05-11-2019 07:00 / 52 c.

L'Atalanta perde ancora in campionato e stavolta lo fa in modo diverso rispetto alla partita con in Torino, dove la squadra aveva ben giocato e non meritava la sconfitta. Contro il Cagliari al di là degli episodi sfavorevoli che hanno sicuramente influito, la squadra è apparsa meno brillante e con meno fame rispetto al passato. Se si tratta di un incidente di percorso lo scopriremo solo vivendo, ma di certo ancora una volta abbiamo imparato una lezione che nello sport ogni volta si ricomincia sempre da zero e non puoi vivere di rendita. Ora ci aspetta la pausa europea che speriamo porti un po' di luce in una settimana grigia non solo dal punto di vista metereologico.

IL NERO L'AZZURRO

PRIMO TEMPO

Nella prima frazione la squadra non si è espressa nel modo migliore concedendo agli isolani ripartenze e gioco in mezzo al campo come si è visto raramente in questi ultimi anni.

ESPULSIONE

Al di là delle valutazioni che ognuno può fare sull'episodio c'è da rilevare il mancato intervento nei confronti del giocatore sardo che aveva colpito Ilicic e che andava sanzionato.

CLASSIFICA

Poteva essere una domenica importante per il consolidamento della terza piazza ed invece si è rivelata un giornata disastrosa sotto questo punto di vista. Vincono tutte le inseguitrici che superano o agganciano la Dea. Ora la concorrenza è folta in zona Champions.

X-FACTOR

Parliamoci chiaramante se la squadra è partita così bene in questo campionato lo si deve anche e soprattutto allo straordinario inizio di Zapata che con i suoi goals ha contribuito non poco alla scalata in classifica della Dea. Per questo se si vuole ancora conquistare posizioni di prestigio questa squadra non può prescindere dal suo bomber quando manca lui la Dea perde l'X-factor.

MALINOVSKYI

Schierato al posto di Gomez nella ripresa il colonnello dimostra tutto il suo valore nel battagliare in mezzo al campo e nel proporsi a supporto dell'attacco. Unica pecca della prestazione in occassione del secondo goal rossoblu quando non segue fino in fondo il suo avversario.

SECONDO TEMPO

Se nella prima frazione la squadra ha concesso molto nella ripresa con l'innesto di Malinovskyi la Dea ha riconquistato il pallino in mezzo al campo ed ha giocato, seppur in inferiorità numerica, un buon secondo tempo anche se non coronato da segnature.



di LuckyLu




  1.  resto ancora perplesso
    quasi tutti fate notare il mancato recupero difensivo di Malinovskyi su Oliva
    nessuno (tranne Prytz) fa notare che nel 1t Freuler -titolare designato ed esperto dottorato in Total Football- si è fatto staccare di 3 metri da Rog involato verso la nostra porta
    nessuno fa notare come nell'azione incriminata dello 0-2 Toloi e Palomino non fanno che arretrare tenendo in gioco Simeone,senza marcarlo direttamente.
    guardate bene l'azione: fossero saliti,o uno dei due avesse stretto su Simeone, l'azione finiva. 
    non voglio metter la croce su nessuno...ma allo stesso modo farla caricare su Malinovskyi e lasciar intendere che non possa partire da titolare perchè non difende come Gattuso mi pare piuttosto scorretto.


    AZZURRO: Basta con Bagnoli,con Elkjaer, col Leicester, con la Pro Vercelli... tutte chiacchere che fan solo male


    • Questi sono i classici commenti di chi col calcio non ha proprio niente a che fare e pensa di saperne . Su una palla scoperta non si fa ' mai il fuorigioco qui non è questione che ognuno può dire la sua opinione ma è abc calcistico un po' di decenza cristo e riguardo alla questione malinosky qualsiasi tifoso atalantino e anche non tifosi atalantini pensano che malinosky sia fortissimo ma se " al momento " e bisogna leggere bene " al momento " non gioca spessissimo un motivo gasperini ce l ' avrà , dovete tenere conto che gasperini deve preservare un ' investimento fatto dalla società e deve metterlo nelle condizioni migliore per esplodere senza correre rischi di bruciarlo , partendo dalle parole del mister quando dice all ' inizio giocherà più avanzato è proprio perché giocando più avanzato corre meno rischi che giocare a centrocampo perché : 
      a deve assimilare bene i movimenti che chiede gasperini 
      b giocare nel centrocampo con il gioco che ha l ' atalanta non è una passeggiata perché se si sbaglia anche un minimo si rischia di pagarla cara ma molto cara 
      c a volte perde palloni sanguinosi e in fase di copertura deve migliorare 
      d ha doti prettamente offensive con piedi d ' oro con invenzioni nella giocata geniali con un tiro micidiale 
      quindi qualcosa bisognerà pur ipotizzare se con con grandi doti non gioca spessissimo io dico che deve finire il rodaggio e poi ci divertiamo 


