Home Notizie Quando parte Serie A 2020-2021? Possibile uno slittamento

Quando parte Serie A 2020-2021? Possibile uno slittamento

23

Quando parte Serie A 2020-2021? Nonostante il campionato 2019-2020 sia ancora in corso (l’ultima giornata è in calendario per sabato 1 e domenica 2 agosto) in questi giorni è tornato alla ribalta il tema della partenza del campionato 2020-2021.

Tema che è stato affrontato anche nel corso dell’assemblea della Lega di Serie A all’hotel Hilton di Milano incentrata sulla valutazione delle offerte presentate dai fondi di investimento per la valorizzazione dei diritti tv del campionato

Da quanto è trapelato dall’assemblea della Lega di Serie A l’inizio del prossimo campionato potrebbe slittare dal 12 al 19 settembre.

Alcuni club, presumibilmente quelli impegnati nelle coppe europee che si disputeranno nel corso del mese di agosto, avrebbero chiesto di posticipare di sette giorni, rispetto al previsto, la partenza del prossimo campionato.

Se così fosse, il turno perso nella data del 12 settembre verrebbe recuperato il 2-3 gennaio.

Quando parte Serie A 2020-2021? Le parole di Dal Pino

Sul tema si è pronunciato il presidente della Lega di Serie A, Paolo Dal Pino: “Sulla data di inizio possiamo dire che c’è un dibattito aperto, ma che l’ipotesi del 19 sia concreta“.

Dal Pino ha parlato anche della possibilità di riaprire, almeno in parte, gli stadi al pubblico. «E’ arrivato il momento di far rientrare il pubblico negli stadi», ha affermato, «E’ strano che in discoteca si possa andare e la Juve riceva il premio scudetto sabato sera in uno stadio vuoto».

Quando parte Serie A 2020-2021? Il pensiero di Gravina

La domanda «quando parte Serie A 2020-2021?» rimane, almeno per ora, senza risposta. Anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha infatti espresso i propri dubbi sulla possibilità di far partire il campionato 2020-2021 il 12 settembre.

«A fine agosto», è il ragionamento di Gravina, «si definiscono le competizioni internazionali. Il 30 ci sono le convocazioni della nazionale, il 4 c’è una partita e l’8 un’altra. Il 12 settembre inizia il campionato. Lo ritengo poco percorribile in questo momento».

«Ripartire il 19? Forse anche ottobre se valutiamo attentamente la cadenza del nostro calendario», ha concluso Gravina.

fonte calcioefinanza.it

Bookmark(0)

23
Inserisci un commento

Please Login to comment
8 Albero dei commenti
15 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
15 Autori
MAJA3marcotrismapaolo_treiTony1907Brasa Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
MAJA3
Membro
MAJA3
Secondo il mio modesto parere si dovrebbe iniziare più tardi per permettere alla vincitrice della Champions di festeggiare andare in ferie 1 settimana e poter fare la preparazione a Settembre Iniziare ad Ottobre e saltare o ridurre al minimo la pausa di Natale.
Le pause Nazionali non credo si possono toccare ma gli Europei 2021 magari iniziare 2/3 settimane dopo non credo sia un gran problema...

Forza ATALANTA

marcotrisma
Membro
marcotrisma
Se GIOCHI ogni tre/quattro giorni anche nel 2021 favorisci solo una CATEGORIA...
le PAYTV ovvero skay e dazn (che e' ancora di skay )
la rai si accontenta delle nazionali in chiaro e il gioco e' fatto , tutti INCOLLATI alla tv a PAGAMENTO e.......mosca !
Dundjerski5
Membro
Dundjerski5
In Spagna parte il 12 settembre e 19 per chi gioca le coppe, in Italia fanno storie per ripartire la stessa identica data della Spagna trovando problemi che loro non hanno (eppure loro sono fuori controllo ad oggi come nuovi casi positivi). Proprio vero che l'italietta calcistica è un mondo a parte dove prima si pensa agli interessi poi per ultimo al campo e al calcio giocato.
ragnorosso
Membro
ragnorosso

ed infatti in europa le ns figure calcistiche sono lì da vedere!
Paramo
Membro
Paramo
Bisogna abolire tutti gli impegni delle nazionali.
Soprattutto quelli non ufficiali
lucanember
Membro
lucanember
Sono tutte Nation league in Europa ed addirittura in Sud America qualificazioni x i mondiali....con il coronavirus che dilaga laggiù....bel casot
paolo_trei
Membro
paolo_trei
Sono d’accordo Paramo. Bisognerebbe aver senso pratico e tornare a far giocare le nazionali solo quando la situazione tornerà normale
seagull
Membro
seagull
Sarà fondamentale cambiare il meno possibile la rosa attuale: non a caso molte squadre che pensavano di rifondare o rivoluzionare panchine e rose, stanno tornando sui loro passi.

