09-10-2018 20:50 / 27 c.
numeri-serie-a
 
QUESTIONE DI XG — Oltre alle classifiche sulle giocate offensive e difensive, due indicatori possono aiutarci a trovare le risposte. Il primo dato è quello sugli expected goals (che in inglese significa gol previsti) ed esprime le reti statisticamente più probabili prodotte da una squadra: si ottiene sommando i punteggi che vengono assegnati per ogni singola occasione prodotta (o concessa) durante una partita. Ogni azione infatti ha una diversa pericolosità in base, per esempio, alla posizione nella quale avviene un tiro e alla tipologia. Dagli expected goals(abbreviato xG) gli statistici del calcio possono ricavare gli expected points(punti previsti, abbreviato xPTS). Altro che roba da nerd, insomma: i dati ci aiutano a capire chi, ai punti, potrebbe avere una classifica diversa. Non esiste però un unico dato sugli expected goals perché il valore può variare in base all'algoritmo utilizzato. Noi abbiamo preso come riferimento gli xG elaborati da Opta, che però non calcola gli xPTS. Per quest'ultimo dato, ci siamo affidati a un'altra fonte, il sitounderstat.com.
 
DOMINIO JUVE. E IL NAPOLI... — Anche i numeri confermano: il primato della Juventus rispecchia quanto visto sul campo. La squadra di Allegri vince e gioca bene, con un calcio più offensivo rispetto al passato. I bianconeri sono quelli che hanno il più alto valore di gol previsti della Serie A (19 xG rispetto ai 18 effettivamente segnati) e il secondo valore più basso di xGA (expected gol against, gol contro previsti): 6,91 contro le 5 reti incassate. Insomma, attaccano tanto e subiscono poco. Cristiano Ronaldo e compagni hanno costruito gli otto successi consecutivi primeggiando nelle classifiche dei tiri effettuati (132, ben 15 in più del Napoli e 20 della Roma) e delle occasioni da gol create (ben 125, poco meno di 16 di media). La Juve domina e altri due dati forniti da Opta lo dimostrano: è la squadra che gioca più volte il pallone nella metà campo avversaria (3420 tocchi) e nell'area avversaria (254). In base alle statistiche, i bianconeri avrebbero qualche punto in meno rispetto ai 24 reali (18,87 xPTS), ma sarebbero comunque in testa. Alle spalle di Allegri c'è sempre Ancelotti, anche nella classifica virtuale. Solo che il Napoli avrebbe 15,71 xPTS contro i 18 effettivi: nel ranking degli expected goals Insigne e compagni sono quarti (13,12), dietro a Roma (14,05) e Lazio (13,7).
 
CHE DERBY — Dalla lotta per lo scudetto al duello tra le milanesi. Come arrivano Inter e Milan al derby del 21 ottobre? Con il morale alle stelle e in grande condizione, non c'è dubbio, ma con classifiche che forse non rispecchiano pienamente quello che fanno vedere in campo. Ha ragione Gattuso quando sostiene che la squadra rossonera non era affatto in crisi: ha concretizzato di più rispetto a quanto ha prodotto (15 gol segnati rispetto ai 12,62 xG e in questo Higuain ha avuto un ruolo decisivo), ma è anche stata punita in maniera eccessiva. Con 6,42 xGA (gol contro previsti), il Milan ha il dato più basso della Serie A: potenzialmente avrebbe la migliore difesa, ma ha incassato dieci reti. Sette partite sono una buona base per poter dire che non è solo un caso e che è la solidità difensiva il vero problema dei rossoneri. Anche l'Inter ha raccolto leggermente di più in fase offensiva (12 gol reali contro 10,1 xG), ma è stata premiata da una difesa che ha saputo subire solo 6 reti rispetto al valore di 9,1 xGA. Un cinismo straordinario. In base ai punti previsti, il dato che sorprende è che il Milan sarebbe leggermente avanti (13,38 xPTS a 12,98) nonostante una partita in meno disputata: attualmente, le lunghezze che separano nerazzurri e rossoneri sono quattro.
 
