03-10-2019 20:00 / 122 c.

Domenica finalmente potremo vedere la nostra nuova casa. Una casa che si preannuncia bellissima, all’avanguardia e dal forte impatto per chiunque la vedrà. Ma penso sia bene ricordare che il fascino della curva non possa essere unicamente ascrivibile ad una struttura, ma soprattutto a chi la frequenta e la vive. Ultras e gente comune, tutti accomunati dalla sviscerata passione per la nostra Atalanta.

E chi la vive porta con sé decenni di storie, tradizioni, usanze, riti e quant’altro.

Situazioni che dovranno essere mantenute anche nella nuova struttura. In curva si canta e si partecipa attivamente allo svolgimento della partita. In curva si va per stare in compagnia, per partecipare attivamente, per condividere la propria passione con altre persone innamorate come me della Dea. In curva si sta seduti solo ai lati. In curva non esiste il MIO posto. Esiste la propria zona in cui di solito si vede la partita, attorniati sempre dalla stessa gente, della quale spesso non si conosce il nome, provenienza, estrazione sociale o situazione personale, ma con cui si condividono emozioni impareggiabili. Nonostante non ci siano mai stati posti fissi, le facce erano sempre le stesse, negli stessi posti. E se arrivava qualcuno di nuovo, ci si spostava di un passo e si faceva spazio.

Da qualche mese sento gente che parla di posto fisso, di diritti acquisiti con l’acquisto dell’abbonamento. E di voler di chiamare lo stewart se qualcuno usurpasse il seggiolino, o addirittura di voler passare alle mani.

Io penso (e ne sono sicuro) che sia impossibile cambiare le usanze da un giorno all’altro, peraltro a tavolino. Ci vorrà tempo e pazienza. Nessuno aveva esattamente presente il posto scelto o assegnatogli al momento della sottoscrizione dell’abbonamento. Ci sono decine di amici che non sono riusciti a fare l’abbonamento contemporaneamente e si troverebbero sparsi qua e là. E lo stesso varrebbe per le compagnie che erano abituate ad incontrarsi in curva.

Ricordiamoci che è sufficiente che UNA persona cambi il proprio posto, per creare un effetto domino che potrebbe coinvolgere l’intera curva.

Qualcuno ha occupato il “tuo” posto? Spostati di un paio di posti e stop. Pian piano, con la calma, ci si assesterà, così come eravamo assestati prima. Ma non si può pretendere di farlo da un giorno all’altro. Si deve usare il buonsenso.

Io ad esempio quest’anno ho rinnovato il mio abbonamento, scegliendo un posto più o meno nella zona in cui andavo lo scorso anno. Lo stesso hanno fatto i miei amici, con il problema che nessuno di noi lo ha fatto in contemporanea, e quindi i nostri posti sono vicini (stesso settore e stessa fila), ma non consecutivi. Quindi dovremmo stare ognuno a debita distanza? Fossimo al cinema oppure a teatro, dove si assiste passivamente ad uno spettacolo, potrebbe anche andare. Ma sapere di stare separati per tutta la stagione, proprio no. E come noi, moltissimi altri.

In più io ho un problema aggiuntivo. Quest’anno finalmente sono riuscito a fare l’abbonamento a mio figlio di 9 anni. Essendo per lui la prima volta, ho dovuto aspettare la fase di vendita libera, durante la quale “sulla carta” erano rimasti disponibili solo i posti ai lati della curva. Avendo io già fatto l’abbonamento nella zona di centro-sinistra, dovrei lasciarlo da solo dalla parte opposta alla mia? Oltre ad essere una situazione penosa, sarebbe anche ai limiti della legalità, viste le mille paranoie che la legge impone ai genitori verso i figli di una certa età. Quindi? Quindi io e mio figlio staremo insieme, con il gruppo dei miei amici, più o meno nella zona in cui eravamo prima. E se qualcuno recriminasse il suo posto, gli diremmo di spostarsi di un paio di posti, che non muore nessuno.

Oppure, ad esempio, cosa succederà nelle zone “di confine”. Perché in quale fila esattamente si comincerà a stare seduti e dove in piedi? Lo si sapeva già al momento della sottoscrizione? Se tu vuoi stare seduto e tutti al tuo fianco stanno in piedi (oppure viceversa), cosa fai? Anche qui ci si dovrà muovere con il buonsenso e spostarsi di qua o di là a seconda delle preferenze, senza impuntarsi con il proprio posto.

Perché c’è posto per tutti, e non è che se uno ti “porta via il posto” tu dovrai tornartene a casa! C’è posto per tutti e godiamoci lo spettacolo di questa Atalanta.

 

 



di Staff




  1. Sui gradoni della vecchia curva capeggiava una frase che quando la leggevo mi provocava sempre qualche brivido e la pelle d'oca: "Ed ora il cuore, la voce, la vita!!!"
    Che brutto è discutere di posto assegnato e stare seduto nel settore che deve essere il cuore pulsante di tutto lo stadio? Perché elevarsi a paladini di fantomatiche nuove regole quando il posto assegnato é sempre esistito e non é mai interessato a nessuno?
    In curva il cuore, la voce, la vita...il resto 


  2. Fino a che non avremo anche la sud ristrutturata avremo questo problema: chi è da sempre in nord vuole continuare a stare in piedi col posto libero, chi è arrivato dalla ubi vuole stare seduto dato che di là hanno perso il posto per motivi di costo elevato. Visto che in fin dei conti tutti e due i "partiti" hanno validi motivi per avere entrambi  ragione, il buon senso suggerirebbe che chi vuole stare in piedi sta nel blocco centrale e chi vuole stare seduto va ai lati (cosa che già avveniva anche nella vecchia nord), senza tante menate sul posto esatto. Poi tra 2 anni la sud diventerà la terza tribuna e tutti avranno quello che vogliono. 


  3. In ultima cosa, spiegatemi xe senza seggiolini numerati, io ero sempre nello stesso posto, e avevo intorno a me anche a 10 metri sempre le stesse persone5, negli stessi posti, senza conoscerle. 
    P. S. Arrivo mezz ora prima dell inizio, non due ore prima per prendere il posto 


  4. Guardando le foto scattate dall'interno....Ho un dubbio... Ma i seggiolini, li hanno numerati?
    Stai a vedere che..... 


