21-10-2019 07:00 / 68 c.

Le partite di Roma non sono mai partite banali, sono sempre combattute e piene di episodi e contestazioni che accendono l'opinione pubblica. Eppure la Dea contro la Lazio aveva inziato alla grande disputando un primo tempo di netta superiorità sull'avversario. Poi però un episodio a sfavore ha rimesso in corsa l'avversario e ridimensionato la prestazione complessiva della squadra che deve ancora fare un salto di qualità nel saper gestire certe situazioni che inevitabilmente accadono a questi livelli.

IL NERO L'AZZURRO

EPISODIO CHIAVE

E' indubbio che il primo rigore ha aperto la strada alla Lazio che da quel momento ha cominciato a crederci. Da quel momento la Dea non è stata più la stessa della prima frazione e si è un po' disunita subendo le ripartenze e gli inserimenti dei giocatori biancoazzurri.

CHIUDERE LA PARTITA

Come già detto, se la squadra neroazzurra avesse fatto la quarta rete probabilmente la vittoria non sarebbe sfuggita ed in questo la squadra nella seconda frazione è mancata. Le occasioni ci sono state anche clamorose ma non sono state sfruttate. Ora c'è da chiedersi come sarebbe finita se ci fosse stato Zapata, magari le cose sarebbero andate diversamente (come a Genova) ma fin che manca lui bisognerà fare uno sforzo in più tutti per cercare di gestire meglio gli incontri fino alla fine e non vanificare altre possibili vittorie.

L'ILLUSIONISTA

Schierato nella ripresa, al posto di Muriel, stavolta non incide sulla partita e non è la prima volta quest'anno. Ci auguriamo che si riprenda presto perché adesso che non c'è Zapata il suo contributo serve ancora di più.

GOSENS

Continua il momento magico del tedesco che nella prima frazione ha fatto ammattire la difesa laziale e servito l'assist del goal di Muriel.

GOMEZ

Schierato in posizione arretrata prima e più avanti dopo, continua ad essere il giocatore di riferimento in mezzo al campo che accende le giocate e serve assist. Segna la terza rete e purtroppo incespica sulla palla, nel secondo tempo, su quella che sarebbe potuta essere la palla della vittoria. Uomo ovunque indispensabile per la squadra.

MURIEL

Schierato come vice Zapata si da fare subito, anche se la differenza di fisico non gli consente di fare lo stesso lavoro del compagno. Ma la sua prestazione è intelligente ed all'altezza della situazione. Sfrutta le sue qualità di tecnica e rapidità di esecuzione che gli hanno permesso di fare la sua seconda doppietta stagionale. Nella ripresa scende di livello a causa della sua condizione fisica non ancora al top per 90 minuti.

PRIMO TEMPO

Lo schieramento tattico e la vigoria fisico-atletica della Dea nella prima frazione sorprende la Lazio che subiti i due goals va in enorme difficoltà. Bene il centrocampo con Freuler e Pasalic e il colonello Malinovskyi. Peccato non aver fatto qualche goals in più.



di LuckyLu




  1. E mi sono dimenticato di una cosa nerissimo le palle inattive correa sul 3 a 2 salta completamente solo su un calcio d ' angolo è chiaro ed evidente che c ' è qualcosa che non va su come marchiamo sulle palle inattive e perché l ' ha parata gollini nessuno ne parla ma è un problema di cui bisogna parlarne prima di subire altri gol . Nel nero metto anche l ' esultanza di muriel  ma che esultanza è ? 


