Home In Evidenza IL NERO E L’AZZURRO – Un Diavolo di mezzo

IL NERO E L’AZZURRO – Un Diavolo di mezzo

26
La Dea incappa in un altro pareggio esterno contro un Milan rivitalizzato dalla cura Pioli. La squadra neroazzurra poteva anche vincere ma un po’ per malasorte e un po’ per imprecisione nell’ultimo passaggio non è riuscita a raddoppiare e portare a casa una vittoria per mantenere la seconda piazza. Ora bisognerà provare a vincere le ultime due partite per tornare dietro alla capolista.

Complice il clima favorevole la serata milanese ha fatto vedere una Dea complessivamente ancora in palla con qualche pausa che non ha però messo quasi mai in allarme la difesa ben registrata per l’occasione.
IL NERO L’AZZURRO
INCIDENTE DI PERCORSO
Il portiere neroazzurro aveva sfoderato prestazioni di livello nelle ultime gare ma cade con il Milan dove prende goal direttamente su punizione da un posizione laterale non impossibile. Il tiro di
Calhanoglu era insidioso ma partiva anche da molto lontano, occorre maggiore attenzione soprattutto in Champions dove tiri simili sono all’ordine del giorno.
MALEDIZIONE DA PENALTY
Non c’è due senza tre e così è stato anche per il terzo rigore sbagliato. Dopo Ilicic e Muriel e toccato a Malinovsky che si è fatto parare il tiro da Donnarumma. Speriamo che adesso la maledizione sia esaurita.
ZAPATA

Sempre presente sempre attivo in zona goal, o serve assist o va in rete direttamente, un buon auspicio per i prossimi incontri in Champions.

FREULER

E’ uno dei giocatori con il milgior rendimento dopo il lockdown ed anche a Milano si inventa l’azione del pareggio. Manca solo il goal.

SUTALO

Entra al posto di Toloi e dopo alcuni disimpegni sbagliati all’inizio riesce a prendere le misure sia al suo diretto avversario che nella fase offensiva dove si propone con efficacia. Deve ancora lavorare ma è sulla buona strada per diventare un titolare.

CALDARA

Buona prestazione contro Ibra, non si fa mai superare e fa a sportellate con lo svedese. Ora aspettiamo una conferma contro avversari di livello più giovani.

Bookmark(0)

26
Inserisci un commento

Please Login to comment
16 Albero dei commenti
10 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
19 Autori
prytzcastebgNemesis68dolcissimosmiley Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
prytz
Membro
prytz

Malinowski non so se fosse ancora intontito dal fallo subito, fatto sta che il suo tiro soffre di un errore tecnico di base .. basta osservare come calcia normalmente; sul palo sinistro ha molto più angolo è può usare comodamente il piattone (come a Manchester dove ebbe zero problemi a segnare) , se invece decide per l'angolo ad incrociare è meglio che usi il collo pieno come ha fatto spesso coi suoi tiri da lontano (tipo Firenze per dire) .. è chiaro che se vuole andare col piattone non deve tirare in quell'angolo dove lo ha messo, peraltro a mezza… Leggi di piu' »

castebg
Membro
castebg

A me Sutalo è piaciuto, per carità, ma ho visto da parte sua tanti errori di passaggio, ma proprio tanti. Deve migliorare questo aspetto ma che abbia le qualità per far bene nel nostro sistema di gioco si vede. Gollini anche io penso potesse far meglio sul gol. Giusto metterlo nell'azzurro quando è decisivo in bene, giusto altrettanto metterlo nel nero quando lo è nel male (come accaduto per Caldara post partita con il Brescia). Riprendo Nemesis e dico che se fosse entrato il palo di Bonaventura il Gollo l'avrebbe avuto sulla coscienza e solo la sorte (ci vuole anche… Leggi di piu' »