    • Penso di sì, erano numerati i gradoni, mi sembra impossibile che non siano numerati i seggiolini.


  5. Se si vuole certezza, non c'è che il rispetto delle regole
    Se vengono rispettate.
     
    Se invece si passa dal rispetto all'interpretazione delle regole, allora si apre il mondo.
    Mondo che cambia se sei bello o brutto, forte o debole, simpatico o antipatico, accondiscendente e sottomesso o prevaricatore, ecc.
    Facendo diventare tutto discrezionale. Ed allora li avranno ragione tutti e nessuno.
     
     
     
     
     
     


  6. Basta che domenica il primo coro a partire sia: tutti avanti ee tutti indietro oo, tutti a destra ee tutti a sinistra oo
    Quelli che vogliono rispettare i posti e stare belli seduti e comodi vedete come sloggiano alla svelta da tutta la parte centrale


  7. Premetto che son d'accordo con le vecchie "regole", ossia ognuno dove vuole, la curva in piedi.
    Però, non mi piace l'affermazione che certe "Situazioni dovranno essere mantenute anche nella nuova struttura!. Nessuno in curva è portatore di legge e nessuno è proprietario di un gradino o di un sedile obbligando gli altri a fare cose diverse dal proprio credo.
    Se un bel giorno dicessero che ognuno deve occupare il proprio posto, per motivi di sicurezza, come al cinema e stare pure seduti...beh...ci si deve adeguare, che piaccia o no.
    Quindi, affermare che la curva è così e non si discute, non è corretto. Spero che ci sia solo buonsenso da parte di tutti e zero polemiche se a qualcuno piace vedere la partita seduto, si cerchi dei posti laterali o in altri settori.


    • executioner341 -
       04/10/2019 alle 18:12
      Il giorno che in Curva si starà seduti sarà la fine del fùbal in Italia... 



      • Ol fubal.. è nato prima delle curve ...per fortuna esistono le gradinate


      • Non credo che la fine del fubal in Italia dipenderà dal fatto di dover stare seduti in curva.


  8. Il problema è di ordine pubblico. Se una persona lancia un oggetto o fa un commento razzista, se rispettasse il posto assegnato verrebbe individuato subito, così sarà un po' più difficile. Puniranno l'intero settore invece del singolo


    • Per questo problema non ci si affida alla numerazione del posto ma alle telecamere con nuova tecnologia per il riconoscimento facciale...non lo hanno detto chiaramente ma dall'intervista di Percassi sembra che ci saranno....almeno io lo spero.


      • Basta una sciarpa sul viso e il riconoscimento facciale, soprattutto se uno è incensurato e non schedato, diventa un problema


      • per essere precisi ce ne saranno OTTANTASEI puntate su tutta la curva! piaccia o meno ......
         


        • Ma ragazzi, ma davvero? Ma ci credete? E trent anni che c e pieno di telecamere cje sanno anche quanti peli del naso abbiamo, sanno tutto di noi, e se non lo sanno ci mettono 1 minuto a saperlo.
           


  9. "se sarò 2 file sotto o sopra ,o un po più in parte non cambia niente,e non me ne frega niente comunque per curiosità arriverò prima del solito ed andrò a vedere dove sarebbe fisicamente il "mio"posto e se è libero mi fermo li" BRAVISSIMA BARBI, deve essere proprio così 


  10. ma soprattutto... ne basta uno che non rispetta il proprio posto numerato per creare un effetto "domino" su tutta la curva. Cosa pretendete che gli Stewards mettano ordine? ma sapete che in tribuna (non in un curva) a Sassuolo l'ultima partita dello scorso anno i posti erano occupati a caso e qualcuno si è lamentato con gli Stewards... e questi si sono messi a ridere... 
    dai mi sembra una polemica basata sul nulla. E' chiaro che al momento, in curva, i posti saranno liberi. Quando (e se, ma la vedo improbabile) la società, (assieme alla Lega Calcio e alla Questura) prenderanno una posizione diversa e chiara in merito allora potremo discutere e magari polemizzare. Ma al momento non c'è nessuna polemica, ci si siederà tranquillamente come posto libero. 
    Per i "giustizieri" da tastiera che vogliono il posto assegnato in Curva.. ditemi, a Roma in finale di CI, visto che i posti erano tutti assegnati, vi siete fatti rispettare e avete ottenuto il vostro posto?!
    Dai un pò di flessibilità sù...


  11. è chiaramente un FALSO PROBLEMA!!!
    Ovvio che sarà come sempre, ognuno con i propri amici e più o meno nella solita zona, indipendentemente dal numero asseganto quest'anno!
    Sono convinto che nessuno farà problemi, neppure i più ostinati ed infervoriti paladini del posto assegnato!
    Stiamo parlando del nulla, solo FORZA ATALANTA!!!



    • come dici tu è da tifoso talebano e rincoglionito...sarebbe favoloso vedere tutti questi sbruffoni "volare" al loro posto a schiaffoni!


      • è bene che si sappia che il regolamento parla chiaro sul posto assegnato. ma nessun obbligo di stare seduti.
        Quindi sedetevi al vostro posto se volete ma non potrete lamentarvi di avere qualcuno in piedi davanti.
        Chiaro!


        • Questa risposta mi ha ricordato quel tizio che mi sono trovato a fianco una volta, che in mezzo a tutti schiacciati come sardine impestava l'aria con sigarette pestilenziali. Alla richiesta di spegnere la sigaretta rispose che se ci dava fastidio il fumo potevamo spostarci. Il livello è quello... 


          • Infatti il mio esempio era per dire che avere il posto fisso non è un vantaggio, mentre potersi spostare dove si vuole a seconda di voler stare seduti o in piedi, respirare canne o meno, avere in parte una bella sceta o un energumento, non è poi così male!
            Ognuno si puo' mettere in una zona più appropriata alle sue esigenze e caratteristiche senza posto fisso.


            • infatti è incomprensibile come una limitazione della libertà venga vista come un diritto !! assurdo


              • Scusa, quale sarebbe la limitazione della libertà?


