06-11-2018 07:00 / 39 c.

L'Atalanta fa tripletta di vittorie e si porta al decimo posto in classifica lontana dalla zona retrocessione, quella di Bologna è stata una vittoria sofferta e di carattere della squadra neroazzurra sotto di un goal dopo solo 3 minuti di gioco.

Nel primo tempo la squadra ha macinato gioco ma non è riuscita a segnare mentre nella ripresa ha trovato la via del goal con Mancini e Zapata che si è finalmente sbloccato. Ora sotto con l'Inter per provare a fare lo scherzetto e puntare sempre più in alto.

 

 

IL NERO L'AZZURRO

SBAVATURE DIFENSIVE

Come peraltro già sottolineato dal mister, se nelle ripartenze le chiusure sono state perfette e in tempo, in area la Dea ha ballato parecchio sotto la pressione del Bologna siain occasione del goal che ha sbloccato la partita che nel finale quando era alla ricerca del pareggio. Su questo bisogna migliorare alla svelta perché da domenica si comincia a giocare con le squadre della prima fascia che ci schiacceranno spesso in area.

BARROW

Non si discute il grande potenziale del ragazzo che però almeno per il momento rispetto all'anno scorso ha avuto un'involuzione in fase realizzativa anche se ha cambiato un po' posizione. Nel primo tempo di Bologna ha fatto vedere buoni spunti mai coronati però da un tiro vincente in porta. Speriamo si sblocchi presto perché serve anche il suo apporto e ci auguriamo che ritrovi la vena realizzativa che aveva in primavera.

PALOMINO

Non è più una novità questo giocatore quest'anno sta giocando sempre bene, ottime le sue chisure in anticipo sulle ripartenze dei felsinei.

MANCINI

Anche lui in costante crescita di convinzione e di prestazione in più segna con coninuità nel segno dell'Atalanta degli ultimi anni.

BERISHA

Confermato tra i pali subisce il primo goal a freddo su di una bambola generale della difesa ma poi nel finale salva il risultato con l'intervento in uscita sulla girata di Palacio che vale un goal.

ZAPATA

Finalmente in goal, dopo buone prestazioni non coronate dalla segnatura si è sbloccato. Ora speriamo che trovi spazio dall'inizio e che possa rimpinguare il suo bottino di reti.

REAZIONE

Eccola una vittoria in rimonta che non era ancora arrivata in questa stagione segno evidente che il vento è cambiato ma non solo è stata anche ritrovata quella fiducia nella squadra che si era smarrita all'inizio del torneo.



di LuckyLu




  1. Se Barrow non illumina dalla sua ha l'età e l'inesperienza nella massima serie , continuo a stupirmi di come si possano ritenere nella sufficenza e non inseriere mai nel nero le prestazioni del nostro capitano , che mi auguro tornino presto quelle di prima.
     


  2. Concordo con chi ha scritto sulla difesa: subiamo troppo da chiunque, spesso quando arrivano cross ci son difficoltà,mischie,che lasciano occasioni agli avversari.
    Sicuramente non siamo una squadre che può difendere il risultato....per fortuna direi, almeno vediamo un gran gioco offensivo sempre.


  3. Azzurro: ribaltato con forza il risultato, mentalità del Gasp .
    Nero: ancora  alcune sbavature in difesa, se domenica capita ad Icardi una palla sulla testa come quella sbagliata da Palacio nel primo tempo è gol sicuro 100%.


  4. Concordo sull’ osservazione mossa alla difesa ballerina, e per questo non capisco i due difensori più portiere nell’azzurro. Tra l’altro manca il solo toloj che passerebbe per colpevole di ogni svarione?
    A me sembra che pur con pregevoli chiusure quest’anno ai nostri difensori manchi qualcosa quando sono, teoricamente, piazzati. Da qui tanti gol subiti su palla ferma, da qui tanta paura e pericoli ogni volta che il bologna crossava.
    per me difensori nel grigio. Bene avanti ma male, rispetto agli standard, dietro.