Nemesis68
Membro
Nemesis68
Gollini sfortunato quanto colpevole, inutile girarci attorno, Chalanoglu con noi pesca sempre i jolly ma anche il Gollo stavolta ci ha messo del suo. Giusto fargli i complimenti praticamente sempre perchè è fondamentale per il nostro gioco anche solo per come gioca coi piedi anche senza fare miracoli, altrettanto giusto metterlo nel nero per questa prestazione (anche sul palo di Jack era stato tutt'altro che impeccabile, a dirla tutta).
Lo aspettiamo di nuovo decisivo in positivo per le prossime
dolcissimo
Membro
dolcissimo
Non condivido il nero per Gollini,per poter parare quel tiro(perfettamente incredibile) doveva essere un passo indietro,ma non e la posizione ideale per un tiro da li
Tirato malissimo il rigore da Maly,per essere imparabile un rigore deve essere: 1 forte sotto la traversa 2 angolato rasoterra ma mai mezz'altezza sopratutto quando hai di fronte uno specialista nel pararli
AZZURRO tutta la difesa in toto che ha concesso poco o nulla agli attaccanti rossoneri
e Duvan che oramai e una garanzia, un goal a partita
smiley
Membro
smiley

Sono d'accordo con lo staff su Gollini: perfino qui sul sito fu considerata una mezza papera quella del portiere del livorno (de lucia) sul gol di Tissone (livorno-atalanta 1-1, 2007/08), figurarsi questa che non era al limite dell'area...e soprattutto Gollini non è de lucia! È migliorato tanto nell'ultimo anno, ma sabato voto 5 (anche per il palo di Bonaventura), e non sarebbe male se iniziasse a parare qualche rigore anche lui (ZERO rigori parati da un portiere titolare non li ho mai visti in 20 anni di Atalanta)...se devo essere cattivo, mi viene da pensare che i nostri si allenino… Leggi di piu' »

Rudenko
Membro
Rudenko
Più che un diavolo, io direi un Doveri di mezzo!
maskete72
Membro
maskete72
Se Maly e Muriel sono in panca lì tirerà Gollini
ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU
Azzurro squadra fortissima Nero Lavoriamo sui rigori Se Mali e Muriel sono in panca chi tira ?
maurom72
Membro
maurom72
Gollini nel nero per quel gol no dai...allora per par condicio dobbiamo metterlo nell'azzurro tutte le volte che ci salva uno o due gol fatti a partita, cioè quasi sempre
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Azzurro:
Nessun infortunio
SOTAONOTER
Membro
SOTAONOTER
Mark07
Membro
Mark07
Il nero a Gollini non lo condivido, era una traiettoria insidiosa a scendere all'incrocio... il Gollo ci e' arrivato ma gli sono mancati i 5 cm delle dita per poterlo deviare fuori dallo specchio. Poteva fare meglio? Forse si, pero' non me la sento di condannarlo...
SOTAONOTER
Membro
SOTAONOTER

TOGLIERE GOLLINI E LA MALEDIZIONE CHE NON ESISTE DAL NERO.PLEASE!Calhanoglu ha pescato un altro jolly,come l'anno scorso.Entrambi i tiri sono stati perfetti ed imparabili.Col senno di poi la posizione di Gollini può sembrare sbagliata ,ma non è così. E se avesse servito Kessie sul primo palo?Donnarumma è uno specialista mondiale, al 16° rigore parato su 33(tra le sue vittime anche Ronaldo e Dybala).Un altro specialista è Handanovic(parato a Muriel).Il terzo rigore ce l'ha parato Buffon,o forse sarebbe meglio dire che il giovane ed emozionato Barrow l'ha calciato sulla traversa.Il quarto forse non e' stato tirato bene da Ilicic contro Pyatov… Leggi di piu' »

