Il legale della Superlega: «Monopolio UEFA illogico e illegale»

24-07-2022 09:09
25 C.

European Union's supreme court rejects challenge to Uefa's FFP rules | Financial fair play | The Guardian

La Superlega è un caso “100 volte più importante di quello legato a Bosman”. E a dirlo è lo stesso legale che seguì il caso del calciatore belga che portò alla rivoluzione del calciomercato. Jean-Louis Dupont oggi è l’avvocato che segue A22, ovverosia la società creata per gestire la Superlega, nel caso contro l’UEFA davanti al Tribunale dell’Unione Europea, affiancato da Clifford Chance.

“Dire che questo caso è 100 volte più importante della sentenza Bosman è un modo per sottolineare che il caso Bosman riguardava solo la liberazione del mercato del lavoro nel calcio, mentre il caso della Superlega riguarda il mercato della produzione”, afferma Dupont in una intervista a Off The Pitch. “Perché i club non possono governare le competizioni transfrontaliere nello stesso modo in cui gestiscono le competizioni nazionali? Non è né logico dal punto di vista operativo – né legale secondo me – che la UEFA sia l’unico, monopolista, operatore delle competizioni europee per club. Non c’è logica nella posizione legale della UEFA, che sta usando tattiche spaventose per cercare di giustificare il suo monopolio”.

Nel corso dell’udienza davanti al Trivbunale UE, diversi governi di Paesi europei si sono schierati accanto alla UEF. Secondo Dupont, gran parte della loro testimonianza riguardava “la questione del merito sportivo e del modello sportivo europeo”, ma l’avvocato sottolinea che “queste non sono le questioni legali decise dal tribunale. Il tribunale deve rispondere alle domande che gli sono state poste dal giudice spagnolo che riguardano se il ruolo della UEFA come operatore dominante della quota di mercato al 100%, combinato con il potere esclusivo di approvare le competizioni, sia legale ai sensi del diritto europeo della concorrenza. E secondo me, non esiste un modello sportivo europeo. Ci sono molti esempi che dimostrano che il “modello UEFA” è – in Europa – piuttosto un’eccezione che una regola. In realtà, “European Sports Model” è un eufemismo, un’espressione politicamente corretta, volta a mascherare la realtà, ovvero il “monopolio UEFA/FIFA”.

“La Superlega è un cartello? No, perché non è una competizione chiusa visto che il 25% delle posizioni in campionato sono disponibili per i nuovi entranti ogni anno”, aggiunge Dupont. “In secondo luogo, se il formato proposto sia un cartello non è oggetto del caso in questione, visto che il riguarda i limiti del monopolio di UEFA e FIFA. In terzo luogo, nella misura in cui ci siano problemi di cartello con il formato proposto, il luogo appropriato per determinarlo è davanti alle autorità garanti della concorrenza come la Commissione europea, certamente non alla UEFA che non ha competenza in questo settore. E ovviamente la Superlega si adeguerà a tutte le modifiche richieste da un’Autorità garante della concorrenza”.

Dupont inoltre ha spiegato come i modelli ridistributivi della Superlega vadano oltre quelli della UEFA, con oltre l’8% delle entrate o 400 milioni di euro all’anno in solidarietà da versare nei confronti dei club non partecipanti (la UEFA attualmente paga il 4%, o circa 140 milioni di euro per non partecipanti – ma dal 2024 avrà l’80% in più di partecipanti coinvolti nella sua Champions League rispetto ai 20 previsti dalla Superlega).

Aggiunge che “il piano prevede la piena trasparenza nei pagamenti di solidarietà, fino alla base, in contrasto con i pagamenti UEFA che vanno in gran parte ai club professionistici di medie dimensioni nelle federazioni nazionali”. Aggiunge che l’ESL sarebbe “contento” se i fondi di solidarietà fossero gestiti da “una terza parte veramente indipendente”.

