Home I nostri speciali IL NERO E L’AZZURRO – A tutta Birra !!!

IL NERO E L’AZZURRO – A tutta Birra !!!

18

L’Atalanta vince anche contro la Spal e continua a correre a tutta Birra! La partita si era messa male nel primo tempo complice il solito goal dell’ex nell’occasione Petagna. Ma la squadra di Gasperini è riuscita prima a pareggiare e poi a vincere la partita grazie ai suoi umoni migliori. La Dea sta dimostrando nei fatti di aver acquisito una mentalità vincente che fa ben sperare e riesce a vincere partite difficili come quella di Cagliari e quella contro la Spal che in passato invece si perdevano o pareggiavano. Ora cominciano gli scontri diretti e le partite della verità che ci diranno se la Dea anche quest’anno potrà ambire all’Europa in campionato, senza dimenticare la Coppa Italia dove restano solo 3 partite da affrontare, nel migliore dei modi, per compiere qualcosa di straordinario e qualificarsi di diritto in Europa League.

IL NERO L’AZZURRO

FALSA PARTENZA

L’unica nota stonata di questo periodo felice di risultati è la ricorrente difficoltà iniziale che porta la squadra ad incassare reti nei minuti iniziali complicando non poco le partite che per fortuna nelle ultime uscite si sono riuscite a raddrizzare. Ecco un tema su cui deve migliorare la Dea soprattutto in vista dei prossimi delicatissimi incontri.

ZAPATA

Torna al goal con la rete della vittoria che affossa la Spal, dopo un turno di stop l’attaccante neroazzurro ha risfoderato il suo repertorio attacco a tutto campo, assist e goal.

GOMEZ

Qualcuno giustamente si domanda quanto resisterà in questo nuovo ruolo, si perché se è vero che il Papu è rinato è altrettanto vero che ora spazia a tutto campo dalla difesa all’attacco spendendo tante energie tanto che alla fine risulta sempre stremato. Che Dio ce lo conservi.

ILICIC

Anche a mezzo servizio è il giocatore da non lasciare mai fuori dal campo, gli basta davvero poco per accendere la gara e fare male all’avversario. Contro la Spal nella ripresa è stato il fattore determinante per abbattere il muro biancoazzurro.

REAZIONE

La cosa che colpisce di più è la capacità della squadra di non abbattersi mai e provare sempre a ribaltare il risultato, era già successo contro la Roma dove era mancato solo il goal vittoria e si è ripetuto contro la Spal. Questa mentalità vincente è sicuramente un valore aggiunto che fa ben sperare per il futuro.

Bookmark(0)

18
Inserisci un commento

Please Login to comment
17 Albero dei commenti
1 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
17 Autori
Atalantino_pvthealamoSergiodeBrusaEMANUELE70Paolo74 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
thealamo
Membro

NERO.Piu' che di falsa partenza(quella c'e' stat di sicuro con la Roma, domenica sono evidenti anche i meriti dei ragazzi di Semplici) parlerei di "poca attenzione": difensiva per il gol regalatao. in attacco per gli errori decisivi sottorete nel primo tempo.NERISSIMOInvece di rendere facili le partite, AMIAMO complicarci la vita: partendo ad Handicap e dovendo poi spendere MONTAGNE di energie per capovolgere il risultato. Cosa che potrebbe pesare con l'arrivo dei cd primi caldi.Partire invece con la voglia di sbloccrala subito e poi far correre gli altri invece noooo??GrigoPerche' spero sia solo un passaggio a vuoto, la peggior prestazione di… Leggi di piu' »

Atalantino_pv
Membro

Grande citazione Banco 

SergiodeBrusa
Membro
SergiodeBrusa

Nero : lo stupido l fallo da ammonizione di hateboar al19 esimo su costa che poteva costare l espulsione ( era stato ammonito pochi minuti prima )già sotto 0-1 per troppa irruenza .L arbitro l ha graziato ,sarebbe stata un altra partita. 


Azzurro: Zapata per un ora è stato contenuto bene dalla difesa spallina, quando abbiamo optato x il lancio nello spazio con la sua progressione ha messo in crisi i difensori Estensi. 


Media da cecchino, un tiro in porta  un gol impressionante!

EMANUELE70
Membro

NERO: FREULER (capita ogni tanto di sbagliare partita) e Toloi (forse era deconcentrato per i problemi familiari - auguri di cuore)


AZZURRO: la forza di volontà.


GRIGIO: la condizione atletica non mi sembra brillantissima. 

Paolo74
Membro

OT parziale ma che belle caraffe!

