22-01-2019 07:00 / 50 c.

L'Atalanta ricomincia il campionato con il vento in poppa ed una cinquina rifilata al modesto Frosinone. Mattatore del match Duvan Zapata che con il poker di reti segnate raggiunge temporanemente la vetta della classifica cannonieri. La domanda del giorno è dove può arrivare questa squadra? Ma soprattutto se il risultato di Frosinone è frutto di una partita nata bene e finta ancora meglio o se invece l'avversario non è da considerare probante per trarre delle conclusioni. Conclusioni che potremo trarre dopo le due prossime partite contro Roma e Juve in coppa per vedere se la Dea con il suo bomber è davvero il crack di questo campionato.

IL NERO L'AZZURRO

 

ZAPATA

Sempre protagonista e decisivo per la nuova Dea che si gode il capocannoniere che ha realizzato quattro reti in una sola partita. Ogni ulteriore commento è inutile per un giocatore che sta facendo bene oltre le più rosee aspettative.

MANCINI

Rientro in campo con il goal che sblocca la partita con un inserimento da vero attaccante, in difesa ha poco da fare e si può dedicare alle folate offensive. Altro giovane in rampa di lancio.

GOMEZ

Continua a fare bene anche il Papu in una posizione dove vede meno la porta ma che disorienta continuamente gli avversari. Contro i ciociari altra prova maiuscola che conferma una volta di più quanto gli stia a pennello questo nuovo ruolo.

PASALIC

Era dato per partente invece nelle ultime settimane il calciatore croato è cresciuto ed anche a Frosinone ha ben figurato offrendo tra l'altro gli assist per i primi due goals.

KULUSEVSKI

Eccolo finalmente il nuovo prodotto del vivaio atalantino, esordio in trasferta con personalità che dimostra come sotto la guida di Gasperini possa diventare un giocatore importante per la Dea.

TUTTA LA SQUADRA

Al di là dei singoli bisogna sottolineare la buona prova fornita da tutta la squadra mister compreso che hanno reso facile una partita che avrebbe potuto avere anche risvolti diversi.

 



di LuckyLu




  1. Giusto per sapere...dove è il co....ne che invocava lo scambio tra Zapata e Lautaro Martinez? 
    Brutta cosa l'ignoranza calcistica, si prega di farsi una cultura al fine di evitare la divulgazione di simili idiozie.
     


  2. A novembre, quando stava a quota zero dissi che avrebbe fatto oltre 15 gol. Mi ricordo che mi davano del matto.
    Ora dico che per me può superare anche il record delle 24 reti di Inzaghi...
    Forza nostro incredibile Hulk!!



  3. Andreaneroblu -
     22/01/2019 alle 19:43
    NERO (non riferito alla partita Atalanta Frosinone): coperta corta in attacco. Urge sostituire Rigoni in rosa prima di Atalanta - Roma e Atalanta Juventus!!! O con un attaccante esterno o con un centravanti; non di prospettiva, ma pronti e validi!! C'è inoltre un girone di ritorno da affrontare anche con potenziali infortuni o squalifiche!!


  4. Leggo molti che mettono nel nero l'atteggiamento di ilicic.
    A me invece fa molto piacere che anche lui ci tenga così tanto a fare gol, vorrei sottolineare che ha avuto e creato molte occasioni mentre Zapata non sembrava particolarmente in partita, e che è stato anche un po' sfortunato


    • Le critiche a Ilici sono secondo me ingenerose e, forse, anche un po' miopi.
       
      Come giustamente ha gia' fatto notare un altro utente, Ilicic era "marcato" molto strettamente durante tutta la partita e, spesso, "raddoppiato" (come d'altra parte Gomez).
       
      Ovvio che, mentre marcature e raddoppi erano particolarmente mirati ai nostri due giocatori di maggior classe, gli altri nostri giocatori godevano di maggior liberta' d'azione (perche', ovviamente, il numero dei difensori avversari non e' illimitato).
       
       


      • anche secondo me Ilicic ha disputato una buona partita differente da qualche partita anonima recente.
        E' normale che non sempre si riesce a concretizzare ma mi è sembrato un buon Ilicic.
        A volte la giocata se riesce cambia tutte le valutazioni e Lui è stato importante domenica e grattacapi agli avversari ne ha creati.
         


