06-11-2018 20:00 / 16 c.

Un bell'articolo di Alessandro Bonan su ilfoglio.it che ci ha suggerito Riccardo88 che ringraziamo


Lo sloveno dell'Atalanta è uno dei più grandi misteri del calcio dei nostri giorni. Nelle giornate migliori si produce in brusche frenate e ripartenze fulminanti a quattro ruote motrici. Nelle altre si addormenta

 

Mezzo uomo e mezza nuvola. Dal bacino in su appartiene al cielo, e sembra quasi che lo tocchi. La parte sotto è cosa visibile agli umani. Josip Ilicic è uno dei più grandi misteri del calcio dei nostri giorni, forse il prodotto di uno spregiudicato funambolo delle illusioni. Mai vista un’opera d’arte così ardita, busto alto in marmo su gambe medie in gomma. Lo guardi e non ti pare che sia vero, e ogni volta fai fatica a riconoscerlo, una sorta di Stanislao Moulinsky del rettangolo verde. Assume le sembianze di molti: sciatore tra i paletti quando parte in slalom, fuciliere di precisione nell’atto di caricare il sinistro per centrare il sette.

Nei giorni migliori si produce in brusche frenate e ripartenze fulminanti a quattro ruote motrici, un po’ Sandro Munari (un retro flash la sua Lancia Stratos in miniatura) un po’ il grande Schumi. Corre con le braccia allargate, come un equilibrista sul filo della precarietà. Ma raramente cade e se lo fa è solo per addormentarsi, cosa che gli capita spesso. Una narcolessia improvvisa che lo esclude da qualsiasi discorso, come quei commensali che dopo il quarto bicchiere di vino smettono di parlare e guardano nel vuoto, vedendo, in quel vuoto, il proprio letto, il calduccio sotto le coperte. Nonostante sia così alto evita di usare la testa. Ogni pallone in quota viene ritenuto indegno, e quindi trascurato. Ilicic preferisce la palla in terra, legata con un elastico al suo sinistro magico. Non sempre ha voglia di giocare, unico ragazzo al mondo che chiede di restare in camera a studiare. Così sparisce e forse neanche studia, sonnecchia. Un sostanziale letargo che può durare anche un anno, due, non si sa. All’improvviso si ripresenta, forse ancora più alto (com’è quella teoria che a letto si cresce?), e ricomincia a giocare in quella maniera strampalata. Gli avversari come paletti, il sette nel mirino, un turbo nel motore, la testa tra le nuvole. Eppure se lo guardi in faccia – anche se non è facile arrivare fin lassù – non capisci dove sia la fatica, la gioia, il dolore, il desiderio, la rabbia, la soddisfazione. Non c’è vita sul suo volto, come su qualsiasi pianeta sopra le nuvole a quel che ci è dato di sapere. Vengono in mente quegli attori che hanno tanto successo, e tu non te lo spieghi il perché visto che amano e odiano con l’identica espressione.

Ilicic gioca bene e male con la stessa apparente indifferenza. Gli occhi socchiusi, la bocca aperta, senza esultare né protestare. Sembra lento, è velocissimo, sembra goffo, è agilissimo, sembra gracile, è fortissimo. Il mistero è con lui, il Minotauro del pallone, mezzo uomo e mezza nuvola.



di Staff




  1. Piuttosto che un Minotauro è un mostrosauro, uno di più grandi calciatori che abbiano calcato la terra del Brumana, come si chiamava una volta, ed io ne ho visti tanti calcare questa terra, avanti con noi Ilicic


  2. Da quello che ho letto (per quello che vale), Ilicic:
    - e' nato in Bosnia (ma nella parte Serba).
    - padre Croato,
    - passaporto Croato,
    - madre Slovena.
     
    Sempre secondo quello che ho letto:
    - quando Ilicic aveva 1 anno, la madre Slovena lo avrebbe portato in Slovenia, dove e' cresciuto,
    - lui si sentirebbe Sloveno. 
     