EMPOLI E ATALANTA — Ci sono squadre però che hanno raccolto nettamente meno di quanto seminato. I casi più evidenti sono quelli di Atalanta ed Empoli, formazioni che hanno una produzione offensiva da Europa League ma che si ritrovano impantanate nella lotta per non retrocedere. Gasperini lo ha detto dopo la sconfitta immeritata contro la Sampdoria: "A questi ragazzi è dura chiedere di giocare meglio di così". I nerazzurri hanno prodotto occasioni che avrebbero dovuto portarli a segnare quasi tre gol in più, ma soprattutto 12,36 xPTS al posto dei reali 6. L'Atalanta è terza in fatto di palloni giocati dentro l'area avversaria (200, addirittura 26 in più del Napoli) ed è quarta come tiri totali (103). Anche la pericolosità dell'Empoli si è rivelata improduttiva. La squadra di Andreazzoli ha segnato 5 gol, ma ha un xG di 11,31 e spreca quasi tutto ciò che produce: ha 189 palloni giocati in area avversaria (più di Lazio, Milan e Napoli), oltre il doppio dei tocchi nella metà campo degli avversari del Parma (2827 a 1360). Inoltre è la squadra che ha centrato più pali, sei: in base al calcolo degli expected points, Andreazzoli dovrebbe avere 11 punti e non 5.
BOMBER — Anche i calciatori hanno i loro expected goals. E, come prevedibile, il valore più alto spetta a Cristiano Ronaldo: 7,18. Un dato che è frutto delle 47 conclusioni tentate dal fenomeno portoghese (di cui 27 in porta), ma che non corrisponde al numero di gol effettivamente realizzati, quattro. La buona notizia per i tifosi juventini e per i fantallenatori è che nelle ultime tre stagioni giocate dal portoghese il dato tra reti previste ed effettivamente realizzate si è sempre allineato. Sapete chi è invece l'attaccante più cinico? La risposta è facile: Krzysztof Piatek. Il bomber del Genoa ha segnato 9 gol contro i 3,58 previsti. Ancora più glaciale della fredda logica dei numeri.
 
Valerio Albensi, gazzetta.it


di Sigo




  1. O.T.
    finalmente la verità è uscita sul caso cucchi!
    trattasi di O.D.S. 
    grande ilaria che non hai mai mollato

    "cantanti brutti, cantano tutti, tranne che stefano, stefano cucchi"
     
     


    • Ot doveroso Farabundo!!La verità è uscita a galla..Malgrado la storia la conoscessi molto bene, ho visto il film trattenendo il respiro, sono uscita dalla sala con lo stomaco chiuso e le lacrime in gola..Che inferno che hanno passato


      • grazie dani 
        a proposito del film...

        "Grazie alla collaborazione tra Curva Nord Bergamo, Associazione Stefano Cucchi Onlus e Lab80, sarà proiettato domenica 14 ottobre alle 20.30, al Teatro Serassi di Villa D’Almè."
        ingresso gratuito


  2. Thaitanic: “…… Facciamo la "guerra" per la stessa causa ….. entrambi amiamo il Gasp …. peccato tu non sia Atalantino ….. mi piacerebbe parlare con te di calcio e del Gasp, sei uno che ne sa, magari il tutto davanti ad un piatto tipico nella Lomellina, nella locanda dove andava Baggio, oltretutto li ho un caro amico che farebbe carte false per conoscerti.”
     
    Ciao Thaitanic, Grazie dell’invito. Mi farebbe veramente molto piacere incontrarti.
     

     
    C’e’ soltanto una frase che NON condivido in quello che hai scritto: “peccato tu non sia Atalantino”.
    Che tu ci creda o no, io sono profondamente Atalantino e, quando l’Atalanta non vince, sto fisicamente male.
     
    Quando il Presidente Percassi ha ingaggiato Gasperini (fautore del “total football”) io ne sono stato molto contento.
    Come tipo di gioco, mi e’ sempre piaciuto il “total football”:
    - anni ’50: Honved e nazionale ungherese,
    - anni ’70: Ajax e nazionale olandese,
    - 1988/1996: Barcellona di Johan Cruyff.
     
    Con un Presidente come Percassi e un allenatore-manager come Gasperini, sorretti da una Tifoseria fantastica, secondo me, l’Atalanta avrebbe potuto veramente “alzare l’asticella”.
     
    A giudicare pero’ dal calciomercato (ultime 5 sessioni) sorge il dubbio (SENZA peraltro alcuna prova) che qualcuno (in “societa’”, ma anche fuori ….) non sia perfettamente allineato al Presidente Percassi e a Gasperini.
     
