Secondo me….

28-11-2020 09:09
44 C.

Secondo me, per essere riusciti ad arrivare dove sono, sia Percassi sia Gasperini sia il Papu (e ci metto pure Sartori di fianco) sono dei veri folli. Di quelli che se ci passi una serata insieme te la ricordi tutta la vita.

Secondo me questo quattro sanno benissimo cosa vogliono: vogliono il triplate, vogliono la coppa Italia, lo Scudetto, la Champions League e l’Europa League pure se si può.

L’unico ostacolo è il destino.

Perché per il resto, come Uomini hanno tutti quanti ampiamente dimostrato di valere questi traguardi.

Dopo la vittoria per 2-0 a Anfield i valori sono ormai chiari.

C’è solo una cosa che può essere di ostacolo: che un manipolo di fuoriclasse di questo livello sia cascato a Bergamo anziché a Milano, Barcellona, Monaco, Madrid o Parigi.

È una congiunzione astrale unica nella storia. È come il piede sinistro di Diego Maradona.

Di fronte a un fenomeno di questo genere occorre cambiare totalmente il modo di ragionare.

Questi se hanno l’appoggio totale e incondizionato della loro gente, ce la possono fare. E non si fermeranno se non troveranno il pantano del “benepensare” ad ostacolarli.

DI SOLITO la critica aiuta. Ma in questo caso non vale il “di solito”.

Se ci fidiamo e ci mettiamo nelle loro mani, vedremo cose che mai abbiamo neanche solo lontanamente sognato (e dico: una di queste l’abbiamo vista solo l’altro ieri sera).

Con gente così, non è la critica in sé che deve essere esclusa. È IL TONO che deve essere completamente rivoluzionato.

Chi pensa di essere fuori da questo gioco, chi pensa di poter “mugugnare”, è fuori luogo oggi.

Critica pure, ma fallo come se stessi parlando con uno che sta guidando a 300 all’ora la macchina in cui sei seduto al posto del passeggero.

Adegua i toni, di mugugni su come ha preso l’ultima curva non c’è nessuna utilità, perché la prossima arriverà ancor prima che tu abbia aperto bocca.

Puoi solo sostenerlo e dargli fiducia. Ormai la corsa è iniziata. Devi arrivare vivo in fondo. Forse magari anche primo. Ma se lo fai incazzare siamo morti tutti e due.

Ben venga la critica: ma tu ti metteresti a criticare la scelta delle scarpette del pilota mentre stai facendo un giro a Monza a 300 all’ora? No. E basta.

Ecco. Io la vedo così. E per questo a mio parere la frase “chi mugugna non è atalantino” è corretta.

Perché chi mugugna non ha capito bene quello che sta succedendo qui.

Poi fate voi.

francesco64

Bookmark(0)
3
1

By marcodalmen
marcodalmen

44
Inserisci un commento

Please Login to comment
31 Albero dei commenti
13 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
33 Autori
moreto95Frankpag66deaClaudiopaul70Samu15 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
95Frank
Membro
95Frank
Bonnes: "... a Liverpool abbiamo giocato senza centravanti"

Sulla carta SI. In realta' NO.

Se ti vai a rivedere la partita nell'articolo appena postato "La notte magica di Anfield", ti accorgerai che UN centravanti c'e' SEMPRE stato, eccome!

Nel Total Football (inutile andare a cercare nell'edizione itaGliana di Wikipedia perche' NON c'e' nulla) il "centravanti" puo' essere "UNO SPAZIO" che, a seconda dei "movimenti". diversi giocatori possono occupare a turno, "disorientando le difese avversarie" (Ilicic, Gomez, Pessina, Gosens, ecc.).
moreto
Membro
moreto
pag66dea
Membro
pag66dea

Criticare o dare un parere è un diritto sacrosanto, è semplicemente il modo di farlo o di cercare di imporre le proprie idee. Un esempio semplice mi da lo spunto l'articolo, ( che condivido ) pensate di avere un Porsche, gomme Michelin, perfetto, che da anni vi da soddisfazioni. Poi la Pirelli inventa una gomma che secondo loro è fenomenale, uno ha il diritto di scegliere la Pirelli con tutti i rischi, ( tenuta di strada ) altri che preferiscono tenere la Porsche perfetta. Ma quelli che cambiano non hanno il diritto di rompere il cazzo. e soprattutto di imporre le proprie idee, dando del bollito alle Michelin o del rimbecillito alla Porsche. Perciò, cambiate macchina datemi retta.

