05-09-2018 09:10 / 37 c.

Risultati immagini per volare

Nessuno ha giocato tanto come l’Atalanta in questo avvio di stagione: nove gare (di cui una trascinata fino ai rigori), 840 minuti di calcio vero in soli 39 giorni, con annessa pressione, nella canicola di agosto.

 Anche per questo, dopo l’inattesa sconfitta casalinga contro il Cagliari, il tecnico Gian Piero Gasperini ha deciso di concedere tre giorni di riposo ai suoi, per staccare la spina fino a giovedì quando i nerazzurri riprenderanno a lavorare nel centro sportivo di Zingonia a ranghi ridotti. Senza dodici giocatori convocati dalle nazionali maggiori e da quelle under 21. Una pausa necessaria dopo due mesi con il gas spinto a tavoletta, dal 4 luglio, giorno del raduno, fino a domenica sera in cui è arrivata la prima sconfitta stagionale, con la bestia nera Cagliari, che negli ultimi due anni ha battuto la Dea 4 volte su 5. Anche se questa  sconfitta è sembrata figlia della notte maledetta di Copenaghen che ha tolto ai nerazzurri il sogno europeo inseguito per tutto il mese di agosto, superando i turni preliminari con Sarajevo e Hapoel Haifa. Con un tour de force da sei partite in altrettante settimane, oltre 10mila km di viaggi in giro per l’Europa, intersecandosi poi con l’avvio del campionato.

Per cui la battuta d’arresto contro il Cagliari va letta anche in questo senso: con la spia della riserva accesa l’ossigeno ha faticato ad arrivare su fino al cervello. «Abbiamo giocato una gara di generosità ma non di lucidità, una gara farfugliata in cui abbiamo smarrito quell’identità di squadra che deve essere la nostra arma migliore», ha sentenziato Gasperini consapevole che i suoi hanno dato tutto quello che potevano. La pausa servirà per recuperare gli acciaccati Toloi e Palomino, la cui assenza in difesa si è sentita contro il Cagliari, per migliorare la condizione di uno Zapata ancora non al meglio e per cominciare a rivedere Josip Ilicic. Lo sloveno sarà una sorta di acquisto in corsa per la Dea, cui sono mancati i suoi gol e le sue giocate spesso decisive. Con lui in campo a Copenaghen le cose avrebbero potuto andare diversamente.

 fonte ilgiorno.it    Fabrizio  Carcano 


di Marcodalmen




  1. Jimmiilfenomeno -
     05/09/2018 alle 21:30
    Ilicic è un grande giocatore che da un valore aggiunto a questa squadra.
    Che con lui in campo saremmo passati in el non ne avremo mai controprova
    Io dico: pazienza ragazzi, questa squadra è  forte con un allenatore coi fiocchi in 37 anni di Atalanta non ne avevo mai vista una così importante sia per qualità Che per quantità della rosa.
    Non lasciamoci prendere dal panico per due risultati negativi( seppur pesanti emotivamente)
     
    Quando si parla di Dea sono un ottimista cronico ma mai come quest' anno sono convinto che ci siano i presupposti per fare qualcosa di straordinario
    A maggior ragione senza ( purtroppo) impegni europei
     


  2. Ha già detto tutto l'ottimo Carcano con la consueta lucidità, accentuata dal fatto di non avere una visione distorta dalle lenti del tifo (o dell'astio), di cui purtroppo molti suoi colleghi sono affetti. 
    Sicuramente tra i migliori giornalisti italiani, nonchè scrittore di vaglia.
    Da tifoso mi prendo la libertà di dissentire solamente sulla forma dubitativa della chiusura dell'articolo: con Josip in campo a Copenaghen (e a Reggio) le cose sarebbero sicuramente andate diversamente...
    Bepi ti aspettiamo! La tua assenza ha accresciuto la consapevolezza della tua importanza!
    P.S. Fabrizio, cerca di non farmi troppo incacchiare il Vate in conferenza stampa  ultimamente è già frizzantino di suo senza ulteriori stimoli esterni!


  3. SergiodeBrusa -
     05/09/2018 alle 13:40
    Per il poco che ho visto giocare Rigoni , non lo ritengo in grado di fare le veci di Ilicic,  giocatore molto diverso piedi educati , buona rapidità, ma l estro , la classe, la personalità, la prestanza  fisica  e le giocate di josip non possiamo certo chiederle all argentino.   Lo sostituirà con altre caratteristiche ovviamente. 


  4. Assolutamente si, giocatore una spanna sopra gli altri a parte il Papu..per classe, visione di gioco, esperienza e intelligenza calcistica. Ci manchi come il pane Josip, torna più forte di prima!


  5. Anche oggi diffusione di false notizie sul forum
    Complimenti
     


  6. Sicuramente è un arma in più per la squadra, per scardinare le difese arroccate è essenziale. Ma giustamente non facciamone un alibi se con il Copenaghen e Cagliari abbiamo toppato senza di  lui. Ma speriamo rientri presto perché una freccia al nostro arco, manca. 