  2. Azzurro luccicante e splendente  e  bisognerebbe scrivere 100 pagine per analizzare la partita preparata dal mister e come l ' ha giocata il papu . Il 1 tempo gasperini ha completamente distrutto la lazio a livello tattico e sapendo che inzaghi schierava parolo mediano ne ha subito approfittato alla grande non essendo un cretino addirittura schierando 
    hateboer            freuler                     gosens 
                                                papu 
                      malinosky                          pasalic 
                                        muriel 
    una sorta di un 3 3 1 2 1 impadronendosi subito del gioco  correndo qualche rischio con il solo freuler a centrocampo con la copertura in movimento del papu e a seconda della posizione di malinosky o pasalic ( fatta meglio la copertura di malinosky che di pasalic a mio avviso ) impostando la gara sulla corsia centrale del campo cercando di attaccare quel centrocampo " tecnico " della lazio che se lasci a  te lo mangia in un sol boccone e così è stato trovando spazi interessanti tra la loro mediana e la difesa e il 1 gol nasce proprio portando via parolo dal centro dove va a inserirsi gosens che serve al " fighetto " bravo ad insaccare . Mentre sul 3 gol è bravo toloi nell ' anticipo dove va a servire gomez bravissimo nel inserirsi e battere strakosha . Ma al di là dei 3 gol sono stati i movimenti dei centrocampisti offensivi e i trequartisti a farmi brillare gli occhi e a tirare completamente matta la lazio e la difesa si è comportata benissimo . Capitolo difesa palomino ha fatto una partita da controsenso perché strepitosa inizialmente avrà fatto 8 . 000 anticipi poi non so ' se ha avuto un calo fisico o mentale perché prima del rigore c ' è stata una ghiottossima occasione per immobile che spara alle stelle e già in quella occasione si può notare come palomino è e rimane sempre posizionato male con il corpo ed è quello che permette l ' occasione per immobile e fino a quel momento palomino era stato perfetto poi poco dopo crea il rigore e sul 3 gol perde una palla a centrocampo dove stavamo gestendo noi . Quindi la partita di palomino è un controsenso perché ha giocato bene ma si è macchiato la prestazione con questi errori anche se in uno c ' è la complicità dell ' arbitro anche se lui fa un entrata senza senso il che non giustifica che l ' arbitro dia un rigore perché immobile abbia simulato . Quindi posso essere d ' accordo con chi sostiene che palomino centrale non vada bene ( almeno in questo momento non è affidabile ha fatto troppi errori ) e credo che quando si riprenderà kjaer al 100 % il posto da centrale sia il suo . Per quanto riguarda i cambi invece visto che a qualcuno non sono piaciuti sono più che giustificabili con quel tipo di centrocampo su un punteggio di 3 a 0 a roma era impossibile non coprirsi un po' di più come era impossibile tirare fuori il papu per la partita che stava facendo e muriel non ha ancora i 90 ° minuti nelle gambe ed era più che normale che l ' avrebbe tolto . Infine non capisco cosa c ' entra ilicic cosa doveva fare ? ha servito a gomez un pallone solo davanti al portiere che poteva chiudere la partita e in più non era neanche nel suo ruolo penso che le responsabilità del pari siano di qualcun ' altro . Chiudo dicendo che pareggiare una partita mai messa in discussione è un crimine ( tralasciando l ' episodio arbitrale che ha il suo giusto peso ) questa partita dobbiamo ricordarla per come abbiamo giocato e ci ha insegnato che dobbiamo migliorare nella gestione della gara e essere più bravi nelle situazioni sporche MA QUESTA   INSEGNA  CALCIO ED È QUELLO CHE RESTERÀ DI SABATO POMERIGGIO .
                                   


  3. Nero? Fare il quarto gol x chiudere la partita???  Ne abbiamo fatti 3 ed in una partita devono essere più che sufficienti x vincerla....
    Azzurro, ogni partita è uno spettacolo vedere giocare la Dea.


    • Forse fare il 4 gol per "chiudere la partita" significa che sul 2-3 o meglio ancora sull'1-3 quando gli altri si sblianciano...DEVI CASTIGARE ALLA PRIMA OCCASIONE BUONA , facendo il 4°...io, lo chiamo CINISMO. Purtroppo, non è ancora nelle nostre corde.


  4. Il fatto che Ilicic e De Roon non siano partiti nella formazione iniziale, da tutti considerati titolari alla vigilia, dimostra che evidentemente anche per Gasp non erano nelle loro migliori condizioni dopo le partite con le nazionali. E infatti si è visto ...
    Poi certo far giocare Ilicic prima punta è come non avere nessuno davanti, lasciando alla squadra avversaria il completo controllo di metà del campo.


    • Non pensi che dopo lo 0-3, giustamente, si sia cominciato a pensare a Manchester?
       
      Poi Rocchi ha deciso di guastare la festa con due decisioni assolutamente assurde.
      Immobile, la prima volta andava ammonito per simulazione, e la seconda ha commesso lui fallo col gomito e poi si e' buttato a terra.
       
      Immobile uomo di m....., e Rocchi complice in "scippo sportivo".