                • Scherzi cioè entro in curva e non posso andare dove mi pare cambiare compagnia o persone che ho vicino per tutto il campionato se non è provate la libertà questa .. mi sembra di essere polli in batteria vedi tu


                • penso intenda che sicccome sei "costretto" ad un posto fisso, non sei libero
                  ma qui si va oltre il super mega  iper ideologico
                  perchè se ragioniamo così , sono limitazione alla libertà
                  i semafori rossi
                  il limite a 90 all ora
                  il mettermi i vestiti
                  ecc
                  ecc
                  ragazzi non ne usciamo più


                  • Dici giustamente. Tutte le regole, in ogni campo, dettano un comportamento da tenere che condiziona la libertà di fare tutto ciò che ci passa per la testa. Jasciandoci sempre e comunque la libertà di sottrarci a queste regole, andando altrove o facendo altro.


      • wilkerberghem -
         04/10/2019 alle 13:36
        Quello che mi fa ridere e che tutti quelli delle regole e leggi, sono i primi che insultano e cje istigano alla violenza, davvero fa ridere.. 


  12. atalantandrea -
     04/10/2019 alle 10:09
    Io non capisco quelli del posto assegnato.
    Cioè boh, secondo me siete frustrati dalla vita.
    Mettervi alla fila 27/32/44 o settore A-B-C- cosa cambia?
    State tranquilli che nessuno starà senza seggiolino e la partita la vediamo tutti!!!
    Noi siamo una compagnia, e di tutta la compagnia solo in due hanno il posto accanto, cosa dobbiamo fare?Vedere tutti la partita per i fatti nostri?
    Non se ne parla neanche!
    Come noi ci saranno centinaia di compagnie...
    Posso capire, magari chi ha preso i posti ai lati (Immagino siano ex distinti-tribuna), ma chi pretende di sedersi nei blocchi centrali dovrà adeguarsi.
     
    Domenica sarò curioso di vedere tutti i leoni da tastiera che minacciano rappresaglie in caso di occupazione inpropria del seggiolino se faranno ancora i fenomeni.
    Rischiare di prendere il daspo per far alzare uno dal seggiolino ahahahah da idioti.
    Sono proprio curioso ;)
     
     
     


    • Guarda, te lo dico con serenità, ribadendo un concetto che ho già espresso in maniera estesa in un post che trovi sotto: serve buon senso da parte di tutti e cortesia.
      Cortese e di buon senso non è chi cede il proprio posto a prescindere senza lamentarsi ma chi, di fronte a una richiesta (si badi non a un'imposizione che è un sopruso) sceglie di cedere il proprio posto per farti stare vicino ai tuoi soci.
      Non è una cosa dovuta, te lo faccio notare.
      Ma cortese è anche chi chiede al legittimo occupante di lasciargli il posto dandogli una motivazione.
      Chiariamo quindi chi è scortese:
      - chi di fronte a una richiesta ragionevole dice no per partito preso
      - chi si impone di fronte a un rifiuto sensato (cavoli se mi mandi dalla parte opposta della Curva dove non voglio stare posso anche dirti, con garbo, che non voglio farlo come tu non vuoi stare lontano dai tuoi amici...perchè tu dovresti valere più di me?) o non chiede
      Poniamo in essere il caso che fai tu: entri allo stadio e trovi me con 10 amici al tuo posto. Tu non dici nulla e io non dico nulla. Tu ti piazzi in un altro posto ( a caso) dando il via a una catena di cambi posto inevitabile.
      OK tutti hanno il loro posticino ma questo va bene? Puoi dare la certezza a tutti quelli così spostati di trovare posto vicino a chi vogliono? Puoi dare certezza a tutti di vedere la partita come vogliono, sia a livello di tifo vissuto che di vista sul campo (per me per es. importante)? La rispost aè no a tutte le domande perchè via via che la catena prosegue via via i posti liberi diminuiscono e la gente deve adattarsi a quello che resta e non a quello che vuole. Risultato: i primi ad arrivare avranno i posti preferiti a prescindere da cosa hanno acquistato e avranno vicini gli amici, i secondi avranno magari gli amici vicini ma non i posti che desiderano, i terzi probabilmente nessuna delle due cose.
      Io sono per la possibilità del cambio posti ma con cortesia e comunicazione. Non sono un leone da tastiera che minaccia botte a oltranza perchè mi aspetto che se trovo qualcuno al mio posto e glielo faccio notare lui si scusi e mi spieghi perchè vuole stare lì indicandomi dove posso sedermi e aspetti di sapere cosa ne penso. Io ho sempre fatto così e tutto lo scorso anno l'ho fatto in GC Scoperta non al mio posto con questo metodo cortese e che interpella la libertà del legittimo proprietario del posto. Non è utopia ma realtà perchè l'ho fatto e qualcuno mi ha ascoltato.
      Tu parli di ventennio riferendoti al rispetto dei posti assegnati ma imponi un'idea che esce da ogni logica di cortesia, libertà di scelta e comunicazione civile. Chi vive un piccolo ventennio mi pare sia tu.
       
       


    • mai sentito parlare di ordine, regole da rispettare e rispetto? non mi pare proprio


      • atalantandrea -
         04/10/2019 alle 13:46
        Si,ma il ventennio è finito!


        • Ma che minchia vuol dire "il ventennio è finito"????????
          Le democrazie dove è più forte il senso civico sono quelle che non hanno mai avuto un regime totalirio.
          Stiamo parlando di senso civico.
          Il rispettare il posto assegnato è educazione civica, tanto quanto lo è fare la coda ordinata a prendere il bus, a passare da un tornello, a pagare la spesa. Tanto quanto lo è lasciare il posto sul bus alla persona anziana, alla donna incinta.
          Si tratta solo di educazione civica.
          L'educazione civica è quella di CHIEDERE a chi è seduto nei posti assegnati di spostarsi per fare se che un gruppo di amici stia vicino e possa saltare e cantare insieme e non PRETENDERE che coloro sloggino per una Santa Untura scesa dal cielo degli Eroi del tifo.
          Si otterrebbe lo stesso risultato.
          Perchè l'educazione (civica) NON è rigidità nelle regole, intransigenza o dittatura. E' semplicemente una base pacifica e democratica per sistemare le situazioni "particolari" come possono essere quelle di una Curva calda e animata come la nostra.
          Ci lamentiamo dell'Itaglia, del modus Italiota di gestire le cose e poi pretendiamo che sia prooprio così che si debba fare.