     
     
     
    magari si ritiene Serbo è nato in quella parte di Bosnia che si era autoproclamata Repubblica Serba di Bosnia,boh chi lo sa? se gioca per la Nazionale Slovena non dovrebbero esserci dubbi sulla risposta alla tua domanda, poi mi vengono in mente Camoranesi,Jorginho e anche il giocare in Nazionale oggi non vale più come una volta se non era per un cavillo burocratico 2 anni fa, quando era al Top, sarebbe stato convocato anche il Papu,quindi figurati l' importante è che resti ancora ,molto a Bergamo Inserisci un nuovo commento Rispondi a questo commento Piace (0) Non piace (0) Alexfolle - 07/11/2018 alle 13:36 Lui ha origini e passaporto croato, ha scelto la nazionale Slovena anzichè quella croata perchè viveva e militava nel campionato sloveno.


  3. il pezzo è carino,mi piace come è scritto,
    un po esasperato e accentuato,ma non è offensivo,Ilicic un po è così
    a Bergamo ,come scritto da altri,le partite in cui si è addormentato sono poche,sono molte di più quelle in cui si è esaltatato
    egoisticamente per noi meglio così,se non avesse quelle pause che ogni tanto ha sarebbe uno da Real o Barcellona, quindi va bene così,basta che la giornata no ,il Gasp se ne accorga e lo toglie


  4. e io a Dortmund l'ho visto esultare di brutto


  5. il vino (e tanto) l'ha bevuto chi ha scritto questo pezzo, qualcuno che non ha mai giocato a calcio.
     
    grande Ilicic non ti curare di questi pennivendoli 


  6. Complimenti a chi ha scritto questo pezzo . 


  7. Mi piacerebbe sapere da Ilicic se si ritiene un Croato, uno Sloveno o un Bosniaco.
    E' nato in Bosnia, ma l'origine è croata e poi ha scelto di giocare con la Slovenia.
    Sicuramente non ha avuto un infanzia fortunata, quando era piccolo si è ritrovato in mezzo a una guerra devastante.
    Per me Ilicic ha un talento naturale e quella fantasia che nel calcio fa innamorare gli amanti del gioco.  
    Alcune giocate sono talmente geniali che spesso mette in difficoltà i compagni.
    E' uno di quei rari giocatori che può stare in campo anche quando la condizione fisica non è ottimale
     

     
     
     
     
     
     


    • magari si ritiene Serbo
      è nato in quella parte di Bosnia che si era autoproclamata Repubblica Serba di Bosnia,boh chi lo sa?
       
      se gioca per la Nazionale Slovena non dovrebbero esserci dubbi sulla risposta alla tua domanda,
      poi mi vengono in mente Camoranesi,Jorginho e anche il giocare in Nazionale oggi non vale più come una volta
      se non era per un cavillo burocratico 2 anni fa, quando era al Top, sarebbe stato convocato anche il Papu,quindi figurati
      l' importante è che resti ancora ,molto a Bergamo


      • Lui ha origini e passaporto croato, ha scelto la nazionale Slovena anzichè quella croata perchè viveva e militava nel campionato sloveno. 
         


  8. Domenica mentre zapatone stave per calciare e fare gol si stava tirando su il calzino.
    Dopo il gol continuava ad aggiustarsi la calza. Fantastico


  9. mah....
    al di la delle parole usate e dei vari accostamenti ,mi sembra leggermente infarcito di luoghi comuni sul lato negativo
    almeno qui a bergamo io tutte ste dormite, sta testa tra le nuvole...sta cazzo e sbandierata "incostanza" non l'ho vista.
    a parte il periodo post ascesso, ho sempre visto un peppinniello ilicic far giocate meravigliose mettendoci sempre anche rabbia agonistica e voglia di fare.
    quando a uno gli appiccicano addosso un etichetta....
    non glie la togli piú
     


    • Condivido


    • sono daccordo! sarà bello fare i romantici del calcio, ma è anche bello riconoscere la realtà.....La realtà Ilicic a Bergamo in questo anno e mezzo è stata solo piena di continuità(grande continuità), salvo una o due partite dopo la malattia infettiva



    • Pazzoperladea -
       06/11/2018 alle 23:15
      Straquoto. Giusepp the illusionist


  10. Bellissimo articolo, scritto veramente molto bene. E quanto sono vere le ultime affermazioni... Quando gli arriva la palla sembra sempre lentissimo, eppure non c’è nessuno che sia in grado di fermarlo. Tanta roba il Giuseppe, davvero. 


  11. Josip è semplicemente un genio del calcio,  e come tutti gli artisti geniali compie capolavori quando è ispirato. 
    Naturalmente questo non succede tutti i giorni....


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.