La Dea dopo 12 giornate, che numeri! – video by Otis

12-11-2021 18:30
5 C.

Bookmark(0)

By staff
staff

5
Inserisci un commento

Please Login to comment
5 Albero dei commenti
0 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
5 Autori
Dea europeacredoinunadeaElfo nerobluprytzCLATOMLOVEDEA Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Dea europea
Membro
Dea europea

Ok confermo che 12 punti su 15 con tanti infortunati dimostrano quanto la vera forza della Dea sia il gioco del Gasp. Infatti chiunque gioca il risultato e' sempre lo stesso, dominiamo. Finché giochiamo...finché permettiamo ai nostri difensori di entrare nelle azioni offensive inserendosi nelle difese avversarie creando superiorità numerica. Quando invece perdiamo palla prima ancora che i nostri difensori possano risalire almeno fino a metà campo, allora diventiamo vulnerabili e ci castigano, vedi Ilicic con palle perse col Real e Manchester o Demiral col cagliari, palle facili perse cercando giocate difficili così perdiamo le partite. Li' possiamo migliorare ed essere più furbi nel gestire con meno frenesia. Forza Dea

credoinunadea
Membro
credoinunadea
Tutto vero Otis ma andrebbero considerati anche gli avversari affrontati dopo così poche giornate per fare un confronto più preciso. Magari vien fuori la stessa cosa, però a me rimane l’amaro in bocca per alcuni punti buttati via. E lo dico proprio perché convinto della forza di questa rosa.
Secondo me il discorso “ricordiamoci che siamo l’Atalanta e bla bla bla” ha poco senso: non perché non dobbiamo avere l’umiltà di chi sa da dove viene ma perché non possiamo perdere la consapevolezza della nostra forza. Sarò pure di parte ma, almeno in serie A, il nostro calcio non lo vedo fare a nessuno, vietato non sognare
Elfo neroblu
Membro
Elfo neroblu
Sono tra i non entusiasti. Parlo relativamente alla era Gasperini ed alle aspettative su questa annata.
Da un punto di vista numerico i conti possono anche tornare, ma aver fatto due punti con bologna, Fiorentina, Udinese in casa alla fine rischierà di pesare. Di certo ci ha tagliato fuori dai giochi per il primo posto già dopo sette/otto giornate. E lo dico pensando al potenziale che abbiamo, non pensando " va beh siamo l'Atalanta e fino a ieri dovevamo salvarci".
Ma al di là dei numeri credo che dobbiamo guardare il gioco. Fino all'anno scorso eravamo una macchina da guerra che creava occasioni a ripetizione. Quest'anno ad oggi no. Non credo si possa negare.
prytz
Membro
prytz
L'analisi è interessante , anche per l'impostazione semplice (grazie anche ai colori) ma originale . Per esempio , accostare il numero di infortunati ai risultati , ed evidenziare il prima e dopo le partite di CH L, paragonandole .
L'accostamento finale più logico è col campionato dell'anno scorso , perchè i primi due sono un pò più differenti .
L'appunto principale che devo fare è che il confronto in realtà è veramente significativo solo a fine girone d'andata .. il fatto che su 7 avversari contro cui giocare ci siano Napoli Juve Roma, e aggiungerei il Verona che ora è forte, dice che il calendario residuo è duro , proprio in un anno ove con le migliori (Viola, inter, Milan, Lazio) si sono raccolti solo 2 punti su 12 : E questo - finora !! (SPERIAMO CHE SI INVERTA LA TENDENZA) - pregiudica molto una aspettativa elevata per i prossimi matches
CLATOMLOVEDEA
Membro
CLATOMLOVEDEA
Visto che hai basato l'analisi sui numeri lo 0 (il nulla) nei commenti sembrava irriverente!
I numeri difficilmente sbagliano e quelli della Dea mostrano una volta di più che l'atteggiamento di delusione o semplicemente negativo di molti pseudo tifosi si basa semplicemente sul loro essere pseudo!
Chi soffre per la Dea dalla nascita, chi ce l'ha intrisa nella membra non può essere deluso perché non siamo primi per distacco o perché sembriamo segnare con minor facilità o peggio ancora perché abbiamo venduto un giocatore o non comprato proprio quello che volevo io.
Molti sottovalutano il fattore consolidamento!
Come in molti campi è più difficile rimanere su che arrivare in cima. Stare stabilmente nei primi è la vera vittoria non vincere un trofeo e tornare nell'anonimato.
L'Atalanta sta cercando di consolidarsi e questa cosa non è per niente scontata per una realtà piccola e provinciale come noi. Perché per farlo servono tanti soldi anche non gestiti benissimo come per molte realtà e noi difficilmente li avremo oppure una buona e sana gestione che non può che basarsi su alcuni cardini imprescindibili come quello che a certe cifre si deve vendere.
Ma la cosa più difficile per rimanere in alto, per consolidarsi oltre ad una società intelligente e capace, ad un allenatore bravo e istrionico, a giocatori di livello che accettano la sfida della coesione e del massimo impegno ma con uno stipendio che non è sempre in linea con quello che offrono i top club è l'entusiasmo. Solo l'entusiasmo permette in molte situazioni di rendere al top e di metterci sempre il massimo dell'impegno (la famosa maglia sudata) e della determinazione.
E il principale apportatore di entusiasmo non può che essere l'ambiente e il pubblico allo stadio.
Se sono mosci, dubbiosi, ipercritici e vedono il bicchiere sempre mezzo vuoto affossano invece di sostenere.
L'ho scritto già altre volte, se vogliamo rimanere grandi uno degli step deve essere la crescita degli Atalantini prima ancora dell'Atalanta.
Perché ora più che mai deve essere vero che l'Atalanta siamo noi!
Dai scecc, fo la us!
E la voce dell'entusiasmo si deve sentire allo stadio, sui muri, nei bar e nel mondo di oggi anche e soprattutto sui social!
Noi siamo quelli di Dortmund, quelli che vincono a prescindere!

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.