          • Bravo Paramo. 
            In ogni caso se "il ventennio è finito", e meno  male, quindi  in caso di situazione particolare, puoi chiedermi gentilmente se posso fare posto al bambino, all'anziano o a chi altri.
            Funziona così in tutti i Paesi civili, dove l'etica civica è ben altra.
            Ma se fai della prevaricazione il tuo stile di vita, beh ragazzo, allora te le cerchi. 


      • wilkerberghem -
         04/10/2019 alle 13:38
        Quindi tu che insulti gli altri e li fai volare.... hai rispetto... Mmhh che concetto strano di rispetto 


    • per  puro esercizio teorico,curiosità,prova a girare la questione
      se i fans del posto assegnato dovessero fare come i pensionati nella piscina dell' hotel al mare, e si presentano 3 ore prima con l' asciugamano ad occupare la sdraio in prima fila
      tradotto
      arrivi tu e la tua compagnia e i posti centrali sono tutti occupati e sono  tutti seduti,ed improvvisamente la questione si rovescia, lo rischi tu il daspo per farli alzare?
      perchè posso anche darti ragione,
      ma ancora una volta si parte dal presupposto che gli altri vengano a far spostare te,
      mentre potrebbe essere che, tu quando arrivi  dove pensavi di andare o dove sei sempre andato ,ti ritrovi tutto occupato,ed è occupato da gente che è legittimata a stare li,perchè sul tagliando c'è scritto che quello è il loro posto
      cosa fai?
       


      • La risposta è molto semplice...
        Io non faccio spostare nessuno, mi adeguo e trovo un posto libero....Vederla su giu a destra o sinistra non mi cambia...Basta solo stare tutti assieme
         


      • e guarda che non vale solo per la prima volta e basta
        magari domenica va come dici tu,poi al primo sciopero del tifo con i tifosi fuori ,succede quello che ho scritto io
        e chi ti ha " occupato" il posto in realta ha il diritto di farlo
        come la metti?


        • ripeto, mi metterò affianco a quello che mi ha occupato del posto.
          Non mi interessa far polemica, vederla in un punto o in un altro non cambia...
          Mi da solo fastidio la gente che in curva pretende il suo posto perchè secondo me sono frustrati dalla vita e sfogano le loro insoddisfazioni su queste cagate pazzesche.
          Vogliono il posto?Che vadano in tribuna o che stiano ai lati.
           


    • Capovolgi la fotografia.
      La stai guardando al contrario.


  13. Premessa 1
    tutto questo discorso mi sembra una questione molto "da tastiera",dove tutti sono bravi a distribuire sciafù,tutti promettono pèsade,ta spake ol co, e ti scaravento dal scagnì
    poi nella realtà,cala tutto e di molto,ci sarà qualche discussione quà e la,più o meno accesa a secondo del carattere  dei partecipanti,ma niente di che,non penso a risse per il posto,almeno credo io
     
    Premessa 2
    sono sempre stato in piedi,e starò ancora così,
    ho scelto il posto più o meno dove sono da sempre,sperando di averlo azzeccato,perchè le dimensioni e proporzioni della nuova curva è difficile immaginarle sulla carta,
    se sarò 2 file sotto o sopra ,o un po più in parte non cambia niente,e non me ne frega niente
    comunque per curiosità arriverò  prima del solito ed andrò a vedere dove sarebbe  fisicamente il "mio"posto e se è libero mi fermo li
     
    faccio alcune mie  constatazioni sparse,leggendo  vari commenti di adesso e di post simili di quest' estate
    in generale,senza parteggiare particolarmente per nessuno
     
    il buonsenso
    - lo devono sempre usare gli altri...vi spostate un po più in la...andate più ai lati....
    mai pensato di andare ai lati tu?...di spostarti tu?
     
    i figli,parenti e affini
    c'è sempre da fare posto al proprio figlio,alla propria morosa,all' amico
    la morosa ,o il figlio degli altri devono adattarsi loro, spostarsi più in la loro,chissà poi perchè
     
    tra i presunti o sedicenti "duri e puri" del posto libero  vedo molto una battaglia "di reazione" conservativa dello Status quo
    è sempre stata così,si fa così da sempre, cosa vogliono quelli che vengono dalla tribuna,...curioso.... cozza anche un po col "non conosciam confini"della canzonetta in auge adesso
    il loro territorio lo confinano ben bene,in realtà-qui siamo noi perchè ci siam sempre stati,voi state ai lati e non rompeteci le palle
    sembra una demarcazione del territorio,una paura che i nuovi rompano quello che è sempre stato e che non si  riesca più a fare quello che si è sempre fatto
    naturalmente...per l'Atalanta...
    ma,le cose cambiano,da alcune parti ci vuole di più, ma cambiano
    secondo me ,il posto libero è destinato a sparire
     
     
     


    • ciao barbie concordo con le tue "constatazioni"
      intanto che il posto libero prenda la direzione che invochi tu però credo che un minimo di cognizione della problematica da parte dei vertici societari avrebbe dovuto esserci.
      mi fa strano che non conoscano abitudini,preferenze e tipologia di "cliente" abbonato che hanno riunito nella NUOVA CURVA NORD.
      han messo insieme tre settori diversi uno dall' altro (distinti-curva egia e laterale scoperta), secondo me almeno in questa fase di novità bastava mantenere le "diversita" con l'installazione di 2 semplici barriere divisorie in vetro ( i 2 lati da 3000 posti complessivi e il tronco centrale da 6000).
      fare una campagna abbonamento con lo stesso prezzo per tutti e tre con la semplice specifica.
      1 - CURVA NORD EST SEDUTA (posto fisso)
      2 - CURVA NORD CENTRALE IN PIEDI (posto variabile)
      3 - CURVA NORD OVEST SEDUTA (posto fisso)
      ed abitudini, tipologie di abbonati, compagnie numerose, figli, mamme, suocere e amanti avrebbero avuto la possibilità di scegliere in fase di rinnovo o acquisto il settore a loro più consono...
      prevenendo quello che potrebbe accadere ma che mi auguro non accada.
       