  5. Azzurro : pt stratosferico. 
    nero : solita incapacità di chiedere le partite con sano CINISMO. 
    nerissimo : arbitraggio , Var, dichiarazione presidente e allenatore avversari , giornalisti moviolari. Uno schifo unico
    nerissimissimo: Immobile. Simulatore vergognoso . Spero gli torni indietro tutto al più presto. Almeno la smorfia di dolore la fa x qualcosa di vero.


  6. Nel nero manca Gasperini: come può far giocare ancora Palomino quando moltissimi utenti del sito dicono che è lui la causa di tutti i mali?? Che allenatore incapace!!! 


  7. "..... Il Palomino del Ludogorets spazzava, eccome ....."
     
    Per fortuna l'Atalanta NON e' il Ludogorets!
     
    All'Atalanta di oggi servono giocatori "da Atalanta di oggi".


    • Frank,
      probabilmente non hai capito il mio post.
      A chi dice che Palomino dovrebbe spazzare, ho risposto che non è lui che non vuole spazzare e s'intestardisce a volerla giocarle Segue dettami e per questo a volte cade nell'errore tecnico, visto che le sue doti sono altre.
      Perchè un conto è imputare ad un ragazzo la presunzione di sentirsi Beckembauer, un conto è imputargli di commettere errori tecnici in impostazione quando le sue doti sono altre.
       
      P.S.
      se il Gasp insiste con Palomino, mettendolo spesso, sia centrale che a sx è, anche, perchè comunque il piatto della bilancia pesa dalla parte che a lui interessa.


  8. "..... Forza, nonna ...."
     
    E' una mia illusione, o Ilicic diventa l'ombra di se stesso prima e dopo le partite della "sua" nazionale (a cui, ovviamente, tiene molto)?
     
    Anche de Roon, prima e dopo le partite della "sua" nazionale, mi sembra un po' meno se stesso.
     
    Probabilmente pero' e' una semplice illusione (dopo l'amarezza di una sconfitta in una partita totalmente dominata PRIMA del loro ingresso in campo).


    • Anche io ho questa impressione


  9. Nero: i soliti difetti. Gestione del match e goal sbagliati.
    Azzurro: il primo tempo da ricordare per sempre 
     
    Trasparente: la direzione di gara      
    F.I.G.C. hai rotto il .........


  10. AZZURRO: Quando questa squadra gioca a calcio è uno spettacolo puro.  
    GRIGIO: Quando questa squadra cerca di gestire il risultato può succedere di tutto.
     



  11.  Azzurro : il 1° tempo da urlo con Gosens ormai trasformatosi in Diabolik in crescita pazzesca.....
     A parte la menzione del rigore che ormai e' chiara a tutti ed ha condizionato inevitabilmente il risultato metterei :
    A- dobbiamo imparare a chiudere le partite, vedi azione che poteva valere il 2 - 4 ci vuole piu' cattiveria sotto porta.
    B- dobbiamo migliorare nella fase di chiusura delle partite soprattutto quando siamo in vantaggio,la gestione della palla.
    C- supernero, al di la' degli episodi che  possono condizionare indubbiamente il risultato come accaduto, non esiste pareggiare 3 - 3 dopo essere stati in vantaggio di tre reti.
    Sempre Forza Atalanta


  12. Azzurro: Pasalic


  13. Direi che è giunto il momento in cui, il nostro Illusionista deve mettere in scena i suoi numeri, perchè, persistendo l'attesa dell'evento, gli unici illusi rischiamo di essere noi. Forza, nonna....


  14. mi pare che non manchi solo il contributo di Josep ma altrettanto quello di Marten .. una mezzora quasi invisibile, le uniche palle le ha giocate scaricandole ai compagni in quella azione dove c'era da fare il 4° goal .. poi si è notato nel tuffo finale di Ciro  .. malissimo con lo Shaktar, continua su questa falsariga .. il ragazzo è confuso , non so il motivo ma va dato spazio agli altri che stanno facendo meglio di lui 


    • Vero pryz análisi da competente  su De ROON .


  15. Nel nero ci va Palomino , non Ilicic (che non può mai fare il centravanti). Sul rigore sbaglia, anche se forse non lo tocca, tenta ben 2 volte di azzopparlo dando l'appiglio all'arbitro di fischiare, e sul terzo gol inspiegabile dormita con la palla tra i piedi.


    • Nel nero ci vanno de Roon, Ilicic e Palomino.
       
      Con l'ingresso in campo di de Roon (normalmente ottimo) e li Ilicic (un po' svampito) la squadra ha perso parte della propria spina dorsale.