  7. chi può dirlo.....


  8. Sarebbe grave dipendesse solo da Ilicic


  9. Ilicic grandissimo giocatore..quando è in palla cambia le partite con le sue giocate e sono d'accordo che con lui in campo probabilmente saremmo ai gironi..però..2 anni fa Ilicic non c'era eppure siamo arrivati quarti..e la qualità della rosa non mi sembra inferiore a quella..personalmente Pasalic lo ritengo un buon giocatore..così come lo sarà Rigoni quando assimilerà il metodo del Gasp..dobbiamo sistemare le fasce ma Castagne è decisamente in rampa di lancio e a sx Gosens e Ali non sono forse ai livelli di Spina ma nemmeno così scarsi da farlo rimpiangere..in difesa col Cagliari mancavano 2 pilastri..tutto questo per dire che,si Ilicic serve è importante ma pure senza possiamo essere competitivi..
    ..dai Dea dai..








    • RonCalex: ".....Ilicic grandissimo giocatore ... quando è in palla ...."
       
      Non potrebbe essere che quando ti sembrava "non in palla", in realta' stesse gia' male, ma stringesse i denti per fare comunque il meglio possibile? .......


      • Frank....mia moglie non si tira le seghe mentali che ti tiri tu....


        • Xanco75 
          Complimenti a tua moglie.
           
          Per mia esperienza personale, le mogli sono spesso piu’ intelligenti dei rispettivi mariti.


      • "Quando è in palla" nel senso che essendo un giocatore di una classe superiore alla media,era in grado di fare cose straordinarie..vedi Dortmund,Torino,Verona ecc ecc..quando giocava meno bene era un giocatore normale,potenzialmente in grado cmq di fare la giocata risolutrice ma assolutamente normale..il "non in palla" l'hai aggiunto tu e non ne capisco il motivo..poi se stesse o meno già male a me non è dato a sapersi,ma propenderei per la seconda ipotesi..ma pure qua non riesco a capire il nesso del discorso..anche perchè mi stai forse dicendo che è un'infezione che si trascina dall'anno scorso?..che non è un'Infezione?..ma che stai a di???
        ..dai Dea dai..





      • Ma se il campionato scorso ha fatto un sacco di gol? Non era in palla perché si è infortunato con la nazionale. Punto. Poi che ogni tanto non scenda in campo mentalmente è un altro discorso. È stato ripetuto un sacco di volte da Gasperini che lui, insieme a Gomez, si stava allenando benissimo, poi è capitata la sfiga dei denti. Ma ub mese e mezzo fa, mica a gennaio. 


        • Cate: ".... Poi che ogni tanto non scenda in campo mentalmente è un altro discorso".
           
          E' veramente "un altro discorso" o, in realta', stava male, ma "stringeva i denti per fare comunque il meglio possibile? ....... " (naturalmente incompreso)?
           
          L'infortunio in nazionale riguarda soltanto un breve periodo che io non considero neppure.
           
          Io mi riferivo a quelle che tu (e moltissimi altri) definite come "non discese in campo mentalmente".
          Ora che so che NON stava bene, lo apprezzo ancora di piu' perche', sicuramente, in quelle partite, stringeva i denti e andava avanti .....
           


          • Si Frank, ma lui è malato, o comunque ha dovuto sottoporsi ad antibiotico, a partire da metà luglio (o giù di lì). Prima non aveva niente, e dato che da inizio ritiro a fine luglio abbiamo giocato soltanto amichevoli, non vedo come sua possibile dire che non fosse in campo mentalmente perché stava male. Comunque lungi da me dire che lui non si impegni, perché l’anno scorso ha quasi sempre mostrato grande abnegazione.


            • Cate: “…. Ma lui è malato, o comunque ha dovuto sottoporsi ad antibiotico, a partire da metà luglio (o giù di lì). Prima non aveva niente”
               
              Penso che abbiamo lo stesso intento (io stravedo per Ilicic, e mi ha sempre dato un po’ di fastidio anche chi scriveva soltanto che qualche volta “non era in palla”).
               
              Probabilmente sono io che ho frainteso quello che hai scritto tu, oppure non sono riuscito ad esprimermi chiaramente.
              Considerato l’argomento, penso sia meglio non elaborare oltre.
               
              Comunque, io leggo sempre con molto interesse quello che scrivi tu.


              • La prossima volta prima di scrivere un commento te lo giro a te in modo che se le parole non sono appropriate tu le possa correggere almeno non avrai da ridere successivamente..va bene maestro,la cosa così la può aggradare??


  10. dipende dalla voglia che hanno di giocare a Bergamo sia Rigoni che Pasalic


    • Dubito che vogliano fare un anno in panchina o in tribuna rinunciando perlomeno a mettersi in mostra per cercare di spiccare il volo verso qualche squadra più blasonata (ove mai non gli entrasse in circolo l'atalantinità inside, il che può anche essere ...) solo perchè non disputeremo i gironi di E.L.