      • mai pensato di saperne 
        grazie per la lezione profesur. 
        ma completala: secondo il manuale del calcio dimmi, come si dovrebbero comportare due difensori in caso di contropiede in verticale 2-2 o 3-3
        quello era un contropiede basico 3 contro 3... corre Oliva con la palla,Malinovskyi lo segue male. Toloi e Palomino rinculano guardando Oliva. Simeone corre felice nello spazio e JPedro arriva a rimorchio. Sostenere che prendiamo gol per colpa di Malinovskyi che non rincorre Oliva fino a casa sua è una strumentalizzazione. 
        ma attendo curioso di sapere cosa dice l' ABC del calcio a tal proposito.
         
        quanto ai punti B e C , negli ultimi anni hanno avuto problemi di questo tipo:
        -Toloi
        -Palomino
        -Djimsiti
        -Kjaer
        -Masiello 
        -Caldara
        -Castagne
        -De Roon
        -Freuler
        -Pasalic
        -Kurtic
        -Cristante
        -Ilicic
        -Gomez
        gli esterni non li metto perchè una palla persa in fascia sanguina meno
        tutti questi negli anni hanno "perso palloni sanguinosi che ci sono costati caro", anche più di uno
        Malinovskyi sembra essere in buona compagnia...forse che sia un problema più "strutturale" che del "singolo"?
         
        comunque detto questo l'eliminazione di Ilicic per le prossime 2 potrebbe indurre il Gasp a cambiare qualcosina e spero che Malinovskyi sfrutti al massimo l'opportunità e convinca il mister e tutti quanti


        • Fattelo spiegare dagli scienziati che ci sono in questo sito     Comunque non ho nessun problema a ridire cose che in parte avevo già detto domenica e mi fa ' piacere spiegare certe cose se qualcuno le vuole sapere . Andando a rivedere l ' azione per essere più preciso parte anche per una posizione errata di malinosky che non è sulla linea di passaggio di oliva che gli permette di ricevere il passaggio e dare il via all ' azione ( SENZA COPERTURA DEL CENTROCAMPO VISTOSA SU QUASI TUTTE LE AZIONI DI DOMENICA ) e ci sarebbe da aprire un ' altro argomento su questa cosa ma terminiamo di seguire l ' azione djmsiti è alto su naingollan pasalic sta tenendo castro che si defila per l ' arrivo di oliva e pasalic a quel punto poteva anche dare una mano a malinosky visto che era dietro a l ' uomo che stava inseguendo a centrocampo , palomino è su simeone con l ' uomo completamente alle spalle toloi è in copertura e hateboer è su joao pedro . Ora venendo al punto principale ossia che secondo la tua opinione toloi e palomino dovevano fare fuorigioco ti rispondo che è una cosa sbagliatissima anche perché c ' era hateboer che seguiva e se loro 2 si alzavano si sarebbe creato un buco clamoroso sia per simeone che per joao pedro ed è sbagliato non solo perché non era possibile farlo ma proprio nel concetto . Su una palla scoperta soprattutto a centrocampo si deve sempre scappare verso la porta perché
          a in questo modo si da modo a chi poteva recuperare di provare a recuperare sul portatore anche se malinosky e pasalic non ci sono riusciti
          b ti porta in una situazione di vantaggio sulla corsa in un ' ipotetico filtrante sull ' susseguirsi dell ' azione sull ' attacante che stai tenendo
          c togli spazio agli attaccanti dalla porta cosa fondamentale perché un ' imbucata a metà campo con un filtrante con più spazio possibile per l ' attacante a ridosso della porta è solo un vantaggio per l ' attacante .
           
           
           
           
          E per fare il fuorigioco ci deve essere una chiave per poterlo fare ossia una palla coperta perché se si sbaglia anche un minimo in serie a sei morto .


          • Musa:
            ".... Malinosky non è sulla linea di passaggio di Oliva ....."
            " ... Toloi e Palomino dovevano fare fuorigioco .... ti rispondo che è una cosa sbagliatissima ..... perché ..... palla scoperta ....."
             
            Non so chi tu sia, ma da come scrivi, devi aver avuto un'esperienza diretta nel calcio.
            Sono due osservazioni (correttissime) che uno spettatore medio di norma NON fa.
             


            • Ti ringrazio Frank molto gentile e mi sono dimenticato di dire che malinosky al momento che oliva fa ' il passaggio a simeone è davanti a oliva .


        • Sara' cosi'.
          Piu' spazio a Mali. e.............piu' LIBERTA' di TIRO da fuori area (anche se al Vate non aggrada.....ma, lui da giocatore da fuori area ....cannonava di brutto!!!!!!!!!!!!!)



    • .....amen
      pota davor o il total fuuutbooll ce l'hai dentro o é meglio lasà pert


  2. Ex-Cridoni27 -
     05/11/2019 alle 18:26
    NERO
    Mettere nel nero l'espulsione xchè non viene espulso il sardo... ma non Ilicic espulso per un'idiozia!
     
    L'assenza di Zapata + l'assenza di un centrvanti di riserva (per Zapata).
     
    Insistere sempre e solo con i soliti, senza saltuarie rotazioni (dei titolari, non di chi subetra in corso): Malinovsky, Ibanez, Arana, Barrow, meritano qualche chance, non fosse altro per concedere ossigeno vitale per chi gioca ogni 3 giorni. 
     