      p.s. è sempre un piacere leggerti, sei uno dei nickname qua dentro più interessanti da leggere anche quando svicoli in tematiche non proprio calcistiche...
      mi piacerebbe conoscerti allo stadio.
      Ciao

       


      • Andava regolamentato dalla Società e l'ho scritto pure io ieri, generando dei macro settori come dici tu.
        Va vista l'estate eccelsa delle menti societarie che si sono occupate di marketing, ticketing e comunicazione, era evidentemente chiedere troppo.
        E infatti adesso siamo alla rissa (verbale) da parte di gente unica dall'unica passione ancora sostenibile (sperem)


        • infatti subbuteo, mi sa che nella stanza dei bottoni del ticketing c'é qualcuno non a bolla...
          questo denota mancanza della conoscenza delle dinamiche da stadio e del semplice buon senso.
          va beh...vedremo come andrà avanti la questiú
          lo scopriremo solo vivendo

          fisso o variabile, in pė o sentai sò....tutti sudati!
           


      • Beh così sarebbe a stato il massimo Fara nn ci sarebbe nessun problema oggi


      • Grazie

        Ciao
         
         


        • Sarebbe stata una soluzione preveggente e saggia che avrebbe distribuito a priori il convogliamento di ciascuno , in funzione delle sihgole esigenze. Talvolta ci si domanda se un poco di logica, componente a costo zero, non possa rientrare in progetti plurimilionari. Complimenti Fara.


    • ti do ragione al cento per cento


      • e' il mio stesso identico pensiero


  14. Che coioni sta storia.. tralatro scommetto che portata avanti da gente che nemmeno in curva ci va.
    Tanto domenica finirà come sempre, ognuno si mette dove si che e fine del cinema


    • Mi sa che hai ragione 
      si lamentano troll e gente che ce l ha a prescindere con la curva a livello personale per lo più 


  15. Quoto in toto, io e i miei amici saremmo uno per cantù, cosa facciamo?? portiamo i walkie talkie??
    E quelli che erano vicini a noi?? non ne conosco uno di nome, ma vedersi alla partita era come conoscersi da una vita.
    Noi a prescindere non rispetteremo il posto assegnato, ci metteremo in posizione simile a quella della vecchia curva, nella speranza di trovare vicine le stesse persone di prima che pur non conoscendo personalmente, salutavamo tutte le partite.
    Per me l'andare all'Atalanta è questo.


    • anche noi nella stessa situazione , siamo un po daccordo con tante persone lasciate all'ultima giocata in casa .. ci rivediamo QUA .. ma QUA DOVE ? in 6-7 abbiamo preso il biglietto insieme piu o meno nello stesso posto altri arriveranno li sperando di non dover litigare con nessuno per poter vedere la partita insieme a quelli con cui l'abiamo sempre vista .. ma boh qua sembra che questa cosa dell'amicizia non sia capita .. probabilmete vanno allo stadio soli o al massimo in 3-4 


  16. Per come la vedo io se un tifoso vuole stare al posto che ha scelto e selezionato in fase di acquisto ha tutto il diritto di farlo.  Sta a chi vuole riunirsi in gruppi, gruppetti, padri e figli etc. mettersi alla ricerca di un posto che non venga reclamato.


  17. "E se qualcuno recriminasse il suo posto, gli diremmo di spostarsi di un paio di posti, che non muore nessuno."
    e' qui la chiave del discorso... e se invece ti dovessi spostare tu? morirebbe qualcuno? ricordiamoci sempre che "gli altri siamo noi".


    • nessun problema a spostarmi io .. se sei per il posto libero perchè no ? ma se sei in un gruppo di 10 ( ad esempio ) e un singolo arriva li in mezzo ? si spostano i 10 o si sposta lui ?


  18. Per come la vedo io la questione posti si sistemerà da sola con l'aiuto di un pizzico di buon senso che chiedo a tutti di avere.
    Premetto che ho fatto anni di abbonamento in Tribuna Giulio Cesare scoperta lato Nord e sono quindi abituato ad avere il posto assegnato e che quindi capisco chi, come me, si trova catapultato in una realtà più "anarchica" trovandosene spiazzato, a maggior ragione perchè concettualmente i posti assegnati ci sono e molti (me compreso) hanno fatto i salti mortali per prenderli nella zona che gli piaceva occupare (io ad es. ho cercato di "ricostruire" il mio precedente posto in tribuna per quanto possibile).
    Fatta questa premessa ne faccio un'altra: io la scorsa stagione non ho mai occupato il mio posto in tribuna.
    Mio padre è mancato nel febbraio 2017 lasciando vuoto il suo posto, accanto al suo amico storico e nella fila sopra la mia, esattamente alle mie spalle; così, grazie alla collaborazione di un altro abbonato, ho fatto cambio di posto mettendomi in quello che è stato di mio padre (lasciando tra l'altro il gentile signore dello scambio accanto a suo fratello).
    E' la prova che col buon senso si può fare tutto.
    Chiedo questo: buon senso.
    Non è peccato chiedere (senza imporre) di occupare con gli amici posti non propri proponendo uno scambio come non lo è accettare senza farne una questione di principio e minacciare le abatantuoniane "mazzate vichinghe".
    Ma attenzione perchè buon senso vuole non far spostare dal lato opposto della Curva o far vagare a caso in cerca di un seggiolino una persona che ha cercato un posto che gli piacesse, anche perchè l'effetto domino è dietro l'angolo.
    Credo comunque che la maggior parte della questione posti sarà sul centro della Curva coi lati meno interessati.
    PS io sono disposto a scambiare il mio posto, specie con un padre che vorrà stare vicino al figlio, con un amico unico reietto isolato di una compagnia che vuole riunirsi ai suoi soci ecc. ma vorrei che mi venisse chiesto e non imposto, vorrei non dover vagare a caso in cerca di un posto dal quale potrei essere fatto sloggiare (io non me la sento se uno vuol stare assolutamente al suo posto di impormi perchè è prevaricazione) e quindi che mi venisse indicato dove si trova il posto con cui mi è stato proposto lo scambio, vorrei stare nella zona (all'incirca almeno) in cui ho scelto di stare. Sono egoista? Forse un po' ma penso di essere comunque disponibile il giusto e, visto che ho pagato 290 euro, di aver diritto almeno a qualcosina.
     