    • Secondo me, da qualche tempo, la nostra difesa e' ottima nell'impostare, ma non e' sempre al massimo quando deve difendere.
       
      L'assetto ideale, comunque, per me, sarebbe: Toloi, Palomino, Masiello.
       
      Naturalmente, quando Masiella sara completamente recuperato.
       
      Resta Mancini che e' indubbiamente un giocatore molto interessante e che, forse (dopo il rientro di Masiello) potrebbe essere utilizzato immediatamente davanti alla difesa, con liberta' di proiettarsi in avanti (indiscutibilmente, ha il fiuto del goal).


      • Cosa vuol dire "... immediatamente davanti alla difesa ..." ?
        Al posto di De Roon o Freuler ? o di Hateboer / Gosens ?
        Gasp ne può mettere in campo 11 per volta !  


        • Robmar,
          - de Roon e Freuler mi sembrerebbero insostituibili.
          - Hateboer e Gosens non sono insostituibili, ma non so se Mancini possa andar bene sulle fasce (sarebbe tutto da verificare in allenamento).
           
          Certo che:
          - la difesa ideale, secondo me, e' rappresentata da: Toloi, Palomino e Masiello.
          - e' un vero peccato lasciar fuori squadra un elemento come Mancini che e' indubbiamente molto bravo negli inserimenti offensivi e ha il fiuto del goal.


  5. Nero : i nuvoloni in cielo.
    Azzurro : sono Atalantino !



  6. Celtic Frost -
     06/11/2018 alle 12:40
    Il vero nero lo darei al fatto che pur essendoci 3 uomini su Ilicic, gli altri stavano a guardare e nessuno si proponeva senza marcatura...e qualcuno ha pure criticato il Bepino.. 


    • Leggendo questo commento, deduco (penso) che uno di quelli per te forse sono io...
      Infatti tra i commenti di chi darei una pacca sulla spalla,ho indicato proprio lo sloveno,ma
      più che altro per il carattere parso remissivo,e ho fatto un commento (se si riguarda) sul fatto
      che, se avesse un altro carattere,più combattivo,con la sua straordinaria tecnica sarebbe incontenibile
      (e sicuramente in una squadra di prima fascia)...Non possiamo mettere il paraocchi e non ammettere
      che ILICIC comunque era abbastanza fermo e insofferente!! Se lo marcano in 3 e nessuno dei nostri ne approfitta,
      troviamo il difetto di chi non ha fatto di più,ma il discorso dello sloveno resta immutato...Per me,ovviamente.
       
       


      • Criticare Ilicic per come ha giocato a Bologna,  pur rispettando l opinione altrui,  mi sembra fuori da ogni logica del gioco del calcio. 
        Josip ha sbagliato qualche passaggio? 
        E ci mancherebbe , il coefficiente di difficoltà dei suoi assist è molto alto dunque qualche errore ci può stare,  certo che il passaggino indietro una volta arrivati al limite dell area è meno facile da sbagliare,  ma così non si va mai in porta. 
        L imprevedibilità di josip è fondamentale e  anche quando è marcato come a Bologna i compagni tendono a servirlo lo stesso,  lui fa bene a rischiare la giocata difficile   ovvio che questo comporta qualche errore in più nelle  statistiche dei passaggi riusciti ,  ma  i suoi colpi di genio ti fanno  vincere le gare .
        Se Ilicic non è  stato all altezza secondo te allora che dire del papu che certi colpi nemmeno li tenta più ?