  5. Attenzione sono napoletano e simpatizza anche per il Napoli.. malgrado tifi per  l Atalanta dai tempi di Rasmussen...
    Guardate che duvan giocava a napoli solo spezzoni finali di partita segnando quasi sempre..
    Forse ha toccato un record considerando i minuti di presenza e i goal realizzati....
    Un poco  o me il tanke
    Due ugali destini per centravanti tanto diversi...
    Ma alla fine la classe non è acqua....e quando ci si trova bene in una squadra...il meglio viene sempre fuori....


  6. Amici del tifo
    Mi spiace dirvi che commettere tutti un errore Atalanta nella mitologia greca era una atleta velocissima....Non certo una divinità.. Non facciamo la parte degli asini....davanti ai sedicenti e secredenti intellettuali..
    Tanto più che  una atleta anche se umana ..sta facendo cose divine....
    Non duvina con un nostro valente terzino sinistro del passato....
    Allora restiamo con i piedi a terra...
    Appassioniamoci a una terrena ..che gioca divinamente....
    E anche più meritevole ...di una divinità con i piedi sempre per terra...
    Forza..atleta divina....


    • vero ma è sempre mitologica e per comodità Dea diventa un termine più semplice e suggestivo.
      La scelta di questo nome è secondo me un colpo di genio e di fantasia perchè sono poche le squadre importanti che hanno un nome originale.
       



  7. AZZURRO:  Mancini che va a fare il centroavanti e Djimisiti che va in pressing a scardinare la palla dai piedi dell'avversario a 10 metri dalla porta avversaria per poi fornire l'assist a Zapata.  Demenziale sopratutto per le difese avversarie che non sanno più chi marcare  
     
    NERO:  ---
     



  8. AZZURRO: tutta la squadra. e il gioco spettacolare di Gasperini.
    NERO: ???????


  9. Nero : i punti getati alle ortiche con Empoli, Cagliari, Genoa (lo dice pure il Vate)
    Azzurro: all You need is love mi son fumato l'impossibile 
    non svegliatemi, vi prego ma lasciate che io dorma questo sognoooooooooooooooooooooooooooooo 
    ------------------------------
    E'pero' ora di tornare "pragmatici BG" e ragionare!
    Csa vogliamo fare da grandi? Se vogliamo concorrere all'Europa con fondate ambizioni, dobbiamo anche pensare a tutelarci. 
    !i meno SPROVVEDUTI e Fideistici tra noi sanno che la battaglia sra' ...piu' che dura. Anche con colpi bassi.
    Le bigs (soprattutto le due milanesi e due capitoline) faranno di tutto per farci andare in tilt.
    Ecco che e' venuto il momento che la Societa'opportunamente TUTELI gli sforzi ed il lavoro di Gasp e del gruppo (onche' le giuste aspirazioni del popolo neroazzurro) ALZANDO la voce (nelle opportune sedi ..............quando comincera' a sentisri ...odore di bruciato (vedi cancan mediatico Napulillese prima della gara del ciuccio a BG!)
    ------
    Tutelarci dal punto di vista tecnico con UN VALIDO SOSTITUTO dello Zapatone (che se e'in forma gennaio, poi di sicuro, fisiologicamente, calera'--vedasi traettorie di forma del Denis!)
    Perche' a Maggio non ci sia SOLO l'azzurro....ma il CELESTE COBALTO!


  10. Nel NERO va comunque messa l'INCOGNITA di non sapere bene contro che tipo di squadra abbiamo giocato: quanto vale il Frosinone ed in particolare il Frosinone di domenica, privo di Ciano e Ciofani, al primo impegno agonistico dopo la sosta e con uno spogliatoio per metà in attesa di sviluppi dal mercato dopo le intempestive dichiarazioni del loro Presidente?...
    Aspetterei Roma, (Juve), e ri-Cagliari prima di capire se è oro zecchino ciò che abbiamo visto luccicare così bene. Con fiducia, beninteso, ma aspetterei...





  11. Non riesco a trovare niente di nero anche se era giornata no di Iliciccio : ma portava comunque il panico . Lo sappiamo che è così quindi pazienza.. Ora due partite di difficoltà massimo livello per cui la tensione non calerà di sicuro .. Due sold out e due bolge.