    Assetto difensivo in perenne affanno: ogni verticalizzazione avversaria è una lama che affonda verso il bravo Gollini (talora ci salva lui, talora la mira altrui). Urgono difensori di maggiore qualità per limitare i danni (comprensibili se giochi e accetti "l'uno contro uno"). 
     
    Approccio inziale. Siamo alle solite: primi 20/30 minuti in apnea, Cagliari o precedenti fossero. Una tiritera che va avanti da oltre 1 anno... sarebbe ora di invertire seriamente questa tendenza, specie se riconosciamo che - purtroppo - è una questione mentale (quindi risolvibile) e non tecnica. 
     
    AZZURRO 
    Malinovsky e poco altro
     
    NEROAZZURRO 
    Accettare che la nostra dimensione oggi è tra quinto e ottavo posto...ed esserne felici! Lottare per L'Europa League è tanta roba 
     


  3. Ringrazio lo staff per avermi permesso di vedere la partita e ci sono una marea di considerazioni da fare . Questa partita ha dimostrato che nessuno se ' caricato la squadra sulle spalle chi per un motivo o chi per un ' altro chi per caratteristiche non propriamente ideali per questa partita chi per stato fisico mentale si sono limitati quasi tutti a fare il compitino facile ma in questo modo non si vincono le partite ( le vinci o con un colpo di un fuoriclasse o vinci tramite l ' arbitro stile juve quando ti gira male ) e l ' unico che merita invece una menzione partitacolare è ruslan per personalità e intraprendenza . Non ne avevamo e forse far giocare sempre gli stessi non è sempre utilissimo ed è mancato chi doveva fare la differenza Muriel non era in formissima 2 o 3 occasioni gli sono capitate ma non ha avuto il guizzo purtoppo e dico anche che per caratteristiche lo inneschi con un gioco veloce finalizzando con la palla a terra non era la sua partita con un cagliari così chiuso muriel per fare bene contro queste squadre deve essere in forma per fare la differenza se no purtroppo non rende ( e io lo vedo più in parte a una punta che fare la punta ) . Stessa cosa per pasalic le sue partite sono quando con un pressing alto rubi palla e fai ripartire l ' azione e lui in questo è bravo perché ha un bel piede ed è bravissimo negli inserimenti ma domenica è stato quasi nullo in una difesa schierata è più difficile trovare varchi per inserirsi ha perso un po' troppi palloni si limitava come fa ' un po' troppo spesso al passagino facile in orizzontale . Ora toccherò 2 temi con 2 considerazioni 1 tecnica sull ' utilizzo di pasalic 2 l ' altra su palomino Parto da palomino e dico che secondo me ha disputato una buona gara ( come a napoli ) facendo molti recuperi ma come gli capita da un po' di tempo a questa parte commette sempre " errorini " che rischiano di costare caro e secondo me palomino centrale non va bene . Mentre passando all ' altro tema vorrei far notare una cosa , tutte le partite che abbiamo vinto quest ' anno presentava la coppia di centrocampisti centrali con de roon e freuler tranne che in 2 partite dove abbiamo vinto ugualmente 4 a 1 col sassuolo e 7 a 1 con l ' udinese ossia partite in cui abbiamo stravinto ( ci sarebbe anche genova con il genoa ma guardacaso pasalic esce sul punteggio di 0 a 0 per de roon ) Il tema che propongo è che secondo me per sorreggere 3 pedine la ' davanti in mezzo al campo devi avere 2 interditori e francamente le prestazioni di pasalic non mi stanno convincendo molto e se gasperini sta centellinando il più possibile malinosky per preservarlo e inserirlo in un contesto più rodato per farlo esplodere e metterlo nelle condizioni migliore è così meglio far giocare pasalic in mezzo al campo perché fa ' un po' più di copertura anche se francamente secondo me non la fa ' benissimo neanche lui al posto del ruslan ?


  4. Nero:concordo con chi ha fatto notare che sui calci piazzati nel 90% dei casi la prendono gli altri sia in attacco che in difesa,un aspetto che và assolutamente migliorato,perché in partite come domenica,anche in 10 si possono raddrizzare le partite


  5. NERO:  BASTA fere la parte dei fessi.
    Non è stato sufficiente farci soffiare la coppa italia in silenzio? È in campo che bisogna farsi sentire,a fine partita è sempre TARDI. Personalmente credo che in panca non sarebbe male avere qualcuno che rivede le immagini in tempo zero e che si faccia sentire subito.
    Non come a roma con il GASP che non ne sapeva nulla fino alle interviste post partita. SVEGLIA,con una figura simile avremmo potuto far pesare l'errore al BAUNTI,ed invece l'abbiamo preso in culo in SILENZIO. 
    Dobbiamo proteggerci o ci massacreranno.  Scusate lo sfogo,credevo che il V.A.R.......ed invece è peggio di 45 anni fa. 