    • Infatti: non è possibile avere un titolare che perde regolarmente palla quando gli vanno in pressing, tutti errori pesantissimi, per non parlare del primo rigore: d'accordo che Immobile si è tuffato in modo ignobile, ma il pollo l'ha toccato (ed era già entrato a vuoto un secondo prima), mentre doveva solo accompagnarlo gentilmente fuori area.
      E' un ottimo difensore (probabilmente in marcatura il migliore dei nostri) però certe lacune ne inficiano pesantemente il rendimento (oltre che portarci via punti importantissimi...).


      • Toccato si...L erba , ha toccato.


        • Il fatto che ha toccato erba o piede per pochi centimetri non cambia NULLA  il giudizio sul suo gesto tecnico assurdo e doppio


      • Il problema è che se Palomino non spazza è perchè qualcuno gli dice di non farlo.
        Non è certo lui che vuol fare il Beckenbauer, è che gli viene chiesto di tentare sempre di giocarla, a costo di correre dei rischi.
        Il Palomino del Ludogorets spazzava, eccome.


        • Esatto! Gasp (che Dio lo benedica sempre) dice che possiamo migliorare tecnicamente e ridurre questi errori, ma ormai un Palomino, come pure un De Roon, tecnicamente hanno raggiunto il loro massimo, non gli si può chiederedi più da wuesto punto di vista. Senza rinnegare il gioco, bisognerebbe cercare un'altra via per ridurre i regali che facciamo ogni domenica, almeno quando si è in vantaggio di tre reti.


  16. O.t.
    A Genova reiterati buuu razzisti dei romanisti a Vieira con tanto di annunci degli altoparlanti.
    Chi vuole fare una scommessa su come andrà a finire in questo caso?


  17. NERO: il mio umore
    NERO: non riesco a condividere il piagnisteo sull'arbitraggio... che è stato pessimo,il primo rigore è un regalo e lo hanno visto tutti.
    ma secondo me ci si può E CI SI DEVE lamentare dopo un episodio come quello della finale...dove un rigore solare negato poteva cambiare il corso della partita. Sabato, il rigore del 1-3 è stato un regalo,ma  non poteva e doveva cambiare un bel niente,anzi poteva suonare da sveglia per rimetterci in campo con più attenzione.,... NON ESISTE rimettere il pallone al centro e subire istantaneamente il gol del 2-3...non esiste sbagliare il gol del 2-4 in quel modo...non esiste al 94° di farsi fottere la palla e far involare un contropiede del genere,dopo aver già imparato la lezione con lo Shakhtar...NON ESISTE una squadra così fuori di testa da immolare un vantaggio tecnico,tattico e pratico così schiacciante per un rigore regalato del 1-3. Non deve esistere. 


    E la rabbia è tale perchè porca vacca siamo una forza della natura...i ragazzi devono mettersi in testa che giocando così veramente possono ambire a qualunque traguardo e legittimamente...però non raggiungeranno nessun traguardo buttando tutto al cesso così, senza attenzione.
    Poi se vogliamo fare il gioco di dire che siamo i più belli,i più bravi e sfortunati e tutti ci perseguitano e ci ostacolano...fatelo pure: non ne otterremo un bel niente e resteremo qui col cero in mano


    NERO:Masiello il giocatore più esperto, scafato e maturo della rosa viene puntualmente tolto dal campo quando in campo servirebbero esperienza e maturità. Palomino gioca sempre come se stesse sfidando il toro in una corrida,De Roon come se fosse il nipote di DeCoubertin...ma ci sono momenti dove il coraggio e lo spirito sportivo servono,altri dove è necessario riflettere,riflettere,riflettere...e alle brutte sgonfiare il pallone se necessario
    NERO: aver passato l'estate a menare il torrone col vice-Ilicic...quando avevamo nella primavera uno che poteva esser perfetto,ma per qualche motivo stava sulle balle...
    AZZURRO: la convizione che possiamo andare a Manchester e fare una partita pazzesca


    • Su Kulu hai tecnicamente ragione, ma probabilmente meglio che si faccia una stagione da protagonista senza troppe pressioni, da noi comunque sarebbe entrato giusto nelle rotazioni (e giocando poco, almeno in questo primo scorcio di stagione). L'anno prossimo avremo da subito un professionista fatto e finito, e sicuro dei propri mezzi. Ci farà divertire.


    • Concordo praticamente su tutto.


