06-12-2018 12:51 / 10 c.

Risultati immagini per atalanta logo

La squadra di Gasperini fatica nell'ultimo quarto d'ora dei match, durante il quale ha subito già 7 gol dall'inizio del campionato. COSA NON VA?

È vero: fanno male i gol subìti, eravamo abituati a un’altra difesa. Ma i dati, i numeri, che a volte sono noiosi ma spesso molto istruttivi, dicono qualcosa in più sull’Atalanta terza gestione Gasperini dopo 14 giornate, a poco più di un terzo del campionato. E cioè che qualcosa non funziona nei finali di partita e anche nel cosiddetto approccio, nel primo quarto d’ora, anzi nei primi cinque minuti.

Gli indizi arrivano dalle ultime due partite: a Empoli autogol di Masiello al 32′ della ripresa e gol di Silvestre per il 3-2 al 92′, a Bergamo contro il Napoli gol di Milik per il 2-1 all’85’. Ma in totale sono 7 le reti subìte dall’Atalanta nell’ultimno quarto d’ora: bisogna aggiungere infatti il gol di Tonelli al 76′ in Atalanta-Sampdoria (0-1), che pure era costato la sconfitta. E prima ancora la rete di Manolas all’82’ (Roma-Atalanta 3-3), la punizione-gol di Biraghi in Fiorentina-Atalanta al 94′ (2-0), il rigore di Birsa (ininfluente al 94′ per l’1-5) in Chievo-Atalanta.

Ma se guardiamo a tutta la serie A, in questa particolare classifica l’Atalanta figura sul… podio (e non è un pregio), seconda per i gol subìti con il Frosinone primo a 9 e Atalanta e Chievo a quota 7. E anche in percentuale sui gol subìti dell’ultimo quarto d’ora rispetto ai 90′, l’Atalanta è seconda col 36 per cento dietro alla Fiorentina che ha il 46 per cento, mentre al 30 per cento c’è il Frosinone.

 Inutile sottolineare che ai primi posti ci sono Juve e Napoli con un gol subìto e percentuali irrisorie (10 e 8 per cento).
 
Discorso simile anche se meno pesante per i gol subìti nel primo quarto d’ora, dove la classifica mette al primo posto Empoli e Sassuolo con 6, la Roma è addirittura a 0. Mentre se consideriamo la percentuale, Sassuolo in testa con il 32 per cento seguito da Cagliari (29%) e Torino (25%).
 

L’Atalanta non è messa benissimo, con 4 gol subìti e il 21 per cento che non è comunque una percentuale da poco: in pratica, analizzando il comportamento durante le partite, i periodi peggiori per i nerazzurri sono il finale (36 per cento dei gol subìti), seguito dal primo quarto d’ora della partita e del secondo tempo, sempre al 21 per cento (4 gol più 4).

 Certo poi il dato dei gol subìti nel primo quarto d’ora diventerebbe più allarmante se esistesse una classifica per i primi cinque minuti o addirittura per i primi 3: ricordiamoli, i gol di Pastore per la Roma al 2′, di Higuain per il Milan al 2′, di Mbaye per il Bologna al 3′ e di Fabian Ruiz per il Napoli al 2′. Quattro reti pesanti, non sempre facili da rimontare come infatti è accaduto contro il Napoli.
 

Perciò… ben venga il rientro di Toloi, il recupero del miglior Masiello e del miglior Palomino, ma forse un po’ più di concentrazione e di occhio alla stanchezza (per il finale) non guasterebbe all’Atalanta (e non tocca solo alla difesa), per avere una classifica che potrebbe essere ancora più interessante, nonostante i due ultimi ko.

fonte bergamonews.it



di Marcodalmen




  1. rimango dell'idea che il gioco con tre offensivi alla lunga sfiacca i centrocampisti che con il passare del tempo sono meno reattivi: alla difesa con il tempo viene a mancare filtro; questo "squilibrio" c'è costato anche nella fase di approccio alla partita quando siamo in via di assestamento e conoscenza dell'avversario; credo che il Gasp non abbia grandi rimedi viste le caratteristiche di Pasalic! Secondo me dobbiamo avere fiducia nel gioco di staff allenatore/società!
     


  2. semplice non sappiamo gestire la partita perchè siamo poco organizzati nel contenere l'avversario


  3. è un dato - spia che finiamo STANCHI e poco concentrati in difesa, perchè si EVITA di fare i CAMBI .. infatti bisognerebbe indicare - ove possibile - il rapporto tra i minuti giocati dai subentranti e quelli giocati da chi ha iniziato la partita e si vedrebbe che la DEA ha probabilmente una delle ultime posizioni , forse davanti solo a qualche club di fondo classifica con rosa cortissima


  4. Quest'anno dal punto di vista atletico abbiamo fatto un passo indietro rispetto ai primi due anni del Gasp. CRedo che abbiamo pagato soprattutto la partenza a razzo per i preliminari di EL. Speriamo che non continui a pesare per il resto della stagione. 
    Comunque ho piena fiducia nel Gasp e nel suo staff.


  5. Mi piacerebbe sapere quanti ne abbiamo fatti nell'ultimo quarto d'ora...
    ...poi magari scopriamo che ne prendiamo tanti in quel periodo perchè ci sbilanciamo per recuperare o perchè vogliamo vincerla a tutti i costi...


  6. Premesso che davanti al Mago  continuo solo ad inchinarmi riconoscente, credo che questi dati siano anche sintomatici che qualcosa, ultimamente, non vada nelle scelte dei cambi, nel momento del bisogno. Spero di tornare presto ai cambi che ci aiutano a vincere.


  7. avevamo sentore che quest'anno questo è un pò il nostro limite/difetto
    c'è poco da fare : noi si deve fare la squadra cattiva feroce che non molla mai fino al 95esimo !


  8. Non siamo una aquadra equilibrata.


  9. Di dice che tre indizi fanno una prova. 
    Qui sono addirittura 7 x i finali di partita e 4 per i primissimi minuti,  ma se nei finali si può giustamente tirare in ballo la perdita di lucidità dovuta alla stanchezza,  per quanto riguarda l inizio gara, l impressione che si ha ,è di una mancanza di concentrazione nell approccio alle partite. 
    Prendendo in esame i vari gol il denominatore comune sono gli uomini sempre liberi(pastore Higuain mbaye e ruiz) e la difesa infilata in velocità  .
    Qui si può e si deve migliorare magari partendo noi forte come fatto contro l inter. 


    • Per quanto riguarda l'approccio iniziale dei primi minuti va anche sottolineato che spesso creiamo buone/ottime occasioni che manchiamo per mancanza di concentrazione/cattiveria, come se mentalmente ancora non fossimo veramente scesi in campo.
      Insieme ai gol subiti questo fatto sembra denotare che entriamo in campo senza avere le idee chiare su noi stessi, in primis, e sull'effettiva forza dell'avversario: come se ci servisse del tempo per capire che tipo di partita possiamo fare ed adeguarci di conseguenza.
      Si tratta di una mia modestissima sensazione, sia chiaro, ma i numeri sembrerebbero coerenti con quest'ipotesi.
      E in effetti siamo una squadra che può giocarsela con tutti, se siamo in condizione, ma pare che ogni volta "la condizione" non sia possa dare per scontata essendo spesso molto volubile; per esempio da prima a dopo l'ultma sosta sembra cambiato tutto.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.