  6. Zapata serve ma mettere la sua assenza nel nero per me è fuori contesto della partita


  7. Concordo quanto descritto sia Nero che Azzurro.
    NERISSIMO: il rimba....coglione che ha lanciato il bicchiere di birra caduto vicinissimo al portiere. Che bello sarebbe stato se chi gli era vicino di posto
    gli avesse dato una lezione. Vero che si tratta di un episodio isolato ma questo purtroppo ci dice che c'è ancora tanto da fare.


    • notato anch'io, credo che la bestia sia solo sopita grazie anche ai buoni risultati ma ho paura che cambiato il vento si risveglierà e allora saranno dolori a meno che non si intervenga drasticamente sugli individui che non rispettano i basilari modi civili di comportamento


  8. Nero: terzo approccio sbagliato alla partita (Udinese, Napoli,Cagliari). 
    Grigio: Il fatti che sono ancora nervoso da domenica.
    Azzurro: siamo ancora ad inizio campionato per cui non é compromesso niente.
     
    P.s. Domani si vince!! 


  9. Prytz: "....... credo che il valore di alcuni che giocano poco non si possa discutere ed anche di altri è tutto da verificare se sia inadeguato......"
     
    Ciao Prytz,
    Hai assolutamente ragione.
    Ma NON specifichi a che cosa un giocatore debba essere "adeguato" o "inadeguato".
     
    Ti faccio un esempio.
    Domenica, io ho visto la partita col Cagliari in TV da Londra.
    Avrei voluto vedere Malinovskyi in campo da SUBITO.
    Quando e' entrato, e fino alla fine della partita, per me e' stato il migliore in campo.
     
    Alcune ore piu' tardi, al telefono con Bergamo, mi sono sentito dire:
    "Effettivamente, in fase di "possesso palla", Malinovskyi ha giocato benissimo ...... 
    " Ma tu lo sai che istruzioni erano state date a Malinovskyi (quando e' entrato in campo) per quanto riguarda le fasi di "NON possesso palla"?
    "Contrastare Oliva per non farlo avvicinare alla nostra area"
    "L'hai visto tu Malinovskyi contrastare Oliva per non farlo avvicinare alla nostra area?"
    "Chi ha segnato il secondo goal del Cagliari che ha praticamente posto fine alle nostre speranze di rimonta?"
     
    "Malinovskyi e' potenzialmente un grande giocatore ....... ma, in fase di "NON possesso palla", ha veramente ancora tanto da imparare ......"
     
    Certo, in una squadra che gioca "a ruoli fissi" questo problema NON si pone.
    Ma, per una squadra che gioca "total football" (come l'Atalanta di Gasperini) questo problema si pone, eccome!


  10. NERO: temo domenica ci sia stato il passaggio di testimone tra noi e loro..


  11. AZZURRO: La squadra nonostante lo svantaggio e l'inferiorità numerica cerca con il massimo impegno di recuperare il risultato creando diverse opportunità
    NERO: Spesso le azioni in velocità avversarie ci infilzano ed è difficile trovare un rimedio. 
    Il gollonzo subito frutto di una carambola fortunosa.
     

     
     


  12. NERO .. praticamente tutto , nella giornata di domenica 
    Una sconfitta che è durissima da digerire , perchè viziata da una decisione squilibrata dell'arbitro che ha chiuso la partita 55 minuti prima ..
    Nell'occasione occorre - di nuovo - rimarcare che , mentre i cagliaritani tentano con successo di condizionare l'arbitro per il rosso , i ns. giocatori sono passivi e remissivi .. è chiaro che questi comportamenti PESANO nell'arco del campionato .. ma come, giochiamo in casa, c'è un episodio dubbio, c'è il terzino che sgomita alto  e che simula un danno esagerato dal calcetto e i ns. non assediano l'arbitro ?  Questo LOW PROFILE , che comincia dall'alto (Nessuna reazione alle escandenze di ADL per una decisione giusta di Giacomelli !) , finisce col penalizzare la squadra e la classifica 
    Ed era un anno che riservava una occasione storica .. ma ho l'impressione che quasi quasi si preferisca restare un pò più indietro in classifica per evitare troppe pressioni dei Media .. personalmente ho notato una involuzione quando  ha rimarcato nelle conferenze stampa che lo scudetto non ci riguarda .. tanto è vero che, per la prima volta in 3 anni, siamo andati a Napoli con uno schieramento diverso dall'assetto solito , subendo .. 
    NERO giocare in casa contro Torino e Cagliari , con cui perdiamo sempre da anni .. un esame critico su come ci si prepara a questi avversari (Mazzarri e Maran) andrebbe fatto, no ? .. è vero che siamo più forti ed è appunto per quello che qs. presunzione contro di loro che non porta punti dà fastidio (la mancata stretta di mano tra i mister a fine gara di Cagliari l'anno scorso mi pare sufficiente a spiegare cosa intendo) 
    NERO diventa preoccupante la mancata rotazione di tanti giocatori presi per completare la rosa .. credo che il valore di alcuni che giocano poco non si possa discutere ed anche di altri è tutto da verificare se sia inadeguato .. certo, adesso col Manchester non ci saranno inserimenti a sorpresa , ma diverse occasioni in cui si potevano fare sono state rimandate , e credo sia stato un errore 
    AZZURRO ninete da perdere col Manchester, condizione ideale per fare una partita da spellarsi le mani .. io ci credo 


    • "....... credo che il valore di alcuni che giocano poco non si possa discutere ed anche di altri è tutto da verificare se sia inadeguato......"
       