    • Ma che commento del cavolo.....Non credo siano qui a fare gli spaventapasseri, hanno una loro carriera da costruire e in qanto a motivazioni sono in ITALIA ed è una vetrina importante per mettersi in mostra....
      Per quale motivo dovrebbero giocare sottotono...???
      Anche perchè con il Gasp se sgarrano o mancano d'impegno semplicemente faranno fatica, ma sono sicuro che non si risparmieranno e ci daranno entrambi una grossa mano...


      • beh,non credo proprio che uno con gasperini non si impegni,visto che il suo destino è chiaro:no impegno=panca o tribuna.


        • "dipende dalla voglia" perchè l'altra sera non ne avevano .. non ne avevano per niente ..
           un episodio isolato ? .. chi lo sa, abbiamo poche controprove ..
          tutti qua sottovalutano sia la ENORME, ed IMPREVISTA, delusione della eliminazione , sia il fatto che sono qua DI PASSAGGIO  , e già a Gennaio potrebbero liberarsi ..


          • L'altra sera la partita non faceva testo per molti motivi, e la non voglia palesata poteva tranquillamente essere figlia di una naturale delusione come della fatica psicofisica accumulata un po' da tutta la squadra che non è girata nel suo insieme, non solo loro due. Se guardiamo solo quella partita bisognerebbe desumere che ce n'erano la metà scoppiati e l'altra metà svogliati, e credo che siamo tutti d'accordo che non possa essere così.
            Sul fatto che a gennaio possano liberarsi dubito molto pur non conoscendo (come peraltro presumo sia anche per te) i dettagli del contratto, ma non trattandosi di prestito secco ma con diritto di riscatto credo che la scelta spetti unicamente all'Atalanta, nè quindi al giocatore o men che meno alla società proprietaria del cartellino.


            • così svoglliati ho visto solo loro due .. nessun accenno di pressing. poche corse , quasi sempre camminavano .. gli altri almeno ci provavano e si sono impegnati


  11. JackSeriate74 -
     05/09/2018 alle 10:47
    C'è bisogno di tutti. Ilicic compreso, giocatore per cui personalemtne stravedo, ma siamo alla 3° giornata di campionato e abbiamo segnato 7 reti, tolto il Copenaghen e il Cagliari (2 partite differenti) non mi sembra il momento di preoccuparsi.
    Certo Josip contro difese arroccate è capace di inventarsi giocate che spaccano la partita e ripeto è un giocatore di classe assoluta e non solo per l'Atalanta.
    Date tempo ai vari Zapata e Rigoni ma anche a Pasalic di entrare nella filosofia di gioco del Gasp e in condizione, e avremo un attacco di tutto rispetto a dir poco.
    Bisogna pazientare e i risultati arriveranno.


  12. sicuramente per fare le magie l'Atalanta ha bisogno del suo illusionista... ma tant'è, la salute prima di tutto !!!


  13. Il suo contributo avrebbe certamente giovato alla squadra in questo periodo di assestamento tra nuovi che si devono ambientare e condizione fisica problematica, in particolare avrebbe potuto essere cruciale con una squadra rognosa come il Copenaghen. Ad ogni modo la squadra ha dimostarto che se sta bene può sopperire anche ad una mancanza così importante grazie alla sua straordianria organizzazione di gioco: speriamo che la sosta aiuti da questo punto di vista.


  14. Come dicevo in altri commenti, per quanto un po' altalenante, sicuraente è più killer di altri nostri giocatori, e quando vuole tirar fuori ha la personalità per essere decisivo.
    Poi abbiamo una squadra che per volare deve avere uan forma fisica incredibile, e on sol' l'apporto dei singoli.


  15. Ilicic e' il giocatore piu forte che abbiamo in rosa con il Papu ma piu' decisivo del Papu
    ovviamente senza di lui ne risente tutto l'impianto di gioco.
    speriamo che torni presto in piena forma . troppo importante per noi.
    con il Giuseppino copntro i Danesi  saremmo in Europa League adesso sicuramente.
     


  16. Ilicic è sicuramente importantissimo per noi, ma non si può caricare su di lui la responsabilità di tutta la squadra. Poi alla prima partita sbagliata che fa, e ce ne saranno, considerando anche che ha fatto un quarto della preparazione, cominciano i mugugni. Secondo me ci si aspetta troppo da lui. 


    • Cate sei giovane ma ragioni come un vecchio marpione, complimenti per le riflessioni


    • Concordo. Gli assenti dicono abbiano sempre ragione....ci vorrà tempo perché rientri al top e la sola
      classe al giorno d oggi non basta se non sei sorretto da condizioni atletiche perlomeno accettabili. A Roma abbiamo fatto un pt strepitoso anche senza di lui, non facciamo diventare la sua assenza un alibi...


      • Ciao albi, scusa ma il proverbio dice l'esatto contrario.
        Absens heres non erit.
        Ovviamente non certo adattabile alla faccenda del nostro illusionista 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.