Luca Percassi: “Orgogliosi delle nostre giovanili”

10-06-2021 15:20
7 C.

Luca Percassi: 'Sì alla meritocrazia ma non vogliamo espellere Inter, Juve  e Milan! Agnelli chiamò mio padre...' | Serie A | Calciomercato.com

L’ad nerazzurro: “Il Premio Brembo ci dà gioia. Non vogliamo formare i ragazzi solo sul campo ma anche accompagnarli nell’istruzione”

Si parla tanto di Gasperini, della Champions League e dei grandi risultati della prima squadra ma le fortune dell’Atalanta, storicamente, arrivano dal settore giovanile. Non è un caso che Brembo, azienda leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di impianti frenanti, decida di affiancare l’Atalanta nella crescita dei ragazzi. In questi giorni sono stati assegnati nove riconoscimenti ad altrettanti protagonisti nerazzurri che difendono i colori di Bergamo sui campi d’Italia e d’Europa ma che nella vita quotidiana vanno a scuola e cercano di crescere con valori importanti e comportamento sempre educato. «Questa è un’occasione che ci riempie di orgoglio – ha dichiarato Luca Percassi, amministratore delegato della Dea – perché la più grande responsabilità che ha il settore giovanile è quello di far crescere questi ragazzi. Ovvio che l’aspirazione è quella di riuscire ad arrivare un giorno a competere ai massimi livelli in ambito sportivo, però la nostra preoccupazione principale è di formarli e far sì che il loro percorso scolastico sia adeguato. Questo è un premio che si porteranno con loro per tutta la vita e che rappresenta proprio quello che l’Atalanta cerca di fare, cioè accompagnare l’attività formativa sul campo a quella scolastica. Il fatto che una realtà imprenditoriale della provincia così importante come Brembo abbia abbracciato questa iniziativa della società, per noi è motivo di grande orgoglio e fa capire quanta attenzione ci sia dietro a questo progetto».

fonte tuttosport.it

Bookmark(0)

By marcodalmen
marcodalmen

7
Inserisci un commento

Please Login to comment
3 Albero dei commenti
4 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
7 Autori
kiko07SuperSaudatiLOERSvob1Maurizio Mosca Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
kiko07
Membro
kiko07
Tutto vero, tutto giusto quanto scritto qua sotto, ma vuoi mettere la goduria di un derby in serie B (ma anche serie C, forse si gode ancora di più) tra la nostra under 23 e la prima squadra suina? Io solo al pensiero faccio la pipí dentro...
Svob1
Membro
Svob1
Questione di Sponsor
Atalantinho
Membro
Atalantinho
anche noi, sarebbe bello avere anche una bella Under 23 che fa la spola tra la serie C e B, in modo da abituare i giovani a giocare come la prima squadra... e poi le sfide in serie B e C attrarrebbero comunque bergamaschi allo stadio o a zingonia :D
TREINEROBLU
Membro
TREINEROBLU
Anche io credo sia opportuno avere una UNDER 23 che militi in serie B (non in serie C, ci sarebbe un abisso con la serie A). Piuttosto che mandare i nostri giovani a Pescara, o in società che cambiano allenatori nel corso della stagione, sarebbe più utile farli adattare al professionismo con un allenatore scelto dai nostri tecnici.
Maurizio Mosca
Membro
Maurizio Mosca
C'è un problema di costi non indifferente, la gestione dell juve under 23 credo cubi 35-40mln di euro annui( loro comprano molto )... era stata accolta anche da noi con favore l'idea ma si sono tirati indietro subito. Credo sia solo un problema di costi benefici
LOER
Membro
LOER
si pota a prestarli al pescara prendi dei soldi, a farli giocare in una tua under 23 paghi tu tutto, stipendi, spostamenti, staff, logistica, tasse ... anche senza comprare devi tirare fuori qualche milione l'anno a cui sommare queli non presi dai prestiti. certo li fai crescere ma evidentemente facendo bene i conti (come fanno in societa' Atalanta) il rischio non vale il ritorno economico...
SuperSaudati
Membro
SuperSaudati
..peraltro NON c'è mai nessun giornalista che fa questa precisa domanda a Percassi Jr o Sr.... "Visto il livello delle nostre giovanili... visto il numero abnorme (eravamo secondi solo al Chelsea in tutta Europa per numero di giocatori in giro in prestito...) di giocatori che abbiamo sotto controllo... -alcuni dei quali fanno fatica a trovare spazio nei club minori.. a volte per problemi del club stesso- perchè non si riesce ad organizzare una under 23 ???? "

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.