  18. Concordo e sottoscrivo , per sinteticita' 
    La testa è già a Manchester


    • In relazione al post di Mostam


  19. inserirei nel nero anche il fatto che eravamo abituati a tritare gli avversari ed a prelevare fisicamente dopo il 70, ieri il contrario


    • Non mi preoccuperei per questo: è stato il momento della partita a girare così: noi ce la siamo fatta sotto, loro si sono esaltati. Noi un passo indietro, loro uno avanti. Sullo 0-0 ne avremmo avuta ancora.
      piuttosto quando andiamo in modalità 'gestione della partita' come con Sassuolo (e Lecce) siamo proprio scadenti. 


  20. Io la butto lì (anche perchè non sarebbe che una compensazione "morale") ma una richiesta di prova TV per Immobile?
    Io sono stufo di avere tanti commentatori a favore (eccetto la gazzetta che parla di rigori netti ) come sul caso chiesa ma nessuna sanzione per una simulazione conclamata!!! Si chiede ai giocatori più correttezza ma alla fine se gli si dà vantaggio nella partita e nessuna pena dopo perchè non dovrebbero simulare?!?
    -Stop di 4/5 turni e maxi multa (già che ci siamo anche a chi avvalla e protegge la simulazione come allenatori e società) e già ragioniamo.
    -Obbligo per l'arbitro di ascoltare in caso di assegnazione di calcio di rigore il VAR e andare, in caso di minimo dubbio dell'addetto, a verificare al monitor prendendosi le sue responsabilità in modo diretto ed evidente.
    In caso di decisione errata nonostante questa prassi (da parte dell'addetto VAR o dell'arbitro) stop agli arbitraggi per diversi turni al diretto responsabile (l'arbitro in caso di mancato ascolto o errata valutazione, il VAR in caso di mancata segnalazione).
    Vogliamo un calcio pulito? Regolamenti chiari, giusti e che disincentivino la disonestà e il protagonismo.


    • il problema e' che con il var se l'arbitro dice di aver visto e giudicato il fallo da rigore non e' tenuto a rivedere l'imagine a video
      CAPITO DOV'E LA FREGATURA?


      • Ti do pienamente ragione... e ti aggiungo che nel caso del primo rigore di sabato il VAR è intervenuto ma solo (limitato per regolamento!!!) per verificare la presenza di contatto non la sua entità.
        Ergo lo sfioro c'è stato e il VAR poteva confermare questo e al limite consigliare l'arbitro di recarsi al monitor ma non imporre un cambio di decisione (possibile solo se il contatto viene visto non esserci ma anche qui vale per tutti tranne che per noi visto quanto successo al Ferraris)  nè una "on field review". All'arbitro potere assoluto di dare rigore sia in caso il VAR veda un pugno che nel caso veda che in realtà era una carezza e che quindi si è trattato di una svista pazzesca.
        Nicchi e FIGC o sono davvero delle schiappe nel loro lavoro o sono totalmente scemi o, forse, in malafede.
        Non è possibile che quattro scarponi (me compreso) vedano limiti del regolamento VAR che loro, addetti ai lavori, da due anni non solo non modificano ma riescono pure a peggiorare.





    • Ho già avuto modo di esprimere le stesse convinzioni e non  posso che ribadirle. La specialità del lasciarsi andare sta raccogliendo proseliti in serie e d'altro canto, non se ne può negare il vantaggio che ne deriva, a fronte di arbitri boccaloni, approssimativi e comunque, in sostanza, conniventi coi cascatori. Provati inutilmente i corretti tentativi di passare in vantaggio, questi 'specialisti' , non trovano di meglio che giocarsi il jolly del furto d'autore, pur vestendo casacche che hanno tradizione e gloria. Per parte nostra abbiamo saggiato l'autorevolezza del viola e dell'azzurro, ma, di questo passo non è da escludersi che altri ci provino o ci riprovino, col risultato poi, che al pubblico ludibrio, viene additato un mister che proprio non sa, ne tantomeno vuole, accettare queste sceneggiate e si scaglia, anima e corpo, contro i colpevoli. Il consesso arbitrale deve decidersi, nei fatti e non a parole, ad utilizzare seriamente il VAR, senza contingentamenti e limitazioni che trasmettono la sensazione netta di volervi accedere solo e quando fa comodo a loro. Codesti personaggi ne tollerano la presenza, perchè, in caso estromissivo, verrebbe a galla il marcio che si tenta di nascondere, ma ne minano così l'efficacia. Non si può accettare che un arbitro, già in luce per le sue positive capacità, abiuri concettualmente alla consultazione diretta di un video che avrebbe messo in luce l'immobilistica truffa, cui ha dato approvazione, regolarità e , magari, financo la benedizione. Sono fatti che feriscono il calcio e che potrebbero condurlo all'agonia che si merita un programma mafioso preordinato, che ci viene ammannito come evento sportivo. Siamo in Italia, ma con ciò non si deve presupporre che siano tutti pulcinella.