  12. nerobluinesilio -
     22/01/2019 alle 11:34
    Nell'azzurro metterei anche che è la prima trasfertadi questa stagione in cui non prendiamo gol. Segno che forse abbiamo trovato finalmente la solidità difensiva che ci mancava.


  13. nel nero metterei me stesso in quanto, leggendo tutti i commenti e non avendo visto la partita( mi rifiuto di sottoscrivere un altro contratto con DZ), ho sbagliato il mio giudizio su Pasalic che lo giudicavo un " tripè de maiolica" bello da vedere ma fragile quindi inutile rispetto anche ad un Pessina


  14. A me di Duvan Zapata piace soprattutto il fatto che è tranquillo, che è molto equilibrato, a differenza dei "social" che passano da un estremo all'altro, come i bambini di 8 anni.
    Anche nei festeggiamenti dopo un goal. Molto misurato, non fa l'invasato che si toglie la maglietta, urla e dà di matto come fanno molti appositamente e solo per arruffianarsi i social-bambini delle curve.
    Zapata ha fatto 64 tiri finora.
    Dopo i primi 25 tiri e 10 presenze aveva segnato 0 goal.
    Dopo 34 tiri aveva segnato 1 goal.
    Negli altri 30 ha fatto 13 goal (di cui 1 rigore).
    Nel calcio non esistono i "cecchini". E' una delle tante bufale el calcio, sempre per bambini.
    E' difficile che Zapata tenga  +40% degli xG. Capita qualche volta in stagioni fortunate. E' capitato a Belotti ecc...
    Quello che importa veramente è che Zapata dà molto peso all'attacco, sia tecnicamente, sia tatticaente  e sia fisicamente, ed era la cosa che mancava all'Atalanta.
    Se poi non segnerà sempre lui, segneranno altri e d'altronde lui ha fatto 14 goal ma gli altri ne hanno pur fatti gli altri 30. 
    L'Atalanta porta sempre 4 o 5 uomini in area e lui è un pericolo, sia che segni sia che non segni e che apra spazi per gli altri.
    E' enormemente migliorato Zapata nei movimenti senza palla, che sono fondamentali per Gasperini.
    Ora il social invasato si aspetta che faccia un goal a partita e se non ne farà per due, tre o quattro partite, che è un cosa normalissima per ogni attaccante, cominceranno i media con "la crisi", come fanno sempre con tutti quando non segnano.
    Queste canee mediatiche a chi è meno solido di carattere possono pesare e innervosire, ma il fatto che Zapata  invece è così maturo e tranquillo è una grande garanzia. 


    • Complimenti per l'analisi che condivido.


    • xG ?