95Frank
Membro
95Frank
Claudiopaul70: ".... e' ovvio che Percassi si riferisse a quei 4 rompicoglioni con la vita triste che non perdono occasione di rompere il cazzo dopo ogni sconfitta per venire qua a dispensare presunte competenze calcistiche quando invece forse e dico forse hanno allenato i pulcini del Bottanuco ....."

Premetto che condivido completamente il senso del tuo commento.

Ma siamo proprio sicuri che "quei 4 rompicoglioni" fossero l'obiettivo del Presidente?

catamente).
95Frank
Membro
95Frank
Se fai una semplice riflessione, l'essenza delle critiche piu' feroci riguardava Gasperini che si ostinava a far giocare Ilicic (in particolare).

Volevano vedere piu' a lungo in campo, tra gli altri, Miranchuk ...

Io penso che Miranchuk sia bravo, ma che abbia assimilato soltanto una piccola parte dei nostri tantissimi "movimenti" (5-10% al massimo) che invece Pessina conosce benissimo e l'ha dimostrato a Liverpool, occupando molto spesso anche la "casella" del centravanti, oltre a TANTE altre.
95Frank
Membro
95Frank
Ora, sappiamo TUTTI che, attorno al calcio, "gira" tanto denaro ........

Provvigioni, commissioni, brokeraggi e simili.
Procuratori, mediatori, sponsorizzatori, talent scouts e simili.

Potrebbe esserci qualcuno (NON necessariamente "tifoso" Atalantino) che ha l'interesse a far si che Miranchuk (tanto per fare un nome) SI VALORIZZI PIU' VELOCEMENTE (giocando di piu', e il piu' presto possibile)?

La mia e' una semplice DOMANDA perche' IO NON SO IN REALTA' NULLA.

Pero', fare delle domande e' lecito, cosi' come e' lecito criticare (educatamente).
Claudiopaul70
Membro
Claudiopaul70
Io credo che quei 4 rompicoglioni non abbiano obbiettivi ma siano solo dei rompicoglioni...e fastidiosi in quanto tali
chile54
Membro
chile54
michi1907
Membro
michi1907
Bravo Francesco
Sempre un piacere leggerti
Claudiopaul70
Membro
Claudiopaul70
Si sta parlando del niente, e' ovvio che Percassi si riferisse a quei 4 rompicoglioni con la vita triste che non perdere occasione di rompere il cazzo dopo ogni sconfitta per venire qua a dispensare presunte competenze calcistiche quando invece forse e dico forse hanno allenato i pulcini del Bottanuco, con tutto il rispetto per l'allenatore del Bottanuco!! Personalmente ne ho identificati un paio che fanno solo quello di mestiere, mai un commento su un qualsiasi post...solo ed esclusivamente rompere le palle a gente ( come noi tifosi) già incazzata per la sconfitta, un po' come fa il pieralbino quando si parla di malattie/carestie/ bombe nucleari etc etc!!
Il toner ha fatto benissimo e non bene, abbiamo vinto a Liverpool...ripeto ABBIAMO VINTO A LIVERPOOL!!! Chi sa fare di meglio si faccia avanti sennò abbia almeno la pazienza di aspettare almeno fino a fine gennaio quando avremo più chiaro tutto, qualificazione Champions, Coppa Italia e posizione in campionato
Samu15
Membro
Samu15
Sono spesso d'accordo con te, ma non posso pensare che il Presidente corra dietro agli stati d'animo di 4 frustrati... Ti ricordi le dichiarazioni del Gasp sul mercato triste??? Come peso specifico, sarai d'accordo con me che valevano 1000 volte queste lamentele. Eppure allora non ricordo sue dichiarazioni pubbliche. E secondo me fece molto bene a non farle. Per questo stavolta sono rimasto sorpreso (non tanto dal discorso in generale - impeccabile - quanto dalla frase finale sul patentino di atalantinita').
Detto questo penso, per quanto mi riguarda, che si possa anche voltare pagina e urlare ancora più forte: FORZA ATALANTA!!!
Claudiopaul70
Membro
Claudiopaul70
Non credo stia dietro a 4 frustrati ma ogni tanto la voce il padrone (quello bravo) la deve fare sentire, così come si era fatto sentire con Gasperini lunedì o martedi
ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU
Abbiamo toccato l’apice della storia atalantina Tutto il resto è fuffa Ognuno con educazione può pensare e dire quello che vuole Ci fosse unanimismo i siti morirebbero
Jerry Garcia
Membro
Jerry Garcia
condivido, commento da grande tifoso
grandeivan
Membro
grandeivan
Seguo la Dea da quasi mezzo secolo: se c'è da criticare perché non farlo ? Siamo esseri viventi, dotati di un cervello, anche se fanatici e innamorati follemente.
Sono quindi parzialmente d'accordo con quanto scritto: se la Dea un sabato sera si presenta con l'abito rosso scollato e mi mette le ballerine, permettimi, di sottolineare la lecita stonatura; questo non cambierà assolutamente il mio amore per lei...
95Frank
Membro
95Frank
Ciao Grandeivan, penso che tu e Francesco64 stiate parlando di due cose completamente diverse.