    • Un atteggiamento civile come il tuo risolverebbe molte questioni.
       
      Il problema è che, purtroppo, già su questo sito si evincono atteggiamenti ben lontani dalla civiltà che tu dimostri nel tuo scritto.


    • PS è cortese chi cede il proprio posto ma anche chi chiede di cederlo e non crea troppi disagi a chi lo cede.
      Chiediamo e diamo cortesia. Non chiediamo e basta.


      • Discorso corretto e che non fa una piega.
        Il BUONSENSO, tanto citato qua dentro a spoposito, significa usare cortesia, in un senso e nell'altro. Non nel dover accettare un'usanza, giusta o sbagliata che sia.
        A me è questo che fa imbestialire. Dare per scontato che chi, sulla carta, si comporta come deve essere (andare a sedersi al posto assegnato) sia nel torto nel farlo. E che non sia dotato di buonsenso qualora non rinunciasse a ciò che gli spetta a favore di qualcuno che non intende rispettare il posto assegnato.
        Sono poi d'accordo che la si sta facendo più grande di quello che sarà.
        Che si sitemerà tutto e che non succederà nulla di particolare.
        Ma la cosa sbagliata è dare per scontato che uno debba rinunicare a prescindere al proiprio posto e se non lo fa non è dotato di buonsenso.
        Sotto questoi aspetto abbiamo ancora molto da imparare dal senso civico di molti nostri amici europei.  


  19. facciamo un altro esempio, tu occupi il posto di una persona che ha vicino il proprio figlio e quindi non potrebbe lui averlo in parte, come la mettiamo!? pensiamo anche agli altri e non solo a noi stessi sceecc!


  20. che gran casino in tutti i sensi 
    con una battuta : il posto assegnato al seggiolino SUDATO SEMPRE !


  21. Il Tone dopo 80 anni ha deciso di cambiare il parco auto e al posto delle solite Fiat, mette a disposizione delle Mercedes.....grande rivolta...rivogliamo le Fiat.....abbiamo guidato sempre quelle....da sempre è così...non capisco....
    Va bene dai.... su le maniiii...cantiamo tutti insiemeeee...al lunediiii che umiliazione, andare in Fiat e dire si Padroneeee.......


  22. San Siro, arancio laterale ridosso curva.

    Siamo in tre, appena arrivati è subito chiaro che non conviene nemmeno sbattersi a recriminare posti (non che fosse nelle nostre intenzioni, sia chiaro). Ci accomodiamo, dopo un po' di ricerche, nei primi tre seggiolini liberi.
    Ad un certo punto il tizio in parte a me (tra me e lui un seggiolino libero) si gira ed insieme ai due soci, unico vessillo in tre una sciarpa Atalanta-Borussia e pochissima partecipazione ai cori, soprattutto quelli storici, mi dice che loro hanno due seggiolini assegnati (eravamo tutti in piedi).
    Li per li, la mia risposta è stata "guarda che nessuno sta rispettando i posti, guardati in giro, anche i nostri sono occupati". I tre, con fare stizzito ed una malcelata aggressività rispondono che me ne devo andare. Respiro profondo in modalità Zen, guardo fisso negli occhi e gli chiedo "ma voi state in piedi?" risposta "si ma aspettiamo altre due persone". Ok, rispondo io con sorriso paraculo, tanto siamo larghi, al massimo ci stringiamo un po'.
    Risultato:leggermente spiazzati non han detto più nulla, ascia di guerra sotterrata, peace & love
    Alla fine i fantomatici soci non sono mai arrivati. a volte basta veramente poco per capire come gira il mondo...


  23. Agli angoli della curva (ex laterale UBI - ex distinti) si starà seduti al proprio posto, nel resto della curva tutto come prima, tutto come a Reggio, tutto come a Parma, tutto come a San Siro, tutto come in qualsiasi curva d'Italia, tutto come è sempre stato, tutto come sempre sarà.


    • ognuno faccia come vuole e come meglio crede, chi vivrà vedrà tanto ho capito che noi " fighetti" dovremo accettare le regole non scritte della curva....


  24. Mi viene da ridere a sentir parlare di BUONSENSO.
    Si chiede di avere BUONSENSO a chi ha il posto assegnato, a chi ha un seggiolino assegnato dove sedersi.
    Mentre NON si chiede di usare BUONSENSO a chi NON rispetta il suo posto e a chi NON rispetta coloro che desidererebbero stare seduti come da regola.
    Cioè, chi non rispetta deve essere compreso e trattato con BUONSENSO, mentre chi chiede di avere la possibilità di usufruire di ciò che ha comprato deve rinunciarvici e nemmeno essere trattato con BUONSENSO. 
    Almeno abbiate la decenza di non usare la parola BUONSENSO a sproposito. Il termine ha un'accezione esattamente opposta a quello che viene affibbiato qua dentro.


    • Però Paramo va tutto bene, ma se fosse al contrario, io che è anni che vado in curva,in piedi, pensa te sempre nello stesso identico posto, senza averlo segnatoc ambio settore e vado in ubi, mi adatto a come ci si comporta in ubi e mi siedo al mio posto assegnato, xe so che li funziona così.
      Questo è buonsenso 


      • E' qui l'inghippo.
        Se vai in ubi, non è che accetti le regole dell ubi. Accetti le regole, punto.


        • wilkerberghem -
           04/10/2019 alle 10:44
          Ma le. Regole c erano pure prima 


    • Io penso che per buon senso si intenda che se c'è un caso come quello di chi ha scritto la lettera, cioè un padre che ha fatto l'abbonamento al figlio piccolo successivamente al suo e non è riuscito a trovare il posto vicino, si abbia appunto il buon senso di lasciarlo lì dove è e scalare di uno o due posti, non credo che sia un problema, anche perché gli ultras saranno tutti compattati in centro e di conseguenza nella zona più laterale si libereranno molti posti e tutti possono trovare spazio un po' come succedeva a Reggio Emilia in Europa league.