      Ciao Prytz, 
      Hai assolutamente ragione.
      Ma NON specifichi a che cosa un giocatore debba essere "adeguato" o "inadeguato". 
       
      Ti faccio un esempio.
      Domenica, io ho visto la partita col Cagliari in TV da Londra.
      Avrei voluto vedere Malinovskyi in campo da SUBITO.
      Quando e' entrato, e fino alla fine della partita, per me e' stato il migliore in campo.
       
      Alcune ore piu' tardi, al telefono con Bergamo, mi sono sentito dire:
      "Effettivamente, in fase di "possesso palla", Malinovskyi ha giocato benissimo ......
      "Ma tu lo sai che istruzioni erano state date a Malinovskyi (quando e' entrato in campo) per quanto riguarda le fasi di "NON possesso palla"?
      "Contrastare Oliva per non farlo avvicinare alla nostra area"
      "L'hai visto tu Malinovskyi contrastare Oliva per non farlo avvicinare alla nostra area?"
      "Chi ha segnato il secondo goal del Cagliari che ha praticamente posto fine alle nostre speranze di rimonta?"
       
      "Malinovskyi e' potenzialmente un grande giocatore ....... ma, in fase di "NON possesso palla", ha veramente ancora tanto da imparare ......"
       
      Certo, in una squadra che gioca "a ruoli fissi" questo problema NON si pone.
      Ma, per una squadra che gioca "total football" (come l'Atalanta di Gasperini) questo problema si pone, eccome!


      • Malinowskij comunque era lì vicino ad Oliva quando ha tirato, significa che lo ha seguito per tutto il campo e che dunque rispetta la consegna del tecnico .. certo , non ha chiuso su di lui, ma certi errori li fa anche De Roon ,  per non parlare di Pasalic e di Freuler (hai visto nel 1° tempo come Rog è arrivato a tu per tu con Gollini e Remo non lo ha tenuto ?) .. per cui se si vogliono evidenziare dei limiti in fase di contenimento va detto che pure gli altri li hanno , ma in compenso non hanno la qualità e la pericolosità del Ruslan .. Per me nel confronto sembra di altro livello, anche se pure Pasalic è di alto livello tecnico .. credo che la soluzione sia far ricorso a tutti , ed in un modo bilanciato .. quest'anno c'è abbastanza in questa zona del campo, anche se nelle ultime due partite almeno l'impiego del Ruslan è stato troppo limitato ..
        ma è chiaro che non mi riferivo solo a lui, io ho segnalato l'assenza a Napoli di Muriel , e continuo ad essere scontento dell'assenza di utilizzo dei brasiliani, soprattutto di Ibanez 


    • Concordo con te sul fatto che siamo troppo remissivi. Tra quello e le sceneggiate napoletane , ci stanno anche le vie di mezzo....


      • Da sempre punto il dito dul low profile s9cietsrio.
        Che in primis caro Albi penalizza PROPRIO IL GRAN LAVORO SOC8TARIO STESSO


  13. Una classifica così non può essere NERA, non scherziamo! 
    Se qualcuno pensava di poter gestire il vantaggio che avevamo prima del Cagliari fino alla 38^, si sbagliava di grosso.
    Napoli, Lazio e anche la Roma hanno mezzi tecnici nettamente superiori e non si suicideranno tutt'e tre anche quest'anno. 
    Il nostro obiettivo realistico è LOTTARE per il 5°÷7° posto e, al netto della sconfitta nello scontro diretto col Cagliari, non siamo messi male, senza contare che siamo solo all'11^ giornata. 


  14. Azzurro la classifica, siamo ancora lì...ed ancora Malinovski, buoni spunti, Barrow non mi è  dispiaciuto, ha messo volontà
    Grigio: a mio parere troppa poca rotazione di alcuni giocatori, giocando tante partite la stanchezza prevale e la fame diminuisce....


  15. Ci sono gare in cui la squadra (lo vedi fin dall'inizio) fa' fatica, l'avversario e' in forma, il campo pessimo e l'arbitro ostile.
    In quelle occasioni il "timoniere" e la squadra devono trarre spunto dalle ....canne (lo so', per alcuni termine equivoco!
    ) della Grazia Deledda, quelle all vento: piegarsi, strigere i denti, ADEGUARSI.
    Cio'lo puoi fare se hai la giusta elasticita' mentale, e soprattutto se in campo c'e' (ci sono) i leaders che indirizzano i compagni verso questo modo di atteggiarsi alla "SINGOLA" partita .
    Snaturarsi una volta tanto non e' peccato, se le condizioni ti COSTRINGONO.
    -----------------------------------------------
    Chiaro poi che se il tuo giocatore piu' DECISIVO ti manca (Zapatone) e quello che puo' darti la svolta sclera...............
    allora TUTTO diviene assai piu' complicato. 
    -----------
    Nero. Era gia' successo ad Empoli lòa passata stagione:reazione autodistruttiva ed espulsione, allora non si e' imparato nulla?
    Nero. se mi espelli chi reagisce, devi contemporaneamente puniore lì'aggressore. Abisso qui si inabissa, il Var lòatita.
    nerissimo.
    Al di la' delle ns pecche, il fischietto e'parso avere un chiaro obbiettivo: PUNIRCI() per le lamentele napulille.
    E'un fattore detrminante della sconfitta quanro le ns evidenti colpe.
    Testa...............al .....non city, ma.....................Doria!!!
     