Ovvio che il tifoso ha il diritto di criticare ed esporre le sue opinioni.

Non altrettanto ovvio il suo diritto ad offendere, magari travisando anche le cose.
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Ribadisco i complimenti per la bellissima metafora gia espressi nella collocazione originale
primieroneroblu
Membro
primieroneroblu
Francamente questa liturgia di complimenti senza ammettere nessuna critica mi pare da regime sovietico ..dovremmo essere tante marionette lobotomizzate che hanno gli stessi pensieri ?

L insulto e’ diverso dalla critica ma parlando così il presidente ha unito le due cose

A me pare di non aver letto offese qui nel sito
Samu15
Membro
Samu15
Io non sono tanto d'accordo... e sta scrivendo uno che non ha postato nessun commento dopo Cesena o dopo Napoli o la Samp (mentre ho fatto i complimenti dopo Anfield).
Se un pilota che va a 300 all'ora va a sbattere perché c'è uno in parte che mugugna forse l'ha sbagliat mester... Chi ti manda veramente a sbattere sono i tuffi degli Immobile, dei Chiesa, l'arroganza di certi arbitri e designatori che con altri diventa sudditanza... Queste cose possono avere un grosso peso specifico su una stagione più che i mugugni (almeno finché rimangono mugugni).
Ciò detto: FORZA ATALANTA!!!
ReMo
Membro
ReMo
Ricordo di aver visto, al fine di cancellare larghi vuoti nelle tribune, il collocamento di sagome umane cartonate. Un modo triste di nascondere il vuoto con il niente, perchè
mancavano la vita e la reazione, l'approvazione entusiasta o delusa.
L'acerrima diatriba di questi giorni poneva il focus esattamente su questo.
Meglio un pubblico ibernato, pagante e sempre accondiscendente od uno che esprime i propri umori, delusi od entusiasti, ma sempre impostati al rispetto delle persone ed al diritto di poter esprimere il proprio punto di vista ?
Questo parrebbe essere il problema, anche se, a mio modesto avviso, lo ritengo insussistente.
Con buona pace di tutti.
diegobg
Membro
diegobg
Io sono sempre poco critico. Ma non mi da fastidio leggere commenti anche critici... Certo a volte qualcuno va un po’ oltre. Ma in questo periodo ci manca a tutti lo “sfogo” allo stadio, al bar, con gli amici, dove a caldo imprechi liberamente. Certo leggere qualcuno che invita a mandar via tutto, altri che chiedono a Gasp di farsi da parte...ecco, quello mi da fastidio. Ma devo dire è più in altri ambienti (vari gruppi Facebook) che qui dentro. E poi c’è una parte della stampa che così come ci ha osannati,non vede l’ora di vederci tornare “al nostro posto”...
Fartur
Membro
Fartur
In linea di massima, le critiche sono accettabili se vengono fatte da coloro che parlano per cognizione di causa dall’alto di esperienza diretta sull’argomento o per conoscenza approfondita dei fatti.
In tal caso sono costruttive perché pertinenti, su cui riflettere ed elaborare.
Se si critica senza un minimo di logica solo per .........., a mio parere non vale nemmeno la pena di perdere tempo a leggere o ad ascoltare.
Un solo esempio
In questo periodo i professionisti della critica a tutti i costi su ogni argomento, sono diventati tutti esperti virologi e parlano di Covid 19 come fosse materia di loro dominio assoluto.
La considerazione va data a chi la merita.
PONCHIA
Membro
PONCHIA
Secondo me i discorsi sul modo di criticare, o di tifare, lasciano il tempo che trovano. Li trovo banali.
Pensate che quando perdiamo Gasp non critichi (o mugugni con) Depaoli per una sovrapposizione sbagliata? O Ilicic per un tacco inutile? O Malinovski per una sceneggiata a metà campo?
O ancora che Percassi a volte non la pensi diversamente da Gasp?
E Gasp da Percassi?
E Gomez quando il passaggio di Robin è fuori misura?
E Duvan quando è libero e Luis non gliela passa?