      • Questo è un altro discorso e non c'è nemmeno bisogno di dirlo o scriverlo. Succede cosi in tutti i settori e da tutte le parti.
        Se un padre ed un figlio (o due amici) chiedono un favore (notasi, chiedono un favore) credo che nessuno lo neghi.
        Tutto il resto è un altro tema
         


    • Se non è sufficientemente chiaro, non entro nel merito del fatto che si debba fare una cosa oppure l'altra, ma sull'utilizzo dei termini.
      Se in nord vige una legge non scritta secondo la quale funziona così, un po' come a Napoli che si va in moto senza casco, così sia.
      Ma che non si usi il termine BUONSENSO.
      Sarebbe come dire che a Napoli, appunto, i vigili non multano i centauri senza casco per semplice BUONSENSO.


      • Esempio ridicolo. Scalare di un posto per far posto ad un bambino o a una compagna o all'amico di quello che ti è seduto accanto, si chiama buon senso. che ti piaccia o no.  Non farlo perché si pretende di essere seduti esattamente sul posto numerato assegnato sull'abbonamento si chiama idiozia.  


        • E allora perché numerano i posti ? E se il mancato rispetto del posto assegnato comportasse altre problematiche ? Esempio: parte qualcosa che arriva in campo...ci sono le telecamere che cercano di individuare il responsabile. I posti possono essere individuati , ma gli occupanti non sarebbero quelli registrati sulla tessera...come la mettiamo ? Ci si lamenterebbe poi di eventuali conseguenze di natura punitiva , per fatti NON commessi ?? 


          • No qst nn c entra proprio xe con le telecamere che gia c erano e cn la tessera del tifoso, il biglietto nominale e tutto il resto sanno anche quanti peli nel naso hai, ma gia da anni,. 


            • E comunque ci   sono le telecamere a riconoscimento facciale. 


        • Leggi il mio post sopra.
          Forse ti torna più chiaro il mio pensiero.
          Un discorso è la questione del favore di scalare di uno o due posti per lasciare che padre e figlio o due amici possano stare vicini.
          Un altro è quello che viene portato in decine di commenti qui sotto, dove si fa riferimento al fatto che se uno ha un posto i mezzo DEVE andarsene a lato per vedere la partita.
          Funziona così, lo so. Ma non é il buonsenso quello che deve usare costui per convincersi a spostarsi.


          • no non ci siamo ... purtroppo la democrazia e il fatto che tutti possano fare tutto per diritto anche anche quando non ne sono in grado crea queste cose ... ad esempio se prendi lo skylift perchè hai pagato 50€ e noleggiato gli sci a 40€ hai il diritto di scendere dalle piste MA il buonsenso ti dovrebbe limitare a fare le piste blu o verdi se sei alle prime esperienze non la nera, lo stesso vale per la curva il fatto che tu abbia comprato il biglietto nella zona centrale della curva nord ti da il diritto di andarci ma il buonsenso ti dovrebbe dire di stare laterale visto che nel mezzo della curva nord per starci devi avere determinate caratteristiche :
            Voglia di cantare 
            Stare in piedi .. saltare
            Non lamentarti se chi è davanti a te ha la bandiera
            Accettare se quelli accanto a te sembano ciminiere della dalmine 
            Spostarti e far posto agli amici degli amici o del gruppo 
            se non hai almeno queste caratteristiche il buonsenso ti dovrebbe portare a scegliere posti laterali 


          • Il buonsenso era prendere il posto ai lati se non si vuole cantare e stare in piedi. Buonsenso che alcuni sostenitori del posto fisso è sacro non hanno avuto. 


  25. Quindi domenica lo spettacolo anzichè in campo sarà in tribuna , tra sciafù , pesade e legnade a destra e a manca ?


  26. Pazzoperladea -
     03/10/2019 alle 22:20
    Chi frequenta la Nord sa che è un problema inesistente: tutto andrà apposto come è sempre andato (Sassuolo, Parma, Roma, Milano...). In vent'anni non ho mai sentito nessuno venire a dirmi: scusa, questo è il mio posto.... e sarà cosi anche stavolta. Bona


    • Peccato che non ci sono mai stati , fino ad oggi , i posti numerati. Ma è solo un piccolissimo particolare....


      • Posti numerati sempre esistiti,mancava il seggiolino,ma il posto esisteva quindi cambia poco


      • I posti sono numerati da un sacco di anni


      • Non d vero, mancava solo il seggiolino ma i posti e da molto che sn numerati


  27. Finalmente una lettera di buon senso che fa capire, anche a chi proprio non vuol capire, cosa deve accadere in curva domenica.  Buon senso, seggiolino più o meno, fila più o meno. Lasciate che il vostro gruppetto si compatti, si compatterranno anche gli altri gruppetti intorno a voi, ci si assesterà, se arriva un padre con un figlio o un marito con una moglie, scalate di un seggiolino per far posto all'altra persona,  la partita seguente avrete sempre posto in quella zona. Se invece pretendete di avere il numero e la fila precisi come quello segnalato sul vostro abbonamento, Beh andate allo stadio presto e prendetevelo.  


    • P.s. il mio settore è l'A5, noi siamo una ventina e la partita la guardiamo in piedi.  Da sempre e x sempre. 


      • Finché arriverà qualcuno che ti dirà "o rispetti le regole o allo stadio non ci entri più". Non succederà domenica, non succederà quest'anno ma finirà così, prima o poi. Come peraltro già succede in paesi meno ridicoli del nostro.


        • non è scritto da nessuna parte che è obbligo stare seduti. Non siamo in aereo o sul pullman


          • Ho controllato, non è scritto da nessuna parte nemmeno "è vietato sputare sulla testa di quello davanti a te". Quindi potrei farlo, e tu non potresti lamentarti! 