  16. Premettendo che è un buon giocatore, ma su Malinoski mi fido ciecamente del Gasp. Abbiamo il miglior allenatore di sempre, ha trasformato bidoncini in mezzi campioni, si è dimostrato un sergente che non ha problemi a togliere senatori per mettere ragazzini, quindi mi fido di lui, se Malinoski non gioca è perché evidentemente non è pronto di giocare o perché meno affidabile di Ilicic-Gomez. A centrocampo si sono visti i suoi limiti sul goal di Oliva, lo rincorre e poi lo perde sul piu bello. Anche lo scorso anno c’era chi invocava Rigoni e poi ora fa panchina nell’ultima in classifica. Lasciamo fare al Gasp....


    • "Anche lo scorso anno c’era chi invocava Rigoni e poi ora fa panchina nell’ultima in classifica". 
       
      Ciao Michi,
      Strano che nessuna delle "vedove" di Rigoni non lo abbia notato .......


  17. qui si parla di giocatori ma è il gioco che è mancato; il loro primo goal è arrivato fortunosamente ma era nell'aria: il nostro centrocampo era in balia del loro ed è strano che in dieci eravamo meglio assestati; io non dico di essere camaleontici ma la squadra deve essere disposta in campo anche in relazione dell'avversario oppure capire in tempo se c'è qualcosa che non va; per i giocatori che sono sempre gli stessi forse qualche cessione a centrocampo non si doveva fare; su Malinosky ( giocatore che mi piace per la sua intelligenza e per la voglia di incidere prendendo qualche volta delle decisioni un poco azzardate) peccato che adoperi sistematicamente  solo il sinistro (  un signor sinistro) e che diventi un poco prevedibile


  18. io posso essere d' accordo
    ma non sono così sicuro sia d' accordo il Gasp
     
    ha bocciato Rigoni,che di qualità tecnica ne aveva da vendere
    ha bocciato/accantonato/costretto in panchina altri,da Paloschi a Pinilla ecc
    lui non ragiona col pensiero fisso di dover trovare il posto a tizio piuttosto che caio ,sono i giocatori che devono inserirsi e ritagliarsi il loro posto nell' economia della squadra,in base alla visione del mister
    Malinovski è comunque a buon punto,mi sembra lo metta quasi sempre,gli manca quel qualcosa per la titolarità fissa,ma è a buon punto
    io  anche solo per qualche punizione o qualche "cannonata" da fuori area,lo metterei sempre,ma Gasp è più bravo di me,lascerei fare a lui


    • Con la qualità tecnica individuale del City non possiamo prescindere dal controbattere con quelli più tecnicamente dotati, per cui Malinovsky va messo in campo per forza di cose perché all'andata ci hanno spezzati individualmente.. Contro squadre più scarse tecnicamente ma più dinamiche si può discutere. Ricordiamoci però che domenica abbiamo fatto un ora con un uomo di meno ed eravamo molto sbilanciati. 


    • in risposta a farabundo



  19. vedo che son già partite le levate di scudi contro il ruslan
    (non parlo dei commenti in questo topic ma in altri)
    per non aver rincorso fino in area l'oliva.
    mi piacerebbe leggere la stessa tempestività nel sottolineare altre cagate già viste di qualche senatore che invece é esente da critiche.
    mah....
    io spero che l'ucraino (che é uno dei 3 top in squadra) riesca a conquistarsi un posto stabile in squadra, visto che tecnicamente é assolutamente ai livelli di ilicic, il posto deve trovaglielo il gasperini, altrimenti credo che a gennaio lui o il suo procuratore si guardi in giro e le offerte non mancano mi sembra, anche belle corpose.
    uno con un piede cosí, con una visione di gioco cosí per me é lesa maestà relegandolo in panchina.
    adesso giú di nolike dai

    lunga vita al colonnello (in neroazzurro)
     


    • Credo di essere, qui dentro, secondo (forse) solo a Farabundo per gradimento verso il colonnello, che mi ha conquistato da subito (anzi, dagli highlights quando c'era ancora la trattativa in essere), e ho sottolineato con menzione nell'apposito post che sarebbe stato abbondamente sul podio col Casteddu, non fosse per l'aver mollato Oliva dopo lo scarico del pallone (dopo essersi fatto una lodevolissima corsa per andare a contrastarlo prima, peraltro!).
      Ho criticato duramente De Roon contro lo Shaktar, Gollini nonosante le belle parate con il City, il Papu quando non la passava a Gosens, Ilicic per la stupidaggine dell'espulsione, Toloi e chiunque altro nelle occasioni in cui, al di là dell'impegno e della prestazione complessiva, hanno commesso errori a mio modo di vedere gravi sull'andamento del risultato ... così mi è parso giusto fare per Malinovskyi, in un momento in cui, col lui in campo e pure in uno in meno, sembrava che la partita potesse comunque essere raddrizzata, ma per questa "leggerezza" si è poi compromessa ... capita, e l'errore e la critica conseguente (che serve anzitutto ad evitare il reiterarsi dell'errore), non intaccano certo la stima verso il giocatore e il desiderio di vederlo in campo quanto più spesso possibile.


