Tra passato e futuro

27-12-2021 04:44
5 C.

Del passato ci si ricorda sempre, nella vita. Lascia ricordi piacevoli o meno ma sempre presenti nella nostra memoria.

L’Atalanta si appresta ad entrare nel suo 115^ anno di vita, quindi di ricordi è in grado di suscitarne a montagne.

Su quelle montagne (mi piace pensare alle nostre Alpi Orobie) ha effettuato scalate e discese, spesso vertiginose. Soprattutto le discese, nei pantani della Serie B o addirittura nell’infausta ma vincente stagione in C, le ricordano in tanti perché tutte sofferte, tutte vissute con il pathos e con sana consapevolezza.

Vedere i nostri colori in giro per l’Italia in impianti piccoli, modesti o dal passato glorioso ma scoloriti dal tempo non ha minato la passione. Poi i capitoli, sporadici, fuori dai confini nazionali. I primi timidi tentativi nella coppa dell’Europa Centrale (meglio conosciuta come Mitropa Cup), nella Coppa delle Coppe oggi relegata agli archivi ma che tanti ricordano ancora come una splendida cavalcata rappresentata plasticamente  dal contropiede di Aldo Cantarutti nella notte di Lisbona.

Le salvezze sofferte, i tanti giovani lanciati, una Coppa Italia vinta quando esisteva solo il bianco e nero che ci rilascia un caldo pomeriggio di giugno del ’63, solo sfiorata nuovamente nonostante i recenti tentativi.

E poi la nostra “casa” che nel tempo si sta trasformando sotto i nostri occhi accogliendo nuove generazioni che stanno crescendo sotto il culto di una Dea bella e vincente.

E poi, il prima ed il dopo di un ciclo che ci ha portato sulle vette inesplorate dell’Europa che conta: non una ma tre volte!

Partite solo immaginate dalla piu’ fervida fantasia si sono materializzate sotto i nostri occhi permettendoci di scalare anche un ranking europeo che fino a dieci anni fa era pura utopia. Averle vissute parzialmente senza la presenza dei tifosi è stata l’ennesima sorpresa di un destino beffardo che ci ha privato di tante emozioni dal vivo.

Poi l’essenza del calcio, ovvero realizzare gol. In questi ultimi anni è diventato qualcosa di concreto e sostanzioso, nonostante non si sia mai stravolto il canovaccio della sportività, neppure con gli avversari piu’ deboli. Una sana consapevolezza di possedere un bagaglio tecnico di assoluto livello, ricordato come un mantra anche negli ultimi Campionati Europei dove molte nazionali si sono ispirate al gioco della Dea.

Il passato è ricordi, è passione, è momenti belli e momenti tristi, nella vita come per chi vede nell’Atalanta una realtà piu’ che centenaria. E’ il simbolo di Bergamo, è la squadra della città di Bergamo (recita un cartellone esposto all’uscita dell’autostrada), è vanto ed orgoglio anche quando le cose non vanno bene. Poco importa che si debba vivere in mezzo ad innovazioni tecnologiche, dettami televisivi, denaro che scorre senza senso, giocatori che vanno e che vengono.

Quando salirà il profumo dell’erba del nostro stadio e le luci si accenderanno sulle nostre maglie penseremo solo al futuro. Un futuro pieno di emozioni, perché il cuore, ne sono sicuro, palpiterà. Forse l’unica nota meno bella è il desiderio, a volte fuori dal realizzabile, di vincere sempre. Io la chiamo “sindrome da lotteria di Capodanno”, ovvero di chi vince tanti milioni dopo una vita di povertà: spesso non sa adattarsi alla nuova realtà e non riesce a gustarne le opportunità che la vincita offre. Preferisco vedere il bicchiere pieno a tre quarti (come ci ha offerto la squadra in questi ultimi anni) e pensare che se si vincerà sarà festa, ma il carattere bergamasco ce lo insegna: in caso di sconfitte domani ci tiriamo su’ le maniche e si riprende piu’ forti di prima.  Buon anno nuovo! Buona Atalanta!

Giuseppe De Carli

Bookmark(0)
0 0 votes
Article Rating

By staff


Iscrviti
Notifica di
5 Commenti
Nuovi
Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Oscar1962
Oscar1962
27 Dicembre 2021 15:42

Ottimo articolo.
Specie nella chiosa sulla nota meno bella. :clap: :clap:

maurom72
maurom72
27 Dicembre 2021 10:48

Secondo tempo di Atalanta Ofi Creta, gol di Garlini al vecchio Comunale, folgorazione e nascita di un amore sempre più grande… :dea: :dea: :dea: :dea:

Mapi-BA
Mapi-BA
27 Dicembre 2021 10:30

Bello questo articolo, cuore e semplicità bergamaschi.
Devo solo aggiungere una cosa. È vero, l’Atalanta è il simbolo di Bergamo.
Ma a poco a poco sta scavalcando la cinta delle Orobie per conquistare territori fino a poco tempo fa inesplorati. Non è più solo la squadra di Bergamo ma sta raccogliendo stima e simpatia in tutta Italia e anche fuori Italia, fra quelli che amano veramente il calcio.
Spero che i bergamaschi non si dispiacciano se anche nel profondo sud c’è chi tifa per la dea!!
:dea02:

Magallanes_79
Magallanes_79
27 Dicembre 2021 10:41
Reply to  Mapi-BA

Macché dispiaciuti. Semmai orgogliosi!

dagliStates
dagliStates
28 Dicembre 2021 03:10
Reply to  Mapi-BA

Un atalantino che si dovesse dispiacere per l’esistenza di altri atalantini ovunque del mondo, sarebbe semplicemente una contraddizione in termini. W l’Atalanta ovunque e sempre! E te lo dice uno che vive molto più a sud di te :brinda2:

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.




WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
11
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x