      • "xG" si possono tradurre in Italiano come "goal attesi". Sono i goal che farebbe un attaccante di prima serie (Serie A, Premier, Liga ecc....) con quel tiro, da quella posizione, con quel passaggio , con quella marcatura.
        L'esempio più semplice è il rigore. che vale 0,75 goal, ossia il 75% di probabilità di fare goal.
        E quel 0,75 deriva da 12.000 rigori analizzati, in cui hanno fatto goal appunto il 75% delle volte.
        Per gli altri i tiri non sarà proprio "identico" uno all'altro, ma sono presi ogni 30 cm come posizione, e come marcatura e tipo di passaggio ce ne sono 20 diverse e il software sceglie la più simile. E sono decine di migliaia di tiri.
        La gente crede che esista "il cecchino" a calcio, ma in ogni Campionato (Liga, Serie A ecc...) si fanno dai 9 ai 10.000 tiri e ne arrivano nello specchio della porta 1/3 tutti gli anni e la variazioni sono minime.
        E si fa goal 1/10 scarso dei tiri totali, compresi rigori e punizioni, che sono tiri molto ma molto più facili.
        E non è che il fuoriclasse faccia molto diversamente. Ronaldo in 9 anni e rotti ha fatto gli xG. Niente di più.
        Ronaldo è un fuoriclasse, ma non è un fuoirclasse perché è "un cecchino".
        E' un fuoriclasse perché a parità di palloni si crea le opportunità di tirare mentre gli altri no, sia perché si libera dal difensore, sia perché si  smarca dove gli altri non vedono, sia perchè ha il "tempo"  ecc... Quindi lui tira il doppio di un altro, a parità,  e per quello fa il doppio dei goal. 
        Perché la gente è convinta che esistano i "cecchini"? Perché intanto è la natura umana quella di essere impressionati dai goal ma di dimenticarsi subito i tiri sbagliati e poi perché le TV ti mostrano 50 volte un goal ma neanche una volta un tiro sbagliato.
        E le "clip" sono sulle cose belle fatte da uno, non su quelle sbagliate.
        Calciare un pallone in movimento, mentre un giocatore a sua volta  è in corsa e con una marcatura addosso, cioè dover calciare subito altrimenti il difensore te lo impedisce, è difficile. Non c'entra "la giusta cattiveria" come ti raccontano le TV. Più della metà dei tiri un centravanti non ha neanche il tempo di guardare la porta, ce l'ha "in testa"  la posizione della porta.
        C'entra non la "cattiveria" avere un po' di fortuna o meno.
        L'anno scorso Ronaldo in Liga dopo 94 tiri di cui 73 da dentro l'area aveva fatto appena 3 goal. Girava male. 
        Poi nella seconda parte gli è girata bene.
        Zapata (vedi sopra) lo stesso. 34 tiri 1 goal. Ma chi capisce di calcio vedeva che lui si muoveva sempre meglio, non solo da centravanti ma anche da ala sinistra e vedeva che migliorava molto anche nel gioco associativo.
        Però era uno "scarpone" per i social mentre  ora è Messi+Ronaldo+ Neymar, sempre per gli stessi social di prima. 
        Ora lui da un mese e mezzo ha una media di 1 goal ogni quasi 2 tiri e non si può umanamente tenere una media simile.
        Per cui calerà. Farà goal, ma meno.
        Sperando naturalmente sempre che non abbia poi sfiga. 


        • interessante .. davvero !..
          certo che - come diciamo noi a Bergamo - ta ghè prope un bel botèp !


    • Al di là della preocuppazione social se non segnasse 4 gol a partita , quello che voglio aggiungere io su zapata e che go amò de capì se le dester o manci  , guardate che per un destro fare quel gol alla juve di sinistro non è semplicissimo , domenica il 3 gol lo fa ancora di sinistro , oltre alle mille qualità , duvàn è semplicemente straordinario anche per questo .


      • Eh infatti.....dopo il gol con la Juve sono andato a vedere con che piede aveva calciato il rigore perché nn ero più sicuro.....


    • Ottimo commento! 


    • complimenti per l'esposizione, equilibrio a brache!!
      condivido tutto


    • Commento da incorniciare


      • magari delle cose giuste le scrive anche...
        ma perche' usare sempre quel tono..."bambini", "bambini-social della curva", "capre belanti"… che bisogno c'e?


  15. AZZURRO: La fame di gol di tutta la squadra, che anche dopo il 3 a zero (partita chiusa) non si limita a controllare ma continua ad attaccare (si ok era il Frosinone ma lo fa sempre). Mentalità da grande squadra
    GRIGIO CHIARO: Il Giuseppe ieri si e' dimostrato troppo testardo nella ricerca della gioia personale (anche con gesti di stizza nei confronti dei compagni). Da una parte questo va nella direzione di quanto scritto sopra (grande fame), ma ogni tanto bisogna essere appagati anche per un assist al compagno che segna o un buon recupero in chiusura (che a volte valgono quanto un gol). Mola mia Bepi, divertiti e facci divertire!