    • Per quanto mi riguarda , Fara, ho criticato molto anche De Roon...sopratutto contro lo Shaktar. E non tanto per il gol dell'1-2 (ha pensato al rosso e probabilmente confidato che qualcuno riuscisse a recuperare dietro di lui , nella fattispecie, Castagne che arrivava da dx e che purtroppo si è insappellato), quanto , piuttosto, sul goffamente cannato anticipo nella ns. 3/4 che ha spalancato campo al tipo che poi ha messo un filtrante d'oro per quello che poi ci ha fatto l'1-1....e ovviamente, le colpe se le è portate via tutte Palomino...


    • sono completamente d'accordo a metà col mister Farabundo, mi spiego meglio.
      Che Mali sia un giocatore da doti tecniche spiccatissime non ci piove, anche il suo detrattore più grande nn lo può negare. Non concordo però con l'affermazione, almeno lessicalmente, che il mister DEVE trovargli posto.
      La forza delel squadre di Gasp è il collettivo in cui poi i singoli più dotati, facendo la loro parte, riescono ad emergere.
      Snaturare il gioco della squadra (ecco il perchè del lessicalemnte riferito al DEVE) per permettere a Ruslan di emergere mi sembra unerrore e credo che anche Gasp la pensi così altrimenti lo avrebbe fatto giocare di più. Ce lo siamo detti in altri 3d e differiamo per posizione, per me Ruslan non è ancora entrato nei meccanismi della squadra perchè non gioca ANCORA principalmente per la squadra (cerchiamo di non essere assolutisti non è che non dialoghi con i compagni ma i suoi numeri paragonabili a Pau e Bepi creano aspettative migliori). In assenza di Duvan e con Muriel stile ottovolante (con le grandi fatica moltissimo) io vedrei bene il tridente dei tre sopra citati con il MC per affinare l'intesa (ma qui sono ampiamente OT).
      Nell'azzurro direi anche un Gollini ottimo che rispetto alla partita di andata col MC è uscito un po' di più, in particolare nel 2 tempo quando con l'uomo in meno si cercava di recuperare alzando il baricentro
      Sul'espulsione si può dire tutto, perfino Marelli (in altro articolo c'è il suo parere) che ultimamente non era molto tenero nei nostri confronti, storce il naso per l'espulsione. Sicuramente non c'è violenza, sicuramente il greco simula un colpo forte (ed inciampa alla Immobile dopo 3 passi) sicuramente c'era un gomito alto. A mio parere la decsione più giusa sarebbe stata giallo a Bepi e basta. Col rosso per equità ancheil gomito altoa spingere più che a colpire, si poteva sanzionare con un giallo come visto in altri casi. Problema di omogeneità come sui rigori (non sui nostri).
      Nero la fortuna che ci ha abbandonato, un mio amico dice "non dovevamo vincere 7-1 porta sfiga come all'inter quando lo fece con noi. I due episodi cardine espulsione e traversa del Papu (quasi sempre il portiere sul rimbalzo la prende sulla schiena e la palla va in rete) ci sono stati contrari, vediamo di non piangerci sopra ma di rimboccare le maniche e portare la dea bendata di nuovo dalla nostra parte.


      • deve trovargli il posto di sicuro .. di questo passo ci troveremo con Papu e Josep verso i 32-33 anni senza aver inserito altri giocatori più giovani e potenzialmente bravi come loro che li hanno con naturalezza sostituiti .. di giocatori venuti o cresciuti ed andati via ne abbiamo visti, è tempo di dare una prospettiva di stabilità di rimanere qua e di creare il progetto del futuro intorno a loro anche a gente come Mlainowskij e Muriel , che hanno i mezzi per sostituire gradatamente i due e lo Zapata, quando con l'andare degli anni non potranno più garantire i rendimenti al top .. se no, se ne andranno pure questi e saremo .. "fottuti" .. e naturalmente il discorso riguarda pure la difesa, anzi lì è ancora più urgente ; se mi baso sul fatto che l'unico giovane di affidamento lo si è lasciato andare , temo che si sottovaluti di molto la fatica che comporta restare a certi livelli .. a cui dobbiamo continuare a tendere