Tra i termini usati, Dupont parla anche di “liberalizzazione” del calcio. “Durante l’udienza, un giudice ha chiesto molto chiaramente all’Uefa se non si potesse prevedere regole comuni, un codice etico, applicabile a tutti coloro che vogliono organizzare le competizioni calcistiche, senza necessariamente accettare il monopolio dell’Uefa sull’organizzazione delle competizioni al fine di garantire l’applicazione di tali regole. In altre parole, “liberalizzazione” non è sinonimo di caos. L’argomento caos è semplicemente uno spaventapasseri sventolato dalla Uefa per cercare di giustificare il suo monopolio. Non è molto originale: i vecchi monopoli di Stato invocavano lo stesso argomento. Senza successo…”, ha concluso l’avvocato.

fonte calcioefinanza.it

Bookmark(0)
0 0 votes
Article Rating

By marcodalmen


Iscrviti
Notifica di
25 Commenti
Nuovi
Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Lorenz67
Lorenz67
24 Luglio 2022 19:36

da appassionato di diritto, credo che il discorso del legale degli sbruffoni abbia un forte fondamento… anche considerando i precedenti in vari campi e che l’EU faccia della concorrenza libera uno dei suoi cardini, hanno probabilmente ragione ed il consiglio deliberera’ in loro favore al 90%. Ma è una vittoria di Pirro e non cambia assolutamente il nocciolo della questione che e’ assolutamente diverso… La UEFA non ha mai vietato ma nemmeno per un millesimo di secondo la nascita della Superlega…. e’ solo e sempre stata chiara su di un punto (che ai magnoni non sta assolutamente bene): se fate… Leggi di piu' »

Raindog
Raindog
24 Luglio 2022 19:43
Reply to  Lorenz67

Ma infatti cavalcano cavilli.

castebg
castebg
24 Luglio 2022 15:16

Come scrissero sulle maglie i ragazzi del Leeds del Loco Bielsa: DESERVE IT ON THE PITCH.
Dimostrate coi fatti di essere “grandi”. A me pare che Milan, Inter, Manchester United, Juve e Arsenal sul campo non abbiamo dimostrato di essere grandi negli ultimi anni. E guardando i bilanci (e questi parlano di squadre come aziende) all’elenco aggiungerei le mancanti tranne il City (troppo ricchi gli scheicchi).
Guadagnatevi coi risultati sul campo e nei bilanci il titolo di grandi come fa il Bayern.
Non uccidete lo Sport, schifosi.

1
1
Clod1907
Clod1907
24 Luglio 2022 15:12

Lotte di potere.
Si discute di Monopolio Uefa per assumere un potere dominante ai danni dell’Uefa.
La corte UE sentenziera’ che la superlega avrà ragione di esistere.
Ma lascerà all’UEFA il diritto di espellere i superleghisti dai propri tornei.
Vedremo

Lorenz67
Lorenz67
24 Luglio 2022 19:38
Reply to  Clod1907

perfetto, anche secondo me e’ cosi’. non avresti potuto sintetizzare meglio il nocciolo della questione

farabundo
farabundo
24 Luglio 2022 14:04

urca, il mitico dupont de che dupont de la
amis del tone😂

cavron
cavron
24 Luglio 2022 12:59

Bastava essere indifferenti alla creazione della superlega…l’uefa faceva i suoi calendari, e poi chi c’è c’è, chi no c’è non c’è…

eligio71
eligio71
24 Luglio 2022 12:49

Patetico
In galera col suo mandante

SOTAONOTER
SOTAONOTER
24 Luglio 2022 11:57

Non capisco il vostro stupore.Da sempre,gli agnelli si difendono con un cane.

BSoares
BSoares
24 Luglio 2022 12:10
Reply to  SOTAONOTER

Per questo commento meriteresti un premio!

Raindog
Raindog
24 Luglio 2022 12:28
Reply to  SOTAONOTER

Commento oltraggioso che non meritiamo.

SOTAONOTER
SOTAONOTER
24 Luglio 2022 15:17
Reply to  Raindog

😀

Claudiopaul70
Claudiopaul70
24 Luglio 2022 11:03

Ma questo qua non era l’avvocato preso da Percassi per difendere l’immagine della società contro lo scandalo scommesse, il 27 e tutti gli altri cattivoni? Bel aocat de merda, personalmente con il cognome che ha, lo vedrei meglio sull’Alpe d’Huez o sul Galibier con la maglia a pois!!