  16. Io come sempre un piccolissimo neo voglio trovarlo.
    Mi è piaciuto poco l atteggiamento di ilicic nel finale partita.
    Capisco la voglia matta di segnare ma intestardirsi non passando mai la palla mi è sembrato poco rispettoso anche dei conpagni che invece continuavano a giocare di squadra.
    Comunque, ripeto, se i problemi sono questi, ben vengano per tutta la vita


  17. Ho apprezzato tantissimo le dichiarazioni a fine gara del mister, che ha colto il pelo nell'uovo..
    questo è molto interessante perchè è mentalizzato totalmente sul pretendere ulteriori miglioramenti dalla squadra ..
    faccio alcuni esempi delle cose che ha detto che nessuno ha ripreso
    " Nel primo tempo dopo il vantaggio siamo stati leziosi .. per troppo tempo, il limite è "sottile" tra l'essere efficaci e essere leziosi, ma questo non deve più capitare ..
    Zapata nel primo tempo sembrava in una giornata No .. così gli ho dato dei suggerimenti, abbiamo cambiato la posizione in campo ..
    Pasalic ha fatto molto bene, ma io nel secondo tempo l'ho visto stanco.. secondo me non è in gran condizione di forma ..
    Non chiedete di Palomino, dietro abbiamo cinque titolari, per me sono tutti sullo stesso piano ..
    La cosa che più mi è piaciuta della partita è stato il goal di Mancini . Perchè non è stato su palla inattiva ma una trama di gioco che cerchiamo in allenamento e si è realizzata con scambi di posizione di giocatori e l'inserimento del difensore.."
    molto bene così, finchè non ci si accontenta mai (neanche dopo un 0-5) , c'è vita e c'è speranza di arrivare sempre "più su" 

     


  18. E'vero quello che tu dici, ma l'euforia che prende noi tifosi e tutto l'ambiente
    quando ci si mette a parlare di C.L. è indubbio che influisca anche sui giocatori,
    che usando una frase fatta, sono anche loro uomini, e non marziani.
    Pensiamo alla partita di Empoli, dopo il 4 a 1 sull'Inter ( tra parentesi i bauscia
    li raggiungeremo di sicuro...) : io e credo tutti noi eravamo convinti di tornare a casa
    con 3 punti.....e invece sappiamo com'è andata....
    quindi, calma e gesso e guardiamo una partita per volta....adesso Roma....e poi
    la Rubentus.....


  19. Chiaro che più azzurro di così non si può pretendere però ora cerchiamo di rientrare nei panni adeguati.
    Ci sentiamo tutti con la testa a palloncino, carica di gas che ci tiene in volo, ma occhio a non farcene ubriacare troppo.
    Ora arrivano due partite della massima difficoltà e se si va con sicumera rischiamo di fare la fine di due anni fa in casa dei bauscia. Ma non ho dubbi che il Mister saprà tenere i giocatori con i piedi ancorati.
    Ciò che stiamo vivendo è qualcosa di sensazionale. Ormai diventa quasi normale rifilare grappoli di gol alle squadre che osano affrontarci a viso aperto.
    Mi fa quasi impressione come ci stiamo abituando alla straordinarietà di questi tempi incredibili.


  20. Nell'azzurro inserirei anche il secondo clean sheet consecutivo, dato che è un evento più raro delle manite che dispensiamo ormai con una certa frequenza (quando non diventano addirittura dei set!).
    Capisco che trovare il nero in una partita come quella col Frosinone sia impresa ardua e forse anche capziosa, ma l'atteggiamento di Ilicic credo meriti almeno di essere citato ... ci sta un po' di sano egoismo per partecipare alla festa e mettere anche il proprio timbro nel cartellino, ma arrivare a prendersela con Hateboer perchè l'assist l'ha fatto a Zapata e non a lui e mostrare un evidente fastidio di fronte agli ultimi due gol del compagno mi pare un po' troppo ... speriamo che sia stata solo una giornata di luna storta.


  21. AZZURRO
    Tutto e tutti!
    NERO
    A le' cuminciada amo' la tiritera dela ciempions... non si era mica detto dopo genoa che l'era mei lasa' perd la parola Champions League ?