    Pero’, il fatto che a Gasperini (ad apparente sorpresa) sia stato offerto l’allungamento del contratto (proprio dopo la chiusura di un calciomercato quantomeno ….. discutibile ….) mi fa riflettere ……
     



  3. a me questi dati e queste cose ,fanno venire in mente la storiella del  Calabrone
     
    per le alette piccole e sottili che ha, in proporzione al suo peso, stando alla fisica non dovrebbe volare
    ma lui non lo sa ,e vola lo stesso
     
    per dire che vanno bene i numeri,le statistiche e tutto quello che volete,ma poi serve che segni,
    e se tu segni sempre  un golletto con un tiro in porta,e poi ti difendi e riesci a portarle a casa,le statistiche e i numeri faranno schifo,il gioca sarà qualcosa di inguardabile,ma te ne freghi e i punti li fai
    questo è il Calcio
    altri sport sono più portati alle statistiche,mi viene in mente il Basket,se metti 5 giocatori che di media fanno 20 punti,più o meno alla fine i tuoi 100 punti li fai, è quasi matematico,
    il calcio invece,è uno degli sport meno matematici in assoluto


    • Barbie: "..... e se tu segni sempre un golletto con un tiro in porta, e poi ti difendi e riesci a portarle a casa, le statistiche e i numeri faranno schifo, il gioca sarà qualcosa di inguardabile, ma te ne freghi e i punti li fai questo è il Calcio ....."
       
      E gli stadi si svuotano .......
       
      Io preferisco l'entusiasmo degli ultimi due anni (che, sicuramente, ritornera').
       


  4. ste63neroblu -
     10/10/2018 alle 7:53
    A me queste considerazioni fanno venire i brividi...mi vengono in mente certi anni addietro dove si continuava a dire che la squadra c'era e i risultati sarebbero arrivati, con retrocessione inevitabile a fine anno...speriamo di non finire uguale...


  5. La penso uguale: anche perché il gioco in sé non significa nulla, ma deve essere finalizzato al risultato. Una volta può capitare che non si raccolga, ma se succede dieci volte di fila, va cambiato il gioco (o gli interpreti).
    Aggiungo che secondo me questo compiacimento di tanti (ma giochiamo bene, siam solo sfortunati, sono cattivi gli altri che si difendono) non fa che peggiorare le cose.
    Ci vuole il coraggio di un cambio radicale.


    • PS il commento me lo ha messo qui ma era riferito al post di Tony


  6. Forse si tratta di una conferma che il problema sia prevalentemente psicologico. 
    Anche la sequenza degli eventi sembra confermarlo. 
    Serve un pizzico di fortuna e ritrovata fiducia per poter svoltare: prima o poi DEVE arrivare! 


  7. Leggere questi articoli non fa altro che farmi incazzare ancora di più. Quando si gioca bene e si perde purtroppo, checché se ne dica, non è un bel segnale.


  8. Criticare il Gasp allenatore, il suo acume tattico, la sua capacità di preparare in modo maniacale la partita in base anche agli avversari, mi sembra davvero fuori di testa... 
     
    Sul resto, su ciò che fa da contorno a quanto accade sul rettangolo di gioco, si potrebbe aprire un dibattito. A me certe uscite veramente hanno fatto e fanno cascare le braccia (se non altro) ogni volta che ci ripenso. Però in fin dei conti credo che si debba portare pazienza, viste le gioie enormi che ci ha dato in questi anni, e continuare a sostenerlo per il bene della nostra Atalanta.
     
    Fa ol brao, e forza Vate.


    • Esatto,
      e se fosse vero quanto riportato da un quotidiano locale (mi auguro di no)
      la sfuriata contro Ilicic potrebbe averci fatto allontanare il giocatore più forte che abbiamo in rosa.
      Spero siano solo invenzioni, ma pare siano stati in molti a sentirli


      • quindi secondo te non deve più nemmeno rimproverare i giocatori? nemmeno negli spogliatoi? 
         
        in pratica l'allenatore è uuno che può fare i cambi (se non lo mandano a cagare)... per il resto tutti liberi di fare quello che vogliono....
         
        in realtà se ha le palle Ilicic scende dalle nuvole e torna a giocare come sa.
        se gioca 10 minuti a partita (belli, ma 10) ...non serve.
         