Dai... i tifosi sono parte importante della squadra. TUTTI sappiamo che i livelli raggiunti sono stratosferici e certificano competenze e qualità di tutte le componenti. Ma come Gasp, Percassi, Sartori, Papu e Duvan è normalissimo quando si vede il breve termine criticare ed esprimere le proprie idee. Poi stracondivido che ci sono modi e modi di criticare e di essere costruttivi. Ma anche i mugugni fanno parte del gioco e il tifoso è giusto faccia il tifoso con pro e contro annessi.
PONCHIA
Membro
PONCHIA
P.S. condivido sul triplete!
Perché mugugno, critico e rompo, ma solo perché penso davvero che con "poco" possiamo competere su tutto!
Brasa
Membro
Brasa
Volevo già fare un apprezzamento al commento nell'articolo originale, complimenti perché sei riuscito a rendere benissimo l'idea di quello che stiamo vivendo a livello sportivo.
dagliStates
Membro
dagliStates
Il tifoso ha sempre diritto di criticare, ci mancherebbe. Alla fine, sena tifosi tutto il circo non starebbe in piedi e questo è il momento migliore per rendersene conto, con le porte chiuse. Però, il mio punto è: ci vogliamo trasformare in intertristi, che storcono il naso dopo 5 minuti ? Badate che l'Inter ha esonerato Gasperini dopo 0 giornate, noi ce lo siamo tenuto all'inizio quando non si vinceva. Chi ha fatto bene? Voglio poi menzionare Ilicic, perché davvero mi è dispiaciuto leggere in chat mercoledì cose del tipo "giochiamo in 10" anche dopo che aveva sfiorato il gol. Mi dispiace perché siamo ben consapevoli delle sofferenze che lo hanno bloccato, mica roba da ghiaccio e infiltrazioni. Una difficoltà profonda e psicologica che meritava più comprensione e pazienza da parte di noi che abbiamo goduto come scimmie grazie a lui, da Atalanta Milan e Torino Atalanta, giù a Valencia. Meritava più rispetto e ha avuto ragione Gasperini a insistere per farlo giocare. Alla fine, lui vede i giocatori 7 giorni a settimana, noi no. Aggiungo che Gasp quando sbaglia lo ammette. Sarà un testone e un pazzo, ma quando ha sbagliato lo ha ammesso e noi talvolta lo insultiamo come un Antonio Conte qualsiasi. Detto questo, abbiamo vinto una partita, mica la CL. Quindi testa bassa e pedalare, che il Verona è un osso durissimo. Basta con i proclami tipo triplete o scudetto. Che oltretutto portano sfiga.
unodibergamo
Membro
unodibergamo
Condivido tutto quanto scritto da francesco64
Lorenz67
Membro
Lorenz67
ti metteresti a criticare la scelta delle scarpette del pilota mentre stai facendo un giro a Monza a 300 all’ora? Aggiungerei solo che il giro lo sta facendo non con la Ferrari (e relativo budget) ma con una 500 truccata nell'officina da sapienti artigiani e che da 3 anni sta dando filo da torcere e sorpassa spesso le "Ferrari" di scuderia.
Aggiunto questo il tuo discorso e' da "standig ovation"! Molti pensano che siamo li' per caso, pensano che un pareggio in trasferta (che se la rigiochiamo 10 volte la vinciamo 9) sia sufficiente per dare del pirla, confuso, incapace al Gasp e del "ormai defunto" a Ilicic. Qui non si discute il diritto di critica (siamo un paese libero con milioni di Mister del giorno dopo...) qui si discute che si borbotta del caviale che non e' beluga e champagne che non e' dell'annata giusta quando fino a ieri abbiam mangiato polenta 'ntoca.... quindi giu' di insulti, livore, rabbia contro la propria squadra, allenatore, dirigenza... segno di un distacco dalla realta' non da tifosi.
La verita' l'ha scritta benissimo qualcuno ieri: purtroppo i social e internet sono il nuovo bar sport... con la grande differenza che il cianfarone, bigol, rompibale nei bar sport veniva sfanculato, isolato e ignorato (e doveva spesso cambiar bar o sta a ca' co la dona...) invece sui social l'anonimato li ripara da tutto quanto sopra e ciliegina sulla torta trovano sempre qualcuno che gli da' ragione con like, condivisioni, pollicini.... gonfiandogli l'ego e rassicurandolo di averci visto giusto e di essere il depositario della verita'... e questo vale per lo sport come per la politica, la musica, i commenti agli eventi quotidiani...
non ne usciremo mai purtroppo, in quanto la media dell'intellingenza (o dell'ignoranza, fate vobis) che c'e' in giro e' quella li... e dove non arriveranno crisi, virus, disastri naturali a distruggerci ci pensera' quella a segnare il nostro destino.
E se ci fate caso, che i fa casot ie' semper chei... che 20 anni fa facevano il giro dei bar alla ricerca di qualcuno che li ascoltasse e di qualche consenso alle proprie teorie.... oggi quella "benedetta" selezione naturale non esiste piu'...
moreto
Membro
moreto
LORENZO67 : le tue sono parole sante saggie e benedette !!!
Mi associo in accordo totale al tuo pensiero e a quello di FRANCESCO64
brignuca
Editor
Iniziato a leggere l'articolo mi sono stupito di quello che francesco64 stava scrivendo, il Nick lo conosco e il suo metro di giudizio è quasi sempre coincidente con il mio. Poi andando avanti mi sono trovato più in linea. Francesco non nega il diritto alla critica ma il modo con cui viene fatta. Diciamo che alla fine, per una volta, non condivido la parte da triplete per tanti motivi. Una rondine (Liverpool) non fa primavera, dobbiamo vedere se nei prossimi match quanto visto in termini di intensità e concentrazione, verrà replicato.
Solo allora potremo capire se potremo arrivare vicino (e magari superare) quanto fatto nell'ultima straordinaria stagione.
Clod1907
Membro
Clod1907
Lo scopriremo solo vivendo questa corsa a 300 all'ora senza mugugnare.
Trattenendo solo il respiro
Mauri62
Membro
Mauri62
Noi siamo L'Atalanta, sappiamo da dove veniamo e quanto abbiamo sofferto per ogni conquista sui campi di calcio. Ma noi siamo sempre stati periferia, della serie A, dell'impero, della Serenissima Repubblica di Venezia e ora di questo pittoresco casino malavitoso chiamato Italia. Però non ci facciamo calpestare proprio da niente e nessuno, vogliamo continuare a ragionare con la nostra testa, non vogliamo pensieri unici e sentirci dire da qualcuno che quello che decidono è per il nostro bene. Io preferisco chi ha dubbi rispetto a chi vive di certezze. Voglio continuare ad usare il cervello, grazie.
dagliStates
Membro
dagliStates
Voglio farti i complimenti perché questo post non è solo intelligente, è anche bello. E il "pittoresco casino malavitoso chiamato Italia" è da antologia. Applausi.
Mauri62
Membro
Mauri62
Grazie
Stetrescur
Membro
Stetrescur
Che cavolata.
La verità è che questo è un blog e non esiste solo il bianco o il nero, ma esistono tante sfaccettature e tanti caratteri e idee diversi.
Penso che qua dentro tutti amino la DEA e, fortunatamente, nel 2020 esiste la democrazia e la libertà di parola. Poi se qualcuno preferisce ancora i vari regimi e le loro regole da "tutti da una parte" è solo che un retrogrado