    • Mi fa sorridere tutta questa disputa sul parlare o meno della C.L. ... che poi, chi dovrebbe o meno evitare la tiritera, la stampa, i tifosi, la squadra?
      No, perchè la stampa fa il suo mestiere e non possiamo certo decidere noi se debba o meno "ricominciare con la tiritera"
      Se il discorso è riferito ai tifosi, qualcuno pensa davvero che quello che noi scriviamo o diciamo possa influire sui risultati della squadra?
      Resta la squadra/società, che, fatta salva qualche risposta semiseria di Gasperini a specifiche domande nelle interviste, non ha mai fatto cenno alla C.L.
      Quindi di cosa stiamo parlando?
      P.S. Visto che, scaramanzia o meno, credo che tutti saremmo contenti che l'Atalanta si qualificasse per la C.L. (lasciando perdere i classici giochetti che non hanno alcuna realtà tipo "la baratterei con la Coppa Italia"), non vedo quale sia il problema e, anzi, per raggiungere un obiettivo, a parole o meno bisogna almeno prefiggerselo, altrimenti non ci arriverai mai e, come diceva ieri L'Eco di Bergamo in articolo, "puntare al quarto posto per garantirsi almeno il quinto o il sesto (visto che tra l'uno e l'altro potrebbero ballare pochissimi punti) credo sia la cosa più saggia possibile


    • Nota a margine... "lasciar perdere la parola Champions" non vuol dire non provarci, ma stare sul pezzo partita per partita senza voli pindarici.


  22. TUTTO AZZURRISSIMO
     
    condivido specialmente l'ultimo punto
    è da sottolineare la magia e l'armonia del gruppo e della squadra,prima ancora che l'esaltazione dei singoli

    Zapata è la risposta a anni e anni di attese e rischieste...però domenica la cosa che mi ha fatto particolarmente felice è stato come tutti, Pasalic,Pessina,Ilicic,persino il sontuoso Berat Djimsiti,abbiano saputo pescare la testa,i piedi,i movimenti di Duvan in maniera efficace e limpida.
    Merito del lavoro del mister,merito dei ragazzi a cui vanno riconosciuti dei meriti straordinari (perchè appunto la voglia,l'attenzione,l'applicazione per migliorarsi devono partire dal carattere e da dentro,non te la regala nessuno)
    Non vado cercando polemiche...ma quando a inizio anno si dibatteva sulla necessità di acquistare sempre "giocatori adatti al gioco del mister"...vero,può essere una soluzione furba nel breve periodo...ma chi sostiene la necessità di tale tesi,sottovaluta la capacità del mister di lavorare sui giocatori e con i giocatori: Gasp ha bisogno di tempo ma è un maestro ad adattare e mettere su misura il materiale che ha,non è un fondamentalista come si vorrebbe farlo passare. 
    Petagna rendeva al massimo delle proprie potenzialità facendo un certo tipo di gioco e la squadra era disegnata su quella forma
    Zapata rende al massimo facendo un altro tipo di gioco...ci sarà voluto un po,ma adesso la squadra è cambiata...e questa è l'abilità del Mister
    capitolo Pasalic...non mi sorprende il fatto che abbia un piede educatissimo e una gran visione di gioco,mi sorprende già di più il fatto che nonostante le difficoltà non si sia lasciato andare,si deve essere sempre comportato da professionista in allenamento,visto che chiaramente gode la stima e fiducia dei compagni e del mister...i complimenti gli vanno fatti per questo. 
    Djimsiti...cresce di partita in partita e sta diventando una garanzia
    abbiamo una squadra straordinaria,fatta di gente in gamba,oltre che campioni

    adesso andiamo avanti però,perchè le battaglie sono tutte da giocare...ho fiducia cieca nel mister,nel gruppo e nella società...ma,se non altro per scaramanzia o per abitudine,teniamo la testa sul manubrio e continuiamo a pedalare...
     


    • ah per la cronaca...la differenza di considerazione e trattamento che hanno avuto Pasalic e Rigoni da parte del mister,è per me garanzia di un valore che trovo fondamentale per i nostri successi in questi anni: all'Atalanta, questa Atalanta, prima vengono i comportamenti e la testa...poi l'abilità e la potenzialità.
      se hai la testa giusta,puoi giocare,migliorare,eccellere con questa maglia
      se hai la testa sbagliata,la porta e quella ,grazie arrivederci
       
      così deve essere e così è nelle squadre e nei gruppi vincenti



      • Chiaro che sia così, ci si chiedeva come mai il mister continuasse ad insistere su Pasalic quando nessuno lo voleva vedere in campo...cmq concordo su quanto hai scritto sia prima che seconda parte.
         



  23. azzurro anke bigDJIMSITI !


  24. Zapata dopo Zapata areremo tutti i campi di serie a.
    Sotto con la Roma.



Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.