  21. Tralasciando i commenti sull'arbitro, l'unico nero per me é il 2-3 regalato in maniera incredibile.
    Azzurro anche dopo il 3-2, non ci siamo chiusi ma abbiamo risposto colpo su colpo alle offensive laziali, sbagliando pure gol incredibili.


  22. Nero: gli avversari ormai sanno che nel bene o nel male la partita con noi non è mai finita. Anche sullo 0-3 al 69esimo. Gravissimo


    • esattamente...questo perchè sanno che non sappiamo usare la testa


  23. Nero: i cambi e la gestione degli stessi.
    Nero: la società e proprietà che a fine gara non si presenta ai microfoni tv .
    Nero: la paura di calciare la palla in tribuna.
    Azzurro: i primi 45 minuti. Antologia del calcio!
    Azzurro: Il futuro. Dopo una giornata così non può che essere AZZURRO


    • preferivi palla in tribuna per difedmdere il vantaggio? se cosi non avremma mai segnato 3 gol aroma e non saremma in champion


      • No.
        Però  sul 2 a 3, Palomino la palla la può sparare in tribuna . Soprattutto quando con il corpo sei posizionato male.


    • Condivido 4 punti su 5.
      Non condivido solo il secondo.
      A mio avviso una proprietà e una società non dovrebbero mai presentarsi davanti alle TV per commentare fatti di campo. (lo dovrebbero però fare nelle sedi opportune, e questo non sapremo mai se l'Atalanta lo fa o meno).


  24. Grigio: non lo dico a partita finita ma lo ho fatto a fine primo tempo.
    Sul 3-0 io avrei tolto l unico uomo fondamentale, il papu, per tenerlo per Manchester (poi, lo si è visto anche effettivamente sulle gambe), inserendo de roon ma tenendo in campo pasalic che stava giocando molto bene.
    Magari non sarebbe cambiato nulla... Però stavolta i cambi non mi hanno convinto al 100%


  25. primieroneroblu -
     21/10/2019 alle 8:40
    Tralascio il rigore sennò riprendo a far di matto ma eravamo tre a zero .... non si può rientrare in campo come andassimo in gita, quindi nel nero metterei la squadra del 2 tempo !! Bisognava fare il 4 ed uccidere la partita ! Sorvolo poi anche sul gol sbagliato alla fine x aver fatto un po’ i fenomeni !! 


  26. - azzurrissimo il primo tempo, roba da holly e benji con quel 3-3-3-1
    pazzesco!

    metterei in grassetto anche il pasalic (anche se menzionato)
    - nero il furto del PRIMO RIGORE certificato anche da televisioni ROMANE come 90' (pure il varriale si è sbilanciato)
    - nerissimo il mio record di bestemmie verso le 16,55 di sabato pomeriggio, credo di aver preso un daspo definitivo dal paradiso (se esiste)
    - grigio topo, il lasciato ancora una volta solo dalla società nel imminente dopopartita, quelle parole giuste e sacrosante (ALMENO PER IL PRIMO RIGORE) che ha schiumato, dovevano essere fatte dai vertici societari, non da lui.
    il comunicato serale, troppo al miele, non cambia il ragionamento precedente
    -oro, il missile di calderoni al milanmerda che ha addolcito la serata di ieri
     


    • Condivido gran parte del tuo post, soprattutto su Pasalic, sempre più indispensabile.
      Non condivido la parte sulla società.
      A mio avviso una società non dovrebbe mai intervenire sui media per fatti di "campo" (dovrebbe farlo nelle stanze della federazione, quando si ritiene vessata o maltrattata e questo non sapremo mai come si comporta l'Atalanta).
      fatto bene invece ad intervenire pubblicamente quando un proprio tesseratoche ha espresso opinioni tecniche a domande precise, è stato attaccato pubblicamente (in modo mafioso, con l'intento di tappargli la bocca).
      Infine, non sono d'accordo nel definire "al miele" il comunicato dell'Atalanta.
      Lo è se rapportato al codice espressivo del mondo social, ma invece è molto forte secondo il codice istituzionale (quello corretto per l'occasione) 


