20-04-2019 07:40 / 16 c.

Risultati immagini per Cigarini atalanta  21 ottobre 2012

L'ultima a Bergamo nel 2012. Anche il re dei bomber Superpippo ne segnò una. Gomez, l'unica volta a Lione

Dove eravamo rimasti? Ah, ai calci piazzati. Perché se in una partita tiri 32 volte, di cui 18 in porta, ma non segni mai… beh non è solo colpa (o merito, secondo i punti di vista) del portiere dell’Empoli, Dragowski (altro prodotto della scuola polacca come lo juventino Szczesny), che ci ha messo mani e piedi per negare il gol all’Atalanta.
Porta stregata, d’accordo, però qualche via d’uscita potrebbe e dovrebbe esserci, per rimediare a certe emergenze.

I rigori sono una soluzione, ma devi riuscire anche a procurarteli: la Juve ne ha avuti 7 e realizzati 6 e anche per questo ha l’attacco più forte della Serie A, un gol più dell’Atalanta (65 contro 64) che ha avuto 3 rigori e ne ha segnato 1 con Zapata. Ma anche le altre concorrenti all’Europa ne hanno avuti di più, a parte la Sampdoria prima con 10 (8 realizzati), Roma e Lazio 6 su 6 come l’Inter, mentre Milan e Napoli restano a 3 (2 segnati) come l’Atalanta.

Ma l’altro dato che colpisce è quello delle punizioni. Che anche contro l’Empoli avrebbero potuto portare ben altri risultati, invece sono finite regolarmente contro la barriera o, se capita altre volte, in curva. Solitamente si alternano Ilicic e Gomez, stavolta ci ha provato solo il Papu ma con tiri abbastanza… telefonati.

Per dare un’idea del gol su punizione, questo sconosciuto, bisogna tornare indietro qualche anno, se vogliamo rivederne uno fatto in questo modo. A dir la verità uno l’abbiamo visto molto di recente, ma l’ha segnato Orsoliniper il Bologna, a Bergamo, con il risultato già sul 4-0. E qualcuno purtroppo avrà visto anche il gol di Biraghi a Firenze, all’andata per il 2-0 dei viola, o ricorderà la rete di Kolarov per la Roma, l’anno scorso alla prima giornata, con la palla che passa sotto la barriera.
 
Ma i nerazzurri? C’è un gol di Gomez su punizione in Europa League a Lione, preziosissimo per l’Atalanta che esce imbattuta (1-1). Poi però più nulla. Anche Gasperini, tornando sull’argomento qualche settimana fa, non ricordava. Vero che qui non abbiamo Pjanic o Dybala, in testa con 10 e 9 gol negli ultimi 5 tornei di A, però…A Bergamo siamo fermi ad una rete di Cigarini che risale al 21 ottobre 2012 e sono sei anni e mezzo: Atalanta-Siena 2-1, Cigarini su punizione al 17′ del secondo tempo pareggia la rete di Reginaldo e poi Bonaventura segna su azione il 2-1. Allo stesso Cigarini appartiene l’ultimo gol nerazzurro su punizione, il 10 aprile 2016 in Torino-Atalanta, nerazzurri sconfitti 2-1.
 
Altrimenti bisogna scendere in B e trovare, il 30 ottobre 2010, la rete su punizione di Barreto in Atalanta-Padova 4-1. E prima ancora, ci sono i gol di Doni, su tutti quello all’Inter nello storico 3-1 dell’Atalanta di Del Neriall’Inter di Mourinho il 18 gennaio 2009. O ancora Doni all’Inter il 31 maggio 2009, Inter-Atalanta 4-3. E sempre Doni in Atalanta-Cagliari 2-2 del 31 ottobre 2007.
 A proposito di bomber: un gol su punizione l’ha segnato anche Pippo Inzaghi, nella stagione in cui si è laureato capocannoniere della Serie A con 24 reti. Una partita strana, a Bologna il 24 novembre 1996, con un autogol di Fortunato che infila l’incrocio dei pali, Pinato che para un rigore a Scapolo e infine il gran gol su punizione di Inzaghi. SuperPippo entra al 6′ del secondo tempo al posto di Magallanes e segna al 33′, infilando la palla all’incrocio dei pali. Ma non basta all’Atalanta per evitare la sconfitta: 3-1.
 Aspettiamo allora i gol di Ilicic, che su punizione cerca di ripetersi da tre anni, cioè dalla rete in Fiorentina-Torino 2-0 del 24 gennaio 2016 e prima ancora in Juve-Fiorentina del 29 aprile 2015. Anzi, per essere precisi, Ilicic ha segnato su punizione una volta anche contro l’Atalanta, l’8 febbraio 2014, il primo gol per la Fiorentina che a Firenze ha vinto 2-0 (in porta c’era Consigli). E il 4 ottobre 2015 Ilicic contro l’Atalanta ha segnato un rigore (Fiorentina-Atalanta 3-0)…
 E pensare che l’Atalanta porta bene… agli altri. Totti ha realizzato il suo primo gol su punizione il 15 maggio 1996-97, a Bergamo in Atalanta-Roma 0-4, nella stagione di Inzaghi capocannoniere con 24 reti (6 su rigore), mentre Beppe Signori in una partita ha segnato tre volte su punizione. Quale? Lazio-Atalanta 3-1 il 10 aprile 1994.
Consoliamoci con l’ultimo debuttante nerazzurro: Roberto Piccoli, appena 18 anni (è nato il 27 gennaio 2001, compie gli anni un giorno dopo Gasperini…), di Bergamo. Attaccante, si ispira a Zapata e Mandzukic. Buona fortuna.