  28. premetto che manco dalla curva nord da 6 anni, e non é un problema che mi interessa, ma visto l'accorpamento nella nuova nord dei tre vecchi settori esistenti
    1- ex distinti
    2 - vecchia curva nord
    3 - ex laterale scoperta
    per evitare i casini,sciafú e altro che probabilmente capiteranno...io avrei tirato su due barriere di vetro e divisa la nuova nord in 3 sottosettori
    nordovest e nordest (seduti con rispetto dello scagní) da 3000 posti
    centronord (zona totalfree , in piedi e senza rispetto dello scagní)
    da 6000 posti.
    cosí tutti erano contenti, tutti sapevano cosa e dove andavano ad abbonarsi.
    a me fotte un cazzo, se c'é da stare in piedi sto in piedi, se c'é da stare seduti sto seduto, quello che non sopporto sono gli abusi verso i piú deboli da parte di qualche coglione fatto e ubriaco fradicio come é successo martedí sera a san siro nell'anello blu.
    e li il posto fisso o nomade non c'entra, ghentra òl servel


  29. Non sono abbonato, quindi il problema non mi si pone direttamente, però ritengo che, come è stato scritto sia più una questione di buon senso che altro.
    La sola cosa che mi dà da pensare e che il posto numerato “serva per ordine pubblico” per individuare gente che lancia oggetti in campo.
    Detto questo, auguro a tutti di godere della nuova struttura visto che l’abbiamo aspettata solo 40 anni



  30. Siamo una curva tra le piú rispettate e ammirate di italia, con una storia pluridecennale alle spalle, e qualcuno viene a parlare di posto suo numerato come stesse parlando di una qualsiasi poltroncina presente in un cinema o teatro.Ma vi rendete conto?cosa cambia 1 metro piú in alto, piú in basso, a sinistra o a destra?capisco il fastidio delle bandiere sventolate dursnte l'azuone di gioco, capisco il fastidio delle bombe carte ecc..  ma vediam di rispettare la nostra storia prima di rispettare un cazzo di numero!!!


  31. Bah per me sarà tanto rumore per nulla! Io ho scelto un posto che più o meno e' lo stesso di dove sono sempre andato poi domenica si vede se sono distante dalle solite facce vedrò cosa fare se un papà mi chiede di spostarmi per suo figlio lo farò volentieri se uno che non so neanche come si chiama mi dice guarda che qua ci sono tutti gli amici di curva ti fa niente spostarti lo farò volentieri, quanti anni è che non ci si siede in curva, anche ai lati, dai........... su! Non ci vuole molto! Certo se arriva un faccia mai vista che dice " chesto l'è l'me post ho pagat e ole sta sentat zo" magari un po' mi girano ma cercherò, come detto, con il buon senso di fargli capire che tutti siamo lì per uno scopo comune', tifare la NOSTRA DEA! E adess ADOSS


  32. Che toradá sta storia dei posti....


  33. Sottoscrivo parola per parola! E con tanti altri mi trovo nella stessa situazione con mia figlia. Ci sono abitudini e tradizioni bellissime che vanno mantenute. Vedere la partita in compagnia dei soci abituali è un irrinunciabile valore aggiunto. Dai scecc, buon senso e tutto si risolve!


  34. Il mutismo, al riguardo, da parte della società, potrebbe avallare i desideri della maggioranza. Ma non sempre tacere significa acconsentire. Un poco di chiarezza , forse, sarebbe stata cosa opportuna.


    • Che c'entra la società?? Se parla chiaro che Deve per forza dire che i posti numerati per legge vanno rispettati,  altrimenti li numeri a fare?? 


      • Pazzoperladea -
         03/10/2019 alle 22:22
        Guarda che erano numerato anche nella vecchia Nord....quindi cosa è cambiato?


        • E cambiato che le normative per la sicurezza ti obbligano a rispettare il posto dove ai il tuo numero di seggiolino,  quindi la società non può dirti "fate come volete",  è stata chiarissima perché ai 9200 seggiolini numerat corrisponde a 9200  abbonamenti/biglietti ....cmq xme non cambia niente,  se voglio stare in piedi sto in mezzo, se voglio sedermi vado nei lati che un posto libero lo trovo.


      • Per linearitò e chiarezza, la socieà c'entra. Quello che immagino è che si sia preferito dare priorità alla vendita, in luogo di creare fratture commercialmente negative. Speriamo che non escano successivamente richiami alle regole, sino a qui ignorati....


  35. Concordo tutto quanto scritto nella lettera ,usiamo un po' di buon senso ,chi vuole stare seduto vada ai lati della curva .Per favore un po'di rispetto per gli ULTRA' credo se lo meritano tutto


  36. milanoneroblu -
     03/10/2019 alle 20:38
    Lettera di buon senso. Al solo sentire parlare di gente che vuole stare seduta in curva nord mi viene il magone


  37. Ma basta con sta storia, in mezzo staranno in piedi, e dato che si stringeranno ammassati vedrete che in alto nei lati ci saranno parecchi seggiolini vuoti x stare seduti, oltre agli ex distinti e laterale ubi.


  38. unodibergamo -
     03/10/2019 alle 20:23
    Scritto condivisibile perché di buon senso 


  39. Fra due anni ci sarà una bellissima curva sud per chi ha l esigenza di sentirsi al cinema 


    • vieni in curva sud una volta per vedere se dici la verità o solo frasi per sentito dire.. spero solo che nella nuova sud ci lascino vivere come stiamo facendo da qualche anno a questa parte, visto che la gente che c è si diverte canta e fa casino.. e tranquillo che non verrà nessuno a chiedere se  c è posto in curva nord


      • Adesso vediamo tutti come è , qundo ci sarà la nuova vedremo se sarà ancora così libera. Io spero di sì ma temo di no


    • no ma aspetta, io sono in sud ma sto in piedi!
      Forever Atalanta



  40. Io martedì ero al primo anello verde , appena sopra la zona rovente ed ero seduto al posto a me assegnato. Solo la parte centrale sarà Free così come era martedi. ....Non creiamo falso allarmismo....i problemi saranno pochi.


    • unodibergamo -
       03/10/2019 alle 20:26
      Dissento, martedì si era in 4500, nella nuova curva saremo 9000 di cui 6500 andranno nel loro posto storico a prescindere dal numerino del seggiolino...detto questo, l'allarmismo viene dai pochissimi utenti che pare vadano contro logica e buonsenso





Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.