LA DEA SI AMA, E OGNUNO HA IL PROPRIO MODO.
giomil
Membro
giomil
Troppo zelo in questo articolo, desiderio di pensiero unico. Nella buona educazione e con rispetto, la diversità di opinioni è un arricchimento. Stop. Buona giornata atutti
Tony1907
Membro
Tony1907
Non sono assolutamente d'accordo: la critica in caso di partita sbagliata ci sta eccome da parte dei tifosi, il problema è che deve essere argomentata e costruttiva, non scadere quasi nell'insulto come a volte si legge. Diciamo che è un po' il prezzo da pagare per aver raggiunto certi traguardi. Peraltro, esagerando un po', in questo calcio diventato business i tifosi vengono spesso considerati clienti, bene, il cliente ha anche il diritto di lamentarsi se il prodotto non è di suo gradimento.
maurom72
Membro
maurom72
Il calcio è meraviglioso perché ogni partita fa storia a sé...si può pareggiare con lo Spezia, perdere con la Samp o vincere a Liverpool...calma e godiamoci i momenti
Absinto
Membro
Absinto
Guarda, come non è stato il 5 a 0 dell'andata a farmi disperare perché loro sono partiti a razzo e noi non siamo scesi in campo (stile napoli), non è il 2 a 0 a Liverpool a farmi pensare che possiamo vincere la coppa del nonno perché noi abbiamo fatto la partita perfetta e loro non sono scesi in campo.
Inoltre in questo avvio abbiamo visto partite in cui siamo scesi in campo ma non abbiamo giocato bene come al solito.
Questi sono i fatti e a dirlo sono gli opinionisti non atalantini ma anche i tifosi senza paraocchi non possono non averlo notato.
Poi che per quello che sono la nostra storia e le nostre possibilità non possiamo che leccarci i baffi comunque. Ma sono proprio le partite come quella di liverpool a far si che si critichino le prestazioni tipo spezia. Non si può essere sempre al top fisico e mentale visti gli impegni molto ravvicinati quest'anno ma i tifosi pur capendolo sono da sprone per la squadra, se ha le palle....e i nostri le hanno.
Paul63
Membro
Paul63
Non offenderti ma forse è il caso di tornare sul pianeta Terra. Abbiamo vinto, bene, ad Anfield con la squadra ben in palla e concentratissima. Onore ai leoni di Anfield, che hanno affrontato un Liverpool ..... beh bastava leggere la formazione per capire che si poteva e doveva tentare il colpaccio. E così è stato. Bravissimi, ineccepibile.