Davor
Membro
Davor
Sota... Si deve cercare di migliorare quel che si può migliorare, è la filosofia della squadra e del club da 4 anni a sta parte.
Se no accettiamo il fatto che gli avversari hanno specialisti mondiali, fuoriclasse a parare rigori e fuoriclasse che dal dischetto e su punizione la mettono sempre e ci accontentiamo di un sereno 10 posto.
Musa
Membro
Musa
Il discorso non è quello .
Il discorso è non fare su castelli o vedere gente che ne fa ' una tragedia .
Come per esempio il papu ci sarà bisogno di non caricarli più perché ne ha sbagliati 2 o 3 ?
I rigori sì fanno e sì sbagliano ma basta che arrivino tranquilli e sereni sul dischetto e non che abbiano pesi o paure che non esistono .
Musa
Membro
Musa
* calciarli
SOTAONOTER
Membro
SOTAONOTER
E' un altro discorso,che comunque condivido.Anche i nostri migliori rigoristi(Muriel,Malinovskyi,Ilicic,Pasalic e De Roon)dovrebbero cercare di migliorarsi studiando i portieri che hanno di fronte.Tutti hanno dei punti deboli o meno forti.
Andre62
Membro
Andre62
Vero...assurdo pizzicare il Gollo, anche nei commenti in studio nel dopo partita hanno mostrato con lo skytec che con quella traiettoria era imparabile
albisarnico
Membro
albisarnico
Per me Gollini non è stato perfetto , anche se sono parabole strane. Sui rigori , Donnarumma sarà anche uno specialista , ma Malinovsky L ha tirato tutt altro che bene dai....per nulla angolato e a mezza altezza. Ideale per un portiere che azzecca l angolo giusto.
farabundo
Membro
farabundo
mancano gnorhans e big jim nell'azzurro
moreto
Membro
moreto
Concordo con DAVOR : nero che più nero non si puó i rigori .
Quest’ultimo poi ha fatto andare in tilt il RUSLAN che ha giocato da Neretto .
Invece azzurro il SUTALO checentra e non si fa problema a giocare deciso e alla PALOMINO contro tutti quelli che passavano dalle sue parti
Musa
Membro
Musa
A dir la verità questo è il 4 rigore sbagliato quest ' anno . Ne sbagliò uno anche un gambiano del 98 passato al bologna contro una squadra che mi fa ' schifo soltanto nominare .
Davor
Membro
Davor

NERO: I RIGORI!!!Bisogna allenarsi a tirarli...ma non è solo un fatto tecnico è anche una faccenda psicologica.Muriel che tira rigori perfetti 99/100 quando è stato a San Siro con un pallone sul dischetto che pesava e tanto,se guardiamo la classifica oggi, si è fatto ipnotizzare.Ruslan è un buon rigorista, ma si è presentato sul dischetto senza la giusta testa. Non aspetta il movimento di Donnarumma,tira male ma soprattuto senza pensare. Tra l'altro era ancora dal massaggiatore nessuno dei compagni ha voluto prendersi la responsabilità,questo è maleNERO. come vs Brescia era da sottolineare la partitaccia di Caldara,oggi va detto che Gollini… Leggi di piu' »

maurom72
Membro
maurom72
I rigori non si allenano...tutti in serie a sanno mettere la palla al paletto... è una questione di freddezza e lucidità del momento... purtroppo è evidente che oltre Muriel, uno lo si può sbagliare, nessun altro ci dà sicurezza dal dischetto forse perché troppo emotivi
Cate
Membro
Cate
Secondo me è solo una faccenda psicologica.
Di tiratori con i piedi buoni abbiamo piena la squadra, il problema è mantenere la freddezza in situazioni in cui un rigore pesa tantissimo. Vedi lo stesso Malinovskiy contro il City o Ilicic (che tra l'altro ne aveva sbagliato uno a ottobre) contro il Valencia al ritorno.
Nemesis68
Membro
Nemesis68
Ti sei risposto da solo Davor ... Muriel contro Handanovic non era forse allenato? No, è stato il peso psicologico a fregarlo, non facendogli fare la solita frazione in più di pausa per vedere dove andava il portiere e appoggiarla dall'altra parte ... stessa storia di Mancosu, perfetto sul dischetto per tutto l'anno e crollato sotto il peso della responsabilità di due rigori pesantissimi in queste ultime giornate. Quando ti trovi davanti un Handanovic o un Donnarumma, un po' ti fai condizionare e finisce che tiri peggio agevolando il compito a chi già è bravo di suo.