  7. Fino a ieri nn capivo come gossens da una posizione laterale sia finito dietro il suo avversario nel loro gol
    Poi ho visto un replay da dietro
    Una bella tirata di maglia...
    Avversario sgamato 


  8. capisco che è "impossibile" , ma avrei messo il Vate nel nero, per il modo com'era messa giù la squadra nel primo tempo (.. con Gomez di nuovo a sinistra e di conseguenza Gosens.. tagliato fuori dal gioco) , poi però gli va riconosciuto di aver cambiato e di averla portata a casa ..
    c'è chi fantastica che sia stata una "tattica" per stancare la difesa del Bologna, e su questo permettemi di avere grossi, ma grossi, dubbi sinceramente , se tra Mancini e Berisha non salvano un goal quasi fatto , restiamo al palo .. e questo mi pare molto più oggettivo delle cosiddette "tattiche per stancare la difesa" (.. ma, tra l'altro, quando mai si "Stanca la difesa" ? .. Se mai si può stancare chi corre a tutto campo oppure sta su a prendere sportellate in attacco )
    una cosa che non mi piace è continuare a parlare di zona sinistra, di posizioni in classifica e roba del genere .. a parte che la classifica non è molto migliorata ieri, anzi c'è stata l'impresa del Torino che desta un forte campanello di allarme su un avversario che forse non ci aspettavamo così forte ma ce lo troveremo senz'altro tra le @@ , in aggiunta anche al Sassuolo che sembra destinato a restare in orbita EL ..
    no, io sostengo che noi la classifica non dobbiamo guardarla .. così come non dobbiamo gufare su bbbilan e schifoladraviola , le due squadre in assoluto più odiose perchè aiutate dagli arbitri, e dal cosiddetto "palazzo" , anche in un modo che - partita dopo partita - lascia intravvedere un "disegno" , un "progetto" insomma, congegnato a tavolino , a scapito di altre squadre, come potrebbe essere la nostra .
    lasciamo perdere di rovinarci il fegato ogni santa domenica e concentriamoci solo sulle partite della nostra Dea ; analizziamo quelle e non la classifica, che sembra oggettivamente "falsata" .. sperando - nel tempo "lungo" del campionato - che tutti questi inteventi antisportivi non abbiano in definitiva un effetto determinante .. per questo diamoci appuntamento verso febbraio - marzo, quando spero che noi avremo ormai conseguito una stabilità di gioco e di risultati ..
    le prossime partite casalinga saranno il metro di giudizio per giudicare il valore di questa squadra, ed io sostengo che noi non possiamo disputarle lasciando ai margini uno dei giocatori probaiblmente più forti capitati a BG negli ultimi anni, come pare essere RIGONI .. Il Vate ci pensi, ma la metta dentro , a cominiciare da domenica : BASTA AUTOLESIONISMI, prego
     
     


  9. AZZURRO:  La squadra riesce a ribaltare il risultato contro un tignoso Bologna, ancora una dimostrazione che i ragazzi sono in graduale crescita e credono nel gioco proposto dal tecnico. 
    Gli avversari sono costretti a giocare arroccati e sperare in qualche contropiede.  La velocità d'azione sta migliorando così come la condizione fisica. 
     Possiamo affrontare i prossimi impegni senza problemi di classifica.
     
    NERO:   Per lo scudetto la vedo dura 
     
     
     

     


  10. Pianamente d'accordo con Gino!!! Rafael sempre in grande spolvero.


  11. Anche per me manca Hateboer nel nero, ennesima  prova incolore, se penso che con i soldi della sua cessione ci saremmo potuti comprare Lazzari....


  12. NELL'AZZURRO CI VORREI + SPESSO TOLOI .
     


  13. Secondo me nel nero manca Hateboer.
    È vero, probabilmente Gasperini lo mette perchè è un esterno fisico e più mordace difensivamente di Castagne, e il mister sente forse l'esigenza di essere più coperto, giocando di fatto con 3 giocatori offensivi..
    Però il buon Hate a tratti è inguardabile. Quando la palla arriva a lui, in attacco, non è mai pericoloso, non punta l'uomo, non crea vantaggio, nulla. La palla torna sempre indietro a chi gliel'ha passata, e iniziamo spesso quel tiki-taka sterilissimo, che non porta a nulla perchè nessuno riesce a scardinare le posizioni difensive e a creare vantaggio.
    Mentre Gosens sembra mostrare piccoli ma visibili miglioramenti, Hans sembra che abbia raggiunto già il suo massimo sviluppo tecnico, e la cosa è abbastanza deprimente. E ogni tanto, aggiungo, purtroppo, ci si mette anche con svarioni difensivi pericolosi. Ho rivisto la partita col Bologna e ho notato 2-3 palloni persi in zona difensiva nostra con passaggi orizzontali da mani nei capelli. Poi chiaro, lotta, ci mette sempre il cuore la corsa e il fisico e finchè si sbatte con la nostra maglia va sostenuto. Però diamine, se sembra scarso. E se è vero che ci avevano pure proposto 15 milioni per lui...
    Spero che lo stiano facendo giocare così tanto solo per aumentarne il valore di mercato. 
     