Liverpool: ha giocato con ben 9/11 dei titolari di cui due 19enni. Loro se non si bevono il cervello hanno già passato il turno, noi le dobbiamo vincere tutte, sopratutto quella con i Lancieri. E questo ci riporta sul pianeta terra ..... dove alterni uno Spezia (e giù critiche e insulti .... ho letto a sufficienza) ad un Liverpool che ti ha ridato la carica.

Speriamo bene, a me francamente tutti questi alti e bassi, giocatori che sono stati acquistati per essere messi nel congelatore, quelli che avrebbero dovuto, anzi dovrebbero farti fare quel salto in più, in avanti.

Ad oggi vedo incostanza, e questo, personalmente non mi piace. Come giustamente dice Otis, esistono partite che porti a casa in 30 minuti .... e poi fai giocare i nuovi, gli innesti. Ma questo al momento è solo una mia insperata richiesta.

Ora e sempre FORZA DEA !!
madonna
Membro
madonna
In parte d'accordo. Non siamo gli scarponi dell'andata con il Liverpool ne fenomeni dopo aver fatto quello che abbiamo fatto mercoledì.
Cioè secondo me non siamo al loro livello ma nemmeno poi così tanto sotto.
Per il resto la mia idea è che prima di scendere in campo con l'Atalanta i nuovi devono,più che assimilare gli schemi , tirar fuori la grinta necessaria per stare in questa squadra. Crederci.... crederci... crederci.... perché qui succedono cose mai viste!!
Devono essere onorati di imparare stando in panchina e poi quando SICURAMENTE sarà il loro momento dovranno tirare fuori TUTTO!!!!! Qui si gioca ancora sullo 5-1 a favore del city o sul 5-0 sul Milan.
Qui si corre.........
pigmalione
Membro
pigmalione
"NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA"-GLI SOPRA CON LA MACCHINA
trovatore
Membro
trovatore
Hai detto bene....secondo te.

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.




I NOSTRI SPONSOR
INTERNO


Avviso ai naviganti by Albo
24-01-2021 20:30
2






Gosens salta la Lazio
24-01-2021 16:22
16