      • ciao paramo,
        beh forse in una situazione normale e 40 anni fa forse.
        adesso la TV ha molto più potere di un freddo comunicato stampa ufficiale.
        l'opinione pubblica (e di contro la classe arbitrale) la tieni a bada solo da li.
        e ripeto, in casi macroscopici come quello di sabato, un bella schiumata del  ci stava a pennello


        • Punti di vista, Fara,
          ritengo siano pertinenti entrambi.
          Io nel mio l'ho evidenziato con "a mio avviso" ed ho usato il condizionale, proprio per questo motivo.


          • certo ci stanno tutti e 2, ci mancherebbe.
            almeno il comunicato é uscito
             


  27. come si fa discutere ilicic, lasciato solo in avanti cosa poteva fare... teniamocelo stretto perche qua bergamo forti cosi ce ne sono stati pochi, se poi qualcuno comincia mugugnare be di somari bergamo ce ne sono e parecchi-.
     


    • wigners_friend -
       21/10/2019 alle 11:40
      È vero quello che dici, ma la colpa vera di Josip nonè stata tanto di non aver inciso (nella situazione era difficile farlo, in effetti), ma essersi intestardito a fare il giocoliere quando bisognava solo controllare la partita. E da sabato pomeriggio che non mi tolgo dalla mente quella stupida finezza tentata a centrocampo invece del facile alleggerimento sulla destra per il compagno libero (mi pare per Gosens), da cui è partita l'azione del primo rigore. Che non c'era, sono il primo a riconoscerlo, ma è pur sempre un episodio che avremmo potuto facilmente evitare. Perché lo sai che una squadra metropolitana se si ritrova 0-3 dopo 45 minuti nella ripresa qualcosa deve provare, non foss'altro per evitare contestazioni, che si butterà avanti, e, parimenti, nel dubbio un arbitro un rigorino lo concede (sono sicuro che sullo 0-0 o 0-1 Rocchi non avrebbe mai dato il rigore, ma in quella situazione deve aver pensato, più o meno coscientemente, "ma sì dai, diamogli questo rigorino, non cambia nulla e abbassiamo la tensione). Sono tutte cose che sai che possono succedere se abbassi la concentrazione... e nelle ripresa fino al 2-3 non siamo proprio stati in campo.


    • Concordo pienamente, Ilicic in un ruolo non suo e completamente isolato non poteva fare più di quel che ha fatto. Non lo giudico ne nero, sono più per il grigio al gasp che ha forzato il cambio troppo presto.


  28. Per me Ilicic non giudicabile, entrato in un momento in cui la squadra si era tirata indietro senza la collaborazione veniva subito chiuso nelle linee di pasaggio da un paio se non tre giocatori. Certo ci aveva abituato diversamente ma non così male.
    Per il resto condivido, un appunto a Gomez, per la sua importanza in fase difensiva ed il suo ruolo di capitano se si rende conto di non poter offrire il solito contributo meglio dirlo chiaramente e chiedere il cambio. Nonostante questo grande partita per generosità ma questa dote non deve offuscare il resto.


  29. nero è proprio solo il peccato di non aver fatto qualche gol in più rispetto alle occasioni create


  30. Azzurro. Lo schieramento tattico del primo tempo. Roba da Bielsa non ci hanno capito più nulla.O roba da Gasp???
    Nero. La cosa più grave è stato prendere il secondo gol neanche un minuto dopo il primo. Questo è davvero inaccettabile, appena cala la tensione la coesione tra i reparti si sgretola. Se non bastano neanche tre gol di vantaggio e il controllo totale della gara non va bene.
    Azzurro. Vedere qualsiasi altra partita di calcio non dà il piacere di vedere giocare l'Atalanta. È un altro livello.
    Nero. Otto giornate troppi casi strani contro. I signori in giallo hanno rotto i cog/!@ni. La sudditanza arbitrale e mediatica verso le grandi è palese e si è visto benissimo anche ieri sera a Milano (rigore nettissimo su Petriccione scomparso dai radar).La serie A Non è più credibile, se mai lo è stata.


  31. Concordo su tutto: senza il primo rigore si vinceva.
    Però ci abbiamo messo del nostro.
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.