    • ma siamo noi che giochiamo così .. guarda come arriva il goal del pareggio : Hateboer scarica verso il centro a Toloi che allunga a Ilicic, tocchetto ma svirgola Zap, però segna Mancini ; da chi parte l'azione ? dal vituperato Hateboer !! .. gli schemi di gioco sono quelli , se la palla gira veloce è ok, se no va a finire come nel primo tempo ..


      • Non sono d'accordo.
        Ritengo non sia così: il fatto che l'Atalanta giochi in modo avvolgente creando triangolazioni sulle fasce sia con i difensori che con i centrocampisti non giustifica il fatto che Hateboer non sia mai pericoloso DI SUO, con la sua singola propria abilità di creare un vantaggio tecnicamente saltando l'uomo, che ogni volta che gli si chiede di usare la tecnica sembra abbia i piedi di Rustico, che si limiti a ripassare tutte le volte la palla indietro, che faccia un cross giusto una volta ogni morte di papa, che addirittura svirgoli difensivamente.


  14. anche gomez nero
     
     


  15. Azzurro: la curva ospiti


  16.  é un gran maestro pero a volte lo vedo intestardirsi sempre su alcuni elementi e dimenticare soggetti che potrebbero daré una svolta a determinate partite.vedi per quali motivi ADNAN VALZANIA  PESSINA CASTAGNE non si vedano piú. Mistero.


  17. Su Barrow potrebbe aver influito la preparazione più pesante con la prima squadra? Lo vedo più impacciato e meno scattante.
    La tecnica è scarsa ma forse ora non riesce a sopperire con l'esplosivita' fisica


  18. manca gomez nel nero
    e freuler nell'azzurro.
     
    grigio i 3 minuti a rigoni (e non é la prima volta)
    piötost metél gnà det, non é un ragazzino che deve farsi le ossa.
    é un signor giocatore che visto le prestazioni del suo "teorico" competitor potrebbe benissimo farsi 3-4 partite dal primo minuto

    ICB
     
     


    • il problema riguardo a questa cosa però adesso è piuttosto chiaro
      questa volta la domanda scomoda l' hanno fatta, ed il Gasp,ha risposto Gomez gioca sempre.punto
      chiaro preciso,senza tergiversare,puro stile Gasp,
      Gomez giocherà sempre,e Rigoni o gli trova un altro ruolo (e non solo quello di vice Papu), o giocherà sempre pochi minuti
      a questo punto credo anche Rigoni tragga delle conseguenze,proprio visto che non è più un ragazzino, e sarebbe un peccato
       
      Ciao


      • ciao barbie
        certo ho sentito le sue parole
        "Perché ha un tasso tecnico importante quindi finché non stramazza non lo tolgo, lui come Ilicic, questa squadra non può prescindere da loro due non abbiamo alternative di questo livello neanche quando sono affaticati che sbagliano qualche passaggio."
        chissà come si sentono gli altri giocatori a leggere che qualcuno gioca anche "affaticato"
        comunque personalmente io il rigú l'ho visto molto bene quando ha giocato...e non potersi considerare un "alternativa di livello" come dice il gasp(lui come altri suoi compagni) sarà al settimo cielo...
        p.s. a parte che iicic quando non era in forma non giocava, quindi queste dichiarazioni valgono solo x sua maestà gomez
         


        • Fara, ghet mia capìt che ol Rigù ga mia le mental skills per il total fubbol?