      • ciao brignuca
        il "deve" non era in forma imperativa ma solo ed esclusivamente lavorativa.
        è chiaro che lo mette in campo o in panchina lui
        ()
        ho solo espresso una mia paura di possibile cambio squadra x il ruslan a gennaio o a giugno per mancato utilizzo.
        credo che un giocatore del genere, visto che lo abbiam preso strappandalo alla concorrenza della doria e non solo,
        ci meritiamo di vederlo almeno 2-3 anni, e  i paragoni con il primo freuler, castagne o gosens non reggono.
        (ne come spesa economica sostenuta, ne come tecnica individuale, ne come età di arrivo)
        questo è arrivato già pronto (vincitore del campionato belga l'anno scorso con 13 gol, mia di Andorra)
        poi oh...lo so che qui dentro permettersi di mettere in dubbio il vangelo di gasperini si è subito tacciati di eresia...
        ma fa negot, quello che penso lo scrivo sempre.
        ok non ha falciato l'oliva capita, mi sembra che nel tempo che ha giocato si sia sbattuto bene.


        • concordo ancora parzialmente, già pronto come tecnica e doti, vincere con un modulo in Belgio non significa automaticamente essere pronti per il total footbal (per dirla alla Frank95) di Gasp, ci vuole pazienza. Dopo quanto tempo ha visto il campo Freuler ? Sicuramente molto dopo Ruslan perchè appunto Mali è + avanti. Non è uno scandalo non essere ancora pronti. Io spero e credo anche (visto che nn si sono sentite interviste sue o del procuratore o gesti di disappunto) che il Gasp lo consideri e gli spieghi cosa vuole e che lui abbia capito che seguire il Gasp vuol dire crescere.
          Poi se invece si romperà le OO e vorrà andarsene ce ne faremo una ragione, non si è svalutato di certo. 
          La butto li, nel momento in cui dovesse aver assimilato tutto il Gasp pensiero, son convinto che i giochi di prestigio con Pau e Bepi lo metterebbero in condiziojni di essere al limite dell'area con la palla sul sx da scagliare. Finora i tiri che ha fato a volte pericolosi, son venutio per sua caparbietà più che per costruzione dell'azione. Muovere la palla velocemnte e di prima toglie il tempo al difensore per la chiusura dello specchio. Ci vuole chi te la da di prima e bene e le sponde non mancano. In avanti immagino che Gasp voglia questo da lui (oltre al mettere palle in area per le imbucate.


  20. sbaglierò,ma io penso ci abbia fatto male il 7-1 della precedente giornata
    inconsciamente ti porta a pensare che sei in grado di risolverla sempre,
    e gli avversari si saranno detti occhio che non vogliamo prenderne 7 anche noi  e si sono messi ancora più "cattivi" del solito
    a parte questo ,una giornata storta può capitare
    si  ricomincia da capo ,già da domani
     
    Azzurro: dopo una sconfitta in casa e concomitante vittoria  di molte delle dirette contendenti, siamo ancora quarti
    Nero:con 3 partite in 7 giorni qualche quarto d' ora ai vari Barrow,Arana,Ibanez,me lo sarei aspettato,non cambiava niente ...però...


    • beh il Cagliari è venuto a giocarsela, si può dire tutto ma non che il primo tempo si siano arroccati per evitare di prendere imbarcate, hanno giocato da Atalanta e lo han fatto bene


  21. x-factor zapata?
    per me no!
     
    x-factor è quando giochiamo bene.
     
    A ferrara c'era zapata e l'x-factor è stato Muriel
    Con la viola ilicic
    con la lazio primo tempo l'x-factor....ancora muriel
    con il sassuolo il papu
    .......
    Lo so, nelle altre è stato zapata, ma questo sta a significare che se la squadra gira anche gli altri interpreti sono di valore.
    Non abbiamo in Rosa gente capace di vincere le partite da soli, qunado il resto del contesto non funziona



  22. Se fai giocare sempre e solo quei 13 giocatori, dopo 5 partite in 13 giorni è normale che nn abbiano fame


  23. Nel nero i calci piazzati dai quali subiamo sempre e che invece non sfruttiamo mai.
    Poi concordo con Albi: Mali è forte ma spesso fa errori che costano cari, come aver perso la marcatura su Oliva.


  24. Nero. Arbitro di uno scarso abissale.
    Nero. Mazzarri e Maran il Gasp li soffre tremendamente. Allenatori che continuano a spezzargli il gioco con falli tattici continui, provocazioni scientifiche e svenimenti in campo.
    Azzuro. Il secondo tempo confuso e frenetico ma gagliardo.
     


    • "Allenatori che continuano a spezzargli il gioco con falli tattici continui, provocazioni scientifiche e svenimenti in campo".
       
      Per questo sono stati chiamati "anticalcio" dai loro stessi giocatori.


  25. Non ho potuto seguire la partita , però ho guardato più volte il gol del raddoppio , è solo quello basterebbe a togliere il Colonnello ( che a me piace un sacco , sia chiaro ) dall azzurro. Non prendi il 2-0 , magari di riffa o di raffa acciuffi il pareggio....troppo molle la "marcatura" su Oliva, che parte e sopratutto ARRIVA (al tiro) indisturbato. Erroraccio. 


  26. azzurro : l'ardore agonistico e il non mollare mai ma proprio mai di FREULER e TOLOI


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.