BSoares
BSoares
24 Luglio 2022 12:12
Reply to  Claudiopaul70

Era uno di quelli, mi pare fossero 3 gli avvocati.

libero
libero
24 Luglio 2022 10:07

Non c’entra nulla il monopolio, vogliono una competizione tutta per loro per avere più denaro e salvare i loro bilanci, visto che hanno sperperato milioni di euri

Mondo21
Mondo21
24 Luglio 2022 11:22
Reply to  libero

infatti, ma è pagato per sparare a destra e manca sulla “dittatura uefa” è un po la moda d’oggi propinare balle al popolino per il proprio e solo tornaconto personale, anche la ns politica insegna…..

fubal64
fubal64
24 Luglio 2022 16:52
Reply to  libero

Per poi impunemente praticare la concorrenza sleale

Alpeggio
Alpeggio
24 Luglio 2022 10:04

inventatevi un nuovo sport, qualche regola coloratissima all’americana, in stile “due palloni in campo” “se gioca la giuve può tirare 2 rigori durante la partita” “la giuve parte dal 2-0 di base” eccetera eccetera e potrete farvi la superlega… il calcio vero è gestito da queste associazioni, purtroppo per voi 😉

mostam
mostam
24 Luglio 2022 09:31

Vero!
Infatti, visto che nessuno ve lo proibisce, mi chiedo perché non diate il via alla vostra lega. È molto semplice: basta rinunciare alla partecipazione di tutte le competizioni organizzate dall’UEFA e leghe nazionali a essa associtate. Inoltre, alle stelle facenti parte dei vostri roster, spiegherete Voi che gli sarà preclusa la partecipazione ai mondiali.

Tony1907
Tony1907
24 Luglio 2022 11:01
Reply to  mostam

Vero, se la UEFA dicesse: “fatevi il vostro torneo e non partecipate più ai nostri”, sarebbe più semplice per tutti, il problema è che le competizioni UEFA, volenti o nolenti, traggono la maggior parte delle risorse economiche da quelle squadre lì, senza le quali gli introiti calerebbero drasticamente. Tanto per dire, limitatamente all’Italia, un campionato senza Juventus, Inter e Milan magari sarebbe più spettacolare, più aperto e anche più giusto ma economicamente varrebbe molto meno dato che perderebbe l’80% dei tifosi. Per questi motivi la UEFA non si può permettere di fare un ragionamento come quello scritto sopra.

Lorenz67
Lorenz67
24 Luglio 2022 19:42
Reply to  Tony1907

sicuramente le competizioni UEFA E nazionali perderebbero di interesse… ma non credo che ai tifosi degli squadroni campare di sola “superlega” sia una cosa che possano sopportare a lungo.. le italiane poi che prenderebbero scoppole da tutti… immaginati un tifoso gobbo abituato a spadroneggiare ritrovarsi a soffrire come uno della salernitana o come noi anni fa…. dopo 10 partite dove ne han perse 8 si rompe i maroni e non ti fa piu’ abbonamenti, biglietti e pay tv 🙂 la Uefa tira la cinghia ma si assesta… loro tempo 4-5 anni e falliscono o diventano uno show da baraccone come… Leggi di piu' »

labilehc
labilehc
24 Luglio 2022 09:28

Ma nessuno vi vietata di farla. Ma non giocate più le competizioni uefa. È facile e non c’è nessun monopolio. Per questo il tribunale europeo darà ragione alla uefa

Lorenz67
Lorenz67
24 Luglio 2022 19:44
Reply to  labilehc

il tribunale in virtu’ della legge sulla concorrenza libera dara’ ragione ai superleghisti, ma questa sentenza non “limitera’” in alcun modo il potere della UEFA e delle leghe nazionali di poter decidere i criteri di ammissione alle proprie competizioni… escludendo quindi chi partecipa ad altre leghe non riconosciute ufficialmente da loro…

Wolfo
Wolfo
24 Luglio 2022 09:20

Viscido come un rospo solo a vederlo in fotografia

Mondo21
Mondo21
24 Luglio 2022 11:25
Reply to  Wolfo

Anche come una serpe

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.




WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
42
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x