fonte bergamonews.it



di Marcodalmen




  1. Purtroppo l'avevo scritto dopo Empoli, è una situazione che non riusciamo mai a sfruttare e che potrebbe risolvere un po' di situazioni (vedi il Parma ieri con Bruno Alves)...da quando siamo tornati in A solo le due di Cigarini, quella di Brivio con mega papera di de sanctis e quella del Papu a Lione (che onestamente non aveva niente di diverso dalle altre, semplicemente si è aperta la barriera). E la cosa assurda è che a subirle, prendiamo gol anche da biraghi e orsolini, mentre quando le abbiamo noi, non ne azzeccano una neanche specialisti come Diamanti e Ilicic (che ovviamente con la maglia viola aveva segnato anche contro di noi)...sicuro che anche se prendessimo Bruno Alves inizierebbe a tirarle tutte sulla barriera! 


  2. Speriamo ke magoILICIC le tenga da parte x quando si giocherà la semifinale di coppitalia e poi x quando si ...
    non si puó dire ( SGRAT SGRAT ) !!!


  3. Gli specialisti delle punizioni diventano tali quando non viene messa in discussione il principio che devono essere comunque loro a tirare. Non si può far tirare prima uno poiu l'altro a seconda se tira bene o male. Colui che tira le punizioni lo deve fare in fiducia e completa serenità senza paura di sbagliare. E chi ha giocato a calcio lo sa. Comunque per me Ilicic fisso.


  4. Le punizioni al limite facciamole tirare sempre e solo a Ilicic, prima o poi è matematico la butta dentro, garantito! Papu per me è un grandissimo ma punizioni dirette in porta non ne dovrebbe calciare, non è proprio il suo forte, così come non mi piacciono i suoi calci d'angolo (quei cross inutili a mezza altezza sul primo palo quanti sacramenti mi fanno tirare ).


  5. Pazzoperladea -
     20/04/2019 alle 10:33
    Premesso che la mia non è una critica ma solo un dato di fatto: non arriviamo nemmeno in area su corner...figuriamoci segnare su punizione! Semplicemente il tiro da fuori non è una prerogativa di questa squadra... ecchisene se sei il secondo attacco della serie A


    • Peta peta il tiro da fuori non siamo messi male bisognerebbe provare di più! Un nome? Il Martino 


  6. Ma una bella legnata di potenza ??  Ad es. Freuler. Deroon. Zapata....


  7. È vero, non si segna più su punizione, perché siamo diventati una squadra molto diversa da quella (per fortuna).
    Io non ho nostalgia di Cigarini. Voi?...
     


    • Penso che nessuno abbia nostalgia di quelle squadre però in certe partite tipo quella di lunedì scorso in cui non si riesce a buttarla dentro sarebbe utile saper battere le punizioni per sbloccarle.


  8. desmodromicus -
     20/04/2019 alle 8:47
    Alè Marin Marin Marin tira  la bomba tira la bomba


  9. Gomez non le tira bene e non capisco Perché si ostinano a farle battere a lui!! 
    Ilicic ha il piede molto piu educato e dovrebbe batterle sempre lui!!
    Arrivano sempre delle mozzarelle in braccio al portiere!


  10. in effetti é il punto debole di questa squadra (probabilmente l'unico insieme ai rigori)
    ste cazzo di punizioni scientifiche con passaggino laterale e scarico o cross sugli esterni sono veramente inefficaci.
    basta non se ne può piú
    ridateci le mine!



    • Concordo,si potrebbe provare ogni tanto a far partire qualche missile dritto per dritto.Credo che DE ROON e  PALOMINO potrebbero essere adatti allo scopo. 


    • Vero! Non capisco come mai le punizioni di prima le facciamo diventare noi di seconda con tocco inutile dove la barriera avversaria ti guadagna 3 metri . Il Papu le calcia a giro e lente ma se la barriera arriva a 6 metri non la passi più la barriera se la passi per forza va alta !Se la tocchi vai a calciarla di potenza o non serve toccarla . Per me dovrebbe calciarle sempre ilicic e proverei anche zapata se di seconda ! DAIDEADAI!


      • é vero, ogni volta allo stadio chiedo al mio socio
        "ma é di prima" lui "si" e parte sempre il passaggino...
        boh  misteri del calcio moderno


  11. Non era stato Mihailovic a fare tripletta a Ferron su punizione?
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.