         


  9. Obiettivamente fino ad ora abbiamo demeritato solo con Spal e (forse) col Cagliari.
    Capisco che si debba guardare la classifica e i punti conquistati, capisco le preoccupazioni soprattutto sullo stato mentale della squadra in questo momento, ma, a mio parere, le critiche che qui sono piovute e piovono sui singoli giocatori, sul mister, sul mercato e quindi sui dirigenti, sono assolutamente esagerate per non dire ingiustificate.
    E nessuno (nessuno!!!!) tiene peraltro conto che è vero che non ci sono più Spinazzola, Conti, Cristante e Caldara ma è altrettanto vero che gli avversari nel frattempo hanno preso le misure al ns gioco.
    TUTTE le squadre (ha iniziato niente di meno che la Juve l’anno scorso...) che ci affrontano, in particolare a Bergamo, in fase di non possesso si chiudono nei loro 25 metri.. e ci si lamenta che il Papu non salta più un uomo?!?!? Ne dovrebbe saltare almeno due (forse) tre in ogni azione.
    Sono fiducioso sia delle qualità della squadra che del mister.
    Diamogli tempo e il ns sostegno!! 
    Ed evitiamo di voler dimostrare in ogni situazione che avevamo ragione sostenendo per mesi una posizione presa.. 


  10. Quindi come al solito ha ragione il grande Gasp, che avrà fatto qualche errore , ma ci vede come nessuno in società.....e noi tutti umanamente ci facciamo condizionare dai risultati. Ma se il punto di forza del calcio di  sono le fasce nessuno si era accorto che già l'anno scorso solo grazie ai goal di Cristante ed Ilicic siamo stati in alto? Infatti con Iicic infortunato facemmo una fatica terribile.....e la società che fa nel calciomercato? Vanno bene Gosens,Hate e Castagne ....stop! Errore madornale ! Speriamo nell'ennesimo miracolo di Gasp e nell'allontanamento del cobra già per il mercato di gennaio....altrimenti non se ne esce più !Dai Tone decidi , hai rinnovato a Gasp quindi......


    • Quindi rinnoverà anche a Sartori.
      Si vince insieme e si perde insieme.
      I due anni più importanti della storia sono stati fatti con GASP e SARTORI.
      Uno degli inizi peggiori della storia sono stati fatti con GASP e SARTORI


      • Paramo: ".... I due anni più importanti della storia sono stati fatti con GASP e SARTORI"
         
        Molti direbbero che "I due anni più importanti della storia sono stati fatti col Presidente Percassi e con Gasperini".
         


      • Purtroppo i 2 sono assolutamente antitetici...non c’è spazio per questo, e alla fine il conto arriva, spero non sia troppo salato...è da quasi 2 anni che dico : Tone decidi! Fare il democristiano in questa situazione alla lunga non paga!


  11. Quindi fatemi capire...il gioco tanto criticato (ultimamente) di Gasperini avrebbe prodotto molte palle gol, che però i giocatori non sono stati capaci, per imprecisione, per sfortuna o per altro di trasformare in gol???????
     
    Oibò...quelli che chiedono testa ed esonero non dormiranno stanotte. Se per caso vi addormentate mi raccomando, sognate Iachini, Mazzarri, Nereo Rocco o il pur sempre vivo nei vostri cuori Colantuono. 
     

     
     


    • Ciao Thaitanic,
      Mi mancavano i tuoi commenti.


      •  ciao Frank
        Facciamo la "guerra" per la stessa causa, entrambi amiamo il Gasp, peccato tu non sia Atalantino. Ma si può lottare comunque per il bene comune eh, l'importante è sapere con chi si ha a che fare. Se passi a Bg una volta fammi un fischio, mi piacerebbe parlare con te di calcio e del Gasp, sei uno che ne sa, magari il tutto davanti ad un piatto tipico nella Lomellina, nella locanda dove andava Baggio, oltretutto li ho un caro amico che farebbe carte false per conoscerti. 
         
        Se passi...fallo sto fischio! 





    • I nerazzurri hanno prodotto occasioni che avrebbero dovuto portarli a segnare quasi tre gol in più, ma soprattutto 12,36 xPTS al posto dei reali 6


    • L'Atalanta è terza in fatto di palloni giocati dentro l'area avversaria (200, addirittura 26 in più del Napoli) ed è quarta come tiri totali (103).


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.