Non ci sarà tempo, specialmente per noi, per integrare eventuali nuovi arrivi.

Una riflessione a parte, naturalmente, andrà fatta sulla situazione di Ilicic.
MAJA3
Membro
MAJA3
Concordo terrei PESSINA che già conosciamo ed è duttile, un esterno (a me piace Muldur Sassuolo)ed un difensore centrale.
Massima Fiducia in Sartori e Staff
Pablo79
Membro
Pablo79
X noi che saremo impegnati fino alla fine di agosto, più tardi comincia più tempo abbiamo x ricaricare pile
Brasa
Membro
Brasa
Ma tanto il 90% della nostra rosa sarà convocata in nazionale... si riposeranno comunque poco o nulla
Barbie
Membro
Barbie
sono in programma delle partite tra un mese circa, il 3 Settembre,
è ridicolo,
devono cambiare qualcosa per forza di cose.
erano programmi pre covid.
le squadre maggiori impegnate nelle coppe,che sono poi quelle che danno i calciatori alle nazionali penso che si faranno sentire, giustamente.
lucanember
Membro
lucanember
La Fifa e l'Uefa non cambiano nulla, si giocherà tra campionati, coppe e nazionali ogni 4 giorni circa ma non x un mese....ma per 9 mesi!!!!
Può succedere di tutto, prevedo crolli fisici in primavera
MAJA3
Membro
MAJA3
Se sono amichevoli possono anche Non convocare di concerto con le società e giocatore
Fork87
Membro
Fork87
Sarà un campionato anomalo. A maggior ragione credo servirà una rosa non proprio cortissima e di grande qualità. Servono sforzi per tenere il gruppo e magari anche qualcuno dei nuovi, penso Tamezè come potremmo tenere Pessina vista anche la particolare situazione di Ilicic che sta spingendo il Mali e Pasalic sempre più davanti.
farabundo
Membro
farabundo
la cosa più logica sarebbe iniziare ad ottobre visto questo campionato che sta finendo leggermente anomalo.

togliere la pausa di natale e infilarci 2-3 turni infrasettimanali in più
ghe òl mia nà sciensa
Brasa
Membro
Brasa
Eh ma tanto i giocatori delle nazionali giocano tre partite nei primi 10 giorni di settembre: quindi questi non avrebbero comunque pause. Se inizi a metà settembre forse riesci a fare una minipausa a natale
lucanember
Membro
lucanember
In Inghilterra e Spagna partono il 12....al massimo qua puoi partire il 19 o 26 settembre....se vai oltre non hai giorni x inserire giornate
farabundo
Membro
farabundo
abbiam giocato ogni tre giorni per un mese e mezzo e non è morto nessuno.
se anche giochi ogni tre giorni in tre settimana spalmate su nove mesi non è un dramma
Dani1907
Membro
Dani1907
Infatti..Ma perche' non si puo' tornare a giocare nel periodo natalizio?perche' dei bambini viziati devono andare una settimana al caldo delle Maldive?Giochiamo anche nel periodo natalizio e risolviamo il problema.In Inghilterra mi sembra che da sempre e' cosi...E se si potra' tornare allo stadio, il Natale sara' ancora piu' bello..come lo scorso 22 dicembre ...Atalanta Milanmerda 5 0
lucanember
Membro
lucanember
Non è così semplice, le coppe europee partono ad ottobre ed i gironi sono compressi in 2 mesi, nazionali, coppe nazionali....se capita il rinvio di una partita difficile trovare slot liberi....sarà una stagione massacrante, senza preparazione e giocare x 9 mesi ogni 4 giorni....rose ampie, sarà dura x tutti
Tony1907
Membro
Tony1907
E sospendere per un anno la coppa Italia?
Brasa
Membro
Brasa
Io notavo solo come un inizio a ottobre non darebbe comunque modo di staccare ai giocatori impegnati con le nazionali: credo che una settimana a natale possa essere utile per prendere un po' di fiato, saranno anche viziati ma non sono dei robot