginocchio un po' impastato ed alterna allenamenti intensi con quelli di scarico. Il suo obbiettivo arrivare ad inizio ritiro in condizione di iniziare le attività insieme agli altri. Il dolore patito ha avuto anche aspetti psicologici indotti dal dolore. In considerazione che la primavera si allena per le fasi finali si sta valutando se farlo allenare con loro per valutare contrasti e marcature prima del prossimo ritiro.



di Brignuca




  1. Mi fa ricordare di un certo promettente fenomeno, un certo Suagher, che dopo un infortunio dopo l'altro e sceso nel dimenticatoio......spero che mi sbaglio....


  2. Se rientra bene, può essere un rinforzo pazzesco


  3. Forza Ragà.....mola mia leu  
     


  4. Forza. Tieni duro.



  5. Buona fortuna Marco Varnier!
     
    Sei un giocatore "da Atalanta". Stringi i denti e, con prudenza, tieni duro e non mollare, MAI!
    Rimani a Bergamo ad allenarti in un ambiente che ti vuole bene.
     
    Un anno in Serie B (contrariamente a quanto si dice: "per farti le ossa") potrebbe nascondere gravi pericoli.
     
     


  6. Dai Marco, non mollare!
    L'anno prossimo all'esordio in Europa segni! 
     


  7. MAMMA MIA CHE CALVARIO.  IN BOCCA AL LUPO PER TORNARE CALCIATORE PROFESSIONISTA FORTE COME ERA PRIMA
    forse servira' 1 anno in B per riprendere la confidenza fda titolare fisso. non saprei
    oppure lo terranno per curarlo meglio da noi
    FORZA E CORAGGIO  DAI


  8. La perfezione a questo mondo non esiste e la medicina, purtroppo, non è una scienza esatta. 


  9. Finalmente si sa qualcosa del suo stato di salute dopo quasi 10 mesi dall'infortunio !
    Mi sembra di capire che purtroppo non è ancora completamente apposto, se si sta valutando di farlo allenare con la Primavera per verificare la tenuta del ginocchio nei contrasti. Mi pare evidente che i tests non fossero positivi si aprirebbero seri interrogativi sul proseguimento nella sua carriera di calciatore professionista. Speriamo bene. Tanti auguri Marco ! 


  10. Casso dopp un anno sente ancora dolore... c'è qualcosa che non va..! Giusto non aver fretta


  11. Non mollare, ti aspettiamo


  12. io sarò cattivo,ma ribadisco che non vedo tutti sti fenomeni del bisturi in giro
    ci sono ottimi e capaci ortopedici indigeni senza bisogno di andare a Barcellona o Roma x vedere tali superficialità nella gestione dei postumi di questo intervento
    e abbiamo sul territorio altrettanti ottimi e supercapaci terapisti che quotidianamente trattano pazienti avendo cura e attenzione,come primo tempo terapeutico,che non si formino aderenze all'articolazione
    poi magari più avanti qualcuno ci dirà che l'impianto del neolegamento non è stato eseguito in modo tecnicamente perfetto come spesso certi ortopedici fanno,e che è tutto da rifare.
    coraggio VARNIER, NON MOLLARE ,ma alza la voce con sti medici pasticcioni


    • Di sicuro un pasticcione sei tu che tratti  semplicisticamente e superficialmente problemi complessii di cui non hai ,visto coasa scrivi, conoscenza.


    • Mah. Siamo una squadra con pochissimi infortuni. E Negli ultimi anni tutti i giocatori che hanno accusato un problema ai  legamenti tipo il suo qui all’Atalanta (che poi è tutto da vedere, perché lui parla di altre lesioni gravi oltre al crociato ), sono rientrati rapidamente e senza problemi. Lo stesso Raimondi mi pare fosse stato operato a Barcellona, e a 30 e passa anni è andato via liscio. Quindi ci sta anche quella componente di sfortuna o casualità. E poi lui stesso parla di problemi psicologici . 
      Speriamo il peggio sia passato. Forza. 


  13. finalmente visto ieri sera a tuttoatalanta.
    uscirà di questo incubo perchè è un ragazzo pulito, mai banale ed una forza interiore davvero grande che gli permetterà di imporsi alla grande utilizzando l'anno di stop forzato perdiventare grande nell'atalanta.
      


  14. Quanta sfiga tutta assieme... Dai ragazzo, non mollare !


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.