Brenno
Membro
Brenno

per i goal presi all'inizio penso che ormai le altre squadre vogliano giocare con noi con l'arma che loro reputano sia nostra prerogativa : la fisicità, quindi partono a mille pressando molto riconquistando palla e mettendo in seria difficoltà organizzativa ( perchè credo che sia essenzialmente la disposizione in campo in fase difensiva la causa principale) la nostra squadra; io le ripartenze dal portiere facendo fraseggi tra difensori e portiere stesso mi mettono sempre in apprensione se non i brividi , qualche volta  la palla sparatela su come si faceva una volta; domenica non ne abbiamo presa una di testa;… Leggi di piu' »

Alexfolle
Membro

AZZURRO: Riuscire a rimontare contro un avversario insidioso in una di quelle partite facili sulla carta


NERO: I primi dieci minuti affrontati con lentezza e senza la giusta concentrazione


 


GINO
Membro
GINO

azzurro


01) La reazione e la voglia assoluta di non mollare l'osso....


 


02) Volere o volare se hai uno che la butta dentro spesso di partite ne perdi pochine pochine


03) Tifosi,lo zoccolo duro anche sotto il diluvio da sempre il meglio di se


Altri colori nn pervenuti.


...effetti collaterali  di quello "bruciato"dall'inceneritore a bs ha prodotto effetti devastanti, in primis su Cellino....Da queste parti  si vocifera che non sappia darsi pace: che spreco...quanta roba buona  buttata via....  e allo ra non gli resta che sparare cazzate!!! Poer marter a lu 

albisarnico
Ospite
albisarnico

Nero : campo, Freuler (ci sta), disattenzione difensiva collettiva sul gol. Non solo su Petagna , ma prima ancora su Kurtic libero di ricevere e poi stringere verso L area prima del cross. Gli mancava solo un cappuccino 


Azzurro: ovviamente il Panteron...che colpisce al


momento giusto. Gomez, compiti gravosi ma sempre presente anche se gli ho tirato qualche moccolo per quel piattone che avrebbe dovuto essere una cannonata di collo pieno nel pt. Bene gli esterni.


piccola nota per Toloi: un giocatore delle sue capacità e della sua esperienza non può regalare una palla gol come quella a Petagna! 

Pampa
Membro
Pampa

Nero: Remo, da scrivere senza vergogna, ha dimostrato di essere umano, per me aveva l'influenza.


Azzurro: Hate Marten e Berisha (se dopo 7' siamo 0-2 sono volatili per diabetici)

Andre62
Membro

Per me tutto è NerAzzurro!...senza Zapata non avremmo mai ribaltato con la Spal e senza il Papu non saremmo dove siamo!

ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU

Nero Il campo da gioco,per una squadra che fa del gioco la sua prerogativa non possiamo permetterci ci giocare in un acquitrino Azzurro Il risultato che premia una squadra forte e convinta che porta l'inerzia della partita dalla sua parte e concretizza le occasioni da rete Gomez dirige l'orchestra e i due tenori la 'davanti suonano che e'una meraviglia Anche Pasalic si sta rivelando un ottimo interprete

Stetrescur
Membro

Nero: la testa!! Se si prende sempre gol nei primi 10 minuti qualcosa non quadra, si entra non concentrati e cattivi. 


Azzurro: tutto il resto, altra rimonta e vittoria da grande squadra (COSA CHE SIAMO) 

Mauri62
Membro
Mauri62

Nerissimo, il campo di gioco.


La falsa partenza è un falso problema. Gli altri partono a mille col pressing per non essere schiacciati col giro palla, e poi puntualmente al settantesimo hanno tutti la lingua in terra. I nostri non vogliono adeguarsi per non sprecare energie preziose; dovrebbero tenere palla ma ad inizio gara non è facile contro nessuno in serie A. Peccato gli 8 gol presi nei primi minuti ma possiamo solo migliorare.


AZZURRO. La qualità paga....Zapata Ilicic o Paloschi Petagna? Chiaro no?

maracaniggia
Membro
maracaniggia

Non esageriamo con la "falsa partenza". Non facciamone una malattia. L' importante è arrivare bene in fondo.  Calamity Ilicic è come sempre devastante. A gara in corso ancora di più.

brignuca
Editor

Blu cobalto la condizione fisica che ti consente da arrivare al 60/70 e spingere sull'acceleratore e schiantare l'avversario di turno. 


Siamo un diesel partiamo lenti e poi di cresce, dobbiamo imparare a aumentare l'attenzione perché con squadre di livello con una difesa decente le rimontone non sono sempre praticabili. Col il milan una partenza sotto di una retata, vista la loro solidità difensiva degli ultimi tempi e la velocità in avanti, non ce lo possiamo permettere di subire rete all'inizio. Gli avversari lo han capito e cercano di mettere subito fieno in cadcina

jacomino
Membro

Ilicic giocatore determinante nella ripresa.


Ma il primo tempo ha spesso ecceduto in dribbling inutili che hanno causato pericilose ripartenze.


Se si ricordasse per 90' che ha 10 compagni di squadra e non gioca da solo, probabilmente sarebbe nel Barcellona

papimisci
Membro
papimisci

Azzurro: il Martino, primo tempo quasi anonimo al pari di Freuler, secondo tempo devastante, ha fermato tutto quello che c'era da fermare.Quater pülmú


Neroazzurro metto anche Pasalic, finalmente ho visto un giocatore da "Gasperini", determinato cattivo e convinto.