  19. Nel nero il Papu, troppi errori e qualche cosa buona. Certo il Gasp ha ragione quando dice che lui e Ilicic sono quelli che fanno la differenza sul piano tecnico ma domenica veramente ha raggiunto il punto più basso. Quando Rigoni sarà "pronto" con i piedi che ha e come vede la porta saranno dolori.
    Azzurro la preparazione atletica, questa squadra ti logora fisicamente e nell' ultima mezz'ora ti fa a pezzi.
    Azzurro Mancini .Ma io su di lui non ho mai avuto dubbi. Ma tutti i nostri centrali fanno la differenza e sono sempre pericolosamente dalle parti del portiere avversario. E in panca c'è Djimsiti..
    Grigio gli esterni. Aspetto con impazienza il nazionale polacco , Adnan e l'esplosione definitiva di Castagne. I titolari son discreti ma ci serve di più. Certo, siamo abituati davvero bene..


  20. Non uccidetemi io nel mezzo, grifoni, percome ci ha abituati, vedo se roon. Una mole impressionante di palloni giocati e recuperati ma anche tanti errori di misura.
    Per il resto Mancini più che x il goal, fondamentale, mi è piaciuto per la persinalitp nel proporsi e nell'esercito a volte anche nell'impostazione. Il simbolo e la rete su azioni e e non su calcio piazzato. 


  21. condivido tutti gli azzurri 
    nel nero mi permetto di aggiungere: le continue e testimoniate reazioni di Gasp ad ogni errore di Hateboer
    Hateboer...alla fine gioca sempre con i suoi pregi e difetti e si becca delle asciugature ogni volta che sbaglia un passaggio: è costruttivo questo atteggiamento? Castagne invece sta seduto in panchina per decreto regio a vedersi questi teatrini ogni domenica...mah
     
    dopodichè,mi prendo un rischio e lancio una bomba
    e chiedo a tutti voi: onestamente,secondo voi,perchè è partito Barrow titolare a Bologna?
     
    non voglio assolutamente fare una crociata contro Barrow...però avendo visto tutte le partite dal Sarajevo ad oggi...c'è qualcosa che non riesco a spiegarmi. il ragazzo non è una prima punta...stiamo provando a insegnargli il mestiere? 
    non riesco a capire la ratio della scelta...


    • Mi pare che la risposta l'abbia data Gasperini nell'intervista post-partita. Si aspetta molto di più da parte di Zapata durante la settimana. 


      • Anche se si aspetta di più,e GIUSTAMENTE,vale 10 volte di più
        questo DUVAN,rispetto a questo barrow...Dai su,siamo sinceri!!!


    • Forse la stessa ratio che tiene Castagne in panca....ho disdettato Sky quindi non vedo quasi mai le partite ( tengo controllati aggiornamenti sul risultato ) ma mi fido di voi quando dite che Hateboer è sempre al limite dell accettabile....mi pare evidente si privilegi la corsa rispetto alla tecnica (fermo restando che Castagne non è 8 spanne sopra nehhhh). Barrow secondo me contro l Inter stata fuori.


      • No, non si privilegia la corsa ma la stazza.
        ci mancano cm in area, soprattutto in difesa. Se sostituiamo cristante e petagna con barrow e ilicic sui corner subiamo sempre.
        quindi piazza davanti a tutti Hateboer.
        Nel finale ha ribattuto due punizioni prima che si avvicinassero a santander.
        se non curasse anche l’aspetto difensivo delle sue scelte, non sarebbe Gasperini ma Zeman.
         
         


      • dammi retta, Sarnico.. è diventata una moda quella di massacrare Hateboer ; purtroppo succede già allo Stadio , quando gli arriva la palla già dalla Tribuna si rumoreggia prima ancora che la giochi


        • si e il primo a rumoreggiare e